Category Archives: – america latina

La Bolivia e i militari, Washington e OSA

Álvaro Verzi Rangel, CLAEhttp://aurorasito.altervista.org

Il rovesciamento del governo popolare di Evo Morales in Bolivia conferma che la questione militare è tornata in America Latina, a salvaguardia dei piani USA per il controllo civile e politico del loro “cortile” e garanzia dell’appropriazione delle enormi ricchezze naturali della regione. In America Latina, lotte sociali in Cile o Ecuador, colpo di Stato in Bolivia, intervento nordamericano in Venezuela, elezioni in Uruguay, prigionia di Lula, politiche del FMI, progresso delle chiese evangeliche, ritorno al militarismo, violenze nelle città, migrazione, razzismo, sono espressioni della guerra globale.

Continue reading “La Bolivia e i militari, Washington e OSA” »

Share Button

Bolivia, “guerra totale in tempo di globalizzazione”

di Geraldina Colotti

Anche a Roma, ci si mobilita contro il colpo di stato in Bolivia con un presidio indetto dalla Rete dei Comunisti, a cui hanno aderito diversi collettivi, partiti, organizzazioni di migranti (il 13 alle 16 davanti all’ambasciata boliviana).

Continue reading “Bolivia, “guerra totale in tempo di globalizzazione”” »

Share Button

Il processo golpista in Bolivia

Mision Verdadhttp://aurorasito.altervista.org

La rinascita delle violenze criminali contro i seguaci del MAS e la richiesta di dimissioni dell’alto comando delle forze armate, furono i punti di rottura (e coercizione aperta) che cristallizzavano le dimissioni forzate del Presidente Evo Morales il 10 novembre.

Continue reading “Il processo golpista in Bolivia” »

Share Button

Bolivia, il golpe etnico

Fabrizio Casari

Evo Morales è giunto in Messico a bordo di un aereo militare inviatogli da Andrès Manuel Lopez Obrador. Perù ed Ecuador hanno negato il diritto di sorvolo all’aereo messicano e la cialtronata rende bene l’idea di cosa siano i governi di Lima e Quito. Evo è stato costretto all’esilio per fermare la caccia all’uomo che i golpisti avevano previsto, che sarebbe terminata solo con la morte del presidente legittimo della Bolivia e del suo vice, Alvaro Garcia Linera.

Continue reading “Bolivia, il golpe etnico” »

Share Button

Bolivia: una senatrice golpista si autoproclama presidente

Senza contare sul quorum necessario, la senatrice di opposizione Jeanine Añez ha assunto oggi la presidenza della Camera Alta e si è dichiarata presidentessa interina di Bolivia, dopo il golpe di stato ad Evo Morales.

Continue reading “Bolivia: una senatrice golpista si autoproclama presidente” »

Share Button

Bolivia: come funziona la “character assassination” dei leader latinoamericani

Gennaro Caratenuto – https://nostramerica.wordpress.com

È importante denunciare la metodologia della “character assassination” per i leader della sinistra latinoamericana. È una strategia in tre mosse: prima se ne mina la credibilità e l’autorevolezza. Quindi si insinua il dubbio della corruzione. Infine si trasformano in dittatori.

Continue reading “Bolivia: come funziona la “character assassination” dei leader latinoamericani” »

Share Button

Evo Morales dal Messico

«Il nostro peggior crimine o peccato è che siamo ideologicamente antimperialisti»

www.lantidiplomatico.it

Il presidente della Bolivia, ormai deposto da un colpo di Stato di carattere fascista, arrivato a Città del Messico dopo un tumultuoso viaggio verso il paese che gli ha concesso asilo visto che la sua vita era in grave pericolo, ha ringraziato il governo del Messico.

Continue reading “Evo Morales dal Messico” »

Share Button

La città di El Alto difende Evo Morales dalla repressione

Marco Teruggi, Internationalist 360º

Il centro di La Paz diventava una barricata, con code per acquistare nelle poche attività commerciali aperte, mezzi di trasporto fermi, vicini agli angoli attraversati da fili spinati e fogli di zinco. Vicino a Plaza Murillo, il centro del potere politico, gruppi passavano indossando elmetti, scudi, maschere antigas, bandiere boliviane, contingenti di polizia che si contrastano e chiedono rinforzi alle Forze armate nazionali (FAB).

Continue reading “La città di El Alto difende Evo Morales dalla repressione” »

Share Button

Chi è Luis Camacho

il fondamentalista religioso che guida il golpe in Bolivia

www.lantidiplomatico.it

A capo dell’ala più dura del golpisti dei golpisti boliviani c’è un personaggio forse poco conosciuto alle nostre latitudini, quanto cinico e inquietante. Parliamo di Luis Camacho. Cattolico però anche molto vicino alle chiese evangeliche, l’estremista che ha promesso di «riportare Dio nel Palacio Quemado».

Continue reading “Chi è Luis Camacho” »

Share Button

Bolivia: non ci sono prove di irregolarità o brogli nelle elezioni

La narrazione dei golpisti in Bolivia è chiara: Evo Morales è stato rieletto grazie a brogli. Quindi deve rinunciare, e non partecipare alle nuove elezioni.

Continue reading “Bolivia: non ci sono prove di irregolarità o brogli nelle elezioni” »

Share Button

Il golpe in Bolivia: cinque lezioni

Atilio Boron, Internationalist 360º,

La tragedia boliviana insegna eloquentemente diverse lezioni che i nostri popoli e le nostre forze sociali e politiche popolari devono imparare e incidere per sempre nelle loro coscienze. Ecco un breve elenco, mentre procediamo, e preludio a un futuro approfondimento.

Continue reading “Il golpe in Bolivia: cinque lezioni” »

Share Button

Colpo di Stato in Bolivia

Colonel Cassad, http://aurorasito.altervista.org

In Bolivia si è verificato un colpo di Stato militare che ha portato al rovesciamento del Presidente Evo Morales, che si è dimesso. Le cose si sono sviluppate come non molto tempo prima si vide in Venezuela. Le elezioni locali furono usate come innesco e l’opposizione di destra ne furono lo strumento. Gli Stati Uniti, i loro satelliti in America Latina e i Paesi dell’UE non riconobbero i risultati elettorali in Bolivia, dopo di che iniziarono le proteste di massa.

Continue reading “Colpo di Stato in Bolivia” »

Share Button

Cuba – Messico

Il Presidente della Repubblica di Cuba, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha ricevuto sabato 9  il segretario delle Relazioni Estere degli Stati Uniti Messicani,  Onorevole Marcelo Luis Ebrard Casaubón, che realizza una visita ufficiale nell’Isola.

Continue reading “Cuba – Messico” »

Share Button

La profezia di Túpac Katari

Abel Prieto Jiménez

Il capo aymara Túpac Katari formò un esercito di circa quarantamila uomini per affrontare le forze colonialiste della Spagna e giunse ad accerchiare la città di La Paz nel 1781. Nel novembre dello stesso anno, tradito da alcuni dei suoi seguaci, fu catturato dagli spagnoli.

Continue reading “La profezia di Túpac Katari” »

Share Button

Evo Morales costretto alla rinuncia

 Si impone il golpe, si impone la barbarie in Bolivia

Il presidente boliviano Evo Morales è stato costretto a dimettersi dopo che alti ufficiali dell’esercito e capi di polizia lo hanno praticamente costretto a farlo dopo settimane di disordini fomentati dalla destra fascista contro la sua vittoria netta alle elezioni del 20 ottobre.

Continue reading “Evo Morales costretto alla rinuncia” »

Share Button