Tag Archives: argentina

Argentina, otto punti chiave della politica estera di Alberto Fernández

Martín Granovsky – Pagina|12

Sembrava rilassato. Il tono era molto simile a quello che usa nelle sue lezioni di diritto penale. Non ha urlato giovedì 5 settembre, Alberto Fernández, al Congresso dei deputati spagnoli, che può essere considerata la sua prima uscita pubblica incentrata sulla politica estera. Ha evitato tutti gli slogan tranne uno. Ma lo ha ripetuto tre volte: “Lula libre, Lula libre, Lula libre”.

Continue reading “Argentina, otto punti chiave della politica estera di Alberto Fernández” »

Share Button

La cattura dello Stato

Adoración Guamán*, David Villamar*

Due studiosi di politica analizzano le caratteristiche del ritorno delle destre in America Latina soffermandosi in particolare sull’Ecuador, modello perfetto di uno Stato “catturato” dagli interessi delle élites. Si parla di America Latina, ma sono molti gli spunti di riflessione per noi europei e italiani.

Continue reading “La cattura dello Stato” »

Share Button

Il mondo di sotto cresce in silenzio

Raúl Zibechi* – https://nostramerica.wordpress.com

C’è vita (e lotta) oltre le elezioni. Nei nostri paesi (Argentina e Uruguay), dagli spot mediatici fino alle discussioni fra militanti dei movimenti sociali, sono tutti centrati e concentrati sulle prossime tornate elettorali, con la speranza che, adesso sì, ci saranno cambiamenti. Anche se sappiamo che questi cambiamenti non vengono dall’alto e che quelli veri sono quelli che sapremo costruire dal basso e per il basso, ci facciamo trascinare spesso dai fuochi artificiali delle elezioni. Continuiamo a diluire il nostro potere del fare dal basso delegando il Potere verso l’alto…

Continue reading “Il mondo di sotto cresce in silenzio” »

Share Button

Il ciclo progressista non era morto, faceva baldoria

Katu Arkonada www.cubadebate.cu

Lo vollero dare per morto. La sconfitta del kirchnerismo al secondo turno delle elezioni generali (novembre 2015), insieme alla sconfitta del chavismo in Venezuela alle elezioni legislative (dicembre 2015) e la perdita del referendum per la ricandidatura di Evo Morales (febbraio 2016) condussero molti analisti di destra, ma anche di alcuni settori della sinistra progressista ed accademica, a decretare la fine del ciclo progressista avviato da Chávez, Lula e Néstor Kirchner in Venezuela, Brasile ed Argentina negli ultimi anni del XX secolo e nei primi del XXI.

Continue reading “Il ciclo progressista non era morto, faceva baldoria” »

Share Button

Argentina, terremoto continentale

Angel Guerra Cabrera  www.cubadebate.cu

La schiacciante vittoria di Alberto Fernández, candidato alla presidenza del Frente de Todos (FT), nelle elezioni primarie, aperte, simultanee ed obbligatorie d’Argentina (PASO) è un fatto non solo di grande significato politico nazionale, ma regionale e mondiale.

Continue reading “Argentina, terremoto continentale” »

Share Button

Macri, sconfitto e senza rotta con un’Argentina in fiamme

Caduta dei salari, una svalutazione enorme, negozi chiusi nell’attesa di un dollaro stabile, il presidente argentino Mauricio Macri affronta oggi una delle sue peggiori tappe, a quattro mesi dalla fine della sua gestione.

Continue reading “Macri, sconfitto e senza rotta con un’Argentina in fiamme” »

Share Button

Il risveglio dell’Argentina

Fabrizio Casari – altrenotizie

Alberto Fernandez e Cristina Kirchner, candidati della sinistra peronista, hanno sconfitto il Presidente Macrì alle primarie per le elezioni presidenziali del prossimo autunno: 47 contro il 32% il durissimo verdetto. Quindici punti di differenza che possono trasformarsi in distanza incolmabile. E’ stata una di quelle batoste che il presidente argentino di origini italiane, dai modi gentili e dalle idee rozze, con amicizie discutibili e politiche devastatrici, difficilmente dimenticherà. La relazione tra fallimento economico del governo e crisi di consensi pare ineludibile.

Continue reading “Il risveglio dell’Argentina” »

Share Button

Il risultato in Argentina può respingere l’ondata conservatrice

María José Haro Sly* – Global Times

Domenica sono state svolte le elezioni primarie in Argentina. Elezioni preliminari per la definizione dei candidati nei diversi partiti. Le elezioni finali si terranno invece ad ottobre.

Il popolo ha optato per un cambiamento progressista. Alberto Fernandez, professore di diritto penale all’Università di Buenos Aires e capo del gabinetto durante la presidenza di Nestor Kirchner, ha stretto un’alleanza con l’ex presidente Cristina Fernandez de Kirchner come vicepresidente. Hanno sconfitto il presidente Mauricio Macri con il 47% contro il 32% dei voti.

Continue reading “Il risultato in Argentina può respingere l’ondata conservatrice” »

Share Button

Gli USA e le elezioni in America Latina

Juan Manuel Karg  www.cubadebate.cu

Il primo è stato Evo Morales Ayma: il presidente boliviano, che cerca un nuovo mandato, ha denunciato, alla fine di luglio, che gli USA avevano inviato agenti di intelligence nel suo paese, al fine di riunirsi con l’opposizione al suo governo di fronte alle elezioni del prossimo ottobre.

“Voglio che sappiate, il Dipartimento di Stato USA sta inviando i suoi agenti di intelligence. Siamo informati: stanno riunendosi con alcuni comitati civici. Cosa staranno pianificando? Quale menzogna staranno inventando di nuovo?” ha detto il Capo dello Stato, che è solito confrontarsi pubblicamente con il paese del nord, con un’agenda antimperialista, da prima di arrivare al governo.

Continue reading “Gli USA e le elezioni in America Latina” »

Share Button

Non sono fatti nuovi, ma sono esecrabili

Quelli che chiedono gridando un intervento straniero in Venezuela, hanno dimenticato – credo che l’hanno sempre fatto – la situazione dei loro rispettivi paesi.

Share Button

Argentina: truppe israeliane a guardia del confine con Paraguay e Brasile

di Stella Calloni – La Jornada

Con la scusa di controllare il traffico di droga e merci che arrivano dal territorio paraguaiano quattro cannoniere israeliane Shalgag MKII e consiglieri del paese sono da domenica a Posadas, in Argentina, capitale della provincia di Misiones che compone il cosiddetto Triple, il confine con il Brasile e il Paraguay e prenderanno la custodia di quasi mille chilometri di acque dei fiumi Paraguay e Paraná.

Continue reading “Argentina: truppe israeliane a guardia del confine con Paraguay e Brasile” »

Share Button

Breve storia del TIAR

perché gli USA lo resuscita per usarlo contro il Venezuela?

http://misionverdad.com

 

Nel quadro del golpe continuato e l’aperta minaccia di intervento militare in Venezuela da parte USA, Juan Guaidó ha annunciato, lo scorso 7 maggio, che l’Assemblea Nazionale (AN) in ribellione avrebbe prossimamente approvato il ritorno del Venezuela al Trattato Inter-Americano di Assistenza Reciproca (TIAR), una misura che, come ha detto, cerca di “rafforzare la cooperazione con i rimanenti 17 paesi membri del continente ed aumentare le pressioni” contro il governo costituzionale di Nicolás Maduro.

Continue reading “Breve storia del TIAR” »

Share Button

I morti per freddo in Argentina non fanno notizia

Sergio Zacariaz aveva 52 anni, viveva a Buenos Aires. Non ha resistito all’ondata di freddo che attraversa il paese trovando la morte per strada a pochi isolati dalla Casa Rosada, sede centrale del potere esecutivo della Repubblica Argentina.

Continue reading “I morti per freddo in Argentina non fanno notizia” »

Share Button

Alberto Fernández in carcere da Lula, denuncia il lawfare in America Latina

www.lantidiplomatico.it

“Se Lula non è libero è perché lo Stato di diritto non funziona bene”, ha dichiarato il candidato alla presidenza del Frente de Todos, Alberto Fernandez, all’uscita della prigione di Curitiba, dove ha incontrato l’ex presidente del Brasile e leader del Partido de los Trabajadores.

Continue reading “Alberto Fernández in carcere da Lula, denuncia il lawfare in America Latina” »

Share Button

Fallimento neoliberista in Argentina

di Fabrizio Verde

L’Argentina neoliberista guidata da Mauricio Macri ha deciso di ripagare i fondi avvoltoio per poi ritrovarsi di nuovo il Fondo Monetario Internazionale in casa. Con le nefaste conseguenze che questo comporta.

Continue reading “Fallimento neoliberista in Argentina” »

Share Button