Trump gioca con i diritti per attaccare Cuba

Il Dipartimento di Stato crea uno scenario, con il concorso della sua Missione all’ONU e all’OSA, per cercare di tendere una cortina fumogena al suo procedere come violatore abituale, quando sa che si avvicina la condanna del blocco

Juan Carrasco Martin http://www.juventudrebelde.cu

A pochi giorni da che l’Assemblea Generale ONU conosca, discuta e voti, per la 27ma volta consecutiva, la Risoluzione che condanna il lungo e brutale blocco USA contro Cuba, una “casualità” cerca ostacolarla e screditare l’isola.

Continue reading “Trump gioca con i diritti per attaccare Cuba” »

Share Button

La via al potere del fascista neoliberale brasiliano

James Petras – http://aurorasito.altervista.org

La decisiva vittoria elettorale del candidato presidenziale brasiliano di estrema destra Jair Bolsonaro ha sorpreso politici ed analisti dei partiti tradizionali di sinistra e di destra. Le possibili implicazioni per il presente e il prossimo futuro solleva una serie di domande fondamentali, sia che rappresenti un “modello” per altri Paesi o sia il risultato delle circostanze specifiche del Brasile. Proseguiremo descrivendo gli eventi e le politiche socio-economici del Brasile che hanno portato alla nascita del regime autoritario e neoliberista di Bolsonaro. Discuteremo poi se circostanze simili emergono altrove e se la politica democratica popolare anti-autoritaria sfida tale minaccia. Concluderemo valutando il futuro dei regimi di estrema destra e dei loro nemici.

Continue reading “La via al potere del fascista neoliberale brasiliano” »

Share Button

Venezuela: comunicato ufficiale

Share Button

Miglior contributo del sistema ONU

Revoca delle sanzioni contro il Venezuela

 

Il miglior aiuto che il sistema delle Nazioni Unite può dare al governo bolivariano in Venezuela è l’approvazione di una risoluzione contro gli Stati Uniti per revocare le sanzioni, economiche e finanziarie, che violano la legge internazionale e causano danni alla popolazione.
Share Button

Un condor neoliberale sull’America Latina

Elson Concepción Pérez http://www.granma.cu

Nel decennio degli anni ’70 fu l’Operazione Condor, organizzata dalla CIA e dal governo USA, la forma usata per impiantare dittature militari nelle nazioni del Sud America.

I governi democratici di quel tempo furono rovesciati e i partiti politici di sinistra, storicamente abituati a lottare dall’opposizione, non riuscirono a serrare i ranghi e ad affrontare uniti la valanga fascista che si impose e che lasciò migliaia di morti e scomparsi.

Continue reading “Un condor neoliberale sull’America Latina” »

Share Button

Il blocco non è sufficiente per farci arrendere

Ana Laura Palomino García http://www.granma.cu

Qualche giorno fa ho letto un articolo del cantautore cubano Israel Rojas, in cui commentava che l’accesso a strumenti, materiali e software per l’arrangiamento delle produzioni musicali sono alcune delle ripercussioni del blocco USA sul settore artistico dell’isola.

Le sue riflessioni mi hanno fatto vedere fino a che punto può essere dannoso l’effetto di quella parola che ci ha accompagnato per tutta la nostra vita e che lì continua, inamovibile, presente persino in contesti inimmaginabili.

Continue reading “Il blocco non è sufficiente per farci arrendere” »

Share Button

L’uso dei diritti umani come arma

Alfred de Zayas* – teleSUR – www.lantidiplomatico.it

L’uso dei diritti umani come arma ha trasformato il diritto individuale e collettivo all’assistenza, alla protezione, al rispetto e alla solidarietà, basati sulla nostra comune dignità umana e sull’eguaglianza, in un armamentario ostile ai concorrenti e agli avversari politici. Nella riserva dei diritti umani come arma, la tecnica del “nominare e svergognare” è diventata una specie di kalashnikov dilagante.

Continue reading “L’uso dei diritti umani come arma” »

Share Button

Brasile: quando la speranza non basta

Iroel Sánchez  https://lapupilainsomne.wordpress.com

Quindi, a che serve dire la verità sul fascismo che si condanna se non si dice nulla contro il capitalismo che lo origina? Una verità di questo tipo non riporta alcuna utilità pratica.

Essere contro il fascismo senza essere contro il capitalismo, ribellarsi contro la barbarie che nasce dalla barbarie, equivale a reclamare una parte del vitello ed opporsi a sacrificarlo.

Bertolt Brecht, Le cinque difficoltà nel dire la verità

Continue reading “Brasile: quando la speranza non basta” »

Share Button

Di fronte ai problema, sensibilità

Leticia Martínez Hernández

Il Presidente cubano Miguel Díaz-Canel Bermúdez, la mattina di ieri, giovedì 11, è giunto sino al municipio di Batabanò nella provincia de Mayabeque, per valutare i danni provocati dal passaggio dell’uragano  Michael, visita che, a suo criterio, è stata opportuna per analizzare la soluzione a vecchi problemi del territorio.

Continue reading “Di fronte ai problema, sensibilità” »

Share Button

Bolivia: maggiore crescita economica dell’America Latina

Il presidente della Bolivia, Evo Morales, ha assicurato che il suo paese occupa il primo luogo nella crescita economica in America Latina e il secondo in tutto il continente.

Continue reading “Bolivia: maggiore crescita economica dell’America Latina” »

Share Button

La decisione del popolo,il futuro di un paese

Daina Caballero

L’anima del Brasile è differente e questo lo riflette il duello elettorale della prima tornata di domenica 7 tra Jair Bolsonaro (che ha ottenuto il 46,03% dei voti validi) e Fernando Haddad (col 29,28%).

Ogni voto della seconda tornata di elezioni che si realizzerà il 28 ottobre sarà un attentato o un impulso per la democrazia del gigante sudamericano.

Continue reading “La decisione del popolo,il futuro di un paese” »

Share Button

Colombia, prosegue la strage di leader sociali

Il corpo del leader sociale Otto Valenzuela è stato trovato senza vita con una serie di proiettili. L’omicidio è avvenuto nell’area delle riserve amazzoniche del dipartimento di Putumayo, nel sud-est della Colombia. L’Associazione di Sviluppo Integrale Sostenibile della Perla Amazzonica, ADISPA, ha denunciato l’omicidio di Valenzuela, membro dell’organizzazione.

Continue reading “Colombia, prosegue la strage di leader sociali” »

Share Button

Un dipinto della nazione

Dal balcone della campana, circondando  il jagüey, schivando le irregolarità del terreno tra le vestigia di uno zuccherificio che esisteva, si poteva vedere il mare tranquillo rompersi soavemente  in una linea di spuma.

Continue reading “Un dipinto della nazione” »

Share Button

Coloro che hanno aperto la strada

Ronald Suárez Rivas http://www.granma.cu

Carlos Manuel de Céspedes, «il padre della Patria»

Si dice che davanti alla domanda di alcuni patrioti, su come ottenere le armi per la lotta, Carlos Manuel de Céspedes rispose fulminante “le armi le hanno loro”, cioè, i soldati spagnoli, in un appello a strapparle al nemico.

Ed in effetti, quella sarebbe stata la strategia che le forze cubane avrebbero ripetutamente assunto nella lotta che stava per iniziare, e in quelle che sarebbero giunte posteriormente.

Continue reading “Coloro che hanno aperto la strada” »

Share Button

Discurso pronunciado por Miguel M. Díaz-Canel Bermúdez

Discurso pronunciado por Miguel M. Díaz-Canel Bermúdez, Presidente de los Consejos de Estado y de Ministros, en el acto político-cultural por el Aniversario 150 del inicio de las luchas de independencia, en La Demajagua

Continue reading “Discurso pronunciado por Miguel M. Díaz-Canel Bermúdez” »

Share Button

informare x vincere