Tag Archives: Afghanistan

I “difensori” dei diritti umani

Nel 2002, quando Mohamedou Oul Slahi fu portato prigioniero da “qualche luogo oscuro del mondo” alla prigione allestita dagli USA nella illegale base a Guantanamo, il presidente USA era George W. Bush, l’autore della “crociata” contro il terrorismo» e delle invasioni d’Iraq e Afghanistan

 Elson Concepción Pérez www.granma.cu

Continue reading “I “difensori” dei diritti umani” »

Share Button

Contras e talebani

di Jorge Maifud (*); da: rebelion.org; 21.8.2021

Dopo la sconfitta in Vietnam, l’ex segretario di Stato Henry Kissinger e l’ex socialista e futuro falco della destra del governo di Reagan, Jeane Kirkpatrick, affermarono che, per recuperare il prestigio perduto, gli Stati Uniti dovevano inventare qualche guerra che si potesse vincere.

Continue reading “Contras e talebani” »

Share Button

L’ossessione per Castro sopravvive a Fidel

Max J. Castro  https://progresosemanal.us

Miami. La schiacciante sconfitta delle forze appoggiate dagli USA in Afghanistan invia un messaggio chiaro, ma mai compreso dagli esuli cubani che sognano un cambio di regime a Cuba attraverso l’intervento USA: che la democrazia non si può esportare o imporre con la pistola.

Continue reading “L’ossessione per Castro sopravvive a Fidel” »

Share Button

Cambio di regime, menzogne e filmati

Rosa Miriam Elizalde www.cubadebate.cu

Vent’anni di menzogne di Washington, ma solo dieci giorni sono bastati ai talebani per prendere il controllo dell’Afghanistan. Il finale lo ha fatto Joseph Biden imbastendo una scusa patetica, mentendo ancora una volta: “La nostra missione in Afghanistan non era quella di costruire una nazione, né creare una democrazia unita. Nostro unico interesse nazionale in Afghanistan è stato e continua ad essere quello di prevenire un attacco terroristico negli USA”.

Continue reading “Cambio di regime, menzogne e filmati” »

Share Button

Le 10 funzioni dell’USAID, la mega agenzia “umanitaria” della CIA

L’Agenzia USA per lo Sviluppo Internazionale (USAID) è stata creata nel 1961 con l’intento di espandere il “Piano Marshal” ai paesi strategici del mondo, incanalando le sue politiche per: uno, impedire che le forze comuniste – che si erano rafforzate dalla sconfitta del fascismo nella Seconda Guerra Mondiale – prendessero il potere e, due, aprire nuovi mercati per le aziende USA. Il legame tra l’USAID e l’Office of Public Security, allora guidato dall’agente della CIA (Central Intelligence Agency) Byron Engle, si è rinnovato anno dopo anno: nel 2015 Barack Obama ha nominato la direttrice del National Security Council della casa Bianca, Gayle Smith, come direttrice dell’Agenzia.

Continue reading “Le 10 funzioni dell’USAID, la mega agenzia “umanitaria” della CIA” »

Share Button

Guantanamo: 17 anni dopo attende i suoi nuovi prigionieri

Roberto Montoya – https://blogs.publico.es

Le foto diffuse con orgoglio dal Pentagono dei primi prigionieri trasferiti, l’11 gennaio 2002, su aerei militari dall’Afghanistan alla prigione di Guantanamo, indignarono il mondo. Diciassette anni dopo, 40 prigionieri permangono ancora in quel campo di concentramento del XXI secolo e Trump chiede di investire decine di milioni di $ per migliorare le sue infrastrutture per ricevere nuovi ostaggi.

Continue reading “Guantanamo: 17 anni dopo attende i suoi nuovi prigionieri” »

Share Button

USA: quando le armi non bastano

Raúl Antonio Capote  www.cubadebate.cu

Per vincere la resistenza dei popoli, le armi non sono mai state sufficienti. Alla guerra, alle occupazioni ed alle colonizzazioni, le accompagna, e molte volte le precede, l’imposizione della cultura dell’invasore.

Continue reading “USA: quando le armi non bastano” »

Share Button