Cuba ed Internet: chi blocca chi?

Atilio A. Boron http://islamiacu.blogspot.it

internet_cubaIl nervosismo che si è impossessato della destra latino americana con la “normalizzazione” dei rapporti tra USA e Cuba ha scatenato una serie di manifestazioni che stupiscono per l’impunità con la quale distorcono la realtà. Un esempio la offre l’articolo di Andres Oppenheimer [1] ne La Nacion di martedì 2 febbraio il cui titolo dice tutto: “La chiave della libertà a Cuba è l’accesso ad Internet” [2].

Continue reading “Cuba ed Internet: chi blocca chi?” »

Share Button

Linee di lavoro della contras

http://percy-francisco.blogspot.it

Quali sono state le correnti d’opinione anti-cubane nel gennaio 2015?

parole

Il previsto comportamento dei vari mezzi di comunicazione anti-cubani, la blog sfera controrivoluzionaria e l’attività dei mercenari interni nelle reti sociali, nel gennaio 2015, ha ruotato fondamentalmente intorno al processo di avvicinamento diplomatico tra Cuba e gli USA.

Continue reading “Linee di lavoro della contras” »

Share Button

Il fiasco predizioni CIA per Cuba (2000-2015)

http://percy-francisco.blogspot.it

NIC_SMIl 13 dicembre 2000 fu presentato un rapporto sponsorizzato dalla CIA, sotto la firma del suo direttore George J. Tenet, che fu preparato da esperti e ufficiali dei servizi segreti USA, raggruppati nel Comitato Nazionale d’Intelligence, al fine di prevedere il comportamento del mondo nel periodo 2000-2015.

Continue reading “Il fiasco predizioni CIA per Cuba (2000-2015)” »

Share Button

Guadagna forza la morte per cancro indotto di Chavez

http://percy-francisco.blogspot.it

el traidorLo scorso martedì, Diosdado Cabello, ha fatto dichiarazioni riguardanti la vera identità di Leamsy Salazar ed il suo rapporto con il gabinetto esecutivo del presidente Chavez. Non nego che queste affermazioni hanno ravvivato di nuovo i miei sospetti circa il coinvolgimento della CIA nell’assassinio di Chavez.

Continue reading “Guadagna forza la morte per cancro indotto di Chavez” »

Share Button

Cubainformacion: media unidirezionali

Share Button

I lacchè della mafia anticubana

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

marco-rubio-y-bob-ileanaIl 3 febbraio 2015 è diventato un giorno storico per gli USA essendo, la prima volta in 56 anni, che il suo popolo ha avuto l’opportunità di ascoltare un discorso diverso sulla politica nei confronti di Cuba, dalla voce dell’amministrazione di Barack Obama dove si è riconosciuto il fallimento di una politica ostile ed interventista, e l’importanza di ripristinare le sue relazioni con l’isola. Fin ad ora tutti i discorsi pronunciati, in più di mezzo secolo, sono stati per esporre valutazioni su come abbattere la Rivoluzione e lo stanziamento di fondi  milionari per operazioni sovversive.

Continue reading “I lacchè della mafia anticubana” »

Share Button

La natura degli USA non è cambiata

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

marco-rubio-y-bob-fidelDurante l’audizione del 3 febbraio 2015, sull’impatto della nuova politica USA nei confronti di Cuba in materia di diritti umani e democrazia, i senatori membri della mafia terrorista anti cubana,

Continue reading “La natura degli USA non è cambiata” »

Share Button

Dell’amicizia e della fermezza

F. M. García Bielsa https://lapupilainsomne.wordpress.com

Tun, tun, chi è? – La colomba e l’alloro … Aprire le mura!,
Tun, tun, chi è? – Lo scorpione e il millepiedi … Chiudere le mura!
Nicolás Guillén, 1958

cuba accoglieMentre ci esprimiamo sui pericoli che le nuove dinamiche bilaterali e la necessità di stare allerta e pronti, lo facciamo senza perdere di vista il fondamentale degli eventi recenti: che la virata dell’amministrazione Obama verso il ripristino delle relazioni con il nostro paese e la scarcerazione dei nostri Eroi sono una vittoria della nostra resistenza e dei nostri principi, e che avanzare verso una progressiva e reciprocamente vantaggiosa “normalizzazione” è qualcosa a cui diamo pieno benvenuto.

Continue reading “Dell’amicizia e della fermezza” »

Share Button

Internet, sottosviluppo, dominazione e  ribellione

Juan Alfonso Fernández* https://lapupilainsomne.wordpress.com

internet-companyChe le Tecnologie dell’Informatica e delle Comunicazione (TIC) in generale, ed  Internet in particolare, siano strumenti essenziali per lo sviluppo dei paesi è stato dimostrato senza alcun  dubbio. [1]

Ma è stato anche confermato che questo impatto positivo delle TIC e di Internet è significativamente più basso nei paesi in via di sviluppo rispetto ai paesi sviluppati.

Continue reading “Internet, sottosviluppo, dominazione e  ribellione” »

Share Button

Pertierre: Washington ancora non comprende

pertierreCon un sigaro tenuto con due dita sotto i suoi spessi baffi già imbiancati, fumando lentamente e guardando sempre negli occhi il suo intervistatore, l’avvocato José Pertierra ha ricordato che il 17 dicembre era ad una conferenza a La Habana quando ha saputo che i presidenti Barack Obama, degli Stati Uniti, e Raúl Castro, di Cuba, avrebbero annunciato contemporaneamente misure storiche per ristabilire le relazioni diplomatiche, dopo oltre cinquant’anni di tensioni e di un blocco economico di Washington contro l’isola.

Continue reading “Pertierre: Washington ancora non comprende” »

Share Button

Beatificano un ufficiale CIA

 Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

WMorganLo scorso sabato 25 gennaio, il libello The Miami Herald ha pubblicato un articolo su William Alexander Morgan, ufficiale CIA infiltrato nell’esercito ribelle comandato da Fidel Castro Ruz, che combatteva contro il dittatore Fulgencio Batista, sponsorizzato dal governo USA che fece il suo primo colpo di stato negli anni ’40 del XX secolo, e lo ripeté nel 1952. Nello scritto il comandante Morgan è disegnato come un “santo innocente” e fucilato “ingiustamente”, ignorando che assolse importanti compiti per la CIA, che pretendeva evitare il trionfo rivoluzionario. Dato il suo status di militare i suoi atti si considerano alto tradimento.

Continue reading “Beatificano un ufficiale CIA” »

Share Button

Venezuela: golpe in tempo reale

Eva Golinger actualidad.rt.com – www.comedonchisciotte.com

venezuela rispettoC’è un colpo di stato in corso in Venezuela. Come un brutto film della CIA stanno cadendo pezzi. Un nuovo traditore si rivela ad ogni passo, un nuovo tradimento nasce, pieno di promesse per consegnare la patata bollente per giustificare l’ingiustificabile.

Continue reading “Venezuela: golpe in tempo reale” »

Share Button

Venezuela e la battaglia per l’egemonia mondiale

Angel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

sanzioniLa crisi di egemonia che  gli USA attraversano ha creato sulla scena internazionale una situazione instabile, pericolosa e dall’esito imprevedibile poiché Washington non si rassegna ad accettare la perdita della supremazia, quasi assoluta, che godeva sul pianeta. Sembra non voler darsi ragione che il mondo si stia muovendo verso il multi polarismo, in cui è tenuto a prendere in considerazione gli interessi ed i punti di vista di altri attori – tra cui la Cina e la Russia – a meno che desideri correre il rischio di spingere l’umanità all’olocausto di una guerra nucleare.

Continue reading “Venezuela e la battaglia per l’egemonia mondiale” »

Share Button

Roberta e la rabbia di Ileana

http://it.cubadebate.cu

Ileana-Ros-Lehtinen_jacobsonPer il secondo giorno consecutivo, la segretaria di Stato aggiunta per l’Emisfero Occidentale, Roberta Jacobson, è comparsa davanti al Congresso e soprattutto, ha dovuto sopportare la valanga di critiche dei legislatori opposti alla normalizzazione di relazioni con Cuba, tra questi, un’aggressiva Ileana Ros-Lehtinen.

Continue reading “Roberta e la rabbia di Ileana” »

Share Button

La telefonia mobile a Cuba

Omar Perez Solomon https://lapupilainsomne.wordpress.com

fidel-celluL’Impresa di Telecomunicazioni de Cuba, ETECSA, ha recentemente annunciato nuove misure che contribuiscono ad ampliare l’uso della telefonia mobile e flessibilizzare diverse procedure per le persone giuridiche.

Continue reading “La telefonia mobile a Cuba” »

Share Button

informare x vincere