Category Archives: – blocco

L’impero yankee ordina e comanda

  BNP_ParibasUSA

Arthur Gonzalez http://heraldocubano.wordpress.com


Non è un segreto per il mondo che gli yankee si considerano gli imperatori dell’epoca moderna, ordinano, comandano e decidono il destino di milioni di persone del pianeta Terra.

Ora è toccata ricevere la punizione degli dei yankee, per averli disobbedito, alla banca francese BNP Paribas; il risultato è la multa più elevata mai imposta ad una banca, con l’astronomica cifra di 10 miliardi di dollari, circa 7400 milioni di €.

L’obiettivo è preciso, che nessuno possa di nuovo non eseguire un ordine di Washington. Continue reading “L’impero yankee ordina e comanda” »

Share Button

Cuba denuncia il rifiuto dei visti agli atleti per il Mondiale giovanile

http://amicuba.altervista.org/blog/

atleticaLa Federazione Cubana di Atletica ha denunciato il rifiuto dei visti a quattro membri della delegazione caraibica che parteciperà al Campionato Mondiale giovanile di questo sport che si disputerà ad Eugene, negli Stati Uniti.

Con una comunicazione consegnata questo mercoledì, l’Ufficio di Interessi degli Stati Uniti ha rifiutato il visto di Liagmanis Povea ed Andy Diaz (ambedue del salto triplo), Roger Valentin Iribarne (110 metri a ostacoli) e Zurian Hechevarria (400 metri a ostacoli). Continue reading “Cuba denuncia il rifiuto dei visti agli atleti per il Mondiale giovanile” »

Share Button

La distorsione storica del criminale blocco a Cuba

 

 intestabella

Arthur Gonzalez http://heraldocubano.wordpress.com

“Saper leggere è saper camminare, saper scrivere è saper ascendere”, ha detto l’apostolo di Cuba José Martí, nel 1877, e quanta ragione racchiudono le sue parole.

Molti in questo convulso mondo di oggi dovrebbero studiarlo a fondo, per questo lo si considera il più universale di tutti i cubani.

Il 10 giugno il libello ‘Diario di Cuba’, creato dal governo USA come parte della guerra psicologica imposta contro Cuba, ha pubblicato un articolo di Luisa Rodríguez Grillo, in cui questiona e critica ferocemente coloro che, recentemente, hanno lanciato, dagli USA, una richiesta al presidente Barack Obama di un cambiamento della politica verso Cuba, in particolare l’eliminazione dell’eufemisticamente chiamato “Embargo”. Continue reading “La distorsione storica del criminale blocco a Cuba” »

Share Button

USA: la maggioranza dei cubano-americani contro il blocco

images

http://www.radiohc.cu

La maggioranza dei cubano-nordamericani vogliono che gli USA flessibilizzi la politica verso Cuba e si oppone al blocco

Un sondaggio ha mostrato che i cubano-statunitensi di Miami supportano l’ammorbidimento delle politiche, di linea dura,  adottate dagli Stati Uniti contro Cuba durante la cosiddetta Guerra Fredda, e che la maggioranza è disposta ad accettare legami più stretti con la nazione caraibica.

Lo studio, pubblicato  International University della Florida, afferma che il 52% dei 1.000 intervistati statunitensi di origine cubana nella contea di Miami-Dade si oppone all’embargo (blocco) commerciale, che dura da  cinque decenni, contro Cuba, ma la cifra scende al 49% tra gli elettori registrati negli Stati Uniti. Continue reading “USA: la maggioranza dei cubano-americani contro il blocco” »

Share Button

Hillary ed il blocco (testo del video)

cubainformaciontesto del video

Hillary Clinton: il blocco è una scusa del Governo cubano per giustificare il suo ‘fallimento’. Perché allora non lo rimuovono ?

Nel suo libro di memorie, l’ex segretaria di Stato Hillary Clinton afferma che ha chiesto al presidente Barack Obama di revocare o ammorbidire il cosiddetto “embargo” contro Cuba. Continue reading “Hillary ed il blocco (testo del video)” »

Share Button

Cubainformacion: Hillary ed il blocco

Share Button

Cubainformacion: media e blocco

Share Button

Hillary Clinton: La fine del blocco e i cambiamenti a Cuba

  H. M. Lagarde http://cambiosencuba.blogspot.it/


1397823133000-HARD-CHOICESUn dispaccio di AP informa che, in un libro che sarà pubblicato la prossima settimana, l’ex segretaria di Stato, Hillary Rodham Clinton, ha chiesto al presidente Barack Obama di eliminare o alleggerire il “embargo” contro Cuba, perché non era più conveniente per gli Stati Uniti né incoraggiava il cambio nell’isola comunista.

Così, l’ex Segretaria di Stato dell’amministrazione Obama e possibile candidata alla presidenza degli Stati Uniti del Partito Democratico, si pone a capo della lista di ex funzionari che nelle ultime settimane hanno chiesto, all’attuale presidente, il miglioramento delle relazioni con Cuba. Clinton, per inciso, rivela quali possono essere le vere ragioni alla base di questa tendenza. Non si tratta di una reale preoccupazione per le sofferenze che il blocco propina al popolo cubano ma, di fronte al fallimento del cosiddetto “embargo”, trovare un altro modo, una sorta di piano B, per rovesciare la Rivoluzione cubana. Continue reading “Hillary Clinton: La fine del blocco e i cambiamenti a Cuba” »

Share Button

La rabbia dell’imperialismo

images

Arthur Gonzalez http://heraldocubano.wordpress.com/

Tutto ciò che migliora la situazione di Cuba dal punto di vista economico, finanziario o politico fa soffrire il governo USA sino ad infiammargli il fegato.

Recentemente Cuba e gli Emirati Arabi Uniti hanno firmato un accordo di “cieli aperti” per le operazioni delle rispettive compagnie aeree, ciò che, in parte, rompe il ferreo blocco imposto dagli Stati Uniti contro l’isola caraibica, da più di mezzo secolo.

L’accordo consentirà alle compagnie aeree di entrambi i Paesi di operare un numero illimitato di voli tra le loro capitali ed altre città. Continue reading “La rabbia dell’imperialismo” »

Share Button

Società USA e Yoani Sánchez violano l’ ’embargo’

 Norelys Morales Aguilera Blog Isla Mía

Yoani-14ymedio1-300x201Già si sa che Yoani Sanchez è esente dal blocco dato che le forniscono denaro. Finora nessuno ha spiegato come sia possibile che il blog GY, possa accettare Paypal, un sistema di pagamento  che non è disponibile a nessuno residente nell’isola a causa delle sanzioni economiche di Washington; così come registrare il suo dominio attraverso la società USA GoDaddy anche ciò vietato da queste sanzioni economiche, che l’Ufficio di Controllo degli Attivi Stranieri (OFAC) s’incarica di verificare. [1]

La storia si ripete con il sito 14ymedio.com, la cui promozione è stato un fatto poco usaule. Questo 25 maggio il “nuovo media di Yoani Sanchez” registrava 75600 risultati su Google News, mentre la visita del presidente della “Camera di Commercio statunitense a Cuba” e la “Lettera aperta di personalità ad Obama per un cambiamento di politica” ne hanno avuto 1130 e 1860, rispettivamente. Continue reading “Società USA e Yoani Sánchez violano l’ ’embargo’” »

Share Button

Il timore degli irriducibili di Miami

images

Arthur Gonzalez http://heraldocubano.wordpress.com

Coloro che accusano Cuba di essere intollerante, di non accettare cambi nella libertà di pensiero, ora d mostrano il loro vero fanatismo nei confronti di coloro che, senza essere amici della Rivoluzione né qualcosa che gli assomigli, hanno chiesto al presidente Barack Obama, che ammorbidisca il blocco economico imposto 53 anni fa contro il popolo cubano.  Vari dei più accaniti nemici del processo rivoluzionario, come il vecchio agente della CIA Carlos Alberto Montaner, hanno perso le staffe al percepire che Obama potrebbe implementare alcuni cambiamenti nel blocco commerciale, economico e finanziario, e almeno consentire ai cittadini USA di viaggiare, a Cuba, in piena libertà, senza richiedere una licenza del Dipartimento di Stato. Continue reading “Il timore degli irriducibili di Miami” »

Share Button

Blocco: gli USA minacciano la BNP con una multa di 10 milioni

BNP_ParibasUSA

http://www.cubadebate.cu/

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti cerca d’imporre una sanzione di 10000 milioni di dollari alla banca francese BNP Paribas per aver eluso il divieto di realizzare operazioni finanziarie con paesi come Cuba, Iran e Sudan, secondo quanto riporta il quotidiano The Wall Street Journal.

Con questa sanzione  le autorità cercano di chiudere l’inchiesta penale avviata contro la banca francese per presunte violazioni delle sanzioni economiche, imposte da Washington contro questi paesi, tra il 2002 e il 2009. Continue reading “Blocco: gli USA minacciano la BNP con una multa di 10 milioni” »

Share Button

Il blocco continua senza tregua

intesta2010

http://www.cubadebate.cu

La società American International Group , Inc. (AIG) è stata sanzionata dall’Ufficio di Controllo degli Attivi Stranieri (OFAC) del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti con l’accusa di vendita di assicurazioni ai clienti che avevano legami commerciali con Cuba.

Ciò è avvenuto, secondo l’OFAC, quando l’assicurazione era di proprietà di contribuenti USA, nel 2008. Continue reading “Il blocco continua senza tregua” »

Share Button

Perché ‘non ha funzionato’ il blocco genocida contro Cuba?

intestabella

Bartolome Sancho Morey  giornalista delle baleari, residente a L’Avana, di nazionalità spagnola e venezuelana. Ex dirigente della UGT.  www.cubainformacion.tv

cubainformacionRecentemente un folto gruppo di personalità politiche USA di entrambi i partiti (democratici e repubblicani), tra cui vi sono John Negroponte, ex direttore dell’Intelligence Nazionale sotto il presidente George W. Bush, tre ex consiglieri di stato per l’ Emisfero Occidentale, eccetera hanno firmato una lettera-documento, in cui, visto che in 52 anni di blocco genocida contro Cuba non ha funzionato-prodotto i frutti per i quali, a suo tempo, fu creato: sconfiggere a fuoco e sangue la rivoluzione chiedono ad Obama, con il solo ed esclusivo scopo – attraverso nuove idee di rendere “flessibile la sua politica” per potere in nome della libertà, della democrazia e dei diritti umani, eccetera – penetrare nell’isola e far saltare la Rivoluzione cubana. Continue reading “Perché ‘non ha funzionato’ il blocco genocida contro Cuba?” »

Share Button

Non solo Zunzuneo

zunzuneo

Autore: Oscar Sánchez Serra www.granma.cu  23 maggio 2014


La nostra popolazione e l’opinione pubblica nordamericana ed internazionale hanno ricevuto nelle ultime settimane abbondanti informazioni circa le rivelazioni che l’agenzia di stampa statunitense Associated Press (AP), ha realizzato lo scorso 3 aprile su “Zunzuneo” progetto illegale, finanziato e realizzato dal governo degli Stati Uniti per sovvertire l’ordine interno a Cuba.

Continue reading “Non solo Zunzuneo” »

Share Button