Tag Archives: cia

Cubainformacion: mancanza d’immaginazione

Marco Rubio, Lester Mallory e la mancanza d’immaginazione

Lester Mallory fu la mano pesante degli USA nei primi tempi della Guerra Fredda. Nel 1960, come sottosegretario di Stato, era responsabile del “caso Cuba”.

Nelle sue memorie, confessa che “c’era un momento in cui il paese aveva bisogno di cibo. Ho quindi proposto di interrompere tutte le spedizioni di riso a Cuba”. Inoltre, su suggerimento CIA, ha autorizzato la distruzione delle raffinerie cubane introducendo agenti chimici nell’olio.

Continue reading “Cubainformacion: mancanza d’immaginazione” »

Share Button

Da Miami agisce il macchinario dell’infamia e dell’odio

Coloro che una volta hanno sperato di essere guarimberos (rivoltosi) all’Avana, coloro che sognano la gloria degli apostati, hanno alzato la loro voce da lontano, applauditi dalla mafia che domina lo scenario culturale di Miami e che esige culto e riverenza al padrone che paga

Raúl Antonio Capote www.granma.cu

Mentre il nostro ministro degli Esteri, Bruno Rodríguez Parrilla, denunciava l’atto terroristico commesso contro la nostra Ambasciata a Washington, il 30 aprile scorso, ed il silenzio eloquente dell’amministrazione Trump di fronte a questa barbarie commessa vicino alla Casa Bianca, la macchina dell’infamia e dell’odio produceva la sua nuova manovra.

Continue reading “Da Miami agisce il macchinario dell’infamia e dell’odio” »

Share Button

Le verità taciute e le campagne che pagano

Dal 1 gennaio del 1959, non si contano le azioni di terrorismo pianificate, finanziate ed eseguite contro Cuba dai servizi speciali USA e dai loro mercenari che, compiendo gli ordini della Casa Bianca, possono riempire un lungo curriculum d’orrore e di sangue.

Share Button

Gli yankee ordinano e i loro lacchè eseguono

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Dal 1959 il governo USA e la CIA iniziarono una guerra psicologica contro la nascente Rivoluzione cubana, guidata da Fidel Castro che, il presidente D.Eisenhower ed il direttore della CIA, Allen Dulles, non volevano dirigesse Cuba, come espressero nella riunione del Consiglio di Sicurezza, tenutasi il 23 dicembre 1958: “Dobbiamo evitare la vittoria di Castro”.

Continue reading “Gli yankee ordinano e i loro lacchè eseguono” »

Share Button

La pandemia ed il fallimento della guerra psicologica

Nuovi attori che si incorporano

http://cubasi.cu

La pandemia di Covid-19 va lasciando senza argomenti coloro che pronosticavano la prossima fine della Rivoluzione ed il fallimento del socialismo a Cuba. Sta esponendo la vera essenza inumana del capitalismo e la sua incapacità di rispondere a situazioni complesse come quella generata da quella malattia.

Continue reading “La pandemia ed il fallimento della guerra psicologica” »

Share Button

Playa Girón: cosa non è successo

R. González Barrios, A. Guzmán de Armas, Internationalist 360°

Il 19 aprile 1961, sulle sabbie di Playa Giron l’esercito popolare o popolo in armi, come preferiamo chiamarlo, sconfisse in modo schiacciante l’invasione meticolosamente pianificata dal governo USA. La vittoria a Playa Giron è passata alla storia come la “prima grande sconfitta” dell’imperialismo USA in America. L’operazione Pluto, preparata dalla Central Intelligence Agency (CIA), fu la vendetta organizzata dell’impero contro le potenti forze della Rivoluzione cubana.

Continue reading “Playa Girón: cosa non è successo” »

Share Button

Il Venezuela ricorda a Trump che “a ogni 11 segue il suo 13”

di Geraldina Colotti

L’11 aprile del 2002, un colpo di Stato a guida Cia, realizzato dall’oligarchia venezuelana, dalle gerarchie ecclesiastiche e dai grandi media privati, depose il presidente Hugo Chavez, eletto nel 1998 con una larghissima maggioranza di voti. Il governo fantoccio del capo della locale Confindustria (Fedecamara), Carmon Estanga, durò però solo 48 ore. Il tempo di sospendere tutte le garanzie costituzionali e di procedere a una selvaggia repressione.

Continue reading “Il Venezuela ricorda a Trump che “a ogni 11 segue il suo 13”” »

Share Button

Cuba non dimentica

una delle impronte più tristi lasciate dal terrorismo di Stato

L’esplosione nel porto de L’Avana del vapore francese La Coubre fu il più grave attentato del XX secolo perpetrato dalla CIA, che provocò la morte di più di 100 persone e 400 feriti.

Continue reading “Cuba non dimentica” »

Share Button

Archivio: Il sabotaggio del piroscafo La Coubre

José Luis Méndez Méndez www.cubadebate.cu

Si compiono 45 anni da questo atto di terrore, che falciò la vita di oltre un centinaio di cubani, causò ferite a centinaia di persone, notevoli danni materiali e privò il paese di mezzi per la sua difesa. È un fatto, i cui dettagli non sono ancora stati chiariti, si inserisce nella politica aggressiva USA contro Cuba.

Continue reading “Archivio: Il sabotaggio del piroscafo La Coubre” »

Share Button

Misura 191: nuova mostruosità dell’inutile guerra psicologica

Granma offre dettagli di altri modi esistenti per l’invio di rimesse

Raúl Antonio Capote www.granma.cu

La più recente misura di Trump contro la famiglia cubana, in seguito alla cancellazione delle rimesse inviate attraverso Western Union da paesi diversi dagli USA, conferma un vecchio modus operandi tipico della guerra psicologica progettata nei manuali della CIA.

Continue reading “Misura 191: nuova mostruosità dell’inutile guerra psicologica” »

Share Button

Bolivia ed il modello Honduras: colpo di stato, proscrizione e frode

Come accaduto con Manuel Zelaya, dopo il colpo di stato contro Evo Morales, il recente annuncio della sua proscrizione è parte di un copione che non è stato scritto né in Honduras né in Bolivia, ma a Washington. Un testo che è seguito alla lettera dal TSE, dall’USAID e dall’OSA in un rozzo tentativo che le elezioni del 3 maggio si trasformino in una mascherata democratica che lavi l’immagine e dia continuità al governo golpista.

Continue reading “Bolivia ed il modello Honduras: colpo di stato, proscrizione e frode” »

Share Button

Piano Condor: la CIA non è innocente

Le recenti rivelazioni collegate a Crypto AG ci confermano che la Central Intelligence Agency (CIA) USA non si accorse del Piano Condor attraverso lo spionaggio; la CIA organizzò, pianificò, consigliò e partecipò all’esecuzione delle azioni del macabro piano di sterminio

Raúl Antonio Capote  www.granma.cu

La CIA spiò, per anni, le comunicazioni diplomatiche e militari di centinaia di paesi, utilizzando macchine di crittografia di una società svizzera, di proprietà della CIA e dell’agenzia dei servizi segreti tedesca BND, hanno rivelato cablo divulgati dal centro indipendente National Security Archive (NSA).

Continue reading “Piano Condor: la CIA non è innocente” »

Share Button

La CIA ha spiato con apparecchi svizzeri in codice almeno dieci paesi

I comunicati pubblicati dal centro indipendente “National Security Archive” (NSA) hanno rivelato che l’Intelligenza degli Stati Uniti ha spiato per anni le comunicazioni diplomatiche e militari di decine di paesi, tra i quali quelli dell’Operazione Condor, attraverso macchine in codice di una compagnia svizzera proprietà della CIA, l’agenzia dei servizi segreti tedeschi BND.

Continue reading “La CIA ha spiato con apparecchi svizzeri in codice almeno dieci paesi” »

Share Button

L’odio non edifica

Chi sono gli interessati a far credere al mondo che, a Cuba, esiste un clima di insicurezza e violenza?

Il blocco provoca carenze, il consumo è danneggiato, si creano costanti sentimenti di ansia, i media controrivoluzionari cercano di connettere le persone all’odio. Siamo stati educati seguendo i principi d’umanesimo e giustizia. L’odio non edifica. Non lasciamo ci manipolare

Raúl Antonio Capote www.granma.cu

Continue reading “L’odio non edifica” »

Share Button

Coronavirus, un’altra azione di terrorismo biologico?

Un articolo pubblicato nel suo blog personale dal giornalista spagnolo Patricio Montesinos espone la teoria che il coronavirus possa essere un germe creato in laboratori degli Stati Uniti come arma batteriologica della guerra commerciale scatenata da Washington contro la Cina.

Continue reading “Coronavirus, un’altra azione di terrorismo biologico?” »

Share Button