50º anniversario della morte del Che

In commemorazione del 50º anniversario della morte di Ernesto Che Guevara, Bolivia annunciò che renderà cinque giorni di omaggi al Guerrigliero Eroico.  Come informò questo lunedì il presidente Evo Morales, l’atto centrale si effettuerà il prossimo 9 ottobre nella località di Vallegrande (sud-est del paese), con la presenza dei vicepresidenti di Cuba e del Venezuela.

Inoltre “ci saranno anche i quattro figli del Che, alcuni dei suoi fratelli, ma anche molti movimenti sociali” che verranno in autobus dall’Argentina e dal Perù, ha affermato il governante.

Durante gli omaggi, dal 5 al 9 ottobre, “ci saranno esposizioni sul pensiero del Che, le sue politiche su temi economici, sociali, la salute, faremo un grande insieme di attività”, segnalò il mandatario.

Il governante boliviano confermò anche che i militari del suo paese assisteranno all’omaggio per il “Che”, il guerrigliero argentino-cubano che combatterono, sconfissero ed uccisero nel 1967.

“Le Forze Armate, come sempre, mi accompagnano in tutte le attività. Conversai con loro, sicuramente mi accompagneranno, ma ripeto quello che ho già detto, le Forze Armate nacquero nel XIX secolo come antimperialiste”, spiegò Morales.

Il “Che” fu catturato in combattimento l’8 ottobre 1967 e fucilato un giorno dopo, terminando così la sua guerriglia abbattuta dall’esercito regolare, assessorato dagli Stati Uniti e dalla CIA.

da AFP traduzione di Ida Garberi

Giovani cubani parteciperanno all’omaggio al Che in Bolivia

 

Rappresentanti cubani di organizzazioni  giovanili e di massa, artisti  accademici parteciperanno all’incontro mondiale “50 anni del Che in Bolivia”, che si realizzerà a  Vallegrande, località di questo paese latino americano, da oggi giovedì 5 a lunedì 9 ottobre.

«È un onore per l’Isola partecipare all’incontro dedicato  alla figura di Ernesto Che Guevara, icona di unità e un esempio di lotta per tutti i cubani», ha spiegato  Ronald Hidalgo Rivera, secondo segretario del Comitato Nazionale dell’Unione dei Giovani Comunisti (UJC).

Una delegazione formata da 15 partecipanti è partita stamattina per la Bolivia e durante l’evento potrà incontrare altri 10.000 rappresentanti di movimenti sociali, autorità, accademici e giovani dell’America latina.

«Questa sarà un’esperienza straordinaria, ha valutato il funzionario dell’organizzazione giovanile  «per l’incontro culturale con altri latinoamericani, per  il contatto diretto con la storia e la possibilità di rendere omaggio al Guerrigliero Eroico. Tutto questo trasforma l’incontro mondiale in un privilegio», ha aggiunto.

Tra le principali attività commemorative che si realizzeranno a Vallegrande durante l’incontro mondiale, ci sono le visite guidate a la Higuera, che comprendono il Museo e la scuola Ernesto Che Guevara di questo luogo, e inoltre veglie culturali antimperialiste, esposizioni fotografiche, artistiche e bibliografiche.

Preparano la piazza del Che per la commemorazione del 50º anniversario della sua morte

 

SANTA CLARA –Nel complesso monumentale Comandante Ernesto Che Guevara si stanno realizzando molti lavori perché sia pronto per la cerimonia nazionale del 50º anniversario della sua scomparsa fisica, che si realizzerà l’8 ottobre, giornata in cui il popolo di Villa Clara, rappresentando tutta Cuba, renderà il dovuto e commosso omaggio al Guerrigliero Eroico.

Da diversi giorno uomini e donne di differenti istituzioni della provincia lavorano insieme per rinnovare tutto lo splendore  di questo luogo sacro della Patria dove riposano i resti dell’Eroe della Battaglia di Santa Clara e dei suoi compagni di lotta, ha spiegato a Granma Noris Cárdenas Martínez, Direttrice del Complesso.

«Tra le azioni principali che fanno parte di un programma concepito da vari mesi per far sì che la piazza giunga in perfette condizioni a questa commemorazione, c’è il riordino dei giardini e di tutta la vegetazione del luogo danneggiata dall’uragano Irma», ha segnalato la direttrice.

«Abbiamo ripiantato le palme danneggiate dalla forza dei venti nel Mausoleo dei Combattenti del Fronte di Las Villas e abbiamo raccolto i rami degli alberi prima di ritoccare la vegetazione che si trova dalla parte interna del Memoriale dove riposano il Che e i guerriglieri del Distaccamento di Rinforzo.

«Ugualmente è stata migliorata l’illuminazione esterna e interna del recinto, includendo le fonti sistemate al fondo dell’installazione, e sono state verniciate la parte bassa della tribuna, il Mausoleo, le aree esterne della piazza», ha riferito ancora Cárdenas Martínez.

«Un altro lavoro che si sta realizzando è la sistemazione dei pannelli che ornano il luogo, con la pulizia del pavimento di granito che circonda la piazza», ha detto la direttrice ricordando che questi lavori si uniscono al restauro di alcuni mesi fa, che aveva compreso la pulizia della statua del Guerrigliero Eroico, delle lettere in metallo che ricordano frasi memorabili del suo legato, del supporto in pietra del Mausoleo Fronte Las Villas e di altri elementi del complesso che formano questo luogo storico».

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *