Category Archives: – sovversione

Il segretario di Stato degli USA minaccia il Venezuela

Orinoco Tribune

Durante la prima partecipazione del diplomatico dell’amministrazione Biden alle Nazioni Unite, il nuovo segretario di Stato nordamericano Anthony Blinken minacciava il popolo venezuelano, ironicamente al Consiglio per i diritti umani. Blinken era incaricato di richiedere il ritorno degli Stati Uniti al Consiglio nel 2022-26.

Continue reading “Il segretario di Stato degli USA minaccia il Venezuela” »

Share Button

Nicaragua, il Diritto e l’abuso

Fabrizio Casari https://www.altrenotizie.org

Il termine “sovranità nazionale” insinua cose nobili, sentimenti di patriottismo e di indipendenza, di libertà ed autonomia. Ci sono diversi modi per declinarli, taluni aulici e alcuni decisamente concreti. Un esempio di questo secondo tipo è l’uguaglianza di tutti i cittadini nell’accesso ai beni ed ai servizi pubblici, poiché parte fondamentale dei diritti collettivi.

Continue reading “Nicaragua, il Diritto e l’abuso” »

Share Button

Accusare falsamente è un crimine

Arthur González. https://heraldocubano.wordpress.com

I nemici di Cuba, da anni, accusano e calunniano i suoi funzionari ed organismi a causa dell’odio che provano contro la Rivoluzione, ma così facendo commettono un crimine per il quale possono essere puniti, come fanno altri paesi.

Continue reading “Accusare falsamente è un crimine” »

Share Button

Ecuador: si prepara un golpe contro Andrés Arauz?

Giulio Chinappi – World Politics Blog https://www.ancorafischiailvento.org

Il Consiglio Nazionale Elettorale (CNE) dell’Ecuador ha finalmente ufficializzato i risultati del primo turno delle elezioni presidenziali nella giornata di venerdì 19 febbraio, ben dodici giorni dopo lo svolgimento delle votazioni. Se Andrés Arauz aveva ottenuto il primo posto in maniera netta, infatti, andava determinato il nome del candidato che avrebbe sfidato lo stesso Arauz al ballottaggio, con una sfida all’ultimo voto tra Guillermo Lasso e Yaku Pérez.

Continue reading “Ecuador: si prepara un golpe contro Andrés Arauz?” »

Share Button

Sussurri, mormorii e altro ancora

L’ossessione anti-cubana di una coppia di eurodeputati e l’affare con la controrivoluzione che, da tempo, si porta dietro un abile uomo d’affari nato sull’isola, ma residente in Spagna, hanno cercato di animare, questo venerdì, uno spettacolo al Parlamento Europeo che ha preteso vendere un panorama apocalittico e irreale a Cuba

Pedro de la Hoz  www.granma.cu

Continue reading “Sussurri, mormorii e altro ancora” »

Share Button

Ted Cruz, ripudiato dai suoi concittadini

«Ted, il bugiardo», come lo ha chiamato Donald Trump, durante la campagna elettorale del 2016, è ripudiato sia dai democratici che dai membri del suo partito che lo considerano un opportunista senza scrupoli e si preprano a chiudergli le vie per il suo preteso cammino verso la Casa Bianca, nel 2024

Share Button

Un nemico molto rancoroso di Biden

Angel Guerra Cabrera  www.cubadebate.cu

Robert Bob Menendez è un eminente senatore cubano-americano del Partito Democratico, ma la sua lealtà è con Donald Trump piuttosto che con il presidente Joe Biden.

Nel New Jersey, stato che rappresenta al Senato, gli esperti vedevano con stupore, alcuni mesi fa, il disinteresse mostrato per la campagna presidenziale del candidato del suo partito e da come dirottava fondi della essa per promuovere la rielezione alla Camera dei deputati del suo amico, anche lui cubano-americano e nemico giurato della Rivoluzione cubana, Albio Sires.

Continue reading “Un nemico molto rancoroso di Biden” »

Share Button

Venezuela, la UE può andare

di Fabrizio Casari. www.altrenotizie.org

Settantadue ore. Questo il tempo che il governo venezuelano ha concesso a Isabel Brilhante, Capo della delegazione dell’Unione Europea a Caracas, per lasciare il Paese. Finisce con una espulsione roboante la pazienza degli eredi di Bolivar e Chavez verso una Unione Europea incapace di far politica e riluttante ad apprendere le leggi della diplomazia. La misura venezuelana si è resa necessaria a seguito delle sanzioni comminate in modo illegittimo ed illegale da Bruxelles nei confronti di 19 alti funzionari del governo di Caracas.

Continue reading “Venezuela, la UE può andare” »

Share Button

L’Europa neocoloniale giustamente espulsa dal Venezuela bolivariano e chavista

Dal punto di vista del diritto internazionale, la recente scelta del governo venezolano di dichiarare persona non grata la rappresentante dell’Unione europea a Caracas, rientra nella categoria delle cosiddette ritorsioni, ovvero delle azioni in sé lecite (non esiste alcun obbligo stabilito dal diritto internazionale di intrattenere relazioni diplomatiche), ma politicamente estremamente pesanti e significative.

Continue reading “L’Europa neocoloniale giustamente espulsa dal Venezuela bolivariano e chavista” »

Share Button

Sanzioni UE al Venezuela. Un nuovo attacco alla Rivoluzione Bolivariana

Geraldina Colotti

In una densa seduta, l’Assemblea Nazionale ha ricordato il 23 febbraio del 2019, quando il Venezuela ha respinto un’incursione armata, mascherata da aiuto umanitario, proveniente sia dalla frontiera con la Colombia, sia da quella con il Brasile.

Continue reading “Sanzioni UE al Venezuela. Un nuovo attacco alla Rivoluzione Bolivariana” »

Share Button

Il sogno neocoloniale dell’UE

Orinoco Tribune,

Questo 23 febbraio, l’Assemblea Nazionale venezuelana (AN) approvava all’unanimità la richiesta che la rappresentante dell’Unione europea in Venezuela, Isabel Brilhante Pedrosa, sia dichiarata persona non grata, oltre a sollecitare il ramo esecutivo a rivedere le condizioni con cui l’ufficio dell’UE esiste nel Paese. La questione di come i venezuelani vengano attaccati da tali nuove sanzioni dell’UE e loro conseguenze dovrebbe essere posta alle Nazioni Unite (ONU).

Continue reading “Il sogno neocoloniale dell’UE” »

Share Button

Roma non paga i traditori

L’USURPAZIONE DI UNA NOSTRA FRASE

Roma traditoribus non praemiat! 

Quando vedo i quattro individui che, denigrando la vera arte, cantano contro la nazione in cui sono nati, hanno vissuto e hanno approfittato delle possibilità che la Rivoluzione ha dato loro per la loro formazione, senza che nessuno li disturbasse, non posso non pensare a un uomo il cui colore della pelle era più intenso del loro e che non ha potuto realizzare il suo desiderio di essere un declamatore di poesia afrocubana.

Continue reading “Roma non paga i traditori” »

Share Button

Cubainformacion: dissidenza moderata?

Il partito di estrema destra Vox, Eliécer Ávila e la “dissidenza moderata” cubana

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Somos + è un’organizzazione dell’ “anti-castrismo”, guidata da Eliécer Ávila, che viene presentato, da alcuni media, come una voce “moderata” (1). Moderata? Vediamo.

Continue reading “Cubainformacion: dissidenza moderata?” »

Share Button

Imparare, imparare e imparare sulle reti sociali di Internet

Iroel Sánchez  www.cubadebate.cu

Il primo capitolo della prima stagione della distopica serie britannica Black Mirror, trasmessa dalla televisione cubana più di un anno fa in un orario prossimo all’alba, racconta come il primo ministro del Regno Unito sia costretto dalle pressioni sulle reti sociali di Internet a fare sesso con un maiale, in cambio della libertà della principessa del Galles che è stata rapita.

Continue reading “Imparare, imparare e imparare sulle reti sociali di Internet” »

Share Button

Il denaro USA come lubrificante

Per l’avvocato cubano-americano José Pertierra, residente in questa capitale, il denaro proveniente dal governo USA è il principale “lubrificante” per sostenere le campagne sovversive condotte contro Cuba.

Continue reading “Il denaro USA come lubrificante” »

Share Button