Category Archives: – sovversione

La capra vuole sempre andare alla montagna

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

berta soler-famiglia adamsOvunque ci sono persone che danno credito a ciò che altre ripetono anche senza motivo, e questo è quanto è successo con le cosiddette “Dame in Bianco” gruppuscolo creato per dare un’immagine distorta di Cuba, come parte dei piani di Miami per demonizzare tutto ciò che sa di Rivoluzione.

Continue reading “La capra vuole sempre andare alla montagna” »

Share Button

Motivi per aver paura

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

20 milioni di dollariLe dichiarazioni dei controrivoluzionari cubani evidenziano la paura di perdere gli ampi benefici economici ottenuti per anni, per solo dire che sono “dissidenti” al servizio degli USA. Qualcosa di simile accade a coloro che vivono a Miami con la usurata e non credibile storiella di essere “esiliati”.

Continue reading “Motivi per aver paura” »

Share Button

Il business della mafia

Arthur Gonzalez  https://heraldocubano.wordpress.com

rubio _marco-miami-bussinessIl cambiamento nei rapporti tra USA e Cuba ha destabilizzato a quelli che, per più di mezzo secolo, hanno vissuto grazie alle uova d’oro di una vecchia gallina, ma tutto indica che non  non potranno più tenere posizioni uguali.

Continue reading “Il business della mafia” »

Share Button

Le lunghe braccia NED nella sovversione a Cuba

http://percy-francisco.blogspot.it

NED_USAIDTracey Eaton ha pubblicato sul suo sito ‘Along The Malecon’ un descrittivo articolo sul lavoro del National Endowment for Democracy (NED), dal titolo “Fondi NED per viaggi, formazione, workshop,” in cui  sminuzza il processo di assegnazione dei fondi per lo sviluppo di piani destabilizzanti e sovversivi all’interno di Cuba.

Continue reading “Le lunghe braccia NED nella sovversione a Cuba” »

Share Button

Sono cubani o nordamericani?

Max Lesnik – http://islamiacu.blogspot.it

camajan_marco_rubioA me viene da ridere più che indignazione, quando leggo sui giornali o vedo alla televisione locale di Miami uno o l’altro di questi legislatori di origine cubana, strapparsi le vesti dicendo che il Presidente Barack Obama non aveva consultato nessuno di loro riguardo la sua nuova politica nei confronti di Cuba volta a ripristinare normali relazioni con l’isola, dopo più di mezzo secolo di errori e fallimenti, che alla fine dei conti è risultato che coloro che sono stati isolati nel continente sono gli USA e non la Rivoluzione cubana.

Continue reading “Sono cubani o nordamericani?” »

Share Button

Giovani dell’USAID, invecchiati in Perù

https://lapupilainsomne.wordpress.com

iplQualche tempo fa è stata notizia mondiale come l’Istituto Politico per la Libertà (IPL) del Perù organizzava i “giovani viaggiatori” pagati dall’USAID per il lavoro sovversivo a Cuba, e anche come organizza “corsi” a cubani che lavorano per il “cambio di regime” promosso dagli USA sull’isola. Ora, con questo articolo, ci accorgiamo che queste persone, così preoccupate per la gioventù cubana, sono appena state sconfitte in Perù, nel tentativo d’ imporre una legge neoliberista contro i diritti lavorativi dei giovani.

Continue reading “Giovani dell’USAID, invecchiati in Perù” »

Share Button

Le dimenticanze di Tania Brugueras

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

yoani sanchez _tania bruguerasL’artista cubana residente a New York, Tania Brugueras, giunse a L’Avana alla fine dello scorso anno 2014, con il compito di realizzare una pubblica provocazione contro le autorità del paese, il 30 dicembre. Questa fu organizzata allo scopo di compromettere la nuova tattica annunciata dal presidente Barack Obama.

Continue reading “Le dimenticanze di Tania Brugueras” »

Share Button

Quanto è costata agli USA la controrivoluzione?

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

controrivoluzione_contribuenteSecondo quanto appare nel 1° Programma di Covert Action che il presidente Eisenhower approvò, alla CIA nel 1960, l’obiettivo perseguito era quello di “provocare la sostituzione del regime di Castro, con uno che fosse più accettabile per gli USA”.

Continue reading “Quanto è costata agli USA la controrivoluzione?” »

Share Button

Sospetta privatizzazione di Radio/TV Martí e VOA

http://percy-francisco.blogspot.it

BBGTracey Eaton commenta oggi in una nota intitolata “Private outfit to manage U.S. grants targeting Cuba, other nations”, e posta nel suo blog ‘Along the Malecon’, un nuovo passo del governo USA per federalizzare le trasmissioni verso l’America Latina ed, in particolare, verso Cuba. Questi cambiamenti influenzerebbero l’OCB – responsabile delle operazioni di Radio/TV Martí – e Voice of America (VOA).

Continue reading “Sospetta privatizzazione di Radio/TV Martí e VOA” »

Share Button

Il Padre Conrado

Norelys Morales Aguilera http://islamiacu.blogspot.it

revNell’agosto 2013 José Conrado Rodríguez Alegre, conosciuto come Il Padre Conrado, visitò l’Argentina, dove ebbe un incontro, parte della cui recensione cito qui sotto e do il giusto credito al suo autore, a cui mi riferisco più avanti.

Il Padre Conrado, ha posto in rilievo i “gruppi di opposizione e leader che oggi conformano un movimento con prospettive future, membri dell’UNPACU e oppositori del calibro di José Daniel Ferrer, Guillermo  Coco Fariñas, Antonio Rodiles ed il giovane talento Eliezer Avila”. (la sottolineatura è mia) Continue reading “Il Padre Conrado” »

Share Button

La “dissidenza” mai al tavolo dei negoziati Cuba-USA

http://percy-francisco.blogspot.it

in dipendenteLe recenti audizioni nel Congresso USA sul riavvicinamento con Cuba, realizzate nei giorni anteriori, hanno messo sul tavolo diverse questioni che mettono a nudo il fondale della politica del potente vicino del nord per quanto riguarda l’isola. Politica d’avvicinamento contraddittoria, limitata e piena di  malsane intenzioni, dove la trasparenza rimane impantanata in un armadietto buio.

Continue reading “La “dissidenza” mai al tavolo dei negoziati Cuba-USA” »

Share Button

Linee di lavoro della contras

http://percy-francisco.blogspot.it

Quali sono state le correnti d’opinione anti-cubane nel gennaio 2015?

parole

Il previsto comportamento dei vari mezzi di comunicazione anti-cubani, la blog sfera controrivoluzionaria e l’attività dei mercenari interni nelle reti sociali, nel gennaio 2015, ha ruotato fondamentalmente intorno al processo di avvicinamento diplomatico tra Cuba e gli USA.

Continue reading “Linee di lavoro della contras” »

Share Button

I lacchè della mafia anticubana

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

marco-rubio-y-bob-ileanaIl 3 febbraio 2015 è diventato un giorno storico per gli USA essendo, la prima volta in 56 anni, che il suo popolo ha avuto l’opportunità di ascoltare un discorso diverso sulla politica nei confronti di Cuba, dalla voce dell’amministrazione di Barack Obama dove si è riconosciuto il fallimento di una politica ostile ed interventista, e l’importanza di ripristinare le sue relazioni con l’isola. Fin ad ora tutti i discorsi pronunciati, in più di mezzo secolo, sono stati per esporre valutazioni su come abbattere la Rivoluzione e lo stanziamento di fondi  milionari per operazioni sovversive.

Continue reading “I lacchè della mafia anticubana” »

Share Button

La mafia teme cambi della Legge di Aggiustamento

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

ileana-ros papel igienicoLa congressista repubblicana Ileana Ros-Lehtinen, in uno dei suoi abituali attacchi d’isteria ha strappato, davanti ai giornalisti del libello “El Nuevo Herald”, un documento contenente diverse leggi presentate da Charles Rangel, rappresentante per New York, che all’essere approvate dal Congresso USA eliminerebbero il blocco economico e tutte le restrizioni sui viaggi ed il commercio con l’isola.

Continue reading “La mafia teme cambi della Legge di Aggiustamento” »

Share Button

Un percorso battuto

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

jacobson-robertaSecondo la notizia diffusa dalla blogger ufficiale di Washington, Yoani Sánchez Cordero, e riprodotta dal sito “Café Fuerte”, la Sottosegretaria di Stato, Roberta Jacobson, ha fatto visita alla sua casa durante il suo breve soggiorno in Avana per concordare, con il governo, il processo di ripristino delle relazioni tra gli USA e Cuba.

Continue reading “Un percorso battuto” »

Share Button