Per la prima volta a Cuba una coppia transgender si sposa

Due persone transgender hanno formalizzato la loro unione martedì 16 luglio, nel Palazzo dei Matrimoni di San Francisco de Paula, a L’Avana, secondo quanto informa il Centro Nazionale di Educazione Sessuale (CENESEX) attraverso la sua pagina in Facebook.

Nella nota, l’istituzione spiega che questo atto “non viola ciò che è stabilito nell’ordinamento giuridico cubano” perché nel caso di Dunia e Ramsces, si tratta di due persone i cui generi registrati alla nascita sono maschio e femmina rispettivamente, anche se non sono coerenti con le loro identità di genere.

“Questo evento acquista una rilevanza speciale tenendo presente che l’istituzione statale, appartenente al Ministero della Giustizia, ha rispettato la maniera in cui si esprimono le loro identità di genere, ostacolo superato dopo un primo tentativo fallito con la stessa istituzione, che ha richiesto  l’appoggio dei Servizi di Orientamento Giuridico del Cenesex”, si legge nel testo.

“Fino ad ora, entrambi ricevono l’attenzione della Commissione Nazionale di Attenzione Integrale a Persone Transessuali, e si trovano in attesa, per propria decisione, degli interventi chirurgici”.

La coppia fa parte di Alma Azul – Transgender Maschi di Cuba, una delle reti sociali comunitarie collegate al CENESEX.

Liam Duran Cardona, coordinatore di questo gruppo, ha ringraziato nella pagina Facebook della rete l’incredibile opportunità di essere stato uno dei testimoni del matrimonio.

Auspica che “questo matrimonio serva come riferimento per altre persone con identità trans a Cuba affinché richiedano appoggio legale in riferimento alla loro immagine. Perché  si può sempre, se ci sono volontà e amore”.

La notizia ha avuto un impatto molto positivo nelle reti, dove attivisti e sostenitori dei collettivi LGBTIQ+ hanno lasciato messaggi pieni di allegria e ottimismo, come quello di Marlin Gonzalez, che celebra questo “straordinario esempio di uguaglianza e non discriminazione”, o quello di David Garcia Beruvides, che fa gli auguri alla coppia e spera che “presto sia tra due persone dello stesso sesso”.

(con informazione di Q de Cuir)

da Cubadebate traduzione di Marco Bertorello

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.