Cubainformacion: internazionalismo verso Namibia

Share Button

Cubainformacion: internazionalismo cubano in Africa

Share Button

Cubainformacion: analista o/e agente CIA?

Share Button

Honduras: il ‘golpe blando preventivo’

Atilio Boron http://www.cubadebate.cu/opinion

L’interminabile epidemia di “golpi blandi” propiziata dalla Casa Bianca si è accanita, ancora una volta, sull’Honduras.

È stato lì, nel 2009, dove per la prima volta si è applicata questa metodologia, una volta fallito il tradizionale colpo di stato militare tentato, un anno prima, in Bolivia. Da quel momento i governi indesiderabili della regione sarebbero stati cancellati da un letale tridente formato dall’oligarchia mediatica, il potere giudiziario e dei legislatori, la cui combinata “potenza di fuoco” supera quella di qualsiasi esercito nella regione.

Continue reading “Honduras: il ‘golpe blando preventivo’” »

Share Button

In morte di Armando Hart

Armando Hart: la giustizia ha trionfato, avanti l’arte!

di Ramòn Rojas Olaya (*) https://ciptagarelli.jimdo.com

Primo ministro della Cultura

La sera del 30 novembre 1976, durante la sessione di chiusura dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare a Cuba, venne annunciata la creazione del Ministero della Cultura. La notizia fu doppiamente emozionante quando fu annunciato che il ministro sarebbe stato Armando Hart Dàvalos, che era stato il primo ministro all’Educazione della Rivoluzione Cubana tra il 1959 e il 1965, incarico in cui realizzò la campagna di alfabetizzazione, la riforma universitaria, creò il sistema nazionale delle borse di studio, le facoltà operaie-contadine e promosse l’insegnamento della storia, perché per lui era imprescindibile tale studio nella formazione della coscienza nazionale.

Continue reading “In morte di Armando Hart” »

Share Button

Honduras di nuovo in bilico

Dennis J. Bernstein, Consortium News

Il futuro dell’Honduras è in bilico mentre il conteggio delle elezioni presidenziali si prolunga. Lo sfidante, Salvador Nasralla, ex-giornalista sportivo alla testa di un’alleanza progressista di sinistra, inizialmente prevaleva sul presidente in carica Juan Orlando Hernández, ma questo è cambiato tra accuse di manipolazione delle schede ed imposizione di un coprifuoco militare per impedire le proteste. La vittoria di Nasralla rappresenterebbe il generale rigetto del pugno di ferro di Hernández.

Continue reading “Honduras di nuovo in bilico” »

Share Button