Category Archives: – prigionieri

Hibrys (Tracotanza)

David Brooks www.cubadebate.cu

Ora con la ingloriosa partenza dall’Afghanistan insieme al ventesimo anniversario dell’11 settembre e alle sue conseguenze, negli USA si riapre il dibattito se questa congiuntura segna l’inizio della fine di questa repubblica/impero e della sua pax (piuttosto bellum) americana.

Continue reading “Hibrys (Tracotanza)” »

Share Button

I “difensori” dei diritti umani

Nel 2002, quando Mohamedou Oul Slahi fu portato prigioniero da “qualche luogo oscuro del mondo” alla prigione allestita dagli USA nella illegale base a Guantanamo, il presidente USA era George W. Bush, l’autore della “crociata” contro il terrorismo» e delle invasioni d’Iraq e Afghanistan

 Elson Concepción Pérez www.granma.cu

Continue reading “I “difensori” dei diritti umani” »

Share Button

Chiudere Guantanamo: lettera a Draghi

Al Presidente del Consiglio Mario Draghi

Gentile Presidente,

in questo delicato momento in cui si invoca il rispetto dei diritti umani in Afghanistan, noi crediamo che sia importante dare il buon esempio chiedendo al tempo stesso che venga posta fine alla violazione dei diritti umani nella prigione di Guantanamogestita dagli Stati Uniti a Cuba.

Continue reading “Chiudere Guantanamo: lettera a Draghi” »

Share Button

Detenzione illegale/rapimento di Alex Saab

Il procuratore generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Tarek William Saab, ha descritto la detenzione illegale dell’inviato speciale venezuelano e ambasciatore supplente presso l’Unione Africana, Alex Saab, come un “rapimento”. Il caso costituisce un esempio di flagrante violazione del diritto alla difesa legale e al giusto processo e una chiara violazione dei diritti umani di Alex Saab.

Continue reading “Detenzione illegale/rapimento di Alex Saab” »

Share Button

Gli USA vogliono estradare un diplomatico

per il “crimine” di portare cibo agli affamati

Roger Harris, Popular Resistance,

Il caso Alex Saab contro l’impero

Il caso di Alex Saab solleva pericolosi precedenti sugli abusi giudiziari extraterritoriali, violazione dello status diplomatico e persino tortura per estorcere false confessioni. Questo è così secondo l’avvocato internazionale per i diritti umani di Montréal John Philpot. Ha parlato il 19 maggio a un webinar sponsorizzato dall’Alleanza per la giustizia globale e altri gruppi su questo esempio della lunga mano dell’impero statunitense che impone sanzioni mortali a un terzo dell’umanità.

Continue reading “Gli USA vogliono estradare un diplomatico” »

Share Button

Uno sparo codardo alla frontiera 

Non è stata la prima e non sarebbe stata l’ultima vita che i crimini made in USA ci strappano (qualcuno). Questo marchio di odio ha posto in lutto 3478 famiglie cubane, ed è lo stesso che oggi si avvale di mostruosità mercenarie a basso costo, con il fermento virtuale che procura azioni violente.

 José LLamos Camejo www.granma.cu

Continue reading “Uno sparo codardo alla frontiera ” »

Share Button

Cubainformacion: il blocco anticastrista

Il blocco anticastrista del Congresso USA

 

Dieci falchi estremisti compongono la “lobby cubano-americana” del Congresso USA.

Cercano, senza sosta, quello che chiamano il “blocco totale” di Cuba: la chiusura assoluta delle entrate per l’Isola. Creare penurie, fame e disperazione per un ipotetico scoppio sociale.

Continue reading “Cubainformacion: il blocco anticastrista” »

Share Button

Il piano per imprigionare imprenditori

Gli USA usano le sanzioni economiche come arma contro gli Stati che scelgono una via di sviluppo indipendente dal loro dominio globale. Le sanzioni possono assumere la forma di blocco delle transazioni finanziarie e commerciali di una nazione, non consentendo alle istituzioni finanziarie di elaborarle.

Continue reading “Il piano per imprigionare imprenditori” »

Share Button

Progetto di legge o nuova burla contro le famiglie cubane

Il tema dei visti per far sì che i nazionali giungano negli USA è stato un altro degli aspetti tirati nella spazzatura dall’ex presidente Donald Trump

Continue reading “Progetto di legge o nuova burla contro le famiglie cubane” »

Share Button

Cubainformacion: libertà x Ana Belen Montes

Ana Belén Montes, Chelsea Manning, Edward Snowden: l’etica crocifissa

 Cubainformación TV – Basado en un texto de Rosa Miriam Elizalde – La Jornada

La portoricana Ana Belén Montes è stata incarcerata nel 2001 a Fort Worth, Texas, dove non può ricevere visitatori, tranne che di un fratello. Né chiamare al telefono, né ricevere giornali, né guardare la televisione, né interagire con altre detenute.

Ha 64 anni e ha trascorso due decenni in assoluta solitudine. Nelson Mandela lo disse: “la cosa peggiore è star chiusi con se stessi”.

Continue reading “Cubainformacion: libertà x Ana Belen Montes” »

Share Button

Assange e l’omertà dei difensori delle verità comode

Alessandro Di Battista www.tpi.it

Il 5 febbraio del 2003 l’allora Segretario di Stato degli Stati Uniti d’America Colin Powell mostrò al Consiglio di Sicurezza dell’ONU una fialetta contenente polvere bianca. Fu un modo, dal punto di vista comunicativo piuttosto efficace, per far credere al mondo intero che Saddam Hussein possedesse un arsenale di armi di distruzione di massa capace di eliminare milioni di persone. Era una fake news.

Continue reading “Assange e l’omertà dei difensori delle verità comode” »

Share Button

Un altro vergognoso pamphlet USA contro Cuba

non può accusare chi punisce in modo criminale

 

Com’è possibile che un nuovo governo a Washington mantenga la infame retorica contro paesi che, soprattutto, soffrono sanzioni penali da loro applicate? L’attuale amministrazione sa benissimo quanti danni abbia arrecato a Cuba il criminale blocco imposto, da sei decenni, ed intensificato dal presidente uscente Donald Trump.

Elson Concepción Pérez  www.granma.cu

Continue reading “Un altro vergognoso pamphlet USA contro Cuba” »

Share Button

Cubainformacion: prigionieri dell’impero

Alex Saab e Julian Assange, prigionieri politici di uno stesso regime

Nella Prima Guerra Mondiale, la Germania e il Regno Unito hanno utilizzato il blocco alimentare come strategia di guerra. Una resa per fame che, oggi, gli USA stanno perseguendo a Cuba e in Venezuela.

Nel 2016, Caracas ha risposto a questo blocco con un programma alimentare sovvenzionato: i Comitati Locali di Approvvigionamento e Produzione (CLAP).

Continue reading “Cubainformacion: prigionieri dell’impero” »

Share Button

Cubainformacion: Lula e Cuba

Lula e i due milioni di firme di Cuba

 

Nel 2018, l’ex presidente brasiliano Luiz Inácio da Silva è stato condannato al carcere, tra gli applausi di tutto il mainstreaming mediatico.

Un articolo dello scrittore Mario Vargas Llosa, pubblicato su giornali come “El País”, definiva la condanna un “modello esemplare per il resto del pianeta”.

Continue reading “Cubainformacion: Lula e Cuba” »

Share Button

Anulan condena contra Lula en Brasil

Share Button

informare x vincere