Tag Archives: baseball

Díaz-Canel condanna la rottura dell’accordo sul baseball

Il presidente dei Consiglio di Stato e dei Ministri, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha reagito nel suo account di Twitter alla decisione annuncia lunedì 8 da Trump di porre fine al patto realizzato nel dicembre scorso, dopo tre anni di negoziati, un passo festeggiato dai due lati dello stretto della Florida, perche doveva frenare il traffico di persone che affrontano i giocatori di baseball nella loro aspirazione di giocare nella Grande Tenda.

Continue reading “Díaz-Canel condanna la rottura dell’accordo sul baseball” »

Share Button

Perché Trump rompe l’accordo sul baseball con Cuba?

L’accordo cercava di fermare la flagellazione della condizione umana dell’atleta della Maggiore delle Antille. Nel gennaio di quest’anno, non Cuba, ma la stessa MLB ha inviato una lettera al governo USA, specificando i suoi piani e le sue intenzioni con questo nuovo accordo, poiché si trattava principalmente “d’evitare il traffico di persone che usualmente i cubani soffrono quando lasciano Cuba e le dure condizioni che devono passare per poter essere ingaggiati nelle Major Leagues»

Oscar Sánchez Serra www.granma.cu

Continue reading “Perché Trump rompe l’accordo sul baseball con Cuba?” »

Share Button

Aprire le porte alla fondata speranza

Randy Alonso Falcón – www.cubadebate.cu

Nonostante scarsezze evidenti e notevoli sfide, il 2018 arriva alla sua fine con incoraggianti barlumi di speranza.

Dicembre quasi è nato con la notizia dell’inizio del servizio dati per cellulari, una ciliegina che corona la torta che è stata, nel 2018, il consolidamento pratico del processo di informatizzazione nel paese; assunto da idee e sforzi propri e non con ricette di altrove. Sebbene ETECSA non abbia confermato la cifra, una fonte di tutto credito rilevava, nelle reti sociali, che oltre 700 mila servizi di dati per cellulari sono stati contrattati tra il 6 ed il 20 dicembre.

Continue reading “Aprire le porte alla fondata speranza” »

Share Button

L’ultimo capriccio di Marco Rubio mette Trump in posizione scomoda

Norelys Morales Aguilera https://islamiacu.blogspot.com

Sono famosi i “capricci” di Marco Rubio, il Piccolo Marco, come lo ha chiamato Donald Trump per prenderlo in giro, sono famose, benché per questioni di bassa politica ha messo nelle sue mani, e degli altri ultras di Miami, la politica verso Cuba.

Continue reading “L’ultimo capriccio di Marco Rubio mette Trump in posizione scomoda” »

Share Button

Cubainformacion: media e baseball


Il titolo che non abbiamo letto: “Gli USA tolgono il blocco alla contrattazione di giocatori di baseball cubani”

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

La stampa internazionale ci ha informato dello storico accordo tra la Federazione Cubana di Baseball , e le Major Leagues USA (1).

I giocatori di baseball cubani potranno giocare lì legalmente, senza perdere la loro residenza sull’isola né smettere di rappresentare la loro squadra nazionale. Pochissimi media, tuttavia, spiegano perché questo accordo non era stato possibile fino ad ora.

Continue reading “Cubainformacion: media e baseball” »

Share Button

Accordo Federazione Cubana di Baseball con Major League

«Oggi è un giorno felice per il baseball cubano, per il mondo, il popolo d Cuba e degli Stati Uniti», ha affermato Higinio Vélez Carrión, presidente della Federazione Cubana di Basesball (FCB in una conferenza stampa, poco dopo che questa entità e la Major League Baseball (MLB), degli Stati Uniti hanno annunciato il trascendentale e storico accordo con il quale i giocatori cubani potranno essere assunti con contratti da qualsiasi delle squadre della MLB.

Continue reading “Accordo Federazione Cubana di Baseball con Major League” »

Share Button

Barranquilla non sarà una passeggiata

Insisto sempre che le partite di preparazione del baseball non si devono necessariamente giocare per vincere.

Molte volte in queste occasioni s’inseguono altri obiettivi come valutare strategie in accordo con lo stile di determinati oppositori, provare un lanciatore in differenti circostanze o allineamenti, secondo le caratteristiche del pitcher.

Continue reading “Barranquilla non sarà una passeggiata” »

Share Button

La bandiera per le vene della nostra nazionalità

Quando tra le braccia più forti del nostro baseball, quelle dell’attaccante Alfredo Dspaigne è stata posta la bandiera nazionale  che sventolerà ad ogni azione del campione cubano nella Serie del Caribe, la palla ha viaggiato per la sua propria rotta: quella che la fa radice culturale e che corre per le vene della nazionalità.

Continue reading “La bandiera per le vene della nostra nazionalità” »

Share Button

Il baseball, il calcio, i nordamericani

Carlos Ávila Villamar https://lapupilainsomne.wordpress.com

Una delle poche cose che condivido con le idiosincrasie nordamericane è l’odio per il calcio. Mi sembra uno sport insopportabilmente noioso e monotono. Mi stupisce come la gente pensi che, solo perché in esso i giocatori si muovono in modo simultaneo per tutto il tempo, risulti più interessante del baseball, uno sport basato sulla tensione. È noto che la tensione è infinitamente più coinvolgente che l’azione in sé, ma suppongo che sia un concetto troppo sofisticato per certi spettatori che si legano alla pirotecnica più primitiva. Il motivo per cui la gente preferisce il calcio al baseball, sospetto, è lo stesso per cui un bambino può preferire un film di Michael Bay ad uno di Hitchcock.

Continue reading “Il baseball, il calcio, i nordamericani” »

Share Button

Il blocco contro lo sport cubano

Alcuni funzionari dell’Inder hanno comunicato in una conferenza stampa realizzata nel salone Adolfo Luque dello Stadio Latinoamericano, i numerosi e reiterati danni che questa arbitraria e disumana misura ha provocato e provoca alla pratica di tutti gli sport in Cuba, da tanti anni.

Continue reading “Il blocco contro lo sport cubano” »

Share Button

Cuba rifiuta la tratta di persone anche di atleti

Lo sport cubano ha raggiunto i gradini più alti di partecipazione e di qualità a partire dalle trasformazioni dal 1959, ma negli ultimi tempi ha subito l’impatto negativo della crescente commercializzazione a livello internazionale e il furto di talenti.

Continue reading “Cuba rifiuta la tratta di persone anche di atleti” »

Share Button

L’altra offensiva israeliana

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

La squadra israeliana ha sorpreso gli appassionati di baseball, in tutto il mondo, al debuttare nel classico Mondiale di questa disciplina, battendo squadre di paesi stabiliti al vertice di questo sport, come Corea del Sud e Taiwan.

Continue reading “L’altra offensiva israeliana” »

Share Button

Obama, gli amici e il baseball

Ariel Montenegro https://eltoque.com

6561411325_8f615382b8_zIl baseball per cubani è una questione di amici. Cresciamo giocando a baseball, nel quartiere, con la gente che ricorderemo tutta la vita. Una discussione su questo argomento crea affinità, anche se non si è d’accordo.

Così, da piccoli i bambini in questo paese imparano ad essere esseri sociali. Non importa se si tratta di una mazza e una palla originali o con un manico di scopa e il tappo di una bottiglia di plastica, l’essenziale è che ti scelgano per la squadra.

Continue reading “Obama, gli amici e il baseball” »

Share Button

Obama assisterà ad una partita di baseball

obama baseballIl presidente statunitense Barack Obama assisterà a una partita amichevole tra una squadra cubana di baseball e quella delle Grandi Leghe Tampa Bay Rays, il prossimo 22 marzo nello stadio Latinoamericano de L’Avana.

Il mandatario lo ha scritto nel suo spazio ufficiale @POTUS –Presidente degli Stati Uniti – in Twitter, dove ha sei milioni e mezzo di lettori: “Play Ball” e ha condiviso un vincolo nel web con le Grandi Leghe dove si annuncia il gioco.

Continue reading “Obama assisterà ad una partita di baseball” »

Share Button

Cuba: da inferno a purgatorio?

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

cuba purgatorio

Cuba è stata, ed è, in questi giorni, tema costante nei media internazionali. Fonte di migranti che hanno provocato una crisi in vari paesi dell’America centrale nella sua privilegiata rotta per il sogno USA, sede dei negoziati per la pace in Colombia, dell’incontro tra il Papa Francesco ed il Patriarca Kirill della Chiesa Ortodossa Russa e prossima anfitrione di icone occidentali come presidente USA, Barack Obama, o il gruppo rock britannico The Rolling Stones, l’isola deve essere interpretata e spiegata ad un mondo che vede improvvisamente convertirsi l’inferno in una sorta di purgatorio di celebrità che, a seconda del loro comportamento, all’Avana saranno condannate o applaudite.

Continue reading “Cuba: da inferno a purgatorio?” »

Share Button