Il presidente colombiano: “Guaidó è un’ombra, non esiste”

www.lantidiplomatico.it

Arriva l’ennesimo colpo alla residua credibilità del burattino golpista Juan Guaidò come presidente incaricato del Venezuela.

Il presidente della Colombia, Gustavo Petro, ha definito “inesistente” il presunto leader dell’opposizione venezuelana Juan Guaidó, che si era autoproclamato presidente nel 2019. Il capo di Stato colombiano ha aggiunto che il golpista al soldo di Washingtn “non ha il controllo del Venezuela”.

Continue reading “Il presidente colombiano: “Guaidó è un’ombra, non esiste”” »

Share Button

MINSAP

Share Button

I buoni

 Quando scrivano la vita i buoni, alla fine vincitori, si saprà che non usiamo veleno come aroma dei fiori.

Silvio Rodriguez

Michel E. Torres Corona  www.granma.cu

Al principio c’è stato il fuoco, la grande esplosione. Un fulmine ha solcato, sanguinante, la notte di Matanzas. Uno degli enormi serbatoi che immagazzinava combustibile si è incendiato. Uomini e donne, persone coraggiose, sono andate incontro alle fiamme, per contenere quel mostro igneo affinché non finisse per divorare tutto sul suo passaggio. Nelle prime battaglie sono stati sconfitti; alcuni di loro sono morti. Quelli di noi che, da lontano, stavano venendo a conoscenza di quel feroce combattimento, cominciavamo a renderci conto che non si trattava di un incendio comune. Sono state le prime ore di uno dei peggiori disastri che il nostro Paese ha sofferto nella sua storia.

Continue reading “I buoni” »

Share Button

Continui appelli alla violenza dall’estero

Mentre i cuori e gli sforzi di un Paese sono concentrati su Matanzas, mentre il dolore si mescola con l’inizio delle azioni di recupero, i neoterroristi che promuovono la paura, la violenza e la morte contro Cuba, hanno trovato il momento ideale per usare il dolore per cercare di creare altro dolore, danno e sofferenza. La formula è sempre stata la stessa: prima, appelli permanenti dalle piattaforme dell’odio, scendere in piazza, provocare danni allo Stato, violenza, disordine. Gli individui a Cuba eseguono. Quando vengono arrestati, vengono dimostrati i collegamenti con il mondo esterno, le comunicazioni sui loro telefoni attraverso codici, messaggi e chiamate che suggeriscono indicazioni e informazioni da una parte all’altra.

Continue reading “Continui appelli alla violenza dall’estero” »

Share Button

MINSAP

Share Button

Fidel, sempre Fidel

Atilio Boron

Oggi Fidel Castro Ruz avrebbe compiuto 96 anni. Lo statista che sintetizzava nella sua persona conoscenza e valore; coscienza e coraggio ha lasciato un’impronta che si estende dalla seconda metà del Novecento ai giorni nostri.

Chi oggi si ricorda Kennedy, Nixon, Reagan, Adenauer, De Gaulle, per non parlare di Felipe González, Berlusconi, Thatcher, Gorbachev e, tra noi, Menem, Salinas de Gortari, Fujimori, Collor de Melo e tanti altri? Quali sono stati i loro insegnamenti o eredità? Nessuno.

Continue reading “Fidel, sempre Fidel” »

Share Button

Cuba non è sola

Non è il “karma”, né la mano di Dio (con le scuse ai religiosi, che stanno pregando molto per il bene della nazione), né gli shakra, né la posizione delle stelle, né la costellazione che governa, né una maledizione. È stato un incidente causato da un fenomeno naturale.

Non è “salao”. Non ha nulla a che fare con lui. L’unica fatalità che abbiamo è che siamo a 90 miglia di distanza da una superpotenza violenta e ostile che vuole dominarci. Se non fosse per questo e se avessimo lo sviluppo economico di un popolo non bloccato, tutte le battute d’arresto che abbiamo vissuto sarebbero meno traumatiche, nonostante il grande dolore che la perdita di vite umane comporterà sempre. Non avrebbero l’impatto economico che qualsiasi disastro avrebbe su un’economia così danneggiata.

Continue reading “Cuba non è sola” »

Share Button

L’era post-Castro

Arleen Rodríguez Derivet www.cubadebate.cu

Fidel rideva molto dei piani dei suoi nemici “per l’era post-Castro”. Un giorno disse che mentre loro parlavano di quel momento, lui lavorava per quel momento.

E li ha battuti di nuovo. Appena una settimana prima del suo 96° compleanno, e dopo più di cinque anni dalla sua mancanza, il suo nome è tornato a innalzarsi come il monumento che espressamente ha proibito che gli si realizzasse.

Continue reading “L’era post-Castro” »

Share Button

MINSAP

Share Button

Biran: culla della più grande figura della Rivoluzione a Cuba

Il fallimento di Washington nei confronti della Rivoluzione cubana

Marta Denis Valle – Prensa Latina – Gli USA non avrebbero mai immaginato che un giovane martiano, Fidel Castro, avrebbe seminato a Cuba gli ideali dell’apostolo dell’indipendenza dell’isola e inculcato ai suoi seguaci l’idea di non ammainare mai le bandiere della sovranità di fronte alle pretese imperialiste.

Continue reading “Biran: culla della più grande figura della Rivoluzione a Cuba” »

Share Button

MINSAP

Share Button

Cuba ricorda le azioni della Rivoluzione del 1933

La Rivoluzione dell’agosto 1933, di cui oggi si commemora l’89° anniversario, non ha raggiunto i suoi obiettivi, ma ha dimostrato il potere di trasformazione del popolo cubano e delle sue organizzazioni di sinistra, affermano gli esperti in materia.

Continue reading “Cuba ricorda le azioni della Rivoluzione del 1933” »

Share Button

Il blocco USA è il principale ostacolo agli aiuti a Cuba

Secondo il sito web Common Dreams, il blocco USA contro Cuba è oggi il principale ostacolo per le organizzazioni di solidarietà che vogliono inviare aiuti dopo un devastante incendio a Matanzas.

Sebbene il governo USA presti un impegno formale per aiutare l’emergenza di Cuba, la verità è che il blocco crea ostacoli reali e significativi”, si legge in un parere firmato da Medea Benjamin, cofondatrice delle organizzazioni Global Exchange e CodePink, e dall’avvocato per i diritti umani Natasha Lycia Ora Bannan.

Continue reading “Il blocco USA è il principale ostacolo agli aiuti a Cuba” »

Share Button

Amnesty International parla dell’Ucraina: doppia morale e delitti senza castigo

Iroel Sánchez – https://nostramerica.wordpress.com

Amnesty International è un’organizzazione non senza qualche tratto pro occidentale che da decenni gode del favore dei grandi media e dei governi del Nord sviluppato e ricco per la denuncia delle violazioni dei diritti umani, spesso coincidenti con le agende di questi ultimi. Tuttavia, recentemente, ha fatto uno scivolone che ha messo in una situazione di conflitto questa relazione sinergica.

Continue reading “Amnesty International parla dell’Ucraina: doppia morale e delitti senza castigo” »

Share Button

MINSAP

Share Button

informare x vincere