Category Archives: – media

Colombia, strage di leader ed attivisti sociali

www.lantidiplomatico.it

“Profonda preoccupazione” dell’ONU e totale censura di quei media che si occupano di diritti umani ma solo a paesi alterni.

 

E’ una strage. Non ne trovate traccia sui giornali che a paesi alterni si occupano di diritti umani perché avviene in Colombia, paese vassallo di Stati Uniti e Unione Europea. Ma è una vera e propria strage. Parliamo dei leader sociali, attivisti dei diritti umani e ex combattenti FARC che nel nord della Colombia nel 2020 muoiono ad una media di 2 al giorno.

Continue reading “Colombia, strage di leader ed attivisti sociali” »

Share Button

Menzogne e forza, armi di Trump vs Maduro

Carlos Fazio www.cubadebate.cu

Il regime di Donald Trump mente. Mente ed inganna sull’Iran e Venezuela, come in precedenza ha fatto con il colpo di stato civico-poliziesco-militare-mediatico che ha rovesciato il presidente costituzionale Evo Morales e imposta l’autoproclamata Jeanine Áñez in Bolivia.

Continue reading “Menzogne e forza, armi di Trump vs Maduro” »

Share Button

Cubainformacion: da Batista a Franco

Rocío Monasterio: da Batista … a Franco

In Spagna il “comunismo” è arrivato “al potere”, ha detto Rocío Monasterio, del partito Vox.

Faccio “parte di una famiglia esiliata dal comunismo cubano”, aggiungeva.

E’ che suo padre -ricco latifondista- fu espropriato dalla Rivoluzione Fidel.

Continue reading “Cubainformacion: da Batista a Franco” »

Share Button

Perversione della classe intellettuale

Alí Ramón Rojas Olaya Tradotto da Tito Pulsinelli – Alba Canelli

Nel 1786, quando Bolivar aveva 3 anni, Thomas Jefferson (1743-1826), prima di diventare il terzo presidente degli Stati Uniti (1801-1809) e prima che fosse scritta la Dottrina Monroe, vomitò queste parole: “La nostra Confederazione deve essere considerata come il nido dal quale tutta l’America, sia del Nord che del Sud, deve essere popolata. Ma guardiamoci dal credere che sia nell’interesse di questo grande continente espellere gli spagnoli. Per il momento, questi paesi sono nelle mani migliori, e temo solo che saranno troppo deboli per mantenerli sotto controllo fino a quando la nostra popolazione non sarà cresciuta abbastanza per portarli via pezzo per pezzo. Questa macabra sentenza fu sostenuta militarmente nel Corpo dei Marines fondato a Filadelfia il 10 novembre 1775.

Continue reading “Perversione della classe intellettuale” »

Share Button

Venezuela: leadership AN contesa tra gruppi di opposizione in competizione

di Nino Pagliccia – One World 

Lo scorso 5 gennaio, i membri dell’Assemblea Nazionale del Venezuela hanno eletto la nuova leadership come prescritto dalla Costituzione. Il nuovo presidente dell’Assemblea Nazionale, Luis Parra, eletto a maggioranza, sostituirà Juan Guaidó. Non è una chavista né un membro del partito di governo PSUV.

Continue reading “Venezuela: leadership AN contesa tra gruppi di opposizione in competizione” »

Share Button

Cubainformacion: Cuba e l’ambiente

Alberto Garzón, Cuba … ed il consumo

I paesi nordici presentano il miglior raggiungimento dei cosiddetti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Buona qualità di vita, notevoli indicatori sociali…

Ma sono un modello per il mondo? Non sembra

Perché, se tutti i paesi avessero il loro livello di consumo di energia e risorse, semplicemente…non ci sarebbe mondo.

Continue reading “Cubainformacion: Cuba e l’ambiente” »

Share Button

Il fotografo Perfecto della Rivoluzione

Rosa Miriam Elizalde  www.cubadebate.cu

“La mia vita era scattare foto e vendere pane fino a quando conobbi il Che”. Perfecto Romero, asceso, nel 1958, da fotografo ambulante a corrispondente della Colonna 8 “Ciro Redondo”, che Ernesto Guevara comandava, ha compiuto 86 anni ed ha una memoria invidiabile, ma non può dire quante immagini della Rivoluzione cubana conservano i suoi negativi, senza essere ancora stampate: “mille, duemila …”.

Continue reading “Il fotografo Perfecto della Rivoluzione” »

Share Button

Fidel: parole profetiche

Share Button

La giocata di Trump

di Geraldina Colotti

“Gli Stati uniti devono avere un occhio per l’Iran e l’altro per il Venezuela”. La “raccomandazione” arriva da Antonio Ledezma, ex sindaco della Gran Caracas latitante che pontifica… da un bar di Madrid. Un’altra prova del valore attribuito alle istituzioni dall’estrema destra venezuelana: che al parlamento preferisce le redazioni dei giornali, le case di squartamento dei Rastrepo o i postriboli colombiani, dove profondere “aiuti umanitari”.

Continue reading “La giocata di Trump” »

Share Button

Le nuove armi di comunicazione di massa e la Cuba del 2020

Javier Gómez Sánchez  https://lapupilainsomne.wordpress.com/

L’apertura di questo nuovo anno ha segnato il consolidamento di una nuova fase nella cyber guerra mediatica USA per la destabilizzazione di Cuba, approfittando dell’espansione, nel precedente 2019, dell’accesso ad Internet con l’uso dei telefoni cellulari, attraverso la rete 3G prima e 4G poi.

Continue reading “Le nuove armi di comunicazione di massa e la Cuba del 2020” »

Share Button

Venezuela, Guaidó si aggrappa alla presidenza dell’Assemblea

Marco Terruggi da Caracas – Pagina|12 

Quando Juan Guaidó è entrato nel cortile dell’Assemblea Nazionale (AN), è corso accanto ad altri deputati per cercare di afferrare Luis Parra, che si stava dirigendo verso l’ufficio della presidenza legislativa. Parra, eletto presidente dell’AN domenica scorsa, aveva terminato la sessione pochi minuti prima ed era uscito dalla camera. Guaidó, che rivendica la presidenza dell’AN, ha fatto ingresso nella stessa Camera pochi minuti dopo per iniziare la sessione che sosteneva di presiedere.

Continue reading “Venezuela, Guaidó si aggrappa alla presidenza dell’Assemblea” »

Share Button

Vzla: l’Assemblea Nazionale rinnova la sua giunta direttiva senza Juan Guaidò

http://misionverdad.com

Il Venezuela inizia l’anno parlamentare, corrispondente a questo 2020, con l’elezione della Giunta Direttiva dell’Assemblea Nazionale (AN), che continua a rimanere in ribellione ed il non riconoscimento di fronte agli altri poteri dello Stato venezuelano.

Tuttavia e, nonostante il suo status giuridico di nullità dei suoi atti, gli eventi intorno a detto parlamento non smettono di essere rilevanti per la politica venezuelana. Questa domenica, 5 gennaio, si è consolidata una significativa rottura nella sua struttura con l’elezione di Luis Parra, che fa parte del partito di opposizione della Primero Justicia, come presidente di questo organismo.

Continue reading “Vzla: l’Assemblea Nazionale rinnova la sua giunta direttiva senza Juan Guaidò” »

Share Button

Internet e la guerra che ci fanno

L’ammontare di denaro usato dagli USA per promuovere un presunto cambio di regime in Cuba lo camuffano con l’eufemismo di «programmi a favore della democrazia». Con questo denaro si finanziano gruppi di mercenari, borse di studio per promuovere falsi leader tra i giovani cubani e questa guerra sporca in Internet.

Share Button

Dove è finito il giornalismo della BBC?

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

Lo scorso 19 settembre, i giornalisti della BBC Reha Kansara e Álvaro Álvarez hanno sostenuto un’intervista con me il cui scopo era di parlare dell’Enciclopedia Collaborativa Cubana, EcuRed. Prima di iniziare il dialogo, ho chiesto loro se fosse per la BBC Mundo, dicendo loro che recentemente quel servizio in spagnolo era stato criticato per pubblicare una notizia falsa sulle code a Cuba sorvegliate dalla “polizia con armi di grosso livello”, entrambi gli interlocutori hanno risposto prendendo sdegnosamente distanza da quella pubblicazione e hanno sostenuto che loro appartenevano alla BBC Radio di Londra, in inglese, che non avevano nulla a che fare con BBC Mundo e che avrebbero fatto un reportage radiofonico in inglese ed un video nella stessa lingua.

Continue reading “Dove è finito il giornalismo della BBC?” »

Share Button

Il Venezuela ha tre parlamenti

I media di guerra scelgono Guaidó (ovvero gli USA)

di Geraldina Colotti

Seguire i passi del nemico, analizzarne le strategie, serve per affinare le proprie, usando la capacità critica come l’imperialismo usa i suoi droni.

Contrastare il racconto egemonico costruito dai media di guerra nei paesi capitalisti, è un’impresa titanica, almeno finché non interviene un nuovo ciclo di lotta che spazzi via la cortina di fumo e mostri un’altra visione del mondo. Tuttavia, si può (si deve) aprire qualche breccia, mostrare le insidie attraverso le quali s’insinua l’interpretazione dominante.

Continue reading “Il Venezuela ha tre parlamenti” »

Share Button