Category Archives: – storia

Cosa siamo andati a cercare in Africa noi cubani

Raúl Antonio Capote

I 385908 combattenti cubani che hanno combattuto in Africa non lo hanno fatto alla ricerca di gloria personale o di ricchezze. Li muoveva solo il desiderio d’essere utili, fedeli alla Rivoluzione, essere all’altezza del tempi in cui stavano vivendo.

Continue reading “Cosa siamo andati a cercare in Africa noi cubani” »

Share Button

L’altra storia di Chernobyl

Rosa Miriam Elizalde

L’anti-comunismo naviga sulla cresta dell’onda dei dibattiti che hanno accompagnato la miniserie Chernobyl, di HBO. Molti di coloro che si sono affrettati a chiamarla la migliore produzione televisiva di tutti i tempi, hanno ridotto i suoi indiscutibili valori artistici ad una lettura utilitaria e semplicistica che non permette altro punto di vista che quello di introdurre nella sinistra un senso di colpa di dimensione universale.

Continue reading “L’altra storia di Chernobyl” »

Share Button

Sanzioni, trumpismo ed ipocrisia imperiale (II)

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

I piani destabilizzanti e le aggressioni USA contro la Rivoluzione Bolivariana sono iniziati molto presto dopo che il comandante Hugo Chavez ha assunto la presidenza, nel gennaio 1999. Dopo un feroce assalto del settore imprenditoriale contro il presidente, si è prodotto lo sconfitto colpo di stato, nell’aprile 2002, seguito in novembre dal sabotaggio contro Petroleos de Venezuela (PDVSA), la società pubblica che genera il 98% delle entrate in divisa del paese, la cui prolungata paresi ha significato una perdita economica di 16 miliardi di $.

Continue reading “Sanzioni, trumpismo ed ipocrisia imperiale (II)” »

Share Button

Cubainformacion: il ‘segreto’ Chenobyl-Cuba

Chernobyl-Cuba: un programma “segreto” che ha occupato le copertine?

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Cuba è l’unico paese che ha fornito assistenza, gratuitamente ed in modo massivo, alle vittime della catastrofe di Chernobyl. Tra il 1990 ed il 2016, 26000 persone, per lo più minori, hanno ricevuto cure mediche sull’isola (1).

Continue reading “Cubainformacion: il ‘segreto’ Chenobyl-Cuba” »

Share Button

La nascita di Maceo e del Che

Ottantatre anni separavano la nascita di uno dall’altro.

Il primo era già un personaggio leggendario quando il secondo venne al mondo. Se uno affermò che chi avesse tentato d’appropriarsi di Cuba, avrebbe raccolto solo la polvere del suo suolo intrisa di sangue se non fosse morto nella lotta, e l’altro affogò con il suo sangue il suolo della Bolivia cercando d’impedire che l’impero s’impadronisse dell’America.

Continue reading “La nascita di Maceo e del Che” »

Share Button

Lava Jato: dietro le quinte dell’operazione che ha distrutto il Brasile

Bruno Sgarzini, Mision Verdad –  http://aurorasito.altervista.org

Nel 2016, un editoriale della rivista Time scrisse : “I brasiliani chiamano Super Moro, cantandone il nome nelle strade di Rio de Janeiro come se fosse una stella del calcio”. Ma Sergio Moro è solo un giudice, anche se giudica lo scandalo della corruzione così grande che potrebbe far cadere un Presidente, e forse cambiare la cultura della corruzione che ostacolava i progressi del suo Paese”.

Continue reading “Lava Jato: dietro le quinte dell’operazione che ha distrutto il Brasile” »

Share Button

E’ Cuba il paese che più di tutti ha salvato i bambini Chernobyl

Questa ‘brutale dittatura’, ha offerto aiuti di Stato massicci e gratuiti ai bambini colpiti dalle radiazioni dopo la catastrofe nucleare.

 

Il 26 aprile 1986 esplose il quarto reattore della centrale nucleare di Chernobyl. La catastrofe contaminò un’area di circa 140.000 chilometri quadrati in cui vivevano circa 7 milioni di cittadini sovietici, provocando un’ondata di radiazioni che coinvolsero parti di tre repubbliche dell’URSS: Ucraina, Russia e Bielorussia.

La tragedia include un episodio, probabilmente occultato dai media, ovvero l’assistenza cubana a decine di migliaia di “bambini di Chernobyl”.

Share Button

La crisi della democrazia occidentale

 si specchia nella guerra al Venezuela

F. Casado, Reseau Internationalhttp://aurorasito.altervista.org

Con una socialdemocrazia in crisi dopo 75 anni di egemonia bipartisan e l’ascesa del populismo di destra rappresentato da partiti e politici che potrebbero essere descritti come fascisti del XX secolo (in contrapposizione al cosiddetto socialismo del XXI secolo), l’occidente affronta sfide che riguardano anche comprensione e concezione della democrazia (liberale rappresentativa). Pertanto, democrazia o poliarchia, come giustamente definiva il nostro sistema di governo Robert Dahl, è più svalutata che mai di fronte alle attuali trasformazioni geopolitiche in cui la leadership occidentale è sfidata per la prima volta da più di 500 anni.

Continue reading “La crisi della democrazia occidentale” »

Share Button

La Helms-Burton è illegale anche all’interno degli USA

Neppure il proprio ordinamento giuridico di quella nazione rispetta la Legge Helms-Burton accecati, i suoi autori, dal desiderio di distruggere la Rivoluzione Cubana, dal loro interesse di piegare e mettere in ginocchio un popolo che con dignità e coraggio, riconosciuto dal concerto delle nazioni, li ha affrontati e resistito alle aggressioni, in difesa della sua libertà, della sua indipendenza e sovranità

José Luis Toledo Santander www.granma.cu

Continue reading “La Helms-Burton è illegale anche all’interno degli USA” »

Share Button

Sancti Spíritus ha celebrato il 4 giugno il suo 505º compleanno

Sancti Spiritus – Conservatrice, ma inesorabilmente vincolata alla modernità, medievale e mediterranea, umile e presuntuosa, la città di Sancti Spiritus ha festeggiato ieri 4 giugno il suo 505º compleanno, la prima grande festa dopo quella per il mezzo secolo nel 2014 che consacrò l’antica città per la sua bellezza, per la conservazione del suo patrimonio e per il valore dei suoi figli.

Continue reading “Sancti Spíritus ha celebrato il 4 giugno il suo 505º compleanno” »

Share Button

A 500 anni L’Avana ha zone che nessuno ha visto

In un mare vecchio come tutti i mari, in un gomito di costa di un’isola circondata da acqua da tutte le parti, come l’ha descritta Virgilio Piñera, nacque L’’Avana già 500 anni fa.

Continue reading “A 500 anni L’Avana ha zone che nessuno ha visto” »

Share Button

Josè Manuel Zelaya

Come non hanno potuto vincere contro Cuba, non potranno neanche col Venezuela

 

Un golpe militare, al vecchio stile, è scoppiato all’alba del 28 giugno 2009, in Honduras. Sono passati già dieci anni da quel golpe di Stato che ha abbattuto il presidente costituzionale della Repubblica, Josè Manuel Zelaya Rosales.

Continue reading “Josè Manuel Zelaya” »

Share Button

Cronologia maggio 2019

Gli USA attivano il titolo legislativo contro Cuba, nonostante il grande rifiuto
2.5 – L’Amministrazione del Presidente statunitense, Donald Trump, oggi prende un’altra misura ostile contro Cuba con l’attivazione del Titolo III della Legge Helms-Burton, una sezione che riceve un grande rifiuto a livello nazionale ed estero. Con orecchie sorde agli appelli di vari settori nordamericani e dei partner tradizionali di Washington come l’Unione Europea (UE) e Canada, il segretario nordamericano di Stato, Mike Pompeo, ha annunciato il 17 aprile scorso che a partire dal 2 maggio le continue sospensioni di questo comma legislativo sarebbero terminate.

Continue reading “Cronologia maggio 2019” »

Share Button

Le antenne della Guerra Fredda

Rosa Miriam Elizalde  www.cubadebate.cu

Non c’è Guerra Fredda senza antenne. Cominciò con Radio Europa Libera e Radio Liberty, che aprirono le porte alla caricatura banale, dell’assurdità storica, dell’insulto ingiustificato. Le stazioni radio si lanciarono a descrivere ciò che immaginavano avvenisse dietro la cortina di ferro con argomenti che poi avrebbero fatto arrossire alcuni di coloro che parteciparono a quelle operazioni.

Continue reading “Le antenne della Guerra Fredda” »

Share Button

Perché le nazionalizzazioni furono legali?

Nella Legge Helms-Burton, insistentemente, si utilizzano i termini “proprietà confiscate” e “beni confiscati”. Come spiega la Dr.ssa Olga Miranda Bravo, nessuno di questi termini è “simile alla nazionalizzazione (…) definita come un atto con cui la nazione, secondo il processo legale, può disporre l’appropriazione, per motivi diversi, di proprietà private per passarle al tesoro pubblico»

José Luis Toledo Santander www.granma.cu

Continue reading “Perché le nazionalizzazioni furono legali?” »

Share Button