Tag Archives: osa

Venezuela, il “febbraio ribelle” per la dignità dei popoli

di Geraldina Colotti

Nell’aula magna del Tribunal Supremo de Justicia ci sono tutte le massime autorità dello stato bolivariano, riunite in sessione solenne per l’apertura dell’anno giudiziario. Sono presenti le alte cariche dei cinque poteri di cui dispone la repubblica – legislativo, esecutivo, giudiziario, morale (o cittadino) e elettorale -, più i rappresentanti del massimo organo plenipotenziario, l’Assemblea Nazionale Costituente, votata da oltre 8 milioni di cittadini il 30 luglio del 2017: il presidente, Diosdado Cabello, e le due vicepresidenti, Tania Diaz e Gladys Requena.

Continue reading “Venezuela, il “febbraio ribelle” per la dignità dei popoli” »

Share Button

Venezuela, campione antimperialista

Angel Guerra Cabrera  www.jornada.com.mx

Perché il Venezuela è capace di riunire con successo centinaia di importanti rappresentanti dei principali partiti di sinistra e movimenti popolari, femminili, giovanili, della nostra regione e del mondo?

Continue reading “Venezuela, campione antimperialista” »

Share Button

Pompeo: tournée con aria da viceré

Norelys Morales Aguilera  https://islamiacu.blogspot.com

Con aria da viceré Mike Pompeo è tornato nella regione latinoamericana e caraibica tra il 20 ed il 23 gennaio. E, come va con tale humus, non gli mancano i cipayos (lacchè) come nei passati tempi coloniali, che ora gli USA “modernizzano” con la dottrina Monroe ed il maccartismo.

Continue reading “Pompeo: tournée con aria da viceré” »

Share Button

L’OSA al servizio degli USA

Arthur Gonzales https://heraldocubano.wordpress.com

Quando Cuba qualificò l’Organizzazione degli Stati Americani, OSA, come un ministero delle colonie yankee, lo fece con le prove che gli USA manipolavano a loro piacimento le risoluzioni che si approvavano in quell’organismo, sempre per sostenere la loro ingerenza negli affari interni dei paesi dell’America Latina.

Continue reading “L’OSA al servizio degli USA” »

Share Button

La Bolivia ha sospeso le relazioni diplomatiche con Cuba

L’annuncio è stato dato dal cancelliere ad interim Yerko Núñez, e con questo si approfondisce il cambio della politica internazionale del governo della Áñez dopo il colpo di Stato della fine de 2019, che non ha riconosciuto il risultato delle elezioni ed è terminato con la rinuncia al suo incarico, il 10 novembre, di Evo Morales che ha dovuto abbandonare il paese, ha informato Prensa Latina.

Continue reading “La Bolivia ha sospeso le relazioni diplomatiche con Cuba” »

Share Button

Almagro e le tre “scimmie sagge”

Elson Concepción Pérez  www.granma.cu

Soddisfatto del modo in cui Sebastián Piñera ed i carabineros hanno agito contro i manifestanti cileni e per il suo singolare “attaccamento al rispetto dei diritti umani”, il segretario generale dell’OSA, Luis Almagro, che ha appena visitato il Cile, ha preferito «non vedere» e «non sentire», ma sì «parlare», in cerca del voto necessario per la sua rielezione.

Il personaggio in questione, nello scorso 2019, ha inscenato non pochi show con copione USA, come la sua attiva partecipazione ai piani contro il Venezuela e la riattivazione del Trattato Interamericano di Assistenza Reciproca (TIAR), per riconoscere un possibile intervento militare contro la nazione bolivariana.

Continue reading “Almagro e le tre “scimmie sagge”” »

Share Button

Nicaragua, 2019 di lotta e governo

Fabrizio Casari www.altrenotizie.org

Di lotta, di governo, di ripresa, di sfide e risultati. Il 2019 in Nicaragua è stato un anno intenso e positivo. Sebbene sporcato dalla vergognosa successione di misure unilaterali da parte degli Stati Uniti, ha visto il ritorno al pieno effetto del circuito economico del paese gravemente danneggiato dall’ondata terroristica del 2018, che ha lasciato l’eredità del danno economico e la fine di un viaggio condiviso tra tutti i settori della società.

Continue reading “Nicaragua, 2019 di lotta e governo” »

Share Button

La Bolivia nel labirinto

Continue reading “La Bolivia nel labirinto” »

Share Button

Messaggio dall’Avana

Angel Guerra Cabrera  http://www.cubadebate.cu

Donald Trump proclama in un tweet il suo sostegno a Jeanine Añez, augusta servitrice dell’imperialismo in Bolivia. La fino a poco tempo fa sconosciuta senatrice, oggi siede nel vetusto Palazzo Quemado grazie ad un colpo di stato da Washington con il sostegno del capo dell’esercito boliviano. Secondo Trump, l’autoproclamata “lavora per assicurare una transizione democratica e pacifica attraverso elezioni libere”. E chiude il suo messaggio con l’olimpica affermazione: gli USA sono con i popoli della regione per la pace e la democrazia!

Continue reading “Messaggio dall’Avana” »

Share Button

Un’impeachment o processo politico per Luis Almagro?

Né a Trump né ad Almagro sarebbe successo, qualche volta nelle loro vite, di riconoscere che più di 400000 professionisti della salute hanno partecipato a missioni fuori da Cuba dal 1963.

Elson Concepción Pérez www.granma.cu

Continue reading “Un’impeachment o processo politico per Luis Almagro?” »

Share Button

Cuba denuncia l’aggressione OSA contro la collaborazione medica

Cuba ha denunciato la nuova aggressione dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), con Luis Almagro alla guida, contro la collaborazione medica internazionale dell’Isola.

Questo organismo ha convocato ieri, mercoledì 18, a Washington a un forum intitolato “L’oscura realtà dietro le missioni mediche cubane ”, che ha il proposito di screditare la partecipazione di specialisti della salute cubana ai programmi sociali dei paesi del Terzo Mondo.

Continue reading “Cuba denuncia l’aggressione OSA contro la collaborazione medica” »

Share Button

Fascisti e razzisti hanno effettuato il golpe del litio in Bolivia

http://aurorasito.altervista.org

Il leader socialista boliviano Evo Morales affermava che il suo “peccato” fu nazionalizzare le risorse naturali e distribuire ricchezza.

Durante la prima conferenza stampa dopo l’arrivo in Argentina, il presidente deposto della Bolivia Evo Morales analizzava le circostanze del colpo di Stato e ricordava i risultati della sua presidenza, dal 22 gennaio 2006 al 10 novembre 2019.

Continue reading “Fascisti e razzisti hanno effettuato il golpe del litio in Bolivia” »

Share Button

Bolivia: frode … dell’OSA?

Share Button

Itinerario di un’ossessione

Rosa Miriam Elizalde  www.cubadebate.cu

L’arcipelago cubano è contenuto 90 volte negli USA. Non ha litio, né grandi riserve minerali e finora non si è trovato, come in Messico, un pozzo che risveglia il vorace appetito dell’industria petrolifera. Cuba è “un palmeto nel mezzo dell’oceano”, ha detto José Fornaris, poeta romantico del XIX secolo. “Un’isola intrappolata nel ciclo infernale della canna da zucchero”, l’ha descritta Jean Paul Sartre nel suo libro ‘Uragano sullo zucchero’ (1961), dove ha cercato di spiegare perché si è prodotta la Rivoluzione del 1959.

Continue reading “Itinerario di un’ossessione” »

Share Button

Dominica: la prossima vittima?

Ricardo Alarcón de Quesada

Luis Almagro, ha le mani macchiate di sangue delle popolazioni originarie -Aymara, Quechua, Guarani- assassinate dai fascisti dopo il colpo di stato ordito in Bolivia con l’attiva complicità dell’OSA. Ma è anche colpevole delle morti, torture e sparizioni di studenti e lavoratori cileni, colombiani ed ecuadoriani vittime di una brutale repressione che non cessa e di fronte alla quale l’entità interamericana non ha formulato neppure una denuncia.

Continue reading “Dominica: la prossima vittima?” »

Share Button