Tag Archives: brasile

La naturalizzazione dell’orrore

www.granma.cu

Nel 1934, l’ambasciatore José Jobim (assassinato dalla dittatura, a Rio, nel 1979) pubblicò il libro ‘Hitler e os comediantes’ (Hitler ed i commedianti) (Editora Cruzeiro do Sul). Il testo descrive l’ascesa del leader nazista appena eletto e la reazione del popolo tedesco davanti ai suoi abusi. Non si credeva che avrebbe messo in atto un regime di terrore. “Non gli piacciono gli ebrei”, dicevano, “ma questo non deve essere motivo di preoccupazione. Gli ebrei sono potenti nel mondo della finanza ed Hitler non è pazzo da molestarli. E sappiamo tutti come è andata a finire.

Continue reading “La naturalizzazione dell’orrore” »

Share Button

Cubainformacion: paradossi informativi


Un modello fallito senza denutrizione, una dittatura con record di elezioni

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Il giornalista Manuel Durán ha trascorso un anno e 100 giorni in una prigione (1). Ma dal momento che non era a Cuba, ma negli USA, dove è stato arrestato mentre copriva una protesta contro la detenzione di immigrati, lo leggiamo solo sulla stampa alternativa (2).

Continue reading “Cubainformacion: paradossi informativi” »

Share Button

E’ l’ora dei simulatori e degli arrivisti

Frei Betto – https://nostramerica.wordpress.com

Questa è l’ora dei simulatori e degli arrivisti. Abbasso i politici e benvenuti quelli che incarnano politicamente l’antipolitica come Bolsonaro in Brasile, Trump negli Stati Uniti, Macri in Argentina, ecc. In Ucraina, il commediante Volodymyr Zelenskiy, senza un partito strutturato, è stato eletto con il73% dei voti.

Continue reading “E’ l’ora dei simulatori e degli arrivisti” »

Share Button

L’Amazzonia in fiamme

L’Amazzonia in fiamme e Petrobrás venduta alle multinazionali, è la fine della sovranità del Brasile

Dilma Rousseff – Tradotto da  Alba Canelli – www.tlaxcala-int.org

La devastazione delle foreste è un aspetto terrificante della distruzione della sovranità nazionale. Si tratta di un crimine contro il paese commesso dal governo Bolsonaro. L’abbattimento di alberi e gli incendi, grazie all’incompetenza complice del governo, rappresentano un’aggressione alla sovranità nazionale grave quanto la vendita di società pubbliche strategiche del Brasile, come la Petrobras, prevista per il 2022.

Continue reading “L’Amazzonia in fiamme” »

Share Button

USA vs Collaborazione Medica di Cuba: itinerario di un’infamia

Rosa Miriam Elizalde, Flor de Paz, Victor Martínez

Quando il giornale The New York Times ha pubblicato, il 17 marzo 2019, un articolo sui medici cubani in Venezuela, era già in corso l’operazione del governo Trump contro la cooperazione internazionale che Cuba offre.

Continue reading “USA vs Collaborazione Medica di Cuba: itinerario di un’infamia” »

Share Button

Il figlio prediletto di Donald Trump

Raúl Antonio Capote

Donald Trump non ha avuto bisogno di un indovino nello stile del greco Calcante, che con la sua visione fece sì che Ulisse ideasse il mitico cavallo di legno che permise la distruzione della città di Troia.

Continue reading “Il figlio prediletto di Donald Trump” »

Share Button

Carta bianca alla tortura

Frei Betto www.cubadebate.cu

Il presidente Bolsonaro onora, come un eroe nazionale, uno dei più noti torturatori dell’epoca della dittatura militare, il colonnello Brilhante Ulstra.

Continue reading “Carta bianca alla tortura” »

Share Button

Fidel e l’incendio in Amazzonia

Ángel Guerra Cabrera

Il discorso di Fidel Castro al Vertice della Terra (Rio de Janeiro, 1992), quando enumerò le cause e previde i disastri che avrebbe causato la grave alterazione del clima, ha solcato gli ultimi giorni le reti digitali.

Continue reading “Fidel e l’incendio in Amazzonia” »

Share Button

La verità sui medici cubani

“Curerebbero persino il figlio di Bolsonaro”

Alberto Rodríguez  www.cubadebate.cu

La campagna del governo di Donald Trump contro Cuba ha raggiunto livelli che toccano l’assurdo. Ora, Washington accusa l’Avana di ottenere denaro “sfruttando” e “schiavizzando” i medici cubani che forniscono servizi all’estero. Paradossi della politica: coloro che hanno inventato lo sfruttamento del lavoro e fondarono il loro paese su leggi schiavistiche, accusano altri di praticare i loro metodi. Pertanto, non si sa se gli USA accusino l’isola per sfruttamento in sé o per apparente plagio del suo sistema di governo.

Continue reading “La verità sui medici cubani” »

Share Button

Lula, 500 giorni davanti alle avversità

Si sono compiuti i 500 giorni di prigionia di Luiz Inacio Lula da Silva il 20 agosto 2019, nel mezzo di una crisi politica-economica di grandi dimensioni che sta vivendo Brasile. Le rivelazioni di Glenn Greenwald hanno dimostrato che Lava Jato è stato lo strumento giudiziario per una doppia operazione a forma di tenaglia: l’uscita del Partito dei Lavoratori dal governo, attraverso l’impeachment dell’allora presidentessa Dilma Roosseff e la prigione, con successiva inabilitazione di Lula, che, prima di essere arrestato, dominava tutti i sondaggi sulla corsa presidenziale nel suo paese. A causa di questa deformazione è stato eletto l’estremista di destra Jair Messias Bolsonaro: il triste risultato dell’annichilimento delle leve politiche nell’idea di cancellare il PT dalla mappa.

Continue reading “Lula, 500 giorni davanti alle avversità” »

Share Button

“Lula è vittima di persecuzione politica”

Un gruppo di esponenti di chiara fama di giuristi ed ex responsabili della Giustizia di diversi paesi ha elaborato e divulgato, l’11 agosto 2019, un fermo messaggio, rivolto in particolare al Supremo Tribunale Federale brasiliano, per il ripristino del debito processo nei confronti dell’ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva e per il rispetto dello Stato di diritto. (T.I. 11/8/2019)

Continue reading ““Lula è vittima di persecuzione politica”” »

Share Button

L’Amazzonia brucia… e Bolsonaro incolpa gli ambientalisti!

Juraima Almeida (*); da: surysur.net; 22.8.2019

L’Istituto Nazionale di Ricerche Spaziali (INPE) del Brasile ha confermato, grazie ai suoi satelliti, che tra gennaio e questi giorni di agosto si sono registrati 74.155 focolai intermittenti di incendi forestali nell’ovest, nel sud-est e nel sud del Brasile, conseguenze della “politica di sviluppo” del presidente di ultra destra Jair Bolsonaro a favore dell’agricoltura e dell’estrattivismo minerario, smantellando le politiche ambientali.

Continue reading “L’Amazzonia brucia… e Bolsonaro incolpa gli ambientalisti!” »

Share Button

Amazzonia in fiamme

c’era «un piano preciso» della bancada ruralista

 

Brasile. È la lobby più potente del Brasile. Il loro ultimo successo? La recente eliminazione dei divieti per centinaia di pesticidi e dei pesanti dazi sull’importazione di auto di lusso e delle (costose) macchine agricole, in cambio di canali preferenziali per la carne brasiliana verso l’Europa

Roberto Zanini https://ilmanifesto.it

Continue reading “Amazzonia in fiamme” »

Share Button

Chi provoca gli incendi in Amazzonia

e quali sono le responsabilità di Bolsonaro?

 

L’Amazzonia brucia. Con l’incendio che colpisce uno dei polmoni verdi del pianeta divampano le polemiche.

Le organizzazioni e i movimenti ambientalisti hanno incolpato il presidente brasiliano Jair Bolsonaro per la grave situazione che questa regione brasiliana sta attraversando. Il fascio liberista a sua volta ha ribattuto puntando il dito proprio contro le ONG.

Continue reading “Chi provoca gli incendi in Amazzonia” »

Share Button

Vzla: comunicato (Amazzonia)

Il Governo della Repubblica Bolivariana del Venezuela esprime profonda preoccupazione per gli imponenti e terribili incendi che stanno devastando la regione amazzonica nel territorio di diversi paesi sudamericani, con un impatto molto gravi sulla popolazione, sugli ecosistemi e sulla diversità biologica della zona, considerata il polmone del pianeta Terra.

Continue reading “Vzla: comunicato (Amazzonia)” »

Share Button