Opera ufficialmente il Petro, la criptomoneta venezuelana

Il Governo del Venezuela ha presentato ufficialmente, ieri martedì 20, la criptomoneta Il Petro, sostenuta con le risorse petrolifere e con l’obiettivo di aprire una nuova era economica nella nazione, ha riferito la multinazionale Telesur nella sua versione digitale.

Tareck El Aissami, vicepresidente della Repubblica, ha dato inizio al processo di prevendita della criptomoneta venezuelana, la mattina presto.

Dal 20 febbraio è disponibile il manuale di acquisto e commercio del Petro e inizierà la prevendita di questa moneta digitale con 82.4 milioni di unità disponibili.

«È nato il Petro, e oggi inizia formalmente e ufficialmente la prevendita del Petro venezuelano. Il Venezuela si colloca all’avanguardia dei tempi futuri.

Il giorno di oggi passerà alla storia. È il primo Stato, la prima nazione, che presenta la sua criptomoneta, sostenuta dalle sue riserve e ricchezze », ha informato il vicepresidente nel il suo discorso dal Palazzo di Miraflores.

Il manuale si potrà scaricare in varie lingue, per la comodità degli utenti interessati ad acquistare questa criptomoneta.

«Nasce il Petro ed avremo un successo totale per il benessere del Venezuela», aveva scritto precedentemente il presidente Nicolás Maduro nel suo Twitter e, inoltre ha sostenuto che martedì 20 sarà un giorno «molto vivace», perchè il suo governo lavorerà per alleanze strategiche.

«Le piu grandi e importanti imprese e Blockchain del mondo stanno con il  Venezuela, e firmeremo degli accordi», ha segnalato Maduro.

Telesur ha informato che la criptomoneta Petro è l’unica al mondo sostenuta fisicamente con 5.342 milioni di barili del campo 1 del Blocco  Ayacucho de la Faja Petrolífera del Orinoco.

Il Petro è stato creato dal Governo venezuelano per combattere il blocco finanziario imposto dagli Stati Uniti, captare investimenti e generare un nuovo meccanismo di pagamento dei beni e dei servizi.

La criptomoneta venezuelana si cambierà con denaro fiduciario e altri criptoattivi attraverso case di cambio digitali.

Il suo prezzo sarà associato alla cesta del greggio venezuelano, perché lo Stato accetterà il pagamento di imposte, obbligazioni, tasse, contributi e servizi pubblici nazionali in Petro.

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.