Category Archives: – sovversione

Ciberguerra made in USA e il ladro che grida “bloccalo!”

O.Perez Solomon    http://lapupilainsomne.wordpress.com

ciberguerra-pressLo scorso 19 maggio, l’agenzia di stampa britannica Reuters, informava in un dispaccio che il governo USA ha formalmente accusato cinque membri dell’Esercito Popolare di Liberazione cinese di aver rubato segreti di aziende private statunitensi attraverso mezzi informatici. Da parte sua, James Clapper, Direttore della National Intelligence USA, in un rapporto intitolato ‘Valutazione della Minaccia Mondiale’ che è stato presentato alla Commissione Intelligence del Senato degli Stati Uniti, nel gennaio di quest’anno, ha indicato che Russia e Cina sono le potenze cibernetiche più sofisticate e sono coinvolte in attacchi informatici contro il suo paese. Continue reading “Ciberguerra made in USA e il ladro che grida “bloccalo!”” »

Share Button

La divertente intervista di Yoani Sánchez a Joe Biden

M. H. Lagarde       http://cambiosencuba.blogspot.it

yoani bidenNon ho scritto nulla sul tanto strombazzato giornale di Yoani Sánchez ’14ymedio’ perché il “medio” (mezzo) mi é sempre suonato come “medio umoristico”, soprattutto dopo aver letto quella battuta a mo di presentazione in cui la blogger – che alcuni anni fa visitava furtivamente la SINA ed ora viaggia come turista alla Casa Bianca – affermava che detto sito “indipendente” non avrebbe avuto alcun impegno ideologico o politico di sorta.

Continue reading “La divertente intervista di Yoani Sánchez a Joe Biden” »

Share Button

Nessuno che li capisca

 Arthur Gonzalez http://heraldocubano.wordpress.com

lavaggioJorge Mas Santos, presidente della Fondazione Nazionale Cubano Americana (FNCA), ha appena dichiarato, a Miami, che la sua organizzazione controrivoluzionaria amplierà il programma di borse di studio perché sino a 40 studenti cubani possano studiare nelle università della Florida. Il programma che sviluppa la FNCA ha attualmente 15 studenti nel Miami Dade College. Per la prossima edizione della borsa di studi però il governo degli Stati Uniti gli ha assegnato il finanziamento per espandere il progetto di lavaggio del cervello di più ragazzi cubani, con l’obiettivo di formare futuri “agenti del cambiamento”, che possano trasformare il sistema socialista a Cuba nel capitalismo al totale servizio di Washington.

Continue reading “Nessuno che li capisca” »

Share Button

LaCubanada , nuova azione segreta per la sovversione a Cuba

   Noel Martinez Martinez www.cubadebate.cu

Usaid

Come da più di mezzo secolo, i nemici della Rivoluzione cubana continuano ad impegnarsi per cambiare il corso dell’isola e portare, Cuba, su percorsi incerti.

Continue reading “LaCubanada , nuova azione segreta per la sovversione a Cuba” »

Share Button

Qualcosa da ricordare

Arthur Gonzalez http://heraldocubano.wordpress.com

YoaniciaL’ 11 dicembre 1959, alla vigilia della celebrazione del primo anniversario del trionfo rivoluzionario in Cuba, J.C.King capo della Divisione dell’Emisfero Occidentale della CIA, inviò un memorandum al suo direttore, Allen Dulles, in cui esponeva la sua visione rispetto agli eventi sull’isola, la tendenza di sinistra dei suoi dirigenti e una serie di raccomandazioni per evitare i progressi di questa scuola di pensiero, in un’area dominata, a partire dalla fine del secolo XIX, politicamente ed economicamente dagli Stati Uniti.

Continue reading “Qualcosa da ricordare” »

Share Button

Yoani Sanchez e C. A Montaner: un vecchio progetto

http://yohandry.com/

YoaniciaIo non conosco Yoani Sánchez né ho avuto legami con lei, ha ripetuto più e più volte Carlos Alberto Montaner quando cominciarono ad apparire i primi raggi di luce che lo legavano alla blogger cubana.

In realtà, questo progetto è una creazione della CIA ed é stato in Europa dove si realizzarono i primi contatti, formazione e le operazioni per ospitare il suo blog in modo sicuro e coordinare i futuri premi da consegnarle da parte del Gruppo Prisa, tra le altre istituzioni finanziate da organizzazioni di facciata della CIA.

Continue reading “Yoani Sanchez e C. A Montaner: un vecchio progetto” »

Share Button

Non solo Zunzuneo

zunzuneo

Autore: Oscar Sánchez Serra www.granma.cu  23 maggio 2014


La nostra popolazione e l’opinione pubblica nordamericana ed internazionale hanno ricevuto nelle ultime settimane abbondanti informazioni circa le rivelazioni che l’agenzia di stampa statunitense Associated Press (AP), ha realizzato lo scorso 3 aprile su “Zunzuneo” progetto illegale, finanziato e realizzato dal governo degli Stati Uniti per sovvertire l’ordine interno a Cuba.

Continue reading “Non solo Zunzuneo” »

Share Button

ZunZuneo: il rumore della sovversione

 

zunzuneo

 

Sergio Alejandro Gómez  www.granma.cu

L’ agenzia statunitense Associated Press ha rivelato un programma segreto che ha usato fondi dei contribuenti USA per aggredire la Rivoluzione attraverso le nuove tecnologie Continue reading “ZunZuneo: il rumore della sovversione” »

Share Button

Da dove uscirà il denaro per il giornale di Yoani

Arthur Gonzalez http://heraldocubano.wordpress.com
 
yoani-dineroYoani Sánchez Cordero,  giornalista in carriera per opera e grazia della CIA, ha di recente dichiarato, a Miami, che presto lancerà “il suo giornale”, ma non ha menzionato chi o coloro che le forniranno il denaro per far questo. Cuando nel 2003 era solo una emigrata cubana in Spagna, ha ricevuto un’allettante proposta di lavoro offerta dal vecchio ufficiale CIA Carlos Alberto Montaner, per diventare una blogger, ma le impose come condizione di tornare a Cuba, perché il suo lavoro doveva essere fatto dall’interno, alla ricerca di un’immagine più giovane della controrivoluzione interna.

Continue reading “Da dove uscirà il denaro per il giornale di Yoani” »

Share Button

La paga dei traditori

Arthur Gonzalez http://heraldocubano.wordpress.com

dissidenzaCome fece l’impero romano, anche l’imperialismo statunitense paga i traditori ma alla fine li disprezza. Questo si dimostra, di nuovo, con il rifiuto di un visto per emigrare negli Stati Uniti per coloro che sono stati fedeli subordinati degli yankee nell’ eseguire azioni terroristiche all’interno di Cuba.

In carcere dopo essere entrati illegalmente nell’isola, processati e condannati per piani di assassinio, Tomas Ramos , Egberto Escobedo Morales e Jesùs Manuel Rojas Pineda, ora non sono qualificati per l’ingresso in territorio USA per i loro precedenti violenti. Continue reading “La paga dei traditori” »

Share Button

Continua il piano

zunzuneo_tiosamArthur Gonzalez http://heraldocubano.wordpress.com

Nonostante l‘ampia e forte denuncia dell’agenzia di stampa nord americana AP, sul programma  segreto per creare disturbi interni, a Cuba, mediante il Twitter ZunZuneo, il governo degli Stati Uniti e le sue agenzie federali continuano l’esecuzione del piano di sovversione per arrivare ad una “primavera cubana”.

Continue reading “Continua il piano” »

Share Button

ZunZuneo

4 aprile 2014  A.Riccio Latinoamerica

zunzuneo

L’ultima prodezza degli Stati Uniti per destabilizzare Cuba ha avuto gli onori della cronaca di media amici e nemici. Et pour cause! Tre giornalisti della prestigiosa Agenzia di stampa statunitense, Associated Press, Alberto Arce, Desmond Butler e Jack Gillum, hanno rivelato i retroscena di un servizio telematico chiamato “Zunzuneo” che ha coinvolto centinaia di migliaia di cittadini cubani di meno di venticinque anni i cui indirizzi sono stati copiati dalla Compagnia telefonica cubana Cubacell in maniera non ancora del tutto chiarita. Lo scandalo sta nel fatto che l’idea di lanciare il servizio e i molti soldi necessari per attuarlo, provengono dalla famigerata USAID, dipendenza diretta della CIA, in barba ad ogni regola nazionale e internazionale. Continue reading “ZunZuneo” »

Share Button

La sovversione in gestazione in America Latina: l’USAID e la NED

usaidL’America Latina fu scenario, nel 1961, di uno dei primi  programmi preparati  dall’Agenzia per lo Sviluppo Internazionale degli Stati Uniti (USAID), così come fu «l’Alleanza per il Progresso», un primo grande tentativo d’isolare la Rivoluzione Cubana, stigmatizzarla e minimizzare l’influenza che avrebbe potuto emanare a favore di un auge dei movimenti di liberazione nazionali nel continente.

Quel progetto si trasformò nella base dei programmi della USAID per l’America Latina durante gli anni ‘60. Ma  questi non furono dedicati al fomento e  all’amministrazione dei fondi per lo sviluppo economico, ma piuttosto furono posti a disposizione della brutale repressione dei gruppi, delle organizzazioni o di semplici cittadini progressisti, nazionalisti  o con idee di sinistra.

Dagli anni ’60, la USAID lavorava assieme alla CIA ai progetti d’assistenza estera, soprattutto in quello che riguarda l’addestramento delle forze di polizia nei regimi militari che erano giunti al potere per mezzo di colpi di stato, in paesi latino americani come Cile, Uruguay, Paraguay, Argentina e Brasile, tra i tanti. Continue reading “La sovversione in gestazione in America Latina: l’USAID e la NED” »

Share Button

Nota Informativa del Ministero degli Interni (MININT)

contralpha_scrittajpg7 maggio 2014

Lo scorso  26 aprile, le forze del Ministero degli Interni hanno arrestato i  cittadini d’ origine cubana e residenti e Miami, Stati Uniti, José Ortega Amador, Obdulio Rodríguez González, Raibel Pacheco Santos e Félix Monzón Álvarez, che pianificavano  l’esecuzione di azioni di terrorismo nel territorio nazionale.

I detenuti hanno ammesso che volevano attaccare le installazioni militari, con l’obiettivo di promuovere azioni violente  Con questo fine, dalla metà del 2013, tre di loro avevano realizzato vari viaggi nell’Isola, per studiare e preparare la loro esecuzione.

Inoltre hanno dichiarato che questi piani si stanno organizzando con la direzione dei terroristi Santiago Álvarez Fernández Magriñá, Osvaldo Mitat e Manuel Alzugaray,  residenti a Miami, che mantengono stretti vincoli con il famoso terrorista  Luis Posada Carriles.

Si realizzeranno le gestioni pertinenti con le autorità statunitensi competenti per investigare questi fatti ed evitare opportunamente che le azioni di elementi e organizzazioni terroristiche radicate in questo paese, pongano in pericolo la vita di persone e la sicurezza delle due nazioni.

Share Button