Tag Archives: ambasciata USA

Díaz-Canel: Cuba non rinuncerà alla sua sovranità e indipendenza

«Non ci spaventano le minacce degli Stati Uniti, sono parte della politica  d’ingerenza contro Cuba. È deplorevole che istighino i loro diplomatici a violare il Diritto Internazionale e le stesse leggi degli Stati Uniti. Cuba non rinuncerà alla sua sovranità e indipendenza», ha assicurato nel suo account in Twitter, il Presidente della Repubblica di Cuba, Miguel Díaz-Canel Bermúdez.

Continue reading “Díaz-Canel: Cuba non rinuncerà alla sua sovranità e indipendenza” »

Share Button

Bolivia: ambasciata USA massima responsabile destabilizzazione

L’ambasciata USA a La Paz è stata la maggior responsabile e promotrice della destabilizzazione dello Stato Plurinazionale della Bolivia, ha dichiarato il presidente Evo Morales in un tuit pubblicato lo scorso 13 novembre.

Il suo messaggio dice: «Condanniamo la decisione di Trump di riconoscere il governo di fatto, autoproclamato dalla destra. Dopo l’imposizione di (Juan) Guaidó, ora proclama (Jeanine) la Añez. Il colpo di Stato che provoca la morte de miei fratelli boliviani è una cospirazione politica ed economica che viene dagli Stati Uniti».

Continue reading “Bolivia: ambasciata USA massima responsabile destabilizzazione” »

Share Button

Bolivia: guarimbas golpiste

 Il ruolo dell’ambasciata USA a La Paz

www.lantidiplomatico.it

 

La violenza scatenata dall’opposizione in Bolivia dopo l’annuncio dei risultati elettorali di domenica scorsa è simile agli eventi destabilizzanti occorsi in Venezuela durante il 2019.

Dalla Bolivia hanno denunciato che la destabilizzazione ha il sostegno degli Stati Uniti (USA) come parte della loro agenda per riguadagnare il controllo della regione.

Continue reading “Bolivia: guarimbas golpiste” »

Share Button

A cosa serve l’Ambasciata yankee all’Avana?

https://heraldocubano.wordpress.com

Il 17 luglio 2015, all’informare dell’apertura dell’Ambasciata USA a L’Avana, il presidente Barack Obama è stato chiaro e preciso su ciò che desiderava con quel passo, sostenendo:

Continue reading “A cosa serve l’Ambasciata yankee all’Avana?” »

Share Button

Dieci ragioni

per le quali gli USA dovrebbero normalizzare il funzionamento della loro ambasciata a l’Avana


Sergio Alejandro Gómez http://www.cubadebate.cu


La decisione del Dipartimento di Stato di ufficializzare la riduzione del suo personale diplomatico a L’Avana, e limitare l’arrivo dei suoi famigliari, è l’ultimo capitolo di una saga di misure unilaterali che colpiscono milioni di cubani su entrambi i lati dello Stretto Florida e mettono a rischio la collaborazione stabilita su temi di interesse comune.

Continue reading “Dieci ragioni” »

Share Button

Senatore repubblicano: nessuna prova ‘attacchi sonici’

La questione ha tenuto banco per diverso tempo e i media nostrani hanno, come sempre, rimasticato le nebulose notizie provenienti da Washington rilanciandole acriticamente. In seguito ad alcuni eventi capitati a funzionari dell’ambasciata statunitense a L’Avana e alcuni loro familiari, si è accusato il governo cubano di aver deliberatamente lanciato fantomatici ‘attacchi sonici’.

Continue reading “Senatore repubblicano: nessuna prova ‘attacchi sonici’” »

Share Button

USA ad un passo dal chiudere la propria ambasciata a Cuba

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Il più recente annuncio da parte del Servizio di Cittadinanza ed Immigrazione USA (USCIS), pubblicato il 22.12.17, che “sospenderà temporaneamente, ma immediatamente, le operazioni nel suo ufficio a L’Avana, Cuba, di fronte alla riduzione del personale della sua ambasciata” era da aspettarselo, poiché da quando il governo di Donald Trump ha iniziato l’operazione mediatica dei falsi attacchi acustici e le inventate malattie sofferte dai suoi diplomatici, si presagiva che lo scopo finale punta alla chiusura totale della sua ambasciata.

Continue reading “USA ad un passo dal chiudere la propria ambasciata a Cuba” »

Share Button

USA: ritirano più della metà del personale dell’ambasciata

Il Dipartimento nordamericano di Stato confermò oggi che ritirerà più della metà del suo personale dell’ambasciata a Cuba e sospenderà l’emissione di visti nell’isola, dopo incidenti riportati dai suoi diplomatici.

Continue reading “USA: ritirano più della metà del personale dell’ambasciata” »

Share Button

Una storia da film: i diplomatici USA restano sordi a Cuba

Sergio Alejandro Gómez   https://medium.com

Quando i rapporti tra Washington e L’Avana erano caduti in una noia soporifera, appare la storia di alcuni diplomatici USA, che l’anno scorso, soffrirono inspiegabili danni all’udito a Cuba.

Continue reading “Una storia da film: i diplomatici USA restano sordi a Cuba” »

Share Button

Ambasciata USA offre appoggio a dissidente cubano

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

obama farinas breadAncora una volta, addirittura violando le disposizioni contenute nella Convenzione di Vienna, del 1961, per le relazioni diplomatiche e consolari.

Continue reading “Ambasciata USA offre appoggio a dissidente cubano” »

Share Button

La continuazione della guerra con altri mezzi

Graziella Pogolotti – https://lapupilainsomne.wordpress.com

democrazia-totalitaria.jpg-w640‘Della guerra’, di Carl von Clausewitz fu un classico della strategia militare ampiamente consultato dagli studiosi di politologia dal XIX secolo fino a buona parte del XX. Per questa ragione, le scienze politiche si appropriarono del vocabolario degli eserciti per estendere a quel campo l’uso di alcuni termini, come, il molto ricorrente, di avanguardia. La sua definizione della guerra come continuazione della politica è diventato un luogo comune.

Continue reading “La continuazione della guerra con altri mezzi” »

Share Button

Blocco: strada a senso unico

bloqueo mambiCuba e gli USA inizieranno il lungo e complesso cammino verso la normalizzazione delle relazioni con lo stimolo di una commissione congiunta,incaricata di analizzare temi specifici da dibattere.

Continue reading “Blocco: strada a senso unico” »

Share Button

L’ultima bandiera USA a l’Avana

Ricardo Alarcón de Quesada /Cubadebate

kerry-fidelLa cerimonia per innalzare, nella sua ambasciata all’Avana, la bandiera USA è stata la notizia del giorno, in tutto il mondo, il 14 agosto. Era logico che così fosse poiché era forse l’espressione più visibile nella politica USA dopo la decisione di ristabilire le relazioni diplomatiche annunciata contemporaneamente dai Presidenti Raul Castro e Barack Obama, il 17 dicembre 2014. Fu, come disse John Kerry, il primo Segretario di Stato che visitava Cuba in settanta anni, una giornata storica.

Continue reading “L’ultima bandiera USA a l’Avana” »

Share Button

Giorni storici, epoche storiche

F. M. Heredia ttps://lapupilainsomne.wordpress.com

fanaleLo scorso venerdì 14 non è stata una giornata storica, ed è necessario negare che lo sia stata. Chiamarlo così potrebbe essere un’iperbole perdonabile, se non fossero in gioco la sovranità nazionale e la società che abbiamo creato nell’ultimo mezzo secolo.

Continue reading “Giorni storici, epoche storiche” »

Share Button

Cerchiamo di farci del bene. Tentiamolo sempre

Silvio Rodriguez, https://nostramerica.wordpress.com

silvioSentir dire a John Kerry che ormai non siamo rivali o nemici, ma semplicemente vicini, è forte. Giuro che vorrei vederla così. Vorrei che Gandaf il bianco [il personaggio di Tolkien], agitasse il suo bastone e in un colpo di magia cancellasse tante oscurità fatte e dette, alcune troppo recentemente. Ma non ci sono maghi in vista. Solo la terra desolata che mezzo secolo di fuoco e demoni hanno inaridito.

Continue reading “Cerchiamo di farci del bene. Tentiamolo sempre” »

Share Button