Maracuba

Persone di tutte le età riempiranno oggi le strade cubane nella XIX edizione di Maracuba, corsa popolare che saluterà in maniera speciale il Giorno della Cultura Fisica e dello Sport che si celebra il giorno 19 novembre.


Diventata un’autentica festa per coloro che amano l’esercizio fisico, si spera che, così come è successo in occasioni precedenti, la partecipazione si avvicini o superi la cifra del milione di marciatori, con varie corse organizzate in tutta Cuba.

Dirigenti del progetto Marabana/Maracuba, hanno assicurarono alla stampa che si spera di vivere ancora una volta un sabato diverso, con spettacoli che comprenderanno varie attività culturali.

Ci sarà senza dubbio un grande festeggiamento per il divertimento dei partecipanti che dovranno coprire la distanza del circuito di quattro chilometri e saranno premiati i tre primi posti in ognuna delle categorie.

Come succede ogni anno, in quell’occasione persone di diverse età riempiono le strade dell’Isola, in una corsa che gode di gran accettazione tra coloro che prediligono la pratica dell’esercizio fisico.

Lo partenza sarà simultanea alle 10 di mattina attraverso l’emittente Radio Reloj, in tutte le località provinciali, municipali, zone rurali e montagnose del paese.

Sarà anche un bel preambolo della 31a edizione di Marabana che coinciderà domani domenica con il Giorno della Cultura Fisica e dello Sport, in una giornata di sabato nella quale molti tenteranno di provare a se stessi la capacità di affrontare la sfida di correre, o approfitteranno del momento solo per camminare.

Autore Manuel Asseff Blanco – Foto: ACN

Traduzione: Redazione di El Moncada

http://www.acn.cu

Alberto Juantorena presente in Maracuba

 

La XIX edizione di Maracuba è stata di nuovo una festa di popolo, con la presenza di varie Glorie Sportive, sabato 18, tra le quali  Alberto Juantorena, doppio campione olimpico di Montreal 1976, ed è divenuta un vero festeggiamento per tutti coloro che amano l’esercizio fisico.

Persone di ogni età hanno colmato le strade di tutta Cuba in questa gara popolare che ha salutato in maniera speciale il Giorno della Cultura Fisica e lo sport, che è stato celebrato domenica 19.

 A L’Avana, davanti alla Sala Polivalente Kid Chocolate, Juantorena e Antonio Becali, presidente dell’Istituto Nazionale degli Sports, Educazione Fisica e Ricreazione (INDER), sono stati incaricati di suonare la campana che ha segnalato la partenza della gara alle 10.00 di mattina, segnalate da Radio Reloj.

Questo è avvenuto in tutte le località provinciali, municipali, nelle zone rurali e montagnose di un paese che questo sabato ha mostrato la sua attenzione per la cultura fisica come espressione sicura di qualità di vita.

Secondo Juantorena, non c’è nessuna nazione al mondo dove si realizza una corsa in tutto il suo territorio e questo rendee speciale Maracuba, evento al quale lui è stato presente in tutte le edizioni, ognuna molto ben organizzata, con un grande entusiasmo.

«Per noi, ha detto, la cosa principale non sono le medaglie, ma vedere questa corsa come risultato dello sport di massa perchè, come disse il Leader della Rivoluzione Cubana Fidel Castro, lo sport è un diritto del popolo e questo lo si vede applicato qui e in tutta l’Isola.

Parlando della sua esperienza personale, il presidente della Federazione Cubana di Atletica ha dichiarato alla ACN che lui si allena tre volte la settimana.

«Faccio le mie camminate, corro di tanto in tanto come parte della mia preparazione fisica», ha segnalato ed ha aggiunto che le persone oggi si preoccupano di più per la loro salute fisica e la pratica sistematica della ginnastica.

«Non è facile cambiare le abitudini delle persone, ma c’è una tendenza positiva in questo senso», ha affermato.

Infine ha spiegato che Maracuba fa parte del programma dell’ INDER e di tutti i lavoratori dello sport di dare qualità di vita e divertimento alla popolazione.

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *