Tag Archives: brasile

Uno dei fili conduttori della corruzione multinazionale

La costruttrice Odebrecht è stata vincolata a fatti di corruzione nei quali sono state coinvolte personalità politiche peruviane, ma le orme dell’impresa brasiliana sono evidenti in politici e funzionari argentini.

Continue reading “Uno dei fili conduttori della corruzione multinazionale” »

Share Button

La destra distrugge i nostri Paesi

Prendendo l’Argentina ed il Brasile come riferimento, la destra ha come unico programma ed obiettivo la distruzione dei Paesi, del loro patrimonio nazionale, dei diritti dei lavoratori, delle politiche sociali, delle politiche di sovranità estere. Cerca soltanto di ridurre il profilo dei nostri Paesi,  affinché la politica estera statunitense torni a predominare, in modo totale, nel continente.

Continue reading “La destra distrugge i nostri Paesi” »

Share Button

Il golpe del 2016: una porta al disastro

Dilma Rousseff www.cubadebate.cu

Oggi, tre anni fa, la Camera dei Deputati, comandata da un deputato condannato per corruzione, approvò l’apertura di un processo di impeachment contro di me, senza che ci fosse un crimine di responsabilità che giustificasse tale decisione. Quella votazione in sessione plenaria fu uno dei momenti più infami della storia brasiliana. Svergognò il Brasile di fronte a se stesso e di fronte al mondo.

Continue reading “Il golpe del 2016: una porta al disastro” »

Share Button

Che pena, Brasile!

Contro Lula, si è lanciata una vera muta oligarchica e della grande stampa, con il desiderio di cercare i modi per poterlo allontanare dalla candidatura

Elson Concepción Pérez www.granma.cu

Continue reading “Che pena, Brasile!” »

Share Button

Bolsonaro: Brasile esce da Unasur

L’allontanamento del Brasile dall’America Latina, e il suo avvicinamento agli Stati Uniti è stato confermato partendo dalla decisione del suo presidente Jair Bolsonaro d’abbandonare l’organismo UNASUR.

Continue reading “Bolsonaro: Brasile esce da Unasur” »

Share Button

Cubainformacion: né Cuba né Venezuela


Sappiamo di un paese che non è … né Cuba né Venezuela

Sappiamo di un paese in cui il presidente non è stato votato dalla maggioranza della popolazione: Donald Trump ha ottenuto 2800000 voti in meno rispetto al suo rivale, ma un assurdo sistema elettorale lo ha posto alla Casa Bianca. L’ex presidente Jimmy Carter ha dichiarato che “gli USA hanno il peggior sistema elettorale del mondo”. A proposito, sapete quale disse che il migliore? Quello del Venezuela.

Continue reading “Cubainformacion: né Cuba né Venezuela” »

Share Button

Balcanizzare la regione, distruggere Stati-nazione e l’integrazione

Aram Aharonian, CLAE, – http://aurorasito.altervista.org

La strategia persistente dei successivi governi statunitensi è spezzare definitivamente il territorio latinoamericano-caraibico, compresi gli sforzi, abbastanza riusciti, per porre fine ai processi d’integrazione sovrana della regione come Mercosur, Unasur (l’Argentina ne annunciava l’uscita) e il Celac. La balcanizzazione dell’America Latina è un tratto caratteristico dell’attuale geopolitica, e questo è sempre più evidente in quasi tutte le aree d’integrazione. Washington costringe a cambiare la logica dell’intervento, provocando il riassetto geopolitico in America Latina, una svolta che sarà decisiva in pochi anni quando apparirà meglio come la regione si trasformi non solo all’interno, ma anche nel rapporto coll’estero.

Continue reading “Balcanizzare la regione, distruggere Stati-nazione e l’integrazione” »

Share Button

Documenti declassificati Piano Condor

Documenti declassificati CIA rivelano come era la burocrazia dentro il Piano Cóndor

 

Nel peggior momento delle dittature latino-americane, esisteva un piccolo spazio in cui si votava. I delegati di Argentina, Uruguay, Cile, Paraguay e Bolivia presso la sede centrale del Piano Condor dibattevano e sceglievano le loro vittime a maggioranza semplice. Ciascun delegato presentava una “proposta operativa” e la discussione su opportunità, costo politico e materiale si concludeva con una votazione. In caso di disaccordo, si faceva un verbale con copie per ciascun paese partecipante. Se si approvava una “operazione”, si metteva in moto un macchinario burocratico che includeva biglietti e spese di viaggio fino a 3500 $ al giorno per i gruppi di lavoro composti da un massimo di cinque agenti.

Continue reading “Documenti declassificati Piano Condor” »

Share Button

I fatti del giorno

Ieri lunedì 8 è iniziata a Caracas la IV Ronda di Conversazioni sui temi migratori tra Cuba e la Repubblica Bolivariana del Venezuela. Durante l’incontro le delegazioni hanno analizzato lo stato del flusso migratorio tra i due paesi e hanno dato continuità al processo dei negoziati di un Memorandum d’Intesa in materia migratoria e un altro di Scambio sull’allarme migratorio e la battaglia contro il traffico illegale di migranti e la tratta delle persone. (Cubaminrex)

Continue reading “I fatti del giorno” »

Share Button

Perché hanno tanta paura di Lula libero?

Luiz Inácio Lula da Silva – www.cubadebate.cu

Da un anno che sono ingiustamente prigioniero, accusato e condannato per un crimine che non è mai esistito. Ogni giorno che ho passato qui ha fatto aumentare la mia indignazione, ma mantengo la fede in un processo giusto in cui la verità prevalga. Posso dormire con la coscienza tranquilla della mia innocenza. Dubito che abbiano il sonno lieve coloro che mi hanno condannato in una farsa giudiziaria.

Continue reading “Perché hanno tanta paura di Lula libero?” »

Share Button

Niente ti farà tacere, Lula

Il Presidente cubano, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, si è unito nel suo account nella rete sociale Twitter al reclamo per la libertà di Luiz Inácio Lula da Silva, che è rinchiuso ingiustamente in carcere già da un anno. «Reclamiamo la libertà per Lula», ha assicurato.

Continue reading “Niente ti farà tacere, Lula” »

Share Button

Lula: lettera dal carcere

L’ex presidente del Brasile ha inviato una lettera al suo popolo, scritta nella cella in cui è imprigionato da esattamente un anno, a Curitiba.

Amiche e amici, instancabili compagne e compagni di lotta.

Continue reading “Lula: lettera dal carcere” »

Share Button

Brasile, un anno di ingiusta detenzione

http://www.latinoamerica-online.it

Il 7 aprile si compie un anno dall’incarcerazione, basata su un processo senza prove, del presidente Luiz Inácio Lula da Silva.

In coincidenza con tale data il Comitato nazionale e il Comitato internazionale Lula Livre promuovono iniziative per chiedere la liberazione di Lula.

Continue reading “Brasile, un anno di ingiusta detenzione” »

Share Button

I «problemini» della dittatura in Brasile

Jair Bolsonaro, oggi presidente del Brasile, ha ottenuto il grado di capitano nelle Forze Armate e si suppone che abbia conosciuto bene quello che accadde nel suo paese negli anni tra il 1964 e il 1985.

E anche se oggi lo volesse dimenticare, deve aver saputo che quella fu una dittatura che tra i suoi «problemini», come lui li chiama, non permise elezioni democratiche, censurò la stampa e furono registrate almeno 20.000 denunce di tortura.

Continue reading “I «problemini» della dittatura in Brasile” »

Share Button

L’ ora più difficile

Enrique Ortega Salinas www.cubadebate.cu

A dicembre ho visto gente cercando cibo nella spazzatura … ma non era in Venezuela, era negli USA, non Caracas, ma Los Angeles.

Continue reading “L’ ora più difficile” »

Share Button