Tag Archives: emigrazione

Dichiarazione del presidente USA

f0014525Oggi gli Stati Uniti stanno facendo passi importante per normalizzare le relazioni con Cuba e per ottenere una maggior consistenza nella nostra politica d’immigrazione. Il Dipartimento di Sicurezza interna sta ponendo fine alla detta politica dei “piedi bagnati – piedi asciutti” , messa in pratica più di vent’anni fa  e disegnata per un’epoca differente.

Continue reading “Dichiarazione del presidente USA” »

Share Button

Novanta miglia

Osmany Sanchez Roque https://jovencuba.com

Vintage postage stamp. Sports. Cuba.Un amico mi sorprende con una domanda che pensai non avrebbe mai fatto: Hai visto come sta il Yuli? Il “Yuli” è Yuliesky Gurriel, lo stesso che lui prima chiamava “Shakira”, “quel morto che”, “quello che non assomiglia al padre”, “quello che non lo dà al momento giusto” … ma ciò era prima, per opera e grazia dell’emigrazione, ora il mio amico è fervente ammiratore di “Yuli”. Novanta miglia bastarono perché cambiasse idea.

Continue reading “Novanta miglia” »

Share Button

L’esplosivo tema migratorio

La manipolazione ha invaso completamente il movimento globale di persone…

di Néstor Nuñez

emigraEmigrare non dovrebbe essere un peccato. Millenni prima che l’uomo popolasse il pianeta, altre specie, per puro istinto o per necessità naturali, si muovevano già in massa da un spazio geografico a un altro in spostamenti che sussistono ancora, e che attirano l’attenzione e sono oggetto di non pochi studi.

Continue reading “L’esplosivo tema migratorio” »

Share Button

84 cubani optano per deportazione volontaria dalla Colombia

immigration cuban go homeAl meno 84 dei cubani che rimangono oggi nella località colombiana di Turbo in situazione migratoria irregolare sollecitarono volontariamente la loro deportazione, confermò la cancelliera, Maria Angela Holguin, dopo aver assicurato che nessuno di loro chiese rifugio in questo paese.

Continue reading “84 cubani optano per deportazione volontaria dalla Colombia” »

Share Button

Rotte di volo 2: tempi di crisi

Javier Gomez Sanchez  https://jovencuba.com 

Crisi dei Balseros. 1994

balsaLa dissoluzione dell’Unione Sovietica e la transizione al capitalismo nell’Europa orientale provocò una catastrofica caduta del tenore di vita, a Cuba, che durante gli anni ’80 era andato in relativo aumento. Il paese entrò in una situazione di penuria generalizzata che solo conobbe l’Europa del dopoguerra.

Continue reading “Rotte di volo 2: tempi di crisi” »

Share Button

Rotte di volo: migrazione durante la Rivoluzione

Costi e benefici per una nazione

Javier Gómez Sánchez https://jovencuba.com

obama vigilantes ilegalesTutte le strade partono da Cuba, almeno per i cubani, ma non tutte sono strade di ritorno. In un paese che si riesamina, poco dopo aver passato le porte del XXI secolo, è necessario guardare indietro per vedere avanti. Nella storia cubana non ha mai cessato di stare l’emigrazione, i cammini incrociati, l’esilio fecondo ed il ritorno. Questa tradizione migratoria è una parte inseparabile dell’identità nazionale.

Continue reading “Rotte di volo: migrazione durante la Rivoluzione” »

Share Button

Siamo. Sì siamo.

Lilibeth Alfonso https://eskinalilith.wordpress.com

cuba vaNon voglio rappresentare nessuno. Non mi importa se sono d’accordo, ma io non posso tacere. Siamo nulla ora, titola Juan Orlando Pérez un post su El estornudo che ben meriterebbe una nuova Vindication di Cuba. Questa è la mia risposta privata.

Continue reading “Siamo. Sì siamo.” »

Share Button

I dimenticati, quelli che restano

Harold Cardenas Lema https://jovencuba.com

cuba3Sono tempi di feticismo con il socialismo tropicale cubano. Ci sono domande che risuonano in tutti gli angoli di questa isola e confesso mi hanno stancato. Perché vanno via i giovani cubani? Pensi di andartene anche tu? Cosa accadrà in un paese senza giovani? Le risposte sono ovvie: emigrare è un loro diritto, ci sono molti che aspirano a farlo, ma anche altri che rimangono coscienziosamente. Eppure, infastidisce abbastanza che il protagonista di oggi sia l’emigrante e non coloro che rimangono a costruire il futuro di Cuba.

Continue reading “I dimenticati, quelli che restano” »

Share Button

Una fabbrica di rifugiati politici cubani

Manuel E. Yepe http://www.alainet.org

guagua ajusrte cubano obama

Che gli USA stiano conducendo retate di massa al fine di deportare gli immigrati provenienti dal Messico e America Centrale, e che siano ormai 2 milioni e mezzo le persone deportate dal governo di Barack Obama (462.000 lo scorso anno, vale a dire 1265 al giorno), a mala pena è stato riferito dai media corporativi USA e di altri paesi del continente, dove si fa sentire la dittatura mediatica imposta da Washington.

Continue reading “Una fabbrica di rifugiati politici cubani” »

Share Button

Cubainformacion: apriti Sesamo!

Share Button

Sono cubano e voglio asilo politico

Norelys Morales Aguilera http://islamiacu.blogspot.it

ley de ajuste cubano emigracionSecondo quanto ha raccontato, a questa giornalista, un cubano residente in Messico, che ha deciso di recarsi negli USA per visitare i suoi parenti, al confine, l’ufficiale di immigrazione USA non usciva dallo stupore, vedendo che l’uomo non pronunciava le parole magiche che devono dire gli isolani, secondo la logica della politica USA: “Sono cubano e voglio asilo politico”.

Continue reading “Sono cubano e voglio asilo politico” »

Share Button

Cubainformacion: emigrazione e politicizzazione

Confrontare i migranti di Cuba con i rifugiati dalla Siria e farlo … dalla Colombia

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

cubainformacionChe negli USA si stiano realizzando retate di massa per espellere i migranti del Centro America è appena notizia. Sono già due milioni e mezzo le persone deportato durante l’amministrazione Obama. L’anno scorso furono 462000, 1265 al giorno (1).

Continue reading “Cubainformacion: emigrazione e politicizzazione” »

Share Button

Viaggio verso gli USA 180 emigranti cubani arenati in Costarica

Migrantes-de-Cuba-en-Costa-RicaQuesto martedì parte verso Salvador il primo gruppo di emigranti cubani arenati in Costarica da novembre, per poi continuare verso gli Stati Uniti.

Continue reading “Viaggio verso gli USA 180 emigranti cubani arenati in Costarica” »

Share Button

Sun Sentinel chiede l’impossibile ai mafiosi anticubani

http://percy-francisco.blogspot.it

image3109Type1La Redazione del Sun Sentinel ha pubblicato, oggi, un editoriale dal titolo “Pitiful lack of leadership on Cuban crisis” (Pietosa mancanza di leadership sulla crisi cubana), in cui cerca di posizionarsi rispetto all’attuale situazione della crescente migrazione illegale cubana verso gli USA e l’agire dei congressisti tradizionalmente coinvolti nell’attacco mediatico anti cubano; quelli che, secondo il giornale, hanno mostrato un atteggiamento di distacco rispetto a questo fenomeno.

Continue reading “Sun Sentinel chiede l’impossibile ai mafiosi anticubani” »

Share Button

Washington e la crisi migratoria cubana

Salim Lamrani Global Research

Da più di un mese, migliaia di cubani che desiderano recarsi negli USA, la cui legislazione favorisce l’emigrazione dall’isola, sono bloccati in Costarica.

salim_lamrani2 (1)Circa 6000 cubani, che richiedono emigrare negli USA, sono bloccati in Costarica, senza possibilità di proseguire il loro viaggio verso il Nord. Dopo un viaggio in Ecuador, allora unico paese dell’America Latina che non richiedeva visti ai cubani, hanno iniziato un lungo periplo attraverso il continente per andare in Florida. Ma hanno dovuto fermarsi in Costarica. I paesi dell’America centrale,dal Nicaragua al Messico, si rifiutano di lasciare passare i migranti, obiettivi di reti criminali, ed esigono una risposta politica da Washington, principale responsabile della situazione. [1]

Continue reading “Washington e la crisi migratoria cubana” »

Share Button