Category Archives: – media

Venezuela. Criminalità in picchiata mentre continuano le fake news

www.farodiroma.it

Nel 2019 il tasso di criminalità in Venezuela è sceso del 36,3%. Lo ha sottolineato il ministro dell’Interno Nestor Reverol.

“La riduzione dei crimini verificatisi quest’anno, rispetto al 2018, ha raggiunto il 34,4% nei furti; il 35,4% nelle rapine; il 51,9 e il 50,8% rispettivamente in caso di furti di veicoli e rapine”, ha detto il ministro, secondo cui gli omicidi sono diminuiti per il quarto anno consecutivo, con un tasso sceso a 20 omicidi ogni 100 mila abitanti, con una riduzione del 36,3%.

Continue reading “Venezuela. Criminalità in picchiata mentre continuano le fake news” »

Share Button

Cubainformacion: lotta all’AIDS…ed al silenzio

Cuba contro l’AIDS…ed il silenzio

 

Nella cosiddetta “meta 90-90-90” dell’ONU contro l’AIDS, Cuba è il paese più avanzato dell’America Latina.

Sono tre indicatori per il 2020: il primo 90% è la percentuale minima di persone con HIV che devono conoscere la propria diagnosi. A Cuba è il 93%.

Continue reading “Cubainformacion: lotta all’AIDS…ed al silenzio” »

Share Button

Sebastian Moro, una morte da chiarire

Fabio Marcelli  www.altrenotizie.org

Una delle prime preoccupazioni degli assassini è quella di far sparire i testimoni dei loro crimini. Trattandosi di crimini politici su vasta scala, come il recente golpe in Bolivia contro Evo Morales con annessi massacri, si tratta di far sparire i giornalisti, quelli onesti ovviamente, non gli embedded che fanno finta di fare i giornalisti. Eliminandoli fisicamente.

Continue reading “Sebastian Moro, una morte da chiarire” »

Share Button

Vargas Llosa, discepolo di Goebbels

Atilio Borón

Nella sua recente intervista concessa al quotidiano ‘O Estado de Sao Paulo’, lo scrittore è tornato a ripetere le sue noiose litanie sulla politica latinoamericana, assicurando che “gli argentini si pentiranno enormemente della sconfitta di Mauricio Macri”. [1] Non solo: ha nuovamente qualificato come una “tragedia” il trionfo di Alberto Fernández ed ha attribuito quella -per lui infausta- decisione di votare il ‘Fronte di Tutti’ ad una presunta vocazione suicida degli argentini. Abbondando sull’argomento, ha affermato che “quella vocazione suicida è qualcosa di veramente straordinario, poiché è già noto che tutti gli attuali problemi del paese sono stati causati dal peronismo”.

Continue reading “Vargas Llosa, discepolo di Goebbels” »

Share Button

L’uomo dell’anno alla Casa Bianca non è Trump

Rosa Miriam Elizalde  www.cubadebate.cu

Se l’indagine natalizia del Times fosse condotta a Cuba, il personaggio dell’anno sarebbe Mauricio Claver-Carone. Da quasi un secolo, la rivista ha dedicato le sue copertine più famose agli eroi o ai vili -Papa Francesco e Adolph Hitler; Albert Einstein e Osama Bin Laden…- e questo signore, di madre cubana e padre spagnolo nato in Florida, ha vinto nel 2019 con ampio vantaggio la corona di malvagio nel nido di scorpioni che è la Casa Bianca di Trump.

Continue reading “L’uomo dell’anno alla Casa Bianca non è Trump” »

Share Button

Díaz-Canel si è riunito con i creatori della UNEAC

Nell’incontro sono stati passati in rivista temi come l’applicazione delle scienze ai processi di creazione e circolazione delle produzioni audiovisive e radiofoniche come parte dell’agenda, per dare un seguito e attualizzare gli accordi del IX Congresso dell’Organizzazione.

Continue reading “Díaz-Canel si è riunito con i creatori della UNEAC” »

Share Button

Cubainformacion: emigrazione ostaggio di Trump

Emigrazione cubana: ostaggio di Trump

Nella Giornata dei Diritti Umani, il 10 dicembre, è entrato in vigore il divieto di voli dagli USA a Cuba, salvo per l’Avana.

Nove dei dieci aeroporti internazionali dell’isola non ricevono più voli dagli USA, il che incide sulle visite famigliari dell’emigrazione cubana.

Continue reading “Cubainformacion: emigrazione ostaggio di Trump” »

Share Button

Che il capitalismo abbia swing: la guerra silenziosa

L’alleanza tra i servizi speciali USA e l’industria dell’intrattenimento è di vecchia data. Il cinema di Hollywood si è convertito in un efficiente strumento per “americanizzare” o semplicemente trasmettere i valori dello stile di vita USA

Raúl Antonio Capote

Continue reading “Che il capitalismo abbia swing: la guerra silenziosa” »

Share Button

No al blocco contro il Venezuela

Share Button

Cubainformacion: una ‘curiosa’ libertà di stampa

La democrazia a manganellate del Cile e la libertà di stampa del Real Madrid

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

E’ parte del bilancio repressivo degli ultimi due mesi in Cile: 26 persone uccise, 28 mila detenute, 113 torturate… (1). Ma solo dopo un rapporto dell’Alto Commissario ONU per i Diritti Umani, la stampa corporativa internazionale ha iniziato, timidamente, a menzionare il tema (2). Evitando, ovviamente, termini come “repressione” o “regime”, riservati a paesi come Cuba (3). Dove -a proposito- la polizia non assassina né spara soda caustica, come nella “democrazia” cilena.

Continue reading “Cubainformacion: una ‘curiosa’ libertà di stampa” »

Share Button

Cubainformacion: campionario di servi

Rettili sottomessi rompono con Cuba

 

Il primo gesto di ogni governo latinoamericano servile davanti alla Casa Bianca è la rottura dei suoi accordi di cooperazione medica con Cuba.

Lo ha fatto Jair Bolsonaro. Dal 2013 al 2018, la cooperazione cubana ha fornito copertura sanitaria a 60 milioni di persone in Brasile.

Continue reading “Cubainformacion: campionario di servi” »

Share Button

Il buco nero dell’informazione globale

Geraldina Colotti

Alla domanda se fosse ancora possibile cambiare la Bolivia, il presidente in esilio Evo Morales, intervistato da Rafael Correa per RT, ha risposto: “Sì, ma bisogna avere i media dalla propria parte”. Come dargli torto? I suoi governi hanno cambiato il volto del paese, uno dei più poveri dell’America Latina, risollevandolo dal baratro in cui era precipitato negli anni di neoliberismo.

Continue reading “Il buco nero dell’informazione globale” »

Share Button

Cuba denuncia l’aggressione OSA contro la collaborazione medica

Cuba ha denunciato la nuova aggressione dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), con Luis Almagro alla guida, contro la collaborazione medica internazionale dell’Isola.

Questo organismo ha convocato ieri, mercoledì 18, a Washington a un forum intitolato “L’oscura realtà dietro le missioni mediche cubane ”, che ha il proposito di screditare la partecipazione di specialisti della salute cubana ai programmi sociali dei paesi del Terzo Mondo.

Continue reading “Cuba denuncia l’aggressione OSA contro la collaborazione medica” »

Share Button

Cubainformacion: Cuba assediata

Aerei, barche, assicurazioni: Cuba assediata

 

Il 7 novembre, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha richiesto agli USA, con 187 voti contro 3, di revocare il blocco contro Cuba.

In risposta, Washington ha approvato nuove sanzioni contro le società che trasportano petrolio all’isola.

Continue reading “Cubainformacion: Cuba assediata” »

Share Button

Cubainformacion: l’ ‘affare’ Bolivia

L’ “affare” di Cuba … in Bolivia

In 14 anni, la Brigata Medica Cubana in Bolivia ha realizzato 73 milioni di visite, 1500000 di operazioni e 500000 interventi oftalmologici.

5000 studenti di Medicina del paese andino hanno studiato gratuitamente a Cuba.

Continue reading “Cubainformacion: l’ ‘affare’ Bolivia” »

Share Button