Gruppo di Lima: la via non democratica

Alfredo Serrano Mancilla http://www.cubadebate.cu

L’America Latina continua nella disputa geopolitica. Il Gruppo di Lima è il risultato di questo. La formazione di questo blocco di 12 paesi americani (Argentina, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Costarica, Guatemala, Honduras, Messico, Panama, Paraguay e Perù) ha avuto luogo l’8 agosto 2017. La ragion d’essere di questo nuovo gruppo è il tentativo di porre termine ad altri due spazi nella regione: UNASUR e CELAC. Di fronte ad un’agonizzante OSA e ad un’Alleanza del Pacifico che non riesce a decollare, il Gruppo di Lima è la formula scelta come istanza politica regionale per ripristinare l’ordine conservatore.

Continue reading “Gruppo di Lima: la via non democratica” »

Share Button

Venezuela: perché una riconversione monetaria?

Ministerio del Poder Popular para la Comunicacion e Informacion

https://www.lantidiplomatico.it/

La riconversione monetaria è un impegno a rafforzare la valuta e riaffermare l’obiettivo di stabilità dell’economia, basato sull’esecuzione di un insieme di politiche coerenti nel tempo e volte a promuovere una crescita armoniosa dell’economia e lo sviluppo socio-economico dell’economia del paese.

Continue reading “Venezuela: perché una riconversione monetaria?” »

Share Button

La voce dei popoli ammutolisce l’OSA

La ferma posizione cubana di respingere le manovre dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) ha attenuto l’appoggio dei partecipanti a Lima all’incontro della società civile con i rappresentanti dei governi del III Vertice delle Americhe.

Continue reading “La voce dei popoli ammutolisce l’OSA” »

Share Button

Vertice dei popoli

Affettuose espressioni di solidarietà con Cuba e Venezuela, il reclamo di scarcerazione dell’ex presidente brasiliano Luíz Inácio Lula Da Silva e di una genuina unità latinoamericana, hanno marcato l’inizio del Vertice dei Popoli a Lima, in Perù.

Continue reading “Vertice dei popoli” »

Share Button

Perchè la società civile cubana difende il suo sistema politico?

 erio Alejandro Gómez

La società civile è agli antipodi dell’ambito governativo. Almeno questa è l’idea che si tenta d’imporre con gli assi egemonici.

Quello che non si cita quasi mai è l’origine della contraddizione tra le organizzazioni che i cittadini creano liberamente e spontaneamente e il sistema politico che dovrebbe rappresentarli.

Continue reading “Perchè la società civile cubana difende il suo sistema politico?” »

Share Button

Cubainformacion: media e seminatori d’odio

Share Button

La reale natura degli ‘interventi umanitari’

Carola Chávez https://www.lantidiplomatico.it

La cosa strana è che il burqa delle donne che non hanno diritto a nulla, o le decapitazioni pubbliche in Arabia Saudita non disturbano i sanzionatori libertari

Continue reading “La reale natura degli ‘interventi umanitari’” »

Share Button

Quando il Condor indossa la toga

di Geraldina Colotti

Aprile di scadenze e ricorrenze per l’America Latina. I colombiani hanno ricordato il Bogotazo del 9 aprile 1948. Allora, tre spari posero fine alla vita del popolare leader liberale Gaitan. Un omicidio deciso dall’oligarchia per stoppare un cambiamento politico nel paese. Nella rivolta seguita all’omicidio, durante la quale le forze di repressione spararono a più riprese sulla folla, vi furono circa 2500 morti. Un episodio che chiuse gli spazi di agibilità politica per l’opposizione in Colombia.

Continue reading “Quando il Condor indossa la toga” »

Share Button