Good bye, mister Guaidó

Manuel Cabieses Donoso  www.cubadebate.cu

Juan Guaidó Márquez, il ridicolo manichino del ventriloquo di Washington, inizia ad evaporare nell’oblio. Tuttavia gli è assicurato un posto nella storia universale del tradimento. Nel 2019, si è proclamato presidente del Venezuela ed era disposto a guidare un governo fantoccio se il paese fosse stato occupato dall’esercito USA.

Non è successo. Il Pentagono temeva di perdere migliaia di soldati se avesse invaso la terra di Bolívar. L’impero si è reso conto che l’amor di patria è il fondamento granitico dell’identità venezuelana e latinoamericana.

Continue reading “Good bye, mister Guaidó” »

Share Button

Venezuela, Chavez e Bolivar tornano nell’Assemblea Nazionale

www.lantidiplomatico.it

Simbolicamente i primi a fare ritorno nell’Assemblea Nazionale dopo cinque anni sono stati ritratti di Chavez e Bolivar. Buttati fuori dalla sede dell’organo legislativo da un’opposizione grossolana, rozza, rozza, ignorante e piena d’odio per i simboli della sovranità del paese. Sappiamo bene che questo è un sentimento alieno per dei polli di batteria allevati e pasciuti da Washington.

Continue reading “Venezuela, Chavez e Bolivar tornano nell’Assemblea Nazionale” »

Share Button

Una serata indimenticabile

Una domenica diversa. La Carovana della Libertà aveva percorso diversi chilometri degli oltre mille che la separavano dalla capitale cubana. Un leggero sole la accompagnava all’ingresso di Camagüey e in ogni via, quartiere e strada la gente si affollava per vedere la gente barbuta, per comprendere appieno quella libertà, e per vivere quella gioia che si respirava dal 1° gennaio.

Continue reading “Una serata indimenticabile” »

Share Button

MINSAP

Share Button

L’indipendenza de “gli ultimi a sapere”

Iroel Sánchez  https://lapupilainsomne.wordpress.com

In Full metal jacket, il film di Stanley Kubrick sul Vietnam, c’è una scena in cui l’ufficiale USA incaricato della stampa durante la guerra dà istruzione ai giornalisti su come coprire gli eventi sul campo. Non c’è spazio per il minimo errore, da come fotografare una cantante e attrice che arriverà per sollevare gli animi delle truppe, sino alla parola esatta per denominare ogni tipo di persona dalla propria parte o nemica, persino se coloro che fuggono dalla guerra debbano essere chiamati “evacuati” o “rifugiati”. I minimi dettagli sono precisati per ogni copertura e resoconto. I “giornalisti intruppati” verranno chiamati, tempo dopo, nella guerra in Iraq, quelli che Kubrick ubica a Saigon.

Continue reading “L’indipendenza de “gli ultimi a sapere”” »

Share Button

Covid-19 e blocco

Share Button

Celebrazione del V anniversario della Clinica Internazionale Siboney

Il Presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha partecipato la mattina di lunedì 4 gennaio alla celebrazione del quinto anniversario della fondazione della Clinica Internazionale Siboney, istituzione specializzata nei servizi di medicina estetica e per la qualità della vita, che contribuisce a che Cuba sia un destino sicuro per coloro che la visitano e nello stesso tempo apporta all’economia e al sostegno del suo Sistema Nazionale di Salute.

Continue reading “Celebrazione del V anniversario della Clinica Internazionale Siboney” »

Share Button

Cuba – Kuwait

Un messaggio del Presidente cubano Miguel Díaz-Canel ha dato il benvenuto alla brigata medica del contingente Henry Reeve, che è tornata vittoriosa al termine della sua missione in Kuwait.

Continue reading “Cuba – Kuwait” »

Share Button

Colombia: 2020, annus horribilis

Francesco Cecchini www.ancorafischiailvento.org

La Colombia è sempre stata un paese scosso dalla violenza, ma il 2020 è stato un anno particolarmente pieno di dolore e grondante sangue. Anche il 2021 è iniziato come aveva finito il 2020, con l’ assassinio di una ex guerrigliera delle FARC-EP, Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia – Esercito del Popolo, Yolanda Zabala Mazo, di 22 años, nome di battaglia Liliana Estrada.

Continue reading “Colombia: 2020, annus horribilis” »

Share Button

USA: dal 2017 consegnati 1200 milioni di $ all’opposizione venezuelana

Il Dipartimento di Stato USA ha dichiarato ieri che Washington ha elargito agli oppositori di Maduro in Venezuela 1200 milioni di $ dal 2017 ad oggi sotto la presidenza Trump.

In un messaggio ufficiale pubblicato sul suo account sul social network Twitter in spagnolo, il suddetto organo amministrativo USA indica letteralmente che il sostegno era diretto ai “venezuelani vulnerabili che soffrono la crisi causata da Maduro”, una dichiarazione che ha scatenato un’ondata di critiche da parte dei venezuelani, che non sono riusciti a nascondere il loro disappunto per queste parole e che hanno inondato il tweet scrivendo messaggi che chiedevano “dove sono quei soldi?”, “noi siamo vulnerabili, ma non è mai arrivato 1 $”, “quei milioni se li sono goduti i parenti all’estero della falsa opposizione”, “qual è stato il destino di quei supposti aiuti umanitari? Noi non abbiamo mai ricevuto un centesimo”, ecc, ecc.

Continue reading “USA: dal 2017 consegnati 1200 milioni di $ all’opposizione venezuelana” »

Share Button

La libertà conquistata continua a illuminare il paese

Fidel continua a comandare le sue truppe ribelli in una Carovana della Libertà che ha percorso Cuba ogni gennaio, mese in cui si pone ben chiaro che la commemorazione di questo avvenimento trascendentale della storia patria offre la vivacità e il coraggio per nuove vittorie nei tanti combattimenti che sferreremo ancora noi cubani.

Continue reading “La libertà conquistata continua a illuminare il paese” »

Share Button

Per la nostra volontà e indiscutibile decisione: Cuba è viva!

Cuba, terra di altissimi valori, di sangue nobile, non per casta, ma per umanesimo, di sincero disinteresse e orgoglio, che ha il sapore di patriottismo e rifiuta le vanità.

Continue reading “Per la nostra volontà e indiscutibile decisione: Cuba è viva!” »

Share Button

Granma nel 2020: record di notizie, visite e commenti

Gli articoli creati e pubblicati nel sito web di Granma durante il 2020 hanno ricevuto 48593825 visite

Il 2020 è stato molto intenso per le redazioni giornalistiche di tutto il mondo. Dal telelavoro alle uscite rischiose per lavoro, la maggioranza dei giornalisti hanno assunto la sfide di cercare le notizie e coprirle,  con il pericolo di un possibile contagio della Covid-19 trovandosi sul terreno.

Continue reading “Granma nel 2020: record di notizie, visite e commenti” »

Share Button

Díaz-Canel sottolinea la continuità del processo rivoluzionario

Miguel Díaz-Canel Bermúdez, Presidente della Repubblica di Cuba, ha sottolineato oggi su Twitter la continuità del processo rivoluzionario iniziato nella nazione caraibica il 1 gennaio 1959 con la vittoria delle truppe ribelli comandate da Fidel Castro.

Continue reading “Díaz-Canel sottolinea la continuità del processo rivoluzionario” »

Share Button