Tag Archives: chavismo

Chiusura del ciclo: tappe emblematiche in Venezuela durante il 2020

https://misionverdad.com

L’anno 2020 è stato uno dei più rilevanti per l’eccezionalità in Venezuela. Ciò è stato determinato dalle particolarità nell’andamento del paese all’interno e anche nei confronti del fronte esterno.

Nonostante molte probabilità e sebbene vari attori prevedessero una caduta del paese, a partire dall’abdicazione del chavismo e dal crollo delle istituzioni nazionali, l’anno 2020 finisce essendo emblematico, chiudendo in vittoria per la dirigenza dello Stato e per la stabilità della nazione.

Continue reading “Chiusura del ciclo: tappe emblematiche in Venezuela durante il 2020” »

Share Button

La caratteristica della nostra vittoria

Gino Gonzalez  https://misionverdad.com

Dipende, dirà ciascuno dei settori partecipanti all’ultima tornata elettorale, compresi gli astensionisti che non sono lo stesso di coloro che si sono astenuti. Tutti hanno partecipato, non c’è possibilità, posto che chi non ha votato ha partecipato, non facendolo.

L’astensionista è colui che assume questa opzione come politica ed invita a non votare. Non in tutti i processi elettorali partecipano settori che prendono questa strada e fanno campagna in tal senso, anche così in tutte le elezioni c’è astensione. Pertanto, all’astensionista non può associarsi tutta l’astensione.

Continue reading “La caratteristica della nostra vittoria” »

Share Button

Venezuela: ufficializzata la composizione della nuova AN

Il risultato delle elezioni legislative venezuelane è stato ufficializzato ed ha ottenuto la legittimazione da parte di tutti gli osservatori internazionali presenti, mentre gli Stati Uniti, l’Unione Europea e le altre forze reazionarie si rifiutano di riconoscerne la validità.

Continue reading “Venezuela: ufficializzata la composizione della nuova AN” »

Share Button

Elezioni parlamentari venezuelane: valutazione del 6 dicembre

PATRIA GRANDE

Una rapida valutazione delle elezioni del 6D potrebbe essere riassunta nelle seguenti conclusioni. Cominciamo dai risultati. Il chavismo ha ottenuto il 68,4% dei voti; l’Alleanza Democratica, che riunisce i resti dei vecchi partiti della Quarta Repubblica, in particolare Acción Democrática e COPEI, ha ottenuto il 17,5%, l’Alleanza Unita Venezuelana il 4,1%, il PCV il 2,7% e una varietà di altre forze politiche il 6,5%. Il carattere maggioritario del chavismo è stato pienamente ratificato, ma è apparso un gruppo di forze politiche che, nella loro eterogeneità, costituiranno una grande sfida per il governo del presidente Maduro. I piani della destra sovversiva e dell’imperialismo sono stati sconfitti, in una battaglia di Pirro [1]

Continue reading “Elezioni parlamentari venezuelane: valutazione del 6 dicembre” »

Share Button

6D: Considerazioni su un risultato elettorale

Yaima Cabezas e Yuri Aguiar  www.cubadebate.cu

Il 6 dicembre (6D) si è materializzato, in Venezuela, un altro processo elettorale, il venticinquesimo in tempi di chavismo e 23 dei quali vinti dalle forze rivoluzionarie. Al di là del colore politico del vincitore, i principali beneficiari sono stati, ancora una volta, la democrazia ed il popolo venezuelano. L’aver condotto le elezioni in un contesto -con Covid 19- complesso e di marcata ostilità esterna, e che si siano svolte in pace, può erigersi come un successo per tutto il paese.

Continue reading “6D: Considerazioni su un risultato elettorale” »

Share Button

Venezuela, con il 67% dei voti il chavismo recupera l’AN

Geraldina Colotti  www.lantidiplomatico.it

In Venezuela, il chavismo ha recuperato l’Assemblea Nazionale, togliendo, con il voto di domenica 6, la maggioranza alla destra che l’aveva ottenuta nelle legislative del 2015. Con oltre l’82% delle schede scrutinate, il Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV) e i suoi alleati del Gran Polo Patriottico (GPP) hanno ottenuto il 67% delle preferenze: 3,5 milioni di voti sui 5,2 milioni registrati.

Continue reading “Venezuela, con il 67% dei voti il chavismo recupera l’AN” »

Share Button

Sul risultato delle elezioni parlamentari; una prima analisi

https://misionverdad.com

All’alba di questo lunedì 7 dicembre, le autorità del Consiglio Nazionale Elettorale (CNE) del Venezuela hanno diffuso una prima parte dei risultati delle elezioni parlamentari tenutesi questa domenica, che fornisce i dati essenziali che hanno chiuso questa importante tornata elettorale nel paese.

Il primo bollettino dell’ente elettorale indicava che con l’82,35% della trasmissione dei verbali e 5264104 voti scrutinati, si contava una partecipazione del 31% degli/lle elettori iscritti.

Continue reading “Sul risultato delle elezioni parlamentari; una prima analisi” »

Share Button

Inizia un’altra tappa con l’elezione di una nuova Assemblea Nazionale

https://misionverdad.com

Al di là degli impatti economici, politici e legali dell’operazione di “cambio di regime” propalata dall’Assemblea Nazionale dominata dall’anti-chavismo, c’è un effetto che spicca rispetto al resto per la sua importanza nel destino nazionale. Questo effetto risiede nello strappo dei legami sociali e culturali dei venezuelani, che come comunità politica e storica sono stati sottoposti ad una strategia volta a creare differenze e divisioni insormontabili.

Continue reading “Inizia un’altra tappa con l’elezione di una nuova Assemblea Nazionale” »

Share Button

Le parole più chaviste per il Venezuela

www.pressenza.com

Con Hugo Chavez in Venezuela sono successe cose incredibili, cose che non dimenticheremo mai e che non permetteremo mai di lasciare nel passato. La nascita di una speranza nel corso dei secoli covata, sognata, repressa, vista in delirio, risorta. Una costituzione finalmente discussa e costruita da tutto il popolo. Gli umili che arrivano in massa alle università. Le nonne e i nonni che hanno finalmente accesso allo studio.

Continue reading “Le parole più chaviste per il Venezuela” »

Share Button

L’uribismo in crisi intensifica le sue aggressioni contro il Venezuela

https://medium.com/@misionverdad2012

Il jolly Venezuela ha molteplici usi in bocca ai politici e giornalisti colombiani ed è usato in diverse situazioni sia elettorali, economiche o criticamente sociali nel paese vicino, con toni di belligeranza e sottomissione alla politica estera USA.

Se lo scopo di ciò è sviare l’attenzione della popolazione colombiana verso altri eventi (reali o fabbricati) che identifichino un “nemico esterno” che “destabilizza la regione” per non guardare direttamente alla realtà della Colombia, come il ministro Vladimir Padrino López ha detto di recente, allora è un piano che ha poca o quasi nessuna efficacia. La popolarità di Iván Duque precipita, irrimediabilmente, con il passare dei mesi, delle settimane e dei giorni.

Continue reading “L’uribismo in crisi intensifica le sue aggressioni contro il Venezuela” »

Share Button

Vzla: Assemblea Nazionale 2015-2020

10 conseguenze del fatto che il chavismo abbia perso l’AN, nel 2015

 

Per quanto voglia nasconderlo, l’opposizione venezuelana ora non dovrebbe più essere definita al singolare, ma le opposizioni: c’è quella rappresentata da Juan Guaidó, deliberatamente sottomessa alla politica estera USA; e la dissidente di quel versante, che ha politici venezuelani anti-chavisti con aspirazioni a cariche pubbliche e piattaforme istituzionali.

Continue reading “Vzla: Assemblea Nazionale 2015-2020” »

Share Button

Il chavismo verso la lotta elettorale

Ángel Guerra Cabrera  www.jornada.com.mx

Il Venezuela terrà, il prossimo dicembre, elezioni parlamentari adempiendo al mandato costituzionale. Il restante ostacolo per poter convocare le elezioni è stato sanato mediante una risoluzione per omissione legislativa dal Tribunale Supremo di Giustizia (TSJ) che ha nominato i nuovi rettori del Consiglio Nazionale Elettorale (CNE) in uso alle sue attribuzioni.

Continue reading “Il chavismo verso la lotta elettorale” »

Share Button

La designazione del nuovo CNE provoca un terremoto nel G4

https://medium.com/@misionverdad2012

Eventi importanti, nella politica venezuelana, si sono verificati nell’ultima settimana.

A seguito di un accordo tra il governo venezuelano ed i partiti anti-chavisti che partecipano al Tavolo di Dialogo Nazionale, si è formalmente richiesto al Tribunale Supremo di Giustizia (TSJ) la designazione di un nuovo Consiglio Nazionale Elettorale (CNE), vista l’omissione legislativa del Parlamento venezuelano e la sua disattenzione del comitato per le nomine elettorali.

Continue reading “La designazione del nuovo CNE provoca un terremoto nel G4” »

Share Button

Supponiamo che sia vero

 che il chavismo sia responsabile delle proteste negli USA

 

Augusto Márquez  https://medium.com/@misionverdad2012

Nella misura in cui continuano le proteste negli USA, per l’omicidio da parte della polizia dell’afroamericano George Floyd a Minneapolis, l’amministrazione Trump torna a ripetere il copione di responsabilizzare altri paesi della sua crisi interna.

Che si tratti della pandemia di Covid-19 o delle manifestazioni contro la brutalità della polizia che si sono verificate in decine di città, Washington suole inquadrarsi in un discorso in cui è vittima di un qualche macabro piano di destabilizzazione che sempre si adatta ai suoi principali rivali geopolitici.

Continue reading “Supponiamo che sia vero” »

Share Button