Cubana de Aviacion in Italia

Cubana de Aviación in Italia ha i motori in moto per iniziare tra breve le operazioni con nuove offerte estive nel trasporto di passeggeri e merci internazionale.

La compagnia di bandiera di Cuba opera in Italia nell’ambito di un regime di code share con le compagnie italiane Blue Panorama, dal 2008, e Neos Air, meno di un anno fa.


Per questa stagione, come per quella precedente, l’obiettivo fondamentale per Cubana de Aviación è crescere verso il nord della penisola, ha dichiarato a Prensa Latina Isis Toboso, direttrice generale di questa azienda per l’Italia.

Toboso ha presentato le proposte della sua compagnia qualche giorno fa alla Borsa Internazionale dei Turismo di Milano.

Per la prossima stagione estiva, dal 12 maggio al 15 dicembre, ha precisato, Cubana ha ratificato accordi con Blue Panorama per voli settimanali dall’aeroporto di Fiumicino, a Roma, il lunedì diretti a La Habana, il giovedì Roma-Santiago-La Habana e il sabato dalla capitale italiana a Cayo Largo e La Habana.

Allo stesso modo, con quella stessa linea aerea e alle stesse condizioni contrattuali, realizziamo operazioni Milano (Malpensa)-Holguín-La Habana, il venerdì, un itinerario che abbiamo iniziato l’inverno scorso e di cui apprezziamo i progressi, ha detto.

Per il prossimo periodo Cubana ha mantenuto l’accordo commerciale anche con Neos Air, con operatività Malpensa-Varadero.

Quanto al trasporto passeggeri, ha riassunto, nella stagione estiva avremo tutti i voli sotto lo schema commerciale di code share, quattro con Blue Panorama, che opera voli regolari e charter per varie destinazioni internazionali; e uno con Neos Air che opera quotidianamente dalle sue basi a Milano, Verona e Bologna.

Il trasporto merci, ha detto Toboso, da settembre dell’anno scorso, così come è stato comunicato nell’ambito della fiera di Rimini in ottobre del 2016, è un servizio diretto a soddisfare una domanda reale e nel quale si avanza a poco a poco, dopo di molti anni di assenza.

Si tratta, ha spiegato, del trasporto a La Habana di pacchi personali, soprattutto dei cubani residenti in Italia e anche di aziende interessate, il che deriva dall’incremento degli investimenti nell’Isola, e serve anche per la connessione dalla capitale cubana con altri paesi dalla regione.

Sono operazioni realizzate attraverso GlobeStar, Agente Generale di Vendite di Carico di Cubana in Italia, finora nelle rotte Milano (Malpensa)-Camagüey e Malpensa-Varadero nel volo con Neos.

Si è operato come fornitore di carico anche sul volo di Cubana Parigi-LaHabana, ha detto Toboso, e attraverso questo servizio si apportano ulteriori entrate alla compagnia.

Su pagamenti e transazioni, Toboso si è soffermato su quello che ha considerato un’ulteriore prova che il blocco economico e commerciale degli Stati Uniti contro l’Isola è tuttora in vigore.

Ha detto che la Banca Nazionale del Lavoro (BNL) in Italia – che gestisce i fondi delle vendite dell’Organizzazione Internazionale del Trasporto Aereo per pagamenti alle linee aeree – ha rifiutato, da gennaio dell’anno scorso, di realizzare transazioni commerciali con imprese cubane. BNL è una succursale del BNP Paribas, francese, la quale tre anni fa è stata oggetto di una multa di circa 6.500 milioni di euro imposta dagli USA per aver realizzato operazioni finanziarie con vari paesi, tra cui Cuba.

Traduzione: Redazione di El Moncada  http://www.prensa-latina.cu

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *