Venezuela: 207 anni di vittorie

La ministra degli esteri venezuelana, Delcy Rodríguez, ha dichiarato che “il Venezuela ha oltre 200 anni di vittorie alle spalle contro le forze imperialiste e che il popolo di questa nazione non si arrenderà alle minacce straniere”. Lo riporta Telesur.


E, ha proseguito: “il nostro esercito mai si arrenderà. E quando dico Esercito dico popolo di Venezuela”, ha rimarcato enfaticamente il ministro in una conferenza stampa a Caracas, poco prima dell’inizio di un’imponente manifestazione per commemorare il 19 aprile 1810, data che segna “il primo passo vittorioso per la nascita di una nazione sovrana e indipendente”.

Allo stesso modo, ha proseguito li ministro, oggi si devono affrontare gli stessi poteri coloniali contro il popolo indipendente. “In una giornata storica il popolo non si arrenderà e sconfiggeremo le forze fasciste e dell’oscurità che vogliono dominare il Venezuela”.

Rodriguez ha detto che da quando la borghesia nazionale ha lo scopo di eliminare il ruolo militare nella ribellione anti-coloniale e l’indipendenza del paese. Egli ha aggiunto che il “milizie e l’esercito esisteva il Paese” e ha osservato che oggi, 207 anni dopo quel giorno storico, “siamo in perfetta unione militare civica” a continuare la ricerca che continua ancora oggi. Cancelliere anche presidente colombiano Juan Manuel Santos non dovrebbe preoccupare l’esercito venezuelano, che è lo stesso “che ha dato la libertà in Venezuela, ma anche la Colombia”, ha detto.

Rodriguez ha detto che anche in passato la borghesia nazionale aveva l’obiettivo di eliminare il ruolo militare nella ribellione anti-coloniale e dell’indipendenza del paese. Ha poi aggiunto che le “milizie e l’esercito esistono da quando esiste la Patria” e ha osservato che oggi sono esattamente 207 anni che “esiste una perfetta unione militare e civica”

La cancelliera ha poi risposto a Juan Manuel Santos, il presidente della Colombia, che nei giorni scorsi aveva dato giudizi sulle forze armate del paese. L’esercito venezuelano che è lo stesso che “ha dato la libertà al Venezuela, ma anche alla Colombia”.

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *