Non c’è posto per le droghe in Cuba

Antonio Israel Ybarra Suárez, segretario della Commissione Nazionale delle Droghe (CND), ha detto a L’Avana che «Anche se il consumo di stupefacenti in Cuba non costituisce certo un problema sociale grave, l’esistenza di un solo caso è già una preoccupazione per le autorità cubane e per questo l’Isola riafferma la sua politica di tolleranza zero di fronte alle droghe.

Continue reading “Non c’è posto per le droghe in Cuba” »

Share Button

Diaz-Canel: videoconferenza e visita

La risposta ai danni provocati dalla tormenta subtropicale Alberto è stata rapida

 

Il Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, durante una videoconferenza realizzata di recente ha valutato che la risposta ai danni provocati dalla tormenta subtropicale Alberto è stata rapida e la ristrutturazione delle province avanza.

Continue reading “Diaz-Canel: videoconferenza e visita” »

Share Button

Un milione e mezzo di linee di cellulari danneggiate

Santa Clara – Dei 5,2 milioni di linee di telefoni cellulari che esistono attualmente nel paese, un totale di un milione e mezzo sono fuori uso per via dell’incendio avvenuto lunedì 25 nell’impianto telefonico di Villa Clara, ha precisato Mayra Arevich Marín, presidente esecutiva dell’Impresa delle Telecomunicazioni di Cuba (Etecsa), che guida i lavori di valutazione dei danni e il ristabilimento del servizio.

Continue reading “Un milione e mezzo di linee di cellulari danneggiate” »

Share Button

Cosa vuole l’Unione Eropea in Venezuela?

http://misionverdad.com

Le ultime sanzioni ad alti funzionari venezuelani dell’Unione Europea (UE) sollevano interrogativi sui suoi obiettivi nel paese. Dato che ha l’ambivalenza di accompagnare, in modo quasi simbolico, le politiche più dure dell’amministrazione Trump, mentre i suoi portavoce assicurano sostenere un possibile nuovo round di dialogo.

Continue reading “Cosa vuole l’Unione Eropea in Venezuela?” »

Share Button

Ragioni di Cuba per creare la Sicurezza dello Stato

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Per coloro che sono parte dell’esercito di salariati, degli USA, per la loro guerra sovversiva contro Cuba, scrivere e parlare male della Sicurezza dello Stato (SdS), è parte delle indicazioni ricevute per demonizzare la Rivoluzione socialista: quella che tanto odiano gli yankee.

Continue reading “Ragioni di Cuba per creare la Sicurezza dello Stato” »

Share Button

Le sinistre risorse della sedizione

Le immagini dicono tutto e di più, sono gli stessi aggressori. Se osserviamo le foto scattate nei tre luoghi -Kiev, Caracas e Managua- troveremo non poche coincidenze

Raúl Antonio Capote http://www.granma.cu

Di fronte all’auge dei movimenti progressisti, fine anni ’90, in America Latina e la possibile ascesa al potere di governi di sinistra -Venezuela, 1999-, il governo USA, in alleanza con le forze più retrograde del continente americano e d’Europa, si posero l’urgente necessità di fabbricare leader di un nuovo tipo a partire da un ampio programma di borse di studio per formare i leader della reazione e “piantare” nelle università latinoamericane i loro paladini.

Continue reading “Le sinistre risorse della sedizione” »

Share Button

USA, Nicaragua e guerra controrivoluzionaria

Daniel Kivalik, AHTribune–  http://aurorasito.altervista.org

Mentre l’agenzia per l’immigrazione, le dogane e l’applicazione (ICE) degli USA continua ad imprigionare e terrorizzare le famiglie in fuga dalle violenze nei Paesi di origine di El Salvador, Honduras e Guatemala, gli Stati Uniti sono impegnati a destabilizzare il Nicaragua che finora era uno dei Paesi più stabili in America e che non inviava migranti negli Stati Uniti.

Continue reading “USA, Nicaragua e guerra controrivoluzionaria” »

Share Button

Diaz-Canel esamina l’occupazione e gli investimenti

Come parte del controllo sistematico a una ventina di programmi d’alto impatto per lo sviluppo del paese, il Presidente cubano, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha passato in rivista il comportamento dell’occupazione e dello stato di vari investimenti che attualmente si utilizzano in differenti territori dell’isola.

Continue reading “Diaz-Canel esamina l’occupazione e gli investimenti” »

Share Button

Nessuno come i lavoratori per stimolare il paese

Ciegode Ávila – Le conferenze provinciali della Centrale dei  Lavoratori di Cuba (CTC) cominceranno nel luglio prossimo nelle province di Matanzas e Cienfuegos e si estenderanno sino ad ottobre, ha informato in questa provincia  Ulises Guilarte de Nacimiento, membro del Burò Politico del Comitato Centrale del Partito e Segretario Generale dell’organizzazione  operaia.

Continue reading “Nessuno come i lavoratori per stimolare il paese” »

Share Button

Andar L’Avana

Avvicinare il pubblico alla conoscenza de L’Avana è uno dei propositi principali del programma “Verano 2018, Rutas y Andares”,  da scoprire in famiglia, organizzato dall’Ufficio dello Storiografo che inizierà il prossimo 3 luglio e durerà sino alla fine del  mese di agosto.

Continue reading “Andar L’Avana” »

Share Button

La Casa della Guayabera ha riaperto le porte

La Casa della Guayabera, che presenta la più grande collezione dell’indumento nazionale cubano, presenta ora le porte riparate dopo una ristrutturazione dell’ immobile, considerato un gioiello dello stile neoclassico della quarta città fondata in Cuba.

Continue reading “La Casa della Guayabera ha riaperto le porte” »

Share Button

La linea

David Brooks http://www.cubadebate.cu

Attraversano una linea ed, improvvisamente, i loro figli sono strappati dalle loro braccia da agenti in uniforme. Non sono casi isolati (più di 1200 di questi atti, fino ad ora, ed a quanto sappiamo), né è abuso di autorità, non è un’aberrazione. È la politica ufficiale USA.

Continue reading “La linea” »

Share Button

Chi pretendiamo ingannare?

di Michael Moore

Ah, gli Stati Uniti! Passiamo da separare i bebè indigeni dai loro genitori (per poi sterminarli), a rubare bebè dai loro genitori schiavi (per poi rivenderli come schiavi), per costruire un paese basato sul lavoro infantile (lavorando in fabbriche dagli otto anni), per imprigionare bambini giapponesi-americani in campi di internamento, per permettere che sacerdoti abusino sessualmente di bambini per decadi, per dare obbligatoriamente bacinelle di sciroppo di mais, alto in fruttosio, giù per la gola dei bambini fino a che la metà di loro formano parte di un’epidemia di obesità infantile, per trasformare le nostre scuole in campi di sterminio perché amiamo le nostre armi più di quello che amiamo i nostri bambini.

Continue reading “Chi pretendiamo ingannare?” »

Share Button

Brasile: unire le forze contro la visita di Pence

A. Barreto, Presidente cebrapaz.org.br–  http://www.marx21.it

La visita del vicepresidente americano Mike Pence in Brasile ed Ecuador a fine mese è sintomatica del nostro storico contesto di lotte nel paese e nella regione. Descritta dai media brasiliani come una visita strategica che include questioni commerciali e di sicurezza, l’agenda di Pence rafforza le interferenze in Venezuela e la partecipazione del Brasile a questo penoso episodio, oltre a toccare i punti strategici della sovranità nazionale.

Continue reading “Brasile: unire le forze contro la visita di Pence” »

Share Button

Approvano bilancio per fabbricare la “democrazia” a Cuba

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Il Congresso USA ha appena approvato un budget milionario destinato a fabbricare “la democrazia” a Cuba e Venezuela, con il quale pagheranno i loro salariati e le campagne stampa, al fine di far credere al mondo che in questi paesi ci sono oppositori “indipendenti” e si “violano” i diritti umani.

Continue reading “Approvano bilancio per fabbricare la “democrazia” a Cuba” »

Share Button

informare x vincere