Tag Archives: Lenin Moreno

Perché la vittoria del movimento indigenista non è totale in Ecuador?

Ci sono alcune celebrazioni in Ecuador. Sono cominciate la serata della domenica quando il governo nazionale ed il movimento indigeno, centralmente attorniato nella Coordinatrice delle Nazionalità Indigene dell’Ecuador (CONAIE) hanno annunciato di essere giunti ad un accordo rispetto al decreto 883, quello che ha tolto i sussidi alla benzina.

Continue reading “Perché la vittoria del movimento indigenista non è totale in Ecuador?” »

Share Button

Come interpretare ciò che accade in Ecuador

Mision Verdad

Molte cose sono successe negli ultimi giorni in Ecuador. Questo nuovo ciclo di crisi e instabilità è caratterizzato dall’applicazione di stato di eccezione, militarizzazione delle piazze, sistematica persecuzione dei media e forte repressione poliziesca delle manifestazioni. Il governo veniva trasferito a Guayaquil, dopo che il traballante presidente Lenín Moreno perdeva il controllo della capitale Quito.

Continue reading “Come interpretare ciò che accade in Ecuador” »

Share Button

Intervista ad Amauri Chamorro: Ecuador è vicino alla guerra civile.

di Geraldina Colotti

“Siamo al bordo di una guerra civile”. Amauri Chamorro, analista e consulente internazionale di formazione marxista commenta così la situazione in Ecuador, suo paese di nascita nel quale ha accompagnato la campagna elettorale di Rafael Correa e poi di Lenin Moreno. Lo abbiamo incontrato a Caracas, nel pieno di una rivolta popolare contro le misure neoliberiste imposte dal governo Moreno, che ha tradito il programma per il quale era stato proposto dallo stesso Correa.

Continue reading “Intervista ad Amauri Chamorro: Ecuador è vicino alla guerra civile.” »

Share Button

Fine del ciclo (breve) in Ecuador

Alfredo Serrano Mancilla – Celag

L’Ecuador è un altro esempio dell’incapacità del neoliberismo di fornire stabilità politica, sociale ed economica. L’FMI può diventare “un’arma di distruzione di massa” in tempi record. E ancora di più se il paese è stato precedentemente trasformato con politiche progressiste in base ai principi di sovranità. Come spesso ci affrettiamo a credere, i cittadini non dimenticano così in fretta. Il ciclo progressista ecuadoriano, sotto l’impronta del correismo, non era terminato, nonostante la svolta a 360 gradi che Lenin Moreno ha cercato di imporre – a tal proposito, vale la pena ricordare che non è stato eletto per questo.

Continue reading “Fine del ciclo (breve) in Ecuador” »

Share Button

Riflessioni su Ecuador e Venezuela

Fabrizio Verde www.lantidiplomatico.it

La sollevazione popolare in Ecuador scatenata dalla volontà del presidente Lenin Moreno di implementare un pacchetto di misure antipopolari richieste dal Fondo Monetario Internazionale ci porta ad effettuare alcune necessarie riflessioni.

Continue reading “Riflessioni su Ecuador e Venezuela” »

Share Button

Tutto quello che devi sapere sulla situazione in Ecuador

(con le ripercussioni sullo scenario venezuelano)

MISION VERDAD

Molte cose sono successe negli ultimi giorni in Ecuador.

Questo nuovo ciclo di crisi e instabilità è stato caratterizzato dall’applicazione di uno stato di eccezione, dalla militarizzazione delle strade, dalla sistematica persecuzione dei media e da una forte repressione poliziesca delle manifestazioni. Il governo è stato trasferito a Guayaquil, dopo che il traballante presidente Lenín Moreno ha perso il controllo della capitale Quito.

Continue reading “Tutto quello che devi sapere sulla situazione in Ecuador” »

Share Button

Ecuador: popoli indigeni e movimenti sociali entrano a Quito

di Fabrizio Verde 

Immagini che valgono più di mille parole e tante cronache: i movimenti indigeni e sociali dell’Ecuador in rivolta contro le misure neoliberiste implementate dal presidente Lenin Moreno avanzano entrando nella capitale Quito al grido di «el Pueblo Unido jamas sera vencido», con le forze di sicurezza del regime che arretrano.

Continue reading “Ecuador: popoli indigeni e movimenti sociali entrano a Quito” »

Share Button

Ecuador: il «Pichincha» che osserva

Una popolazione stanca di promesse neoliberali ha invaso le strade per esigere che si ponga fine alle chiamate riforme, implementate dal presidente Lenín Moreno, che sommano più penuria e insicurezza sociale in questa nazione

Continue reading “Ecuador: il «Pichincha» che osserva” »

Share Button

Ecuador, il tempo dell’insurrezione popolare

di Carlos Aznarez – teleSUR

Non è uguale al Caracazo venezuelano del 1989 ma gli somiglia abbastanza. Anche in quell’occasione il presidente Carlos Andrés Pérez, legato mani e piedi alle imposizioni del FMI, decise di aumentare i prezzi dei biglietti del trasporto pubblico ed esplose la ribellione popolare che alla fine servì da sfondo per dare vita all’attuale Venezuela Bolivariana, mediante Hugo Chavez.

Continue reading “Ecuador, il tempo dell’insurrezione popolare” »

Share Button

In Ecuador il popolo in rivolta

di Fabrizio Verde

L’Ecuador è in fiamme. Le misure di austerity implementate dal regime di Lenin Moreno su ‘indicazione’ del Fondo Monetario Internazionale hanno provocato una forte reazione popolare. Tutto a un tratto il paese andino sembra aver fatto un salto indietro nel tempo agli anni 90’, in quella triste ‘larga noche neoliberal’ che danni inenarrabili ha provocato nell’intera regione sudamericana.

Continue reading “In Ecuador il popolo in rivolta” »

Share Button

Lenin Moreno uomo della CIA?

L’ex ministro degli Esteri ecuadoriano Ricardo Patiño afferma che l’attuale presidente del paese, Lenin Moreno, è agli ordini della CIA. «Moreno è stato cooptato dalla CIA (acronimo inglese della Central Intelligence Agency degli Stati Uniti). Tutto quanto sta facendo, cercando di distruggere completamente tutto quello che abbiamo costruito, non c’è dubbio che era stato programmato con la CIA perché non ha l’intelligenza, la testa per mettere insieme una cosa di questa natura, ma è qualcosa di organizzato dall’amabsciata statunitense», ha dichiarato Patiño in un’intervista rilasciata a RT.

Continue reading “Lenin Moreno uomo della CIA?” »

Share Button

Bienvenidos PROSUR: il ritorno delle oligarchie fasciste in Sud America

Wayne Madsen SCFhttp://aurorasito.altervista.org

Con più di un “occhiolino e un cenno” del loro collegiale “caudillo del Norte” Donald Trump, sette capi sudamericani di destra lanciavano il Forum per il Progresso del Sud America (PROSUR), che mira a sradicare tutte le vestigia del defunto Presidente Hugo Chavez, e di Inacio Lula da Silva, Presidente del Brasile imprigionato ingiustamente.

Continue reading “Bienvenidos PROSUR: il ritorno delle oligarchie fasciste in Sud America” »

Share Button

PROSUR con venti del Nord

Distruggere UNASUR, dividere la CELAC, far collassare Petrocaribe, equivale, per quella estrema destra ed i suoi padroni del nord, ad una vittoria che sarà ben pagata, dove i Pompeo, Bolton, Marco Rubio, Elliot Abrams e lo stesso Trump non risparmiano sforzi per questi propositi

Elson Concepción Pérez www.granma.cu

Continue reading “PROSUR con venti del Nord” »

Share Button

Contro l’unità, la xenofobia

S. Maurera S., Mision Verdad – http://aurorasito.altervista.org

È qualcosa di più terrificante e profondo del semplice attacco a un governo, è il tentativo di distruggere tutto ciò che significa un Paese. Il Venezuela è ed è stato, ancor prima della formazione come Repubblica, un progetto di emancipazione e unificazione dei Paesi dell’America Latina.

Continue reading “Contro l’unità, la xenofobia” »

Share Button

La battaglia per l’America Latina nel 2018

Non risulta facile, per la prima potenza mondiale, sia economicamente che militarmente, piegare, nella loro totalità, i paesi che per 20 anni hanno plasmato un modello politico di nuovo tipo …

L. Valenzuela  www.cubahora.cu

Continue reading “La battaglia per l’America Latina nel 2018” »

Share Button