Grazie per provocare

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

In una nazione che fu prima pensata, sognata, prima di istituzionalizzarsi, noto è che le bandiere che ci rappresentarono all’inizio non furono acquistate in un negozio, ma cucite in casa dalle mani delle donne cubane. Né furono attraverso via commerciale come giunsero le coccarde ai cappelli dei mambises che spesso seminudi combatterono ad armi impari contro il colonialismo spagnolo. Come le piccole bandiere costruite intorno alle medaglie di riconoscimento dei soldati che ritornavano all’isola dopo aver combattuto contro l’apartheid in Africa furono elaborate motu proprio.

Continue reading “Grazie per provocare” »

Share Button

Martí, vincitore della morte

Non cercava la morte come alcuni suppongono sbagliandosi, anche se sapeva che in una guerra è una possibilità ricorrente.  Non risulta illogico quindi che nella sua corrispondenza dalla manigua con il suo amico messicano Manuel Mercado, affermasse: «Posso già scrivere  (…) che tutti i giorni sono  in pericolo di dare la mia vita per il mio paese».

Continue reading “Martí, vincitore della morte” »

Share Button

I giornalisti messicani protestano contro i crimini

I comunicatori messicani hanno realizzato una protesta in questa capitale per condannare gli omicidi contro il loro sindacato, che lunedì 15 ha perso in forma violenta il giornalista Javier Valdéz.

Reporter, fotografi, cameraman e vari professionisti  di differenti organizzazioni giornalistiche, hanno reclamato davanti al monumento dell’Angelo dell’Indipendenza nell’emblematico Paseo de la Reforma, la fine dell’impunità dei crimini contro il sindacato .

Continue reading “I giornalisti messicani protestano contro i crimini” »

Share Button

Brasile: fuori Temer, golpista amico delle destre venezuelane

Geraldina Colotti* – Il Manifesto

Fora Temer? Questa volta potrebbe essere più di uno slogan o del desiderio di quel 71% che si oppone alla riforma delle pensioni e del lavoro voluta dal “presidente de facto” Michel Temer. Il giudice del Tribunale Supremo Federale, Edson Fachin ha aperto un fascicolo per corruzione nell’ambito dell’inchiesta Lava Jato dopo uno scoop di O Globo potrebbe inguaiarlo davvero. E finanche portarlo a far compagnia al suo compare Eduardo Cunha, in carcere per malversazione, conti all’estero, tangenti eccetera.

Continue reading “Brasile: fuori Temer, golpista amico delle destre venezuelane” »

Share Button

Venezuela: gli USA inviano 5,5 milioni di $ per “la democrazia”

Nel rapporto per il bilancio USA del 2017 emerge come gli Stati Uniti abbiano erogato 5,5 milioni di dollari ad organizzazioni in Venezuela per difendere “le pratiche democratiche, istituzioni e valori che sostengono i diritti umani”, azioni che sono state denunciate da Caracas come una forma di sostentamento dei gruppi che stanno cercando di destabilizzare il governo di Nicolás Maduro.

Continue reading “Venezuela: gli USA inviano 5,5 milioni di $ per “la democrazia”” »

Share Button

Venezuela: gli USA preparano l’invasione tramite la Colombia

Geraldina Colotti* – il Manifesto

Prove di golpe, in Venezuela: non quello che, per i media mainstream, starebbe tentando Maduro con la proposta di Assemblea Costituente, ma quello reale, orchestrato dalle destre. L’attacco è forte nello Stato Tachira e in quello di Carabobo.

Continue reading “Venezuela: gli USA preparano l’invasione tramite la Colombia” »

Share Button

Il presidente che parla alle vacche

Luis Hernández Navarro http://www.jornada.unam.mx

In un giro per la mostra Venezuela Produzione Sovrana, installata nel Complesso Militare Fuerte Tiuna, a Caracas, il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, ha arringato un gruppo di quattro lavoratori agricoli che attendevano bestiame. Tuttavia, la stampa ha riportato che, in realtà, aveva parlato alle vacche.

Accovacciato, il presidente si è rivolto ai lavoratori attraverso il recinto. Gli ha detto: Io voglio che portavoce, leader e produttori rurali siano i prossimi deputati della Costituente. Mi accompagnerete? “Mi andrete a sostenere nella Costituente o voi volete guarimba (picchetti violenti dell’opposizione)? Volete la violenza? Volete morte? Coloro che vogliono pace e vita vanno alla Costituente”.

Continue reading “Il presidente che parla alle vacche” »

Share Button

Raul Castro scrive ad Oscar Lopez Rivero

L’ Avana, 18  maggio del 2017

Caro compagno Oscar:

Ricevi  fraterne felicitazioni a nome del Partito, del Governo e del popolo cubano, che condividiamo  l’allegria della tua liberazione.

Continue reading “Raul Castro scrive ad Oscar Lopez Rivero” »

Share Button

Un ritorno al passato? Washington nega visti a studenti cubani

http://www.cubadebate.cu

Il governo USA ha negato il visto ad un gruppo di studenti cubani che avevano pianificato di partecipare alla finale del Concorso Internazionale Universitario di Programmazione dell’Association Computer Machinery.

Continue reading “Un ritorno al passato? Washington nega visti a studenti cubani” »

Share Button

Corte Suprema autorizza investigazione su Temer

Il ministro del Tribunale Supremo Federale (STF) Edson Fachin oggi ha deciso investigare il presidente brasiliano, Michel Temer, per cercare di ostruire la giustizia avallando il pagamento del silenzio dell’ex dirigente della Camera dei Deputati, Eduardo Cunha.

Continue reading “Corte Suprema autorizza investigazione su Temer” »

Share Button