Tag Archives: artisti

Silvio Rodríguez: “Come possono provocare tanto odio le mie canzoni?”

Roberto Cursi www.lantidiplomatico.it

Ogni giorno ci sarebbe da scrivere delle ‘nuove’ sugli attacchi che riceve Cuba. Se non sono contro il suo governo sono contro qualsiasi cubano si manifesti pubblicamente a favore della Rivoluzione, soprattutto se si tratta di artisti, intellettuali, scienziati, diplomatici, o chiunque altro sia visto come una persona credibile, intellettualmente preparata e che, senza condizionamento alcuno, sostenga l’indipendenza, la sovranità e l’autodeterminazione di quel Paese, anche riconoscendo le tante cose che nell’Isola non funzionano e che, certamente, dovrebbero essere cambiate o di molto migliorate.

Continue reading “Silvio Rodríguez: “Come possono provocare tanto odio le mie canzoni?”” »

Share Button

Washington:”cancellare la legittimità e la credibilità della rivoluzione cubana”

Se c’era qualche dubbio sulla riprogettazione della comunicazione politica del governo USA verso Cuba, per lanciarla su piattaforme digitali, una recente diretta alla presenza del direttore per l’emisfero occidentale del Consiglio di Sicurezza Nazionale e consigliere anziano del presidente Joe Biden sulle questioni di politica latinoamericana, Juan González, e di artisti che appoggiano la controrivoluzione, cancella ogni incertezza.

Continue reading “Washington:”cancellare la legittimità e la credibilità della rivoluzione cubana”” »

Share Button

È ora di salvare la rivoluzione, non di voltarle le spalle

Gli artisti e gli intellettuali cubani continuano ad esprimere il loro appoggio alla Rivoluzione e ratificano il loro rifiuto delle continue azioni promosse, organizzate e finanziate dal governo statunitense contro Cuba.

Continue reading “È ora di salvare la rivoluzione, non di voltarle le spalle” »

Share Button

Cuba: dialogo, media, repressione e censura

A Cuba, dialogo per la libertà artistica; nei media, “repressione e censura”

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

La Spagna è lo stato al mondo con il maggior numero di condanne di reclusione ad artisti: 14 l’anno scorso (1). Ma la sua stampa riempie i titoli dei giornali con la presunta “censura” artistica a Cuba, perché lì c’è stata una piccola protesta, senza incidenti, di un piccolo gruppo di artisti, che sono stati ricevuti dal Vice Ministro della Cultura e con cui hanno concordato un’agenda di dialogo (2): “E siamo arrivati, diciamo, ad un consenso di temi, di questioni che l’istituzione è disposta a prenderne cura, stiamo arrivando ad un programma a cui partecipino non solo coloro che sono stati ieri al Ministero, ma la gran massa di artisti e scrittori che hanno, ovviamente, molto da dire” spiegava il vice ministro Fernando Rojas alla televisione cubana (3).

Continue reading “Cuba: dialogo, media, repressione e censura” »

Share Button

Una guerra contro l’incultura

Nel giugno del 1961, Fidel annunciò che Cuba avrebbe sferrato «una guerra contro l’incultura», a tre anni della sua scomparsa fisica, abbiamo il dovere di dare continuità a questa sua «guerra»che continua ad essere sua e anche nostra

Share Button

Quale regime ha imprigionato più artisti nel 2017?


José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Sapete qual è lo stato del mondo in cui più artisti sono finiti in prigione nel 2017? Se ci lasciamo trasportare da ciò che leggiamo sulla stampa, penseremo a posti come Cina … o Cuba. Ebbene, no: è la Spagna, con un totale di 13 artisti in carcere de al terzo posto in numero di processi a creatori, dietro l’Egitto e l’Etiopia (1).

Continue reading “Quale regime ha imprigionato più artisti nel 2017?” »

Share Button

USA: messaggio dalla cultura cubana

Messaggio a scrittori, artisti, accademici e amici nordamericani della cultura cubana

Noi artisti e scrittori cubani, ci dirigiamo a voi partendo dall’insolito cambio di politica verso il nostro paese reso pubblico a Miami venerdì 16 giugno dal Presidente degli Stati Uniti.

Continue reading “USA: messaggio dalla cultura cubana” »

Share Button

… e lo spettacolo di Miami

Fernando Buen Abad Domínguez / Resumen Latinoamericano

cantor imperioLa cosa meno importante è come si chiamano (o si fanno chiamare) mentre svolgano  il loro servile compito di diventare burattini di un progetto in cui gli ego più mediocri servono ad accumulare potere e denaro   oligarchico.

Continue reading “… e lo spettacolo di Miami” »

Share Button

Il sindaco di Miami non capisce nulla?

Arthur Gonzalez  http://heraldocubano.wordpress.com

tomasregalado-300x176E’ evidente che l’attuale sindaco della città di Miami, Tomas Regalado, non capisce nulla della strategia politica perseguita da Washington con Cuba, non per aiutarla a sollevare la sua economia, al contrario, per distruggerla e per ottenere il suo atteso ritorno al capitalismo, che imperava fino al 1958. Continue reading “Il sindaco di Miami non capisce nulla?” »

Share Button