Tag Archives: Dwight Eisenhower

Menzogne all’ingrosso

Arthur Gonzalez – https://heraldocubano.wordpress.com

mediaPer gli statunitensi che si vedono ostacolati nel viaggiare liberamente a Cuba, la situazione interna nell’isola è “caotica”, regnano la “repressione” e la “mancanza di libertà” panorama che gli USA s’incaricano di divulgare attraverso le loro diverse agenzie di intelligence.

Continue reading “Menzogne all’ingrosso” »

Share Button

Con l’OSA o senza OSA vinceremo la lotta

E.Suárez Pérez | A. Caner Román   http://www.granma.cu

OSA-fidelNell’agosto 1960, su richiesta del governo del Perù, l’OSA convocò la VII Riunione di Consultazione dei Cancellieri (Ministri degli Esteri) per i giorni dal 22 al 29 agosto a San José, Costarica. La richiesta del governo peruviano in realtà corrispondeva alla servile  posizione del presidente Manuel Prado, di fronte alle pressioni esercitate dal governo di Dwight Eisenhower.

Continue reading “Con l’OSA o senza OSA vinceremo la lotta” »

Share Button

Senza quota, ma senza padrone

E.Suárez Pérez-A. Caner Román http://www.granma.cu

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dall’inizio del 1960, in ripetute occasioni, il Governo del presidente Dwight Eisenhower fece minacce di colpire la stabilità della quota di zucchero cubana nel mercato USA. Questa non era un’ulteriore misura per creare il caos economico sull’isola, ma faceva parte di un programma progettato per distruggere la Rivoluzione cubana. Dal giugno 1960 il presidente Eisenhower fece pressioni sui congressisti perché lasciassero nelle mani del Governo di Washington la possibilità di prendere rappresaglie contro l’economia cubana, dando al potere esecutivo la facoltà per decretare, discrezionalmente, i tagli delle quote cubane, come strumento di coercizione e di rappresaglia.

Continue reading “Senza quota, ma senza padrone” »

Share Button

Bandiera che si ammainò nel’61 torna a Washington

bandiera24 luglio – Durante l’omaggio offerto dalla catena alberghiera Starwood alla delegazione cubana giunta a Washington per la cerimonia d’apertura dell’ambasciata cubana, lo storiografo della capitale cubana, Eusebio Leal, ha raccontato alla stampa i dettagli d’una storia singolare : il ritorno nella capitale degli Stata Uniti della bandiera che fu ammainata quando il governo di Dwight Eisenhower ruppe le relazioni con l’Isola.

Continue reading “Bandiera che si ammainò nel’61 torna a Washington” »

Share Button

Come e perché gli USA ruppero le relazioni?

http://temas.cult.cu Nelson P. Valdés *

Questo è  morte o vita, e non si può sbagliare.

José Martí, “Lettera a Manuel Mercado”

cubalibreL’annuncio del presidente Obama, il 17 dicembre, riguardante il fatto che gli USA  avrebbero ripreso le relazioni diplomatiche con Cuba, non ha incluso una spiegazione su ciò che fu deviato mezzo secolo fa, quando decisero romperle, il 6 gennaio 1961.

Continue reading “Come e perché gli USA ruppero le relazioni?” »

Share Button