Category Archives: – Cuba-USA

Perché fuggono i ballerini cubani?

20071228161720-trafico-cubaUna mezza dozzina di componenti del Balletto Nazionale non sono rientrati al loro paese dopo una visita a Portorico, secondo la stampa di Miami. Tuttavia nessuno spiega perché fugge una persona che potrebbe liberamente uscire dall’isola

F. Ravsberg  http://www.publico.es

Una mezza dozzina di ballerini del Balletto Nazionale di Cuba “sono fuggiti” approfittando di un tour a Portorico, ha informato la stampa di Miami ed altri media hanno fatto eco. Ma nessuno spiega perché fugge una persona che potrebbe uscire liberamente dal proprio paese. Dal gennaio 2013 la riforma migratoria ha aperto le porte dell’isola ai cubani che, da quel momento, hanno potuto viaggiare all’estero col solo mostrare il passaporto, il biglietto e un visto, come gli altri cittadini del resto del mondo. Continue reading “Perché fuggono i ballerini cubani?” »

Share Button

Dall’Ucraina al Venezuela: mercenari e golpisti

Higinio Polo, docente di Storia Contemporanea dell’Università di Barcellona, saggista e scrittore. lahaine.org;   http://ciptagarelli.jimdo.com (traduzione di Daniela Trollio Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”)

577224_472922269414361_242181950_nUno dei tratti che appare con frequenza in diversi paesi è la nascita di movimenti di protesta che, a differenza di quelli di cui storicamente era protagonista la sinistra, esigono ora, insieme a confusi reclami di libertà e di onorabilità delle istituzioni e nella vita pubblica, un avvicinamento all’Unione Europea o all’ “Occidente”, identificato oscuramente con gli Stati Uniti. Queste peculiari ribellioni coesistono con altre che rispondono al tradizionale atteggiamento dei movimenti popoplari, benchè il suo carattere sia cambiato come anche molti dei suoi protagonisti.  Continue reading “Dall’Ucraina al Venezuela: mercenari e golpisti” »

Share Button

Nuovi strumenti per la Guerra Non Convenzionale

David Ignacio Martí    http://www.cubadefensa.cu/

È improbabile che in tempi brevi, gli Stati Uniti  ripetino un altro Iraq e Afghanistan …
Robert Gates, ex segretario della Difesa USA, dicembre 2010.

herramientasLe migliori definizioni di ogni epoca potrebbero essere i suoi libri. Da quanto creato dall’uomo dalla letteratura è possibile conoscere e capire come si pensava in un particolare momento storico.

Così avviene non solo con quanto ereditato da filosofi, poeti, re, cronisti, politici e cantori ma anche da generali e strateghi che hanno lasciato in eredità ai posteri le loro mappe, giornali, circolari, ordini ed altri documenti dottrinali, normativi o di guerra. Continue reading “Nuovi strumenti per la Guerra Non Convenzionale” »

Share Button

La lupa feroce ha morso il Presidente Obama

ilepaya

Arthur Gonzalez http://heraldocubano.wordpress.com

Secondo informazioni, divulgate dal MiamiDiario.com, Ileana Ros-Lehtinen,  una componente della mafia anticubana nel Congresso USA, meglio conosciuta all’Avana come la “Lupa Feroce” per la sua negativa partecipazione nel caso del bimbo Elián González, ha qualificato come “ipocrita” la politica del suo presidente, Barack Obama, per non punire il Presidente venezuelano Nicolas Maduro.

La signora Ros-Lehtinen e il suo complice Mario Diaz Balart, entrambi figli di figure di spicco del dittatore Fulgencio Batista, ex presidente golpista cubano, hanno dichiarato che continueranno a sostenere la controrivoluzione in Venezuela; ciò che non è una novità perché entrambi lo fanno da anni, compreso il fallito colpo di stato Stato anticostituzionale eseguito da “Pedro il Breve” ed il colpo di stato in Honduras, i due con il sostegno della CIA.
Continue reading “La lupa feroce ha morso il Presidente Obama” »

Share Button

44esima Assemblea Generale dell’OSA: gli USA sempre più soli nel loro tentativo di isolare Cuba

44

Sergio Alejandro Gómez http://www.granma.cu

La recente 44esima Assemblea Generale dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) tenutosi ad Asuncion, capitale del Paraguay, ha dimostrato che gli Stati Uniti sono sempre più soli nella loro politica di isolare Cuba dal resto del mondo, ciò che è tentato dal gennaio 1959.

Anche se la questione non era nell’agenda ufficiale, il dibattito sulla partecipazione della Maggiore delle Antille al prossimo Vertice delle Americhe – che si terrà il prossimo anno a Panama – ha concentrato gran parte della manifestazione, che é durata dal 3 al 5 giugno. Continue reading “44esima Assemblea Generale dell’OSA: gli USA sempre più soli nel loro tentativo di isolare Cuba” »

Share Button

Hillary Clinton: La fine del blocco e i cambiamenti a Cuba

  H. M. Lagarde http://cambiosencuba.blogspot.it/


1397823133000-HARD-CHOICESUn dispaccio di AP informa che, in un libro che sarà pubblicato la prossima settimana, l’ex segretaria di Stato, Hillary Rodham Clinton, ha chiesto al presidente Barack Obama di eliminare o alleggerire il “embargo” contro Cuba, perché non era più conveniente per gli Stati Uniti né incoraggiava il cambio nell’isola comunista.

Così, l’ex Segretaria di Stato dell’amministrazione Obama e possibile candidata alla presidenza degli Stati Uniti del Partito Democratico, si pone a capo della lista di ex funzionari che nelle ultime settimane hanno chiesto, all’attuale presidente, il miglioramento delle relazioni con Cuba. Clinton, per inciso, rivela quali possono essere le vere ragioni alla base di questa tendenza. Non si tratta di una reale preoccupazione per le sofferenze che il blocco propina al popolo cubano ma, di fronte al fallimento del cosiddetto “embargo”, trovare un altro modo, una sorta di piano B, per rovesciare la Rivoluzione cubana. Continue reading “Hillary Clinton: La fine del blocco e i cambiamenti a Cuba” »

Share Button

Ileana Ros-Lehtinen: dietro ad ogni nuovo piano golpista contro il Venezuela

 

ileana ros terrorista y fascista

Jean-Guy Allard  http://islamiacu.blogspot.it

La mafia “cubana” di Miami – un meccanismo della CIA articolato già più di mezzo secolo fa per attaccare Cuba – dà, come non mai, la massima priorità al piano statunitense per destabilizzare il governo del Venezuela e ha consacrato la congressista Ileana Ros Lehtinen come promotrice di ogni nuova iniziativa interventista.

Ultima di queste assurdità, sostenute dalla congressista, é una “Federazione Cuba Venezuela”, presieduta dalla cubana Betania Rodriguez, rappresentante della Città di Doral; e della cui presidenza fa parte Jessica Armada studentessa venezuelana che preferisce le guarimbas  (azioni di disturbo e protesta ndt) ai banchi della facoltà. Consigliare della “Federazione Cuba Venezuela” saranno i noti membri del MRR Saturnino Labaut e Rolando Martinez ed anche Angel Cuadras dell’Ex Club, tutti terroristi che hanno storicamente agito sotto il manto protettore di Ileana Ros. Continue reading “Ileana Ros-Lehtinen: dietro ad ogni nuovo piano golpista contro il Venezuela” »

Share Button

Il timore degli irriducibili di Miami

images

Arthur Gonzalez http://heraldocubano.wordpress.com

Coloro che accusano Cuba di essere intollerante, di non accettare cambi nella libertà di pensiero, ora d mostrano il loro vero fanatismo nei confronti di coloro che, senza essere amici della Rivoluzione né qualcosa che gli assomigli, hanno chiesto al presidente Barack Obama, che ammorbidisca il blocco economico imposto 53 anni fa contro il popolo cubano.  Vari dei più accaniti nemici del processo rivoluzionario, come il vecchio agente della CIA Carlos Alberto Montaner, hanno perso le staffe al percepire che Obama potrebbe implementare alcuni cambiamenti nel blocco commerciale, economico e finanziario, e almeno consentire ai cittadini USA di viaggiare, a Cuba, in piena libertà, senza richiedere una licenza del Dipartimento di Stato. Continue reading “Il timore degli irriducibili di Miami” »

Share Button

Minaccia terroristica procedente dagli … USA

Salim Lamrani www.tercerainformacion.es 

ImmagineWashington si rifiuta di agire per impedire che i gruppuscoli dell’estrema destra cubana, della Florida, pianifichino attacchi contro l’isola.

Il 6 maggio 2014, le autorità cubane hanno annunciato l’arresto di quattro persone, che vivono a Miami, sospettati di preparare attentati terroristici contro l’isola.  José Ortega Amador, Obdulio Rodríguez González, Raibel Pacheco Santos e Félix Monzón Alvarez, provenienti dalla Florida, hanno “riconosciuto che intendevano attaccare installazioni militari allo scopo di promuovere azioni violente”. Continue reading “Minaccia terroristica procedente dagli … USA” »

Share Button

Guerra informatica contro Cuba

Arthur Gonzalez   http://heraldocubano.wordpress.com

zunzuneo-usaid_ciaIl programma sovversivo degli Stati Uniti contro Cuba ha più di mezzo secolo, ma il progresso della tecnologia nel campo dell’informatica ha prodotto un cambiamento in alcuni metodi utilizzati dalle sue agenzie di intelligence  per realizzare il vecchio desiderio di distruggere la Rivoluzione. Le esperienze accumulate nella Polonia socialista sono state riprese nel caso cubano prescindendo dal fatto che Cuba ha altre peculiarità, il suo processo politico è autoctono e non è stato realizzato con il supporto delle truppe sovietiche.

Continue reading “Guerra informatica contro Cuba” »

Share Button

Ciberguerra made in USA e il ladro che grida “bloccalo!”

O.Perez Solomon    http://lapupilainsomne.wordpress.com

ciberguerra-pressLo scorso 19 maggio, l’agenzia di stampa britannica Reuters, informava in un dispaccio che il governo USA ha formalmente accusato cinque membri dell’Esercito Popolare di Liberazione cinese di aver rubato segreti di aziende private statunitensi attraverso mezzi informatici. Da parte sua, James Clapper, Direttore della National Intelligence USA, in un rapporto intitolato ‘Valutazione della Minaccia Mondiale’ che è stato presentato alla Commissione Intelligence del Senato degli Stati Uniti, nel gennaio di quest’anno, ha indicato che Russia e Cina sono le potenze cibernetiche più sofisticate e sono coinvolte in attacchi informatici contro il suo paese. Continue reading “Ciberguerra made in USA e il ladro che grida “bloccalo!”” »

Share Button

Il Presidente della Camera di Commercio statunitense vuole una nuova messa a fuoco delle relazioni con Cuba

camara-30mayo

Thomas Donohue ha impartito una Conferenza Magistrale nell’Aula Magna dell’Università de L’Avana.

Dalia González Delgado – Ricardo López Hevia www.granma.cu

In un’Aula Magna `piena di studenti accademici e autorità il presidente  della Camera di Commercio degli Stati Uniti ha elogiato l’attuale processo che si sta realizzando nell’ economia cubana ed ha espresso il suo favore per un miglioramento delle relazioni tra i due paesi Thomas Donohue, in visita da tre giorni, ha offerto una  Conferenza Magistrale in questa emblematica sala dell’Università de L’ Avana.

“Io sono venuto a Cuba 15 anni fa ed ho parlato anche allora in questo edificio straordinario.  In quel momento dissi che era ora di aprire un nuovo capitolo nelle relazioni”, ha ricordato. Continue reading “Il Presidente della Camera di Commercio statunitense vuole una nuova messa a fuoco delle relazioni con Cuba” »

Share Button

Blocco: gli USA minacciano la BNP con una multa di 10 milioni

BNP_ParibasUSA

http://www.cubadebate.cu/

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti cerca d’imporre una sanzione di 10000 milioni di dollari alla banca francese BNP Paribas per aver eluso il divieto di realizzare operazioni finanziarie con paesi come Cuba, Iran e Sudan, secondo quanto riporta il quotidiano The Wall Street Journal.

Con questa sanzione  le autorità cercano di chiudere l’inchiesta penale avviata contro la banca francese per presunte violazioni delle sanzioni economiche, imposte da Washington contro questi paesi, tra il 2002 e il 2009. Continue reading “Blocco: gli USA minacciano la BNP con una multa di 10 milioni” »

Share Button

Il blocco continua senza tregua

intesta2010

http://www.cubadebate.cu

La società American International Group , Inc. (AIG) è stata sanzionata dall’Ufficio di Controllo degli Attivi Stranieri (OFAC) del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti con l’accusa di vendita di assicurazioni ai clienti che avevano legami commerciali con Cuba.

Ciò è avvenuto, secondo l’OFAC, quando l’assicurazione era di proprietà di contribuenti USA, nel 2008. Continue reading “Il blocco continua senza tregua” »

Share Button

Chi si nasconde dietro i golpe ‘morbidi’?

Elizabeth Rivas http://miradasencontradas.wordpress.com

images61R26FH0I tempi cambiano e con loro i metodi di dominazione, e anche se le ansie e gli obiettivi sono gli stessi, ora non possono essere instaurati dittatori sulla punta di fucile né scurire intere nazioni con un tenebroso Piano Condor, almeno non apertamente, almeno non contro l’opinione pubblica internazionale. Ciò lo hanno capito molto bene i nostri nemici e deve essere stato questa una delle ragioni per cui oggi i loro obiettivi sono mascherati e si sviluppano dietro strategie mediatiche che utilizzano la tecnologia dell’informazione.

Molti aggettivi per una stessa cosa, direi io, osserviamo: cosa sono i golpe morbidi, rivoluzione colorata, guerra non convenzionale, golpe dolce, guarimbas, primavera araba, guerra di quarta generazione, guerra asimmetrica o la famosa guerra psicologica? Tra questi ed altri fenomeni con il propria denominazione, a seconda del paese in cui si svolgono, non c’è alcuna differenza. Tutti hanno l’obiettivo di destabilizzare i governi, seguendo una linea che è stata perfezionata nel corso del tempo, gli esempi abbondano e non credo logico  ridondarli. Continue reading “Chi si nasconde dietro i golpe ‘morbidi’?” »

Share Button