Tag Archives: cia

«Nerón» l’agente cubano che burlò la CIA

«Nerón» el agente cubano que burlo a la CIA

L’Agente dei Servizi Operativi della Sicurezza dello Stato di Cuba, Nicolas Alberto Sirgado Ros, che stette, sotto lo pseudonimo di NERÓN per quell’organismo, per più di 10 anni si infiltrò e burlò la Central Intelligence Agency USA nelle sue azioni di sovversione contro Cuba, che lo considerava un uomo dia sua più completa ed assoluta fiducia.

Continue reading “«Nerón» l’agente cubano che burlò la CIA” »

Share Button

Condannati a Roma 24 autori di crimini contro l’umanità

 di Bolivia, Cile, Perù e Uruguay

www.lantidiplomatico.it

 

Il Plan Cóndor era il meccanismo di coordinamento di diverse dittature sudamericane negli anni ’70 e ’80 per catturare, arrestare e assassinare gli oppositori.

Continue reading “Condannati a Roma 24 autori di crimini contro l’umanità” »

Share Button

Miami, le droghe ed i rifugiati della CIA

L’intenzione d’aggredire  Cuba con campagne di droga rimonta al 1966, quando una relazione del Senato USA accusò, mentendo, la direzione del paese di  «contrabbandare» eroina proveniente dalla Cina, verso il territorio statunitense, per finanziare le guerriglie latinoamericane, un falso manipolato in una forma o un’altra negli anni successivi.

Share Button

Breve storia della CIA (e nuovi metodi) in Vzla

https://comitatoitaliavenezuelabolivariana.blogspot.com

Vi sono abbondanti prove che rivelano l’infiltrazione dell’Agenzia Centrale d’Intelligence-CIA negli affari interni della regione dell’America latina sotto forma di colpi di stato e promozione di guerre civili.

Le sue operazioni in Venezuela sono cambiate nel tempo. Dall’essere negli anni 60 una base non dichiarata per pianificare le sue attività segrete nel resto del continente, all’essere, attualmente, il centro geopolitico che definisce la prevalenza o meno degli USA come potere egemonico nella regione latinoamericana.

Continue reading “Breve storia della CIA (e nuovi metodi) in Vzla” »

Share Button

Stati Uniti e Venezuela: il quadro storico

Prof. James Petras http://aurorasito.altervista.org

“Il Venezuela ha le più grandi riserve di petrolio al mondo e loro lo possiedono e noi le vogliamo“.
(Un anonimo funzionario di Trump)

Introduzione
L’ostilità e gli sforzi degli Stati Uniti per rovesciare il governo venezuelano sono parte di una lunga e ingloriosa storia dell’interventismo USA in America Latina risalente al secondo decennio del XIX secolo.

Nel 1823 il presidente USA Monroe dichiarò, a suo nome, la “Dottrina Monroe”, il diritto degli Stati Uniti di escludere gli europei dalla regione, e il diritto degli Stati Uniti d’intervenire nel perseguimento dei loro interessi economici, politici e militari.

Continue reading “Stati Uniti e Venezuela: il quadro storico” »

Share Button

Contro Cuba e Venezuela, guerra sporca in nome dei “diritti umani”

di Geraldina Colotti

La foto è di quelle che stimolano pietà e indignazione. Ritrae una donna affranta su una sedia. Il telefono abbandonato sul tavolo accanto agli occhiali indica che ha appena ricevuto una notizia catastrofica, che l’ha annientata. Di fianco, si vede un piccolo altare votivo con la foto di un giovane scomparso, simile a quelli mostrati in Messico dalle madri dei desaparecidos, o in Europa sulle strade che stroncano giovani vite per l’alta velocità.

Continue reading “Contro Cuba e Venezuela, guerra sporca in nome dei “diritti umani”” »

Share Button

La denuncia di Cuba di fronte alla guerra che ci viene fatta

Quando viene presentata di fronte a Cuba l’attivazione della legge Helms-Burton come una presunta giustizia di fronte alle legittime nazionalizzazioni di proprietà di cittadini USA all’inizio della Rivoluzione non si deve dimenticare il lungo saldo di perdite umane e materiali avvenute in questi 60 anni a causa delle azioni del governo USA

Mauricio Escuela www.granma.cu

Continue reading “La denuncia di Cuba di fronte alla guerra che ci viene fatta” »

Share Button

Venezuela, l’inservibile Guaidò

Fabrizio Casari  www.altrenotizie.org

L’ennesimo tentativo di golpe non riuscito dei giorni scorsi ha chiarito definitivamente sia in Venezuela che negli Stati Uniti che Juan Guaidò è il cavallo sbagliato per la corsa sbagliata. L’ultima figuraccia l’ha fatta poche ore or sono, quando ha convocato i venezuelani a recarsi fuori dalle caserme per chiedere il sostegno dei militari: nessuno ha seguito l’indicazione. Anzi, i suoi adepti si sono beccati la reazione gentile ma ferma dei militari. Figuraccia planetaria perché le tv erano corse con telecamere a documentare la rivolta e hanno dovuto registrare il fiasco.

Continue reading “Venezuela, l’inservibile Guaidò” »

Share Button

La CIA potrebbe uccidere il golpista Guaido

per giustificare un attacco al Venezuela

 

La CIA – i potenti servizi segreti USA- potrebbe assassinare il golpista Juan Guaidó per giustificare un intervento militare da parte di Washington in Venezuela, avverte un ex funzionario delle Nazioni Unite.

Continue reading “La CIA potrebbe uccidere il golpista Guaido” »

Share Button

Mike Pompeo mostra i gettoni del gioco imperiale

Mauricio Escuela

Il Segretario di Stato degli Stati Uniti, Mike Pompeo ha partecipato a una tornata di dialogo nell’Università del Texas dov’è stato rivelato il vero passato di questo personaggio «dell’alta politica» statunitense.

Continue reading “Mike Pompeo mostra i gettoni del gioco imperiale” »

Share Button

Lenin Moreno uomo della CIA?

L’ex ministro degli Esteri ecuadoriano Ricardo Patiño afferma che l’attuale presidente del paese, Lenin Moreno, è agli ordini della CIA. «Moreno è stato cooptato dalla CIA (acronimo inglese della Central Intelligence Agency degli Stati Uniti). Tutto quanto sta facendo, cercando di distruggere completamente tutto quello che abbiamo costruito, non c’è dubbio che era stato programmato con la CIA perché non ha l’intelligenza, la testa per mettere insieme una cosa di questa natura, ma è qualcosa di organizzato dall’amabsciata statunitense», ha dichiarato Patiño in un’intervista rilasciata a RT.

Continue reading “Lenin Moreno uomo della CIA?” »

Share Button

Il Venezuela di fronte ai creatori del caos

Raúl Antonio Capote www.granma.cu

Il Venezuela è sottoposto a un’intensa terapia di caos, alla sistematica campagna dei media, al lavoro d’influenza permanente, all’incitamento a commettere azioni violente contra settori della classe media, e tutto forma parte di un ben elaborato piano.

Continue reading “Il Venezuela di fronte ai creatori del caos” »

Share Button

La NATO voleva portare “l’operazione Condor” in Europa

Whitney Webb, Mint Press – http://aurorasito.altervista.org

L’operazione Condor fu un’invenzione occidentale imposta all’America Latina attraverso i colpi di Stato militari, sostenuti dai governi occidentali.

Un documento della CIA recentemente declassificato rivelava le agenzie di intelligence di Francia, Regno Unito e Germania Ovest discussero su come stabilire “un’organizzazione antisovversiva simile al Condor della CIA” nei loro Paesi. Descritto dalla CIA come “sforzo cooperativo d’intelligence/servizi di sicurezza di diversi Paesi sudamericani per combattere il terrorismo e la sovversione”, l’Operazione Condor era una campagna del terrorismo di stato pianificata dalla CIA che mirava contro sinistra, sospetti di sinistra e “simpatizzanti”, provocando sparizione, tortura e brutale omicidio di circa 60000 persone, così come l’imprigionamento politico di circa mezzo milione di persone.

Continue reading “La NATO voleva portare “l’operazione Condor” in Europa” »

Share Button

Documenti declassificati Piano Condor

Documenti declassificati CIA rivelano come era la burocrazia dentro il Piano Cóndor

 

Nel peggior momento delle dittature latino-americane, esisteva un piccolo spazio in cui si votava. I delegati di Argentina, Uruguay, Cile, Paraguay e Bolivia presso la sede centrale del Piano Condor dibattevano e sceglievano le loro vittime a maggioranza semplice. Ciascun delegato presentava una “proposta operativa” e la discussione su opportunità, costo politico e materiale si concludeva con una votazione. In caso di disaccordo, si faceva un verbale con copie per ciascun paese partecipante. Se si approvava una “operazione”, si metteva in moto un macchinario burocratico che includeva biglietti e spese di viaggio fino a 3500 $ al giorno per i gruppi di lavoro composti da un massimo di cinque agenti.

Continue reading “Documenti declassificati Piano Condor” »

Share Button

La guerra totale?

Fabián Escalante Font https://lapupilainsomne.wordpress.com

Le aggressioni USA contro Cuba hanno percorso molta strada in questi 60 anni, nei quali hanno ricorso a tutte le possibili alternative per rovesciare il governo cubano, cioè la Rivoluzione di Fidel Castro. Invasioni armate, blocchi multilaterali, codificati nel Congresso USA dalle leggi Torricelli, Helms-Burton, sabotaggi, aggressioni di ogni tipo, guerra psicologica, insomma tutto l’immaginabile del suo vasto arsenale scientifico, militare e tecnologico, con risultati infruttuosi. E questo è solo spiegabile e comprensibile col maggioritario sostegno del popolo cubano al suo processo politico, rivoluzionario e sociale.

Continue reading “La guerra totale?” »

Share Button