Category Archives: – storia

Il bel messaggio a Fidel di una dottoressa laureata all’ELAM

“Arrivai a Cuba il 28 febbraio 1999. Conobbi Fidel un giorno molto normale, mentre andavamo dall’edificio degli alloggi verso l’edificio dove rimanevano le aule, ed all’improvviso lì in quel corridoio che conduceva anche al mare, pieno di palme, scende da un carro nero quell’uomo alto ed imponente, ma dolce nel suo sguardo, con una voce soave ed incomincia a salutare i miei compagni di studio che passavamo in quel momento; io lo vidi e senza sapere molto di lui, mi è venuto da piangere, per l’ammirazione, una sensazione immensa di volerlo abbracciare. Furono solo pochi minuti.

Continue reading “Il bel messaggio a Fidel di una dottoressa laureata all’ELAM” »

Share Button

Fidel tra due infanzie

Silvio Rodríguez http://www.cubadebate.cu

Ascoltai parlare di Fidel per la prima volta nella mia infanzia, ben prima del 1 gennaio 1959. A quel tempo il suo nome si diceva a bassa voce e, a volte, si percepiva nei mormorii degli anziani. Una notte lo sentii menzione alla radio, anch’essa a basso volume, in casa di alcuni parenti che avevano onde corte. Lì ascoltammo un’emittente clandestina che trasmetteva dalle montagne della Sierra Maestra, dove quel nome proibito ed i suoi amici combattevano, sparando, l’ esercito.

Continue reading “Fidel tra due infanzie” »

Share Button

Fidel Castro: etica ed azione rivoluzionaria

Omar Pérez Solomon https://lapupilainsomne.wordpress.com

Nel mezzo dell’attuale lotta ideologica, in cui alcuni insistono nel ristabilire il capitalismo a Cuba e altri nel difendere il progetto socialista cubano, è necessario persistere nel lascito fidelista per continuare l’opera di emancipazione, accogliendo le idee guida e le pratiche che preconizzava Fidel.

Continue reading “Fidel Castro: etica ed azione rivoluzionaria” »

Share Button

Fidel Castro e la cultura di lotta e resistenza rivoluzionaria

Olga Fernandez Rios https://lapupilainsomne.wordpress.com

Dagli anni ’80 del secolo scorso si è generalizzato il concetto di “politica di resistenze”, per esprimere nuove forme di azione popolare nel fronteggiare l’offensiva neoliberale e le conseguenze del crollo del campo socialista. Allo stesso tempo, in molte occasioni, si è ripetuto che la Rivoluzione cubana è un esempio di resistenza di fronte alle politiche dell’imperialismo USA, che includono il blocco economico, finanziario e commerciale, le differenti forme di azioni terroristiche, insieme con la guerra mediatica ed ideologica.

Continue reading “Fidel Castro e la cultura di lotta e resistenza rivoluzionaria” »

Share Button

Il legato di Fidel più attuale che mai

Ai suoi 91 anni, il legato di Fidel  si reitera : «Siamo disposti a conversare, ma che non cerchino di cambiare il nostro sistema».

Fidel lo avvertì negli Stati Uniti, nel 1995 e dopo più di vent’anni lo segnala Raúl, esprimendo una certezza  ben radicata in tutti i cittadini cubani degni.

Continue reading “Il legato di Fidel più attuale che mai” »

Share Button

Niente poteva impedire che s’incontrassero

«…non perchè ti brucino,/ perché
ti dissimulino sotto la terra,/ perché ti nascondano/
in cimiteri, boschi, deserti,/ riusciranno
ad impedire che ti si incontri,/ Che
Comandante, amico. /Sei in ogni parte,/
vivo come non ti volevano».
Nicolás Guillén

Villa Clara – « Era  stata realizzata una vera prodezza della scienza cubana, quando, il 12 luglio del 1997, giunsero a Cuba i resti del  Guerrigliero Eroico e di altri quattro compagni morti con lui», ha detto il dottor Jorge González Pérez, che ebbe la responsabilità di guidare i lavori di ricerca, scoperta e identificazione dei guerriglieri che combatterono insieme al Che in Bolivia.

Continue reading “Niente poteva impedire che s’incontrassero” »

Share Button

José Ramón Balaguer: “Fidel ci insegnò ad essere rivoluzionari”

Bertha Mojena http://www.cubadebate.cu

Solo pochi giorni fa, si concluse a Managua, Nicaragua, il XXIII Incontro Annuale del Forum di San Paolo, in esso partecipò una folta delegazione cubana guidata dal Comandante José Ramon Balaguer Cabrera, capo del dipartimento delle Relazioni Internazionali del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba.

Continue reading “José Ramón Balaguer: “Fidel ci insegnò ad essere rivoluzionari”” »

Share Button

Evo riassume le agende di tre secoli

Hugo Moldiz Mercado http://www.cubadebate.cu

E’ una esagerazione affermare che il presidente Evo Morales porta avanti i compiti pendenti del XIX e XX secolo e che ora si trova affrontando l’agenda del XXI secolo?

Una revisione critica della lunga storia della Bolivia ed un bilancio politico il più obiettivo possibile, dovrebbe portare a riconoscere -nel mondo accademico, nell’intellighenzia e nella politica- che questo leader indigeno sì ruppe vari miti e dimostrò che con l’impegno, lavoro e fermezza è possibile dare una positiva svolta alla vita del paese e dei boliviani/e.

Continue reading “Evo riassume le agende di tre secoli” »

Share Button

Cuba-USA: in scena i vecchi ragazzotti

Lázaro Barredo http://www.cubadebate.cu

Negli USA si è sempre lavorato alla preparazione di un piano sovversivo integrale contro Cuba adeguato agli eventi, con i suoi rami politici ed ideologici pubblici e le sue operazioni segrete per utilizzare tutti gli strumenti che siano necessari al fine di destabilizzare l’ordine interno nazionale e raggiungere gli obiettivi di distruggere la Rivoluzione.

Continue reading “Cuba-USA: in scena i vecchi ragazzotti” »

Share Button

La lettera “testamento” di Fidel Castro

Lo aveva annunciato dalla Sierra Maestra il 5 giugno dl 1958 in un foglietto manoscritto  con un solo paragrafo che Celia Sánchez salvò con la gelosia di una guardiana assoluta e che oggi si può considerare il testamento politico di Fidel Castro.

Vedendo i missili che avevano lanciato sulla casa di Mario, scrisse allora: «Ho giurato a me stesso che gli americani pagheranno ben caro quello che stanno facendo. Quando questa guerra terminerà comincerà per me una guerra molto più lunga e grande, la guerra che sferrerò contro di loro. Mi rendo conto che questo è il mio vero destino».

Continue reading “La lettera “testamento” di Fidel Castro” »

Share Button

Cuba ed il ritorno migratorio

Salim Lamrani http://www.cubadebate.cu

Dal trionfo della Rivoluzione cubana, nel 1959, gli USA hanno fatto della questione migratoria uno strumento di destabilizzazione dell’isola, in nome della guerra condotta contro il primo paese socialista del continente americano. Così, nei primi giorni dopo la vittoria di Fidel Castro, Washington aprì le porte ai sostenitori della dittatura di Fulgencio Batista e all’oligarchia del vecchio regime. Dal 1960 al 1969, più di 200000 cubani andarono negli USA. A confronto, il totale del decennio precedente, 1950-1959, era di 73000 partenze verso gli USA. [1]

Continue reading “Cuba ed il ritorno migratorio” »

Share Button

Chi sono i moderati?

Ernesto Che Guevara https://lapupilainsomne.wordpress.com

… Poi arrivò il 1o gennaio e la Rivoluzione ancora una volta, senza pensare a quello che aveva letto, ma sentendo quello che doveva fare dalle labbra del popolo decise, per prima cosa e prima di tutto, punire i colpevoli e li punì.

Continue reading “Chi sono i moderati?” »

Share Button

Operazione Miracolo

Ignacio Ramonet http://www.cubadebate.cu

La chiamano “la Ceguera”. E’ un insieme di quattro moderni edifici situati a sud ovest di L’Avana (Cuba), in particolare nel verde e boscoso municipio di Marianao. Non lontano dalla mondialmente nota sala di spettacoli Tropicana e di quello che era il Collegio dei Gesuiti de Belen, dove realizzò gli studi secondari Fidel Castro. Ufficialmente si chiama Istituto Cubano di Oftalmologia Ramón Pando Ferrer ed è lì dove si inventò, il 9 luglio 2004, su iniziativa di Fidel ed Hugo Chávez, la famosa “Operazione Miracolo” che ha restituito la vista a milioni di persone cieche e senza risorse, non solo a Cuba e Venezuela, ma in decine di paesi dell’America Latina e del mondo.

Continue reading “Operazione Miracolo” »

Share Button

Se si ristabilisce il capitalismo a Cuba …

Omar Pérez Solomon https://lapupilainsomne.wordpress.com

In questi giorni la televisione cubana ha trasmesso il film ‘Ciudad en rojo‘, della regista Rebeca Chávez, ispirato al romanzo ‘Bertillon 166’, di Jose Soler Puig, che affronta la vita a Santiago di Cuba durante la lotta clandestina contro la dittatura batistiana.

Continue reading “Se si ristabilisce il capitalismo a Cuba …” »

Share Button

Un legato di virtù che si moltiplica

Santiago de Cuba – Il secondo segretario del Comitato Centrale del Partito, José Ramón Machado Ventura, ha guidato in questa città il corteo che in omaggio a Frank País e al suo fedele  compagno Raúl Pujol, formato da migliaia di santiagheri dal Parco Céspedes al cimitero Santa Ifigenia, nel 60º anniversario del loro assassinio.

Continue reading “Un legato di virtù che si moltiplica” »

Share Button