Tag Archives: Che

Il ‘Che’ come guardia del corpo

A costo dei suoi giorni, continua a proteggere voi e me, uomini isolati e interi villaggi, compresi alcuni che hanno creduto alla menzogna che uccidendolo lo stavano uccidendo.

Si scrive perché, a volte, le dita fanno pugni che colpiscono, con i tasti, la menzogna; perché ha imparato con le prime luci della vita che non può lasciarsi macchiare dai simboli, né si lascia macchiare dai simboli; o semplicemente perché porta installata, tra mente e cuore, una certa molla automatica contro l’impudenza e l’ingiustizia. Questo è l’unico motivo per cui sollevo questi paragrafi nella piana di ottobre; in fondo, Che Guevara non ha bisogno di essere difeso.

Continue reading “Il ‘Che’ come guardia del corpo” »

Share Button

L’Ideario completo del ‘guerrillero heroico’

In occasione dell’anniversario della nascita del guerrillero heroico Ernesto “Che” Guevara (14 giugno 1928), vi proponiamo il suo Ideario, nel quale si riassume il suo pensiero su numerose tematiche: avanguardia, il rivoluzionario, il quadro, il militante, l’uomo nuovo, la pace, socialismo, marxismo, partito, gioventù, rivoluzione, popolo e governo, dittatura del proletariato, la donna, teoria rivoluzionaria, Karl Marx, José Martí, Antonio Maceo, Antonio Guiteras, Frank País, Camilo Cienfuegos, Pedro Albizu Campos, Eliseo Reyes, Ernesto Che Guevara, Cuba, Porto Rico, Vietnam, America Latina, sottosviluppo, imperialismo, il lavoro, il lavoro volontario, l’emulazione, la qualità, la pianificazione, l’assenteismo, studio e abilitazione, educazione e cultura, tecnica e rivoluzione tecnica, studente – tecnico – professionista, il guerrigliero, tattica e strategia, lotta armata, Fidel.

Continue reading “L’Ideario completo del ‘guerrillero heroico’” »

Share Button

Perché oggi c’è ancora bisogno di Che Guevara

www.lantidiplomatico.it

Il 14 giugno 2020, Ernesto Guevara de la Serna, rivoluzionario, medico, autore, stratega e compagno d’armi argentino del leader cubano Fidel Castro, avrebbe compiuto 92 anni. Il dott. Heinz Dieterich e l’autore argentino Gonzalo Fiore Viani hanno discusso del fenomeno del Che e del suo retaggio per l’America Latina e il mondo.

Non sarebbe esagerato affermare che nel XX secolo il Che è diventato un’icona rivoluzionaria globale e continua a suscitare ammirazione e critica, senza lasciare nessuno freddo.

Continue reading “Perché oggi c’è ancora bisogno di Che Guevara” »

Share Button

Come il Che, essere oggi ed essere domani

Situato alla sua stessa altezza, un altro Chisciotte chiese una volta, mentre rispondeva, come avremmo voluto che fossero i nostri figli, quelli che adesso siamo noi e pretendiamo dai nostri:«Vogliamo che siano come il  Che»

Continue reading “Come il Che, essere oggi ed essere domani” »

Share Button

Un vero modello di rivoluzionario

Frammenti del discorso pronunciato nella veglia solenne in memoria del Comandante Ernesto Che Guevara, in Piazza della Rivoluzione, il 18 ottobre del 1967

Continue reading “Un vero modello di rivoluzionario” »

Share Button

Il fascino del Che

Ilka Oliva Corado – https://nostramerica.wordpress.com

Per chiudere questo Ottobre del cinquantesimo anniversario dell’assassinio del Che, mi sembra davvero adatto questo commento di Ilka Oliva Corado, guatemalteca, indocumentata, sopravvissuta alla traversata del deserto di Sonora, baby e dog sitter, donna delle pulizie ma anche pittrice, poetessa e blogger ormai nota non solo a Chicago dove vive clandestina, ma anche in molti altri paesi del mondo. Adattissimo perché per gli amici della Nostra America offre uno spaccato dal basso dell’ importanza della memoria dei miti e degli eroi e rafforza, sempre dal basso, l’aspirazione a quella Nuestra America sognata da José Martí e osteggiata dal potente vicino del Nord. (A.R.)

Continue reading “Il fascino del Che” »

Share Button

Che Guevara, apostolo degli oppressi

Salim Lamrani https://lapupilainsomne.wordpress.com

Università de La Réunion

Il cinquantesimo anniversario dell’assassinio del Che in Bolivia, il 9 ottobre 1967, offre l’opportunità di evocare la traiettoria del rivoluzionario cubano-argentino che ha dedicato la sua vita alla difesa degli umiliati.

Continue reading “Che Guevara, apostolo degli oppressi” »

Share Button

In tempi guevariani

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

L’accampamento di migliaia di persone, principalmente giovani, di tutto il mondo, in Vallegrande, Bolivia, molto vicino al luogo dove Che Guevara passò all’immortalità, simboleggia la permanente influenza e necessità nel mondo dell’esempio e delle idee del rivoluzionario cubano-argentino. Tra gli accampati, il presidente Evo Morales, principale convocante delle decine di attività culturali e politiche che si sono lì realizzate per ricordare il Guerrigliero Eroico a mezzo secolo dalla sua caduta in combattimento e successivo assassinio per ordine della CIA. Con Evo, i figli e il fratello del Che, Roberto, così come il comandante Ramiro Valdes Menendez, vicepresidente cubano e stretto collaboratore di Guevara nella Sierra Maestra, nell’invasione d’Occidente e la battaglia di Santa Clara.

Continue reading “In tempi guevariani” »

Share Button

Eduardo Galeano sul Che

Quello che nasce sempre

Com’è che il Che ha questa pericolosa abitudine di continuare a nascere? Quanto più lo insultano, quanto più lo tradiscono, più nasce. Egli è quello che nasce più di tutti.

Non sarà perché il Che diceva quello che pensava, e faceva quello che diceva? Non sarà che per questo continua ad essere così straordinario, in un mondo dove le parole e i fatti si incontrano ben poche volte, e quando si incontrano non si salutano perché non si riconoscono?
Continue reading “Eduardo Galeano sul Che” »

Share Button

Lettera di Haydée Santamarìa Quadrado al Che

scritta dopo il suo assassinio in Bolivia

da: Cubadebate.cu;  https://ciptagarelli.jimdo.com

Che: dove posso scriverti? Mi dirai che da qualsiasi parte, ad un minatore boliviano, ad una madre peruviana, al guerrigliero che c’è o non c’è ma ci sarà. Tutto questo lo so, Che, tu stesso me l’hai insegnato, e oltretutto questa lettera non sarebbe per te. Come dirti che non avevo pianto tanto dalla notte in cui uccisero Frank, e in più questa volta non ci credevo. Tutti erano sicuri e io dicevo: non è possibile, una pallottola non può finire l’infinito, Fidel e tu dovete vivere, se voi non vivete … come vivere.

Continue reading “Lettera di Haydée Santamarìa Quadrado al Che” »

Share Button

Il Che, mezzo secolo dopo

Atilio Boron da teleSUR 

«Una chiacchierata di notte sul significato del 26 luglio; ribellione contro le oligarchie e contro i dogmi rivoluzionari».

«Il socialismo economico senza morale comunista non mi interessa. Lottiamo contro la miseria, ma allo stesso tempo lottiamo contro l’alienazione».

Continue reading “Il Che, mezzo secolo dopo” »

Share Button

Omaggio al Cte Che Guevara

Con la presenza del Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, primo segretario del Partito e Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, è iniziata a Santa Clara la manifestazione centrale per il 50º anniversario della morte in combattimento del Che e dei suoi compagni, esattamente nel luogo che perpetua la sua memoria.

Continue reading “Omaggio al Cte Che Guevara” »

Share Button

Pensando a Che Guevara … qualsiasi cosa cerchi di scrivere

Lettera scritta da Italo Calvino nel 1967 quando ebbe  notizia della morte di Ernesto Che Guevara.

Tratto da Granma del 25/09/2007

Continue reading “Pensando a Che Guevara … qualsiasi cosa cerchi di scrivere” »

Share Button

50esimo anniversario caduta C.te Che Guevara

Discurso pronunciado por Miguel Díaz-Canel Bermúdez, miembro del Buró Político del Comité Central del Partido y primer vicepresidente de los Consejos de Estado y de Ministros, en el acto por el 50 Aniversario de la caída del Che en Bolivia, en Santa Clara, el 8 de octubre de 2017, «Año 59 de la Revolución».

Continue reading “50esimo anniversario caduta C.te Che Guevara” »

Share Button

Il Che del porto

Iroel Sanchez https://lapupilainsomne.wordpress.com/

Quando quei piccoli recipienti di pittura, difficilmente riuniti con mille pratiche -e persino i recipienti allora erano scarsi- si sono rovesciati dal ponteggio su ciò che Ramsés Bernal, studente di designo e vice presidente della Federazione degli Studenti del suo Istituto, dimenticando la sua operazione a cuore aperto, dipingeva, non ha mai pensato che sarebbe durato così tanto e molto meno che sarebbe stato così fotografato e riprodotto. Io, che lo aiutavo dal basso, neanche.

Continue reading “Il Che del porto” »

Share Button