Cuba: nazionalizzazione in difesa di economia e sovranità

E.Suárez Pérez-A.Caner Román http://www.granma.cu 

Traduzione per ALBAinformazione di A. Cipolletta

Come parte della sua aggressione economica del popolo cubano, nel 1960 il governo di Dwight D. Eisenhower approvò la riduzione della quota di zucchero corrispondente a Cuba nel mercato statunitense. Su questo tema, il 6 luglio, il quotidiano Granma ha pubblicato l’articolo “Senza quota ma senza padrone”, nel quale si raccolgono alcuni momenti del processo e la presa di posizione del Governo Rivoluzionario per l’adozione di una legge che conferiva poteri al presidente nordamericano di mettere in atto i tagli della nostra quota di zucchero come strumento di coercizione e di rappresaglia.

Continue reading “Cuba: nazionalizzazione in difesa di economia e sovranità” »

Share Button

Senza quota, ma senza padrone

E.Suárez Pérez-A. Caner Román http://www.granma.cu

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dall’inizio del 1960, in ripetute occasioni, il Governo del presidente Dwight Eisenhower fece minacce di colpire la stabilità della quota di zucchero cubana nel mercato USA. Questa non era un’ulteriore misura per creare il caos economico sull’isola, ma faceva parte di un programma progettato per distruggere la Rivoluzione cubana. Dal giugno 1960 il presidente Eisenhower fece pressioni sui congressisti perché lasciassero nelle mani del Governo di Washington la possibilità di prendere rappresaglie contro l’economia cubana, dando al potere esecutivo la facoltà per decretare, discrezionalmente, i tagli delle quote cubane, come strumento di coercizione e di rappresaglia.

Continue reading “Senza quota, ma senza padrone” »

Share Button

Venti di cambiamento

Harold Cardenas Lema https://eltoque.com

cambiosE’ il 1991 e il Cremlino mostra uno spettacolo impensabili anni addietro. La banda tedesca Scorpions canta un inno al crollo socialista insieme a migliaia di persone. Non molto tempo fa il discorso politico diceva che erano sulla soglia del comunismo di fronte a un pubblico simile che ora intona giustamente il contrario. Non sono giunti lì per caso, nessuno suona sulla Piazza Rossa per caso, sono gli initati speciali di Mikhail Gorbachev. Wind of Change è allora la colonna sonora del crollo, il simbolo di un cambiamento di fronte al quale si arrendono persino i più alti politici ed hanno ottenuto senza uno sparo ciò che non poterono Napoleone o Hitler non poteva: sconfiggere il popolo russo.

Continue reading “Venti di cambiamento” »

Share Button

Raúl invia un messaggio di condoglianze al Vietnam

Avana, 4  agosto 2015

Compagno Nguyen Phu Trong
Segretario Generale del Partito Comunista del Vietnam

Compagno Truong Tan Sang
Presidente della Repubblica Socialista del Vietnam

Compagno Nguyen Tan Dung
Primo Ministro della Repubblica Socialista del Vietnam

Cari compagni: Continue reading “Raúl invia un messaggio di condoglianze al Vietnam” »

Share Button

Ecuador, la necessità di stare all’erta

hands off ecuadoeL’oligarchia ecuadoriana e i suoi alleati hanno trasformato in una punta di lancia le reti sociali, per promuovere la destabilizzazione del governo di Rafael Correa e in questo modo preparare un colpo di Stato in Ecuador. Continue reading “Ecuador, la necessità di stare all’erta” »

Share Button

Portorico: l’isola del (dis)incanto

Ricardo Alarcon* https://nostramerica.wordpress.com

CIA_map_Central_America_&_CaribbeanChi va a Portorico capisce perché è chiamata “l’isola dell’incanto”. Lo sente nell’aria, nella luce, nel paesaggio e anche nei suoi abitanti. Ma la drammatica situazione in cui versa quel popolo dà un’impressione diversa. Perché i portoricani non sono mai stati padroni di questo luogo meraviglioso e tanto meno del suo destino, incatenati al dominio coloniale, prima della Spagna e, negli ultimi 117 anni, degli Stati Uniti. Continue reading “Portorico: l’isola del (dis)incanto” »

Share Button

E cosa faremo con Guantanamo?

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

guantanamo-pionieroCi sono “notizie” che giocano un ruolo troppo evidente per non accorgersi del suo obiettivo. Il processo di negoziazione tra Cuba e USA, per normalizzare le loro relazioni, è l’oggetto di volta in volta di tale “informazione”. Continue reading “E cosa faremo con Guantanamo?” »

Share Button

Governo Eisenhower: impedire trionfo Rivoluzione

    http://it.granma.cu

eise

L’amministrazione repubblicana presieduta da Dwight D. Eisenhower, sin dal suo insediamento, affrontò in Cuba una nuova situazione. Il Presidente iniziò il suo mandato nel 1953, anno in cui, con i fatti del 26 luglio, una nuova avanguardia rivoluzionaria emergeva nella lotta contro la dittatura di Fulgencio Batista.

Continue reading “Governo Eisenhower: impedire trionfo Rivoluzione” »

Share Button

Presidentessa brasiliana ringrazia contributo cubano alla salute

mais_medicos_0La presidentessa brasiliana Dilma Rousseff, ieri ha ringraziato il contributo di migliaia di medici cubani per il miglioramento della salute della popolazione di questa nazione sudamericana. Continue reading “Presidentessa brasiliana ringrazia contributo cubano alla salute” »

Share Button

La guerra che ci fanno

Share Button

Il Forum di Sao Paulo, con Cuba

sao paoloCuba ha salutato la continuità della sua convocazione e la vigenza degli obiettivi del Forum di Sao Paulo che riunisce partiti di sinistra e progressisti dell’America Latina e dei Caraibi, con la necessità di unire volontà a favore di un mondo migliore. Continue reading “Il Forum di Sao Paulo, con Cuba” »

Share Button

Evo Morales sostiene l’eliminazione del blocco

Evo-Morales-el-presidente-de-los-movimientos-sociales-bannersIl presidente boliviano, Evo Morales, ha sostenuto, ieri lunedì 2 agosto, l’eliminazione del blocco che gli USA impongono a Cuba da 50 anni e la riconsegna del territorio della base navale di Guantánamo che occupano illegalmente. Continue reading “Evo Morales sostiene l’eliminazione del blocco” »

Share Button

NYT: è ora di cambiare le misure contro Cuba

http://www.granma.cu

NYTbloccoLe misure applicate contro Cuba da diverse amministrazioni USA permangono congelate nel tempo ed è il momento di cambiarle, segnala un editoriale de The New York Times.
Continue reading “NYT: è ora di cambiare le misure contro Cuba” »

Share Button

Maduro felicita i cooperanti di Barrio Adentro Sportivo

barrioIl presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro, ha felicitato in una manifestazione pubblica i collaboratori cubani che partecipano alla missione sociale Barrio Adentro Sportivo, in occasione del 11º anniversario dal suo stabilimento, istituito dal Comandante Hugo Chávez. Continue reading “Maduro felicita i cooperanti di Barrio Adentro Sportivo” »

Share Button

Cubainformacion: negoziati vs dissidenza

Share Button

informare x vincere