Tag Archives: cia

L’asse Washington-Brasilia

Ángel Guerra Cabrera  https://lapupilainsomne.wordpress.com

La svolta a destra ed al neoliberismo 3.0 nella maggior parte dei paesi del Sud America sta esercitando una notevole influenza a favore degli interessi imperialisti USA in America Latina e Caraibi. Questa capriola, che trova e troverà crescente resistenza popolare, è caratterizzato da un atteggiamento genuflesso di fronte a Washington, dei governi di Cile, Argentina, Paraguay, Ecuador, Colombia, e, naturalmente, Brasile. Tutti soggiogati, come se si trattasse di una passeggiata per un giardino, al carro da guerra trumpiano contro il Venezuela.

Continue reading “L’asse Washington-Brasilia” »

Share Button

Bolsonaro, Moro e la CIA

Internationalist 360°http://aurorasito.altervista.org/?p=6089

Il 18 marzo, il presidente di estrema destra del Brasile Jair Bolsonaro fece storia. Fuori dall’agenda del suo primo viaggio ufficiale negli Stati Uniti, visitava il quartier generale della CIA, primo presidente brasiliano a farlo. Al contrario, Bolsonaro non ha mai visitato l’ABIN, l’equivalente moribondo brasiliano della CIA.

Continue reading “Bolsonaro, Moro e la CIA” »

Share Button

Sessant’anni in difesa della Rivoluzione

Fabián Escalante Font https://lapupilainsomne.wordpress.com

Prossimamente si commemoreranno i 60 anni dalla fondazione dei Servizi di Sicurezza cubani, una decisione rivoluzionaria e fondamentale per salvaguardare quel processo politico, economico e sociale che era appena iniziato. I suoi diretti antecedenti era in un’organizzazione simile creata dal Comandante Raúl Castro nel Secondo Fronte Orientale Frank País durante la lotta guerrigliera per proteggere l’ordine e smascherare le infiltrazioni nemiche.

Continue reading “Sessant’anni in difesa della Rivoluzione” »

Share Button

Attacco cibernetico contro la rete elettrica del Venezuela made in USA?

Omar Pérez Salomó www.cubadebate.cu

Ricordo che quando il verme informatico Stuxnet ha colpito il programma nucleare iraniano, molti non hanno riconosciuto la partecipazione di USA ed Israele. Tutto è cambiato quando il New York Times ha pubblicato, il 16 gennaio 2011, le opinioni di esperti militari e di intelligence USA, dove hanno dimostrato che la centrale nucleare di Dimona (nel sud di Israele) è diventato un laboratorio per esaminare e provare il virus Stuxnet che ha colpito gran parte del mondo e che è stato segnalato sulle reti cubane il 13 luglio 2010.

Continue reading “Attacco cibernetico contro la rete elettrica del Venezuela made in USA?” »

Share Button

La CIA di Trump torna alle sue solite peripezie

Wayne Madsen SCF – http://aurorasito.altervista.org

Sotto la direzione dell’operatrice del sito nero e delle torture Gina Haspel, la Central Intelligence Agency di Donald Trump è tornata alle sue radici tradizionali nel condurre operazioni “nere” perturbando le reti elettriche con attacchi informatici. Il governo venezuelano accusava l’amministrazione Trump di dare il via libera a una serie di paralizzanti blackout in Venezuela, che colpivano 22 dei 23 Stati del Venezuela, tra cui la capitale di Caracas.

Continue reading “La CIA di Trump torna alle sue solite peripezie” »

Share Button

Le impronte della CIA nel blackout nazionale del Venezuela

www.granma.cu

Un memo trapelato da WikiLeaks, nel settembre 2010, evidenzia le tracce della CIA dopo il blackout nazionale in Venezuela. L’autore è stato Srdja Popovic, membro del noto antro sovversiva Center for Applied Non-Violent Action and Strategies (Canvas), un’organizzazione con sede a Belgrado (Serbia), che dichiara come suo scopo la “promozione della democrazia” e che addestra attivisti e politici sotto le direzioni della lotta “non violenta” nella ricerca di “cambiamenti di regime”.

Continue reading “Le impronte della CIA nel blackout nazionale del Venezuela” »

Share Button

Juan Guaidó: da autoproclamato presidente…

ad agnello che l’impero potrebbe sacrificare

 

L’ “autoproclamato” presidente del Venezuela, Juan Gerardo Antonio Guaidó Márquez, sa che la condizione di deputato non gli concede l’impunità, solo l’immunità

Raúl Antonio Capote www.granma.cu

Continue reading “Juan Guaidó: da autoproclamato presidente…” »

Share Button

Ricordate la Maine? L’intervento della CIA in Venezuela

David Rosen, Counterpunch – http://aurorasito.altervista.org

Nel gennaio 1897, Frederic Remington, pittore del 19° secolo famoso per le sue rappresentazioni del Vecchio West, era in missione all’Avana per il New York Journal di William Randolph Hearst per illustrare le atrocità spagnole contro i cubani. Inviò un telegramma a Hearst osservando: ” Tutto è tranquillo. Non ci sono problemi. Non ci sarà la guerra. Vorrei tornare”. Hearst rispose: “Per favore, rimani. Fornisci le foto e io fornirò la guerra”.

Continue reading “Ricordate la Maine? L’intervento della CIA in Venezuela” »

Share Button

Le “segrete” intenzioni dell’USAID

Il denaro ed i servizi segreti o quest’ultimi al servizio del denaro, e valga la ridondanza, sono stati la chiave della politica estera USA nel suo tentativo di imporre al mondo il suo modello di democrazia, diritti umani ed il suo modello di consumo a scapito di quelli che hanno meno o non hanno nulla.

Elson Concepción Pérez www.granma.cu

Continue reading “Le “segrete” intenzioni dell’USAID” »

Share Button

Military Intervention and Mercenaries, Inc. (MIAMI)

Wayne Madsen, SCF – http://aurorasito.altervista.org

La città di Miami, in Florida, potrebbe essere presentata come mecca per i pensionati che svernano dai climi nordici. Tuttavia, dall’inizio della Guerra Fredda e l’intervento militare degli Stati Uniti in Guatemala, Cuba, Repubblica Dominicana, Cile, Nicaragua, Venezuela, Guyana, Bahamas e altre nazioni dell’emisfero occidentale, Miami divenne rifugio per i ricchi esiliati, affaristi che sfuggono dalle rivoluzioni popolari e dalle elezioni nell’America del Sud e centrale, e spie. La capitale della pensione e delle vacanze degli Stati Uniti divenne rapidamente la “Casablanca tropicale”. Ora sede di migliaia di società a responsabilità limitata legate alla CIA, così come appaltatori militari privati, compagnie aeree semi segrete che operano da aeroporti remoti della Florida, dell’interventista US Southern Command (SOUTHCOM) ed oligarchi in esilio che gestiscono operazioni di destabilizzazione nei loro Paesi nativi.

Continue reading “Military Intervention and Mercenaries, Inc. (MIAMI)” »

Share Button

Allerta in Venezuela prima della nuova aggressione statunitense

Aram Aharonian, CLAE – http://aurorasito.altervista.org

Le autorità venezuelane dubitano delle pretese di Washington e promosse dai mass media di attenuare l’aggressione e i piani di interferenza degli Stati Uniti nel Paese, una nuova “road map” che descrivono come “intorpidimento” in modo che abbassino il guardia. Nel frattempo, Caracas pone le condizioni per un eventuale dialogo coll’opposizione, per superare la crisi.

Continue reading “Allerta in Venezuela prima della nuova aggressione statunitense” »

Share Button

La CIA e il Venezuela: ciò che apprendiamo dagli archivi

TJ Coles, Internationalist 360°http://aurorasito.altervista.org

Gli archivi pubblici della CIA mostrano che l’obiettivo dei politici statunitensi, indipendentemente dal partito politico, è monitorare le attività delle nazioni straniere, in particolare quelle ricche di risorse. Nel 2017, l’allora direttore dell’US Central Intelligence Agency (CIA), Mike Pompeo, dichiarò: “siamo molto fiduciosi che possa esserci una transizione [politica] in Venezuela e che la CIA stia facendo del suo meglio per capire la dinamica lì [sic], in modo che possiamo comunicarlo al nostro dipartimento di Stato e agli altri”.

Continue reading “La CIA e il Venezuela: ciò che apprendiamo dagli archivi” »

Share Button

Venezuela, fallisce miseramente la farsa degli aiuti umanitari

di Fabio Marcelli www.lantidiplomatico.it

Alla fine il cerchio mediatico allestito con grande dispendio di mezzi e denaro alla frontiera tra Colombia e Venezuela ha fatto flop. Unico evento di un certo rilievo, un episodio ancora in parte oscuro: una camionetta della guardia nazionale bolivariana che sarebbe stata dirottata da tre disertori che hanno forzato il blocco in direzione della Colombia facendo, su territorio colombiano, alcuni feriti, tra i quali una fotografa cilena e distruggendo alcuni camion di aiuti attribuendone la responsabilità al governo venezuelano, in netta contraddizione con testimonianze e filmati disponibili.

Continue reading “Venezuela, fallisce miseramente la farsa degli aiuti umanitari” »

Share Button

I pretesti del Generale Lemnitzer

Abelardo Moreno Fernández  http://www.cubadebate.cu

“… la conclusione che è impossibile ottenere una rivolta interna credibile durante i 9, 10 mesi prossimi, richiede la decisione da parte USA di realizzare una “provocazione” come giustificazione per un’azione militare positiva da parte USA”

Memorandum del 7 marzo 1962 dello Stato Maggiore Congiunto delle Forze Armate USA

Continue reading “I pretesti del Generale Lemnitzer” »

Share Button

La demagogia di Trump si spegne

Finian Cunningham, SCF – http://aurorasito.altervista.org

Può sembrare ossimorico, ma il presidente Trump è la prova vivente che i matti possono pensare in grande. Non contento del “solo” minaccioso cambio di regime in Venezuela, il capo nordamericano espanda la missione per liberare l’emisfero occidentale dal socialismo, con Cuba e Nicaragua in fila per la “salvezza” degli Stati Uniti. In un discorso particolarmente sconvolto lo scorso fine settimana a Miami, in Florida, Trump dichiarava il Presidente Nicolas Madura un “burattino cubano” e “dittatore fallito”.

Continue reading “La demagogia di Trump si spegne” »

Share Button