Proseguono le trame contro il governo venezuelano

I viaggi di Mike Pompeo nei Paesi limitrofi dimostrano ancora una volta come gli Stati Uniti stiano tramando contro il governo venezuelano, e come Donald Trump consideri tale operazione come parte integrante della propria campagna elettorale.

Con l’avvicinarsi delle elezioni presidenziali statunitensi, non è un caso che si siano intensificate le offensive provenienti da quel Paese nei confronti del Venezuela, con la solita complicità degli altri governi reazionari della regione e con la borghesia locale. Per l’amministrazione di Donald Trump, infatti, gli attacchi alla Repubblica Bolivariana fanno parte integrante della campagna elettorale, ed un’eventuale caduta del governo di Caracas rappresenterebbe un colpo decisivo in vista del confronto con Joe Biden.

Continue reading “Proseguono le trame contro il governo venezuelano” »

Share Button

Abbiamo memoria … 21 settembre 1976

 

Il 21 settembre del 1976, in Washington, cinque cubano-americani José Dionisio Suárez, detto ‘Massacro’, Alvin Ross Díaz, Virgilio Paz Romero, e i fratelli Guillermo e Ignacio Novo Sampoll, tutti appartenenti al terrorismo anticastrista, collocarono una bomba, a controllo remoto, sotto la macchina dell’ex ministro del Governo Allende, Orlando Letelier, in esilio negli USA, assassinandolo (foto).

Share Button

Intervista all’analista politico francese Romain Migus

di Geraldina Colotti

Romain Migus, giornalista e scrittore francese, ha da poco lanciato la pagina web Les2rives.info . Un sito di “informazione e azione” sull’America Latina, che sostiene il proceso bolivariano in Venezuela.

Il socialismo bolivariano non gode di buona stampa in Europa. Perché hai deciso di immergerti così a fondo in quella realtà?

Ero interessato a conoscere un’esperienza che, all’inizio del secolo, rompeva con il modello neoliberista, e che costituiva uno dei pochi focolai di resistenza. All’epoca c’era il movimento no-global, ma dal mio punto di vista non era strutturato, non si poneva la questione della presa del potere come invece accadeva in Venezuela. Sono andato a vedere. Avrei dovuto rimanere 6 mesi, e ci sono rimasto 12 anni, mettendo radici. Oggi, il mio interesse continua a essere politico, ma quell’esperienza ha costruito parte della mia identità, che ha incontrato il processo di costruzione dell’identità collettiva chavista.

Continue reading “Intervista all’analista politico francese Romain Migus” »

Share Button

MINSAP

Share Button

Cubainformacion: Covid tra Cuba e Miami

Covid-19 a Cuba e Miami: bilancio non pubblicabile

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

A marzo, il sindaco della contea di Miami-Dade ha chiesto di sospendere i voli con Cuba per un presunto rischio sanitario (1). Oggi, con una popolazione quattro volte più piccola (2) (3), Miami-Dade ha 30 volte più casi positivi e morti per Covid-19 che Cuba (4) (5). Che è il paese della regione con il minor numero relativo di decessi (6). Cento volte meno, ad esempio, del Perù (7).

Continue reading “Cubainformacion: Covid tra Cuba e Miami” »

Share Button