Nuestra America - Paraguay

 

 

 

Impeachment contro il processo

di cambiamento democratico

 

Partito Comunista Paraguayano

 

 

21.06.12 -  da http://www.solidnet.org - www.resistenze.org

 

 

 

 

Il miserabile comportamento della maggioranza del Congresso Nazionale, che ha approfittato del sangue versato dai compatrioti nel massacro di Curuguaty, nell'ambito della lunga lotta per la terra e il recupero dei terreni illegittimi nel nostro paese, per portare a termine un colpo di stato per via di impeachment, dimostra la vocazione profondamente antidemocratica dei politici della destra, che si burlano della volontÓ popolare espressa nell'aprile 2008 per avviare un processo golpista con decenni di autoritarismo e di saccheggio dei beni della nazione.

 

Questa astuta manovra Ŕ diretta dai pi¨ rancidi e oscuri personaggi della politica del Paraguay, come il senatore ladro di elezioni Galaverna, il narco-imprenditore Cartes e il golpista Lino Oviedo. Non Ŕ quindi sorprendente che nemmeno si siano presi la briga di rispettare il giusto processo garantito per ogni giudizio equo, dando meno di 24 ore al presidente Fernando Lugo per preparare la sua difesa. Non esiste in realtÓ un giudizio, il colpo di stato Ŕ in corso.

 

Il "turbamento" dei parlamentari non Ŕ altro che il panico che provano a causa della mancanza di sostegno popolare alle loro azioni e sanno che la stragrande maggioranza dei paraguaiani sono assolutamente contrari. Secondo un sondaggio che sarebbe stato realizzato oggi, si scopre che il 67% dei paraguaiani si oppone a questo impeachment.

 

Al popolo non resta che dare una lezione di democrazia a questi orribili "senatori" e "deputati" riempiendo la piazza di fronte al Congresso, per esprimere energicamente il nostro ripudio a questo colpo di stato istituzionale, in difesa della pace e del pieno esercizio delle libertÓ civili in Paraguay.

 

Sconfiggere il golpe sarÓ il primo passo, esigendo inoltre l'immediata rimozione di Ruben Candia Amarilla dal Ministero degli Interni, noto persecutore e criminalizzatore delle lotte sociali dai tempi in cui faceva parte del Gruppo d'Azione Anticomunista (GAA) durante la dittatura di Stroessner.

 

Chiediamo un consiglio presidenziale capace di affrontare il colpo di stato e la crisi con persone affidabili per la loro fedeltÓ e azione nella lotta per il processo di cambiamento democratico.

 

Per l'unitÓ combattiva del Fronte Guasu [alleanza dei partiti di sinistra e centrosinistra che sostiene Lugo, ndr] e l'ampliamento dell'unitÓ nella lotta per i diritti e gli interessi dei lavoratori, contadini, giovani, donne, studenti, funzionari, intellettuali, artisti, soldati e ufficiali patrioti e democratici delle Forze armate!

 

Fuori i corrotti e i golpisti dal Parlamento, dal Potere Giudiziario e dal Potere Esecutivo!

 

Per l'approfondimento del processo democratico ed emancipatore!

 

Solo il popolo salva il popolo!

 

Asuncion, 21 giugno 2012

Partito Comunista Paraguayano