Category Archives: – sovversione

Nicaragua: miopia della sinistra che sostiene il golpismo

La caduta del sandinismo indebolirebbe il contesto geopolitico del Venezuela brutalmente aggredito e aumenterebbe le possibilità di generalizzazione della violenza in tutta la regione

 

L’attuale dolorosa congiuntura in Nicaragua ha provocato una vera e propria raffica di critiche. La destra imperiale e i suoi epigoni in America Latina e Caraibi hanno raddoppiato la loro offensiva con un unico ed esclusivo obiettivo: creare il clima giusto a livello di opinione pubblica che permetta di rovesciare senza proteste internazionali il governo di Daniel Ortega, eletto meno di due anni fa (novembre 2016) con il 72% dei voti.

Continue reading “Nicaragua: miopia della sinistra che sostiene il golpismo” »

Share Button

Chi sono i cubano-americani nel Congresso USA?

D. Gonzalez Delgado http://www.cubahora.cu

Un approccio ad alcune delle sue informazioni biografiche, connessioni politiche e lavoro nel Campidoglio aiuta a capire le loro posizioni contro Cuba …

Da visitanti a residenti. Dai cubani negli USA a cubani americani. Da minoranza etnica a partecipanti attivi nella politica del paese più potente del mondo. Secondo dati del censimento di quel paese, ci sono circa due milioni di persone di origine cubana; e sebbene a prima vista questa cifra non sembri significativa, si tratta di una comunità altamente rappresentata all’interno del sistema governativo, specialmente al Congresso.

Continue reading “Chi sono i cubano-americani nel Congresso USA?” »

Share Button

La lunga marcia del Nicaragua sandinista

di Geraldina Colotti

Un giorno dopo l’altro, ha preso forma sui media italiani l’ennesima versione di comodo, che questa volta riguarda gli accadimenti in Nicaragua. L’ennesimo “racconto” a senso unico, ad uso consumo e consolazione di una certa sinistra imbelle e disincarnata. Preda della “paura delle masse” che non ha saputo guidare e a cui non sa più parlare, indignata contro “tutte le guerre” senza averne impedito neanche una, ossessionata dal pericolo del “socialismo autoritario” ma incapace di arginare l’autoritarismo vero, questa “sinistra” si abbevera a una sola fonte. Segue sempre lo stesso tipo di pifferai: le veline di polizia diffuse a livello globale.

Continue reading “La lunga marcia del Nicaragua sandinista” »

Share Button

Guerra santa in Nicaragua?

l ruolo della gerarchia cattolica nella destabilizzazione del governo sandinista

Itzamná Ollantay* – teleSUR – https://www.lantidiplomatico.it

 

Il 9 luglio, nella Basilica Minore di San Sebastian, nella città di Diriamba, a Carazo, a circa 40 km a sud di Managua, una folla di nicaraguensi ha obbligato ad aprire le porte dell’edificio religioso, trovandovi trincerato un gruppo di persone armate contrarie al governo. In quel momento, la moltitudine di fedeli sul posto ha aggredito fisicamente e verbalmente il Cardinale, il Nunzio Apostolico, diversi vescovi e sacerdoti giunti per liberare i trincerati “Cavalieri Crociati”. [1]

Continue reading “Guerra santa in Nicaragua?” »

Share Button

Il copione del “lawfare”* contro Rafael Correa

Javier Calderon Castillo (CELAG) https://islamiacu.blogspot.com

Con il golpe giudiziario che cerca di imprigionare l’ex presidente Rafael Correa, il governo ecuadoriano dimostra l’urgenza (quasi la disperazione) d’impedire che l’ex presidente ritorni a presentarsi, come candidato, alle elezioni municipali del 2019. Anche per impedire di continuare a guidare la riorganizzazione del movimento cittadino anti-neoliberale che è in via di gestazione dopo la vertiginosa svolta a destra di Lenin Moreno. Stanno facendo appello ad una guerra giudiziaria senza quartiere, mostrando il volto autoritario ed antidemocratico del presidente. La pressione della destra all’interno e degli USA all’esterno li ha costretti a togliersi la maschera, amabile e di sinistra, inservibile per applicare a fondo il processo di rigenerazione neoliberale e di sottomissione agli USA, che contiene misure politiche ed economiche che porteranno l’Ecuador al ritorno al passato neoliberale [1].

Continue reading “Il copione del “lawfare”* contro Rafael Correa” »

Share Button

Gli ‘umanitari’ Caschi Bianchi si avvicinano al Venezuela

Luis Beatón https://italiano.prensa-latina.cu

I denominati Caschi Bianchi, con creata fama di aiuti umanitari, sono giunti nelle città colombiane di Cucuta e Maicao, alla frontiera col Venezuela, preambolo, secondo gli analisti, per incriminare la nazione bolivariana e cercare di giustificare un’invasione. 

Continue reading “Gli ‘umanitari’ Caschi Bianchi si avvicinano al Venezuela” »

Share Button

Conferenza dei Vescovi Cattolici di Cuba

 sostiene campagne contro il Nicaragua

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Sommandosi alle campagne mediatiche contro il governo sandinista del Nicaragua, create dagli ideologi dei servizi di intelligence USA, Juan de Dios Hernández Ruiz, Vescovo Ausiliare di L’Avana e Segretario Generale della Conferenza dei Vescovi Cattolici di Cuba, COCC, ha inviato una lettera al cardinale Leopoldo Brenes, Presidente della Conferenza Episcopale del Nicaragua, dove prende partito contro le autorità di quel paese centroamericano.

Continue reading “Conferenza dei Vescovi Cattolici di Cuba” »

Share Button

I padrini della contra nicaraguense (parte II)

M. Angel García Alzugaray http://razonesdecuba.cubadebate.cu

La storia dell’ingerenza USA in Nicaragua risale al 1854, quando la potenza del Nord bombardò e distrusse il porto di San Juan del Norte con il pretesto di una tassa ufficiale allo yacht del suo rappresentante Cornelius Vanderbilt, ancorato lì.

Continue reading “I padrini della contra nicaraguense (parte II)” »

Share Button

Complotto contro la Rivoluzione Sandinista

L’idea è eliminare il governo di Daniel Ortega …

Lídice Valenzuela http://www.cubahora.cu

La grave situazione politica in Nicaragua, scoppiata quasi tre mesi fa, rimane stagnante a causa del complotto internazionale contro il governo di Daniel Ortega, in cui svolge un ruolo fondamentale la Conferenza Episcopale che pretende, come la destra, elezioni presidenziali anticipate per, considerano, destabilizzare e rovesciare la Rivoluzione Sandinista.

Continue reading “Complotto contro la Rivoluzione Sandinista” »

Share Button

I padrini della contra nicaraguense (parte I)

M. Angel García Alzugaray  http://razonesdecuba.cubadebate.cu

Sembra che la controrivoluzione fascista, sponsorizzata da Donald Trump, voglia ripetere la sua storia di interventi criminali in Nicaragua, ma questo fraterno paese ha abbastanza esperienza politica per affrontare i nuovi meccanismi interventisti che Washington cerca di imporre in questa fase di convulsione ed incertezza generata dai suoi politici.

Continue reading “I padrini della contra nicaraguense (parte I)” »

Share Button

Lula resta ingiustamente recluso

L’ex presidente del Brasile, Luiz Inácio Lula da Silva, resterà in prigione, almeno per ora. Senza dubbio il sistema giudiziario brasiliano difficilmente si recupererà dalla crisi che ha attraversato domenica 8.

Continue reading “Lula resta ingiustamente recluso” »

Share Button

Colombia: convocata Commissione di Garanzie

dopo l’uccisione di più di 280 leader sociali

 

Il presidente della Colombia, Juan Manuel Santos, ha convocato una Commissione Nazionale di Garanzie di Sicurezza per investigare le uccisioni dei leader sociali e dei difensori dei Diritti Umani nel suo paese.

La decisione del mandatario uscente giunge quando erano già 282 le vittime, in due anni, e il governo è stato obbligato ad agire in relazione a questo problema crescente che necessita una soluzione urgente.

Continue reading “Colombia: convocata Commissione di Garanzie” »

Share Button

Le vene aperte del Nicaragua

Boaventura de Sousa* – https://nostramerica.wordpress.com

Appartengo alla generazione di quelli che negli anni 80 vibravano con la rivoluzione sandinista e l’appoggiavano attivamente. L’impulso progressista rianimato dalla rivoluzione cubana del 1959 si era impantanato in gran misura a causa dell’intervento imperialista degli Stati Uniti. L’imposizione della dittatura militare in Brasile nel 1964 e in Argentina nel 1976, la morte del Che Guevara in Bolivia nel 1967 e il golpe di Augusto Pinochet in Cile contro Salvador Allende nel 1973 erano i segni più eclatanti del fatto che il subcontinente americano era condannato ad essere il cortile di casa degli Stati Uniti, sottoposto alla dominazione delle grandi imprese multinazionali e delle élites nazionali d’accordo con quelle. In sintesi, veniva impedito di pensarsi come un insieme di società inclusive centrate sugli interessi delle grandi maggioranze impoverite.

Continue reading “Le vene aperte del Nicaragua” »

Share Button

Errori e manipolazioni nei rapporti sul Nicaragua

LINyM – https://www.lantidiplomatico.it

Quasi tutti in Nicaragua sono d’accordo sul fatto che l’evento che ha sconvolto la popolazione e scatenato la protesta il 18 aprile fu la morte di diverse persone, durante gli scontri tra unità speciali di polizia e manifestanti.

Alle organizzazioni nazionali e internazionali per i diritti umani è stato affidato il compito di redigere i rapporti su “repressione e violenza del governo” e il numero delle vittime di tali violenze.

Continue reading “Errori e manipolazioni nei rapporti sul Nicaragua” »

Share Button

Il caso Lula e l’imbroglio contro la giustizia

Il Tribunale Regionale Federale di Porto Alegre (TRF-4), in Brasile, ha accettato domenica 8 la richiesta di Habeas Corpus a favore dell’ex presidente  Luiz Inácio Lula da Silva, per autorizzare la sua liberazione dalla prigione e sospendere la condanna che sta scontando per presunte azioni di corruzione.

Continue reading “Il caso Lula e l’imbroglio contro la giustizia” »

Share Button