Tag Archives: Cambridge Analytica

Una ‘Cambridge Analytica’ in versione boliviana

Itzamná Ollantay – teleSUR

Cambridge Analytica era la società inglese che, con la “miniera di dati” degli utenti nordamericani di Facebook, costruì messaggi digitali, basati su paure e desideri, e bombardò gli utenti Facebook nordamericani fino a quando non furono convinti che Donald Trump fosse il “messia che aspettava il Nord America e il mondo”.

Continue reading “Una ‘Cambridge Analytica’ in versione boliviana” »

Share Button

Bolsonaro, WhatsApp e come arrivare al potere con la menzogna

Rosa Miriam Elizalde https://desbloqueandocuba.com

Gli ingenui che credono nella democrazia digitale hanno dimenticato che l’informazione non scorre nel vuoto, ma in uno spazio politico che è già occupato, organizzato e strutturato in termini di potere. E se qualcuno avesse avuto dei dubbi, c’è il Brasile per confermarlo.

Continue reading “Bolsonaro, WhatsApp e come arrivare al potere con la menzogna” »

Share Button

Colonialismo 2.0 in America Latina e nei Caraibi: che fare?

Rosa Miriam Elizalde http://www.cubadebate.cu

Testo integrale dell’intervento al Seminario internazionale America Latina in disputa.

Come proiettiamo un’immagine del futuro della sinistra in queste cittadinanze eteree che produce il colonialismo 2.0, capaci di mobilitarsi per il miagolio di un gatto, ma anestetizzate di fronte alla morte o alla fame di milioni di esseri umani? Come comunichiamo con i giovani che hanno incorporato nel loro DNA la cultura digitale? Come comunichiamo la politica in modo che non sia un’astrazione o uno sbadiglio?

Continue reading “Colonialismo 2.0 in America Latina e nei Caraibi: che fare?” »

Share Button

L’impero della sorveglianza

Rosa Miriam Elizalde http://www.cubadebate.cu

Parole di Rosa Miriam Elizalde, Vice Presidentessa dell’UPEC, alla presentazione de “L’impero della sorveglianza” di Ignacio Ramonet, alla Fiera Internazionale del Libro dell’Avana, 12 febbraio 2017.

1984La distopia di società che rappresentò ‘1984’, il romanzo di George Orwell, pieno di incredibili risorse per la sorveglianza, ci tiene immersi, oggi, in un mondo strano e contraddittorio. Il passato è tornato. Facebook ha riscattato i “due minuti d’odio” giornalieri, quell’esercizio obbligatorio dei cittadini dell’Oceania in cui tutti entravano in trance sfogando la loro ira verbale contro colui che dissidente dal sistema orwelliano.

Continue reading “L’impero della sorveglianza” »

Share Button