Tag Archives: argentina

Mario Vargas Llosa: esibendo le sue doti di fantoccio

Conversavo con una collega e amica e la sua affermazione sulla dicotomia tra buoni letterati e pessimi uomini mi ha motivato a scrivere queste righe.

Continue reading “Mario Vargas Llosa: esibendo le sue doti di fantoccio” »

Share Button

Vargas Llosa, discepolo di Goebbels

Atilio Borón

Nella sua recente intervista concessa al quotidiano ‘O Estado de Sao Paulo’, lo scrittore è tornato a ripetere le sue noiose litanie sulla politica latinoamericana, assicurando che “gli argentini si pentiranno enormemente della sconfitta di Mauricio Macri”. [1] Non solo: ha nuovamente qualificato come una “tragedia” il trionfo di Alberto Fernández ed ha attribuito quella -per lui infausta- decisione di votare il ‘Fronte di Tutti’ ad una presunta vocazione suicida degli argentini. Abbondando sull’argomento, ha affermato che “quella vocazione suicida è qualcosa di veramente straordinario, poiché è già noto che tutti gli attuali problemi del paese sono stati causati dal peronismo”.

Continue reading “Vargas Llosa, discepolo di Goebbels” »

Share Button

Sinistra latinoamericana nel 2019 (I)

Angel Guerra Cabrera  www.cubadebate.cu

Nel 2019, è stato dimostrato la fallacia che prediceva la fine del “ciclo” progressista in America Latina e nei Caraibi. Basterebbe col citare le nette vittorie elettorali di Andrés Manuel López Obrador in Messico e Alberto Fernández in Argentina per confutarla. Tuttavia, l’affermazione sulla fine del ciclo si basava su fatti reali e molto deplorevoli, ma allo stesso tempo istruttivi per le forze popolari, progressiste e rivoluzionarie.

Continue reading “Sinistra latinoamericana nel 2019 (I)” »

Share Button

Il golpe in Bolivia visto dal XX secolo in America Latina

Dopo il cambio di regime

Bruno Sgarzini  http://misionverdad.com

Nel 1954, il presidente guatemalteco Jacobo Árbenz camminò nel mezzo di una folla, composta da mercenari, impiegati di aziende colpite dalle sue misure economiche e membri del nuovo regime che lo aveva rovesciato, come trafficanti di droga di Portorico, galeotti della Colombia, e persino il barista di un bordello a Tegucigalpa, Honduras.

Continue reading “Il golpe in Bolivia visto dal XX secolo in America Latina” »

Share Button

Evo Morales in Argentina

Il presidente boliviano Evo Morales è arrivato giovedì 12 in  Argentina, dove Prevede di restar per un periodo indefinito dopo l’abbandono del suo paese per  il colpo di Stato perpetrato il 10 novembre.

Continue reading “Evo Morales in Argentina” »

Share Button

Carone il furioso o l’ira imperiale

Mauricio Claver-Carone è andato via precipitoso e furioso da Buenos Aires. Quello che aveva visto era troppo per la sua prepotenza imperiale. Era arrivato alla capitale argentina dirigendo la delegazione ufficiale degli Stati Uniti alla presa di possesso di Alberto Fernandez e Cristina Fernandez. Ma ha sofferto un attacco di bruciore allo stomaco al sapere della presenza del vicepresidente del governo venezuelano Jorge Rodriguez e dell’ex presidente ecuadoriano Rafael Correa.

Continue reading “Carone il furioso o l’ira imperiale” »

Share Button

Alberto Fernández: «Alziamoci in piedi e cominciamo di nuovo la nostra marcia»

Miguel Díaz-Canel Bermúdez ha assistito alla nomina ufficiale del presidente dell’Argentina, Alberto Fernández, e della vice presidente Cristina Fernández de Kirchner

Argentina – Il nuovo Presidente Alberto Fernández ha chiamato gli argentini, senza distinzioni, a mettere in piedi la nazione «perché cominci a camminare, un passo dopo l’altro, con dignità», all’inizio del suo discorso molto forte e molto chiaro davanti all’Assemblea Legislativa, dopo aver giurato come Capo di Stato, martedì 10.

Continue reading “Alberto Fernández: «Alziamoci in piedi e cominciamo di nuovo la nostra marcia»” »

Share Button

Le principali frasi del discorso di Alberto Fernández

www.lantidiplomatico.it

Alberto Fernández ha tenuto il suo primo discorso come presidente davanti all’Assemblea Legislativa, dopo aver giurato come Capo di Stato. In quest’occasione, ha ricordato le diverse politiche che implementerà durante il suo mandato dove porrà fine al regime neoliberista instaurato da Mauricio Macri. Un fallimento totale che ha riportato l’Argentina indietro di un ventennio.

Continue reading “Le principali frasi del discorso di Alberto Fernández” »

Share Button

Discorso Miguel Mario Díaz-Canel Bermúdez (Argentina)

Discorso pronunciato da Miguel Mario Díaz-Canel Bermúdez, Presidente della Repubblica di Cuba, nell’incontro di solidarietà con Cuba, effettuato in Argentina, il 9 dicembre del 2019, “61º Anno della Rivoluzione”

Viva l’Argentina! (applausi ed esclamazioni di: “Viva!”)

Viva Cuba! (applausi ed esclamazioni di “Viva!”)

Viva Fidel! (Esclamazioni di: “Viva!”)

Viva il Che! (Esclamazioni di: “Viva!”)

Care amiche, cari amici,

Fratelli argentini:

Continue reading “Discorso Miguel Mario Díaz-Canel Bermúdez (Argentina)” »

Share Button

Argentina – Cuba

Buenos Aires, Argentina –  Silvio e le sue canzoni;  l’Argentina e la sua fraternità; Cuba e le sue essenze sono stati i fili conduttori di un pomeriggio pieno di emozioni, che il Presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha trascorso con 800 amici argentini della solidarietà, un magico incontro che si è svolto nell’Aula Magna della Facoltà di Scienze Esatte dell’Università di  Buenos Aires.

Continue reading “Argentina – Cuba” »

Share Button

Alberto Fernández: il ritorno del progressismo in Argentina

Gisela Brito – CELAG

Il ritorno elettorale del progressismo in Argentina, incarnato nelle figure di Alberto Fernández e Cristina Kirchner (CFK) è un fatto di enorme importanza politica per tutta l’America Latina. Esprime sia il ritorno che la novità.

Continue reading “Alberto Fernández: il ritorno del progressismo in Argentina” »

Share Button

Bolsonaro ha tolto il Brasile dalla mappa dell’America Latina

Eric Nepomuceno  www.cubadebate.cu

Da un mese il Cile vive la crisi più grave e pericolosa dalla fine della dittatura di Augusto Pinochet, nel 1990.

Dopo settimane di violenza e barbarie, il presidente Sebastián Piñera ha accettato di convocare un referendum al fine di giungere ad una costituente per rimpiazzare l’attuale Magna Carta ereditata dai tempi di Pinochet.

Continue reading “Bolsonaro ha tolto il Brasile dalla mappa dell’America Latina” »

Share Button

Macri e Bolsonaro: complici attivi del colpo di stato USA in Bolivia

Stella Calloni http://pulsointernacional.net

Le denunce sulla partecipazione e la complicità dei governi di Argentina e Brasile al colpo di stato contro Evo Morales sono confermati ogni giorno di più, dopo aver analizzato i precedenti avvenimenti e l’appartenenza dei presidenti Mauricio Macri e Jair Bolsonaro sia a Fondazioni USA, come leloro relazione con le Chiese evangeliche di nuovo conio e le loro amicizie con i golpisti della Bolivia, in particolare con la potente élite di Santa Cruz de la Sierra.

Continue reading “Macri e Bolsonaro: complici attivi del colpo di stato USA in Bolivia” »

Share Button

L. Obrador, A. Fernández, integrazione regionale e comunione di idee

Gerardo Villagrán del Corral, CLAE,

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Poco più di un mese dopo essersi divenuto presidente dell’Argentina, Alberto Fernández compiva il primo viaggio all’estero in Messico, per incontrarsi per tre ore con colui sarà un alleato, il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador, per parlare di complementazione commerciale, investimenti, politica estera e in particolare integrazione regionale. “Un incontro più che formidabile; un ottimo punto di partenza, coll’idea che abbiamo molte cose in comune”, con López Obrador, con cui affermava di avere

Continue reading “L. Obrador, A. Fernández, integrazione regionale e comunione di idee” »

Share Button

Agonia e morte del neoliberismo in America Latina

Atilio Boron, Internationalist 360°

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Nelle ultime settimane, il neoliberismo ha affrontato una serie di sconfitte che ne accelerano l’agonia portandone la morte tra sconvolgimenti grandi e violenti.

Continue reading “Agonia e morte del neoliberismo in America Latina” »

Share Button