Tag Archives: Cile

Cubainformacion: vaccini e frodi elettorali

Vaccini e frodi elettorali: una stampa per governi ed aziende farmaceutiche

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

Senza completare gli studi clinici, senza verifica sanitaria: un semplice comunicato stampa della multinazionale USA Pfizer, assicurando che il suo vaccino contro il Covid è efficace al 90%, ha accresciuto a dismisura il valore della società (1) ed il suo presidente ha intascato, in un giorno, 5,6 milioni di $ dopo aver venduto le azioni (2).

Continue reading “Cubainformacion: vaccini e frodi elettorali” »

Share Button

Nuovi documenti CIA confermano ruolo USA nel Golpe contro Allende

I documenti declassificati mostrano come Nixon e Kissinger abbiano stabilito la strategia di destabilizzazione e come l’hanno attuata

www.lantidiplomatico.it

All’inizio di questo mese, l’Archivio della sicurezza nazionale USA, NSA, ha pubblicato una raccolta di documenti declassificati che forniscono una registrazione dettagliata di come e perché il presidente statunitense dell’epoca, Richard Nixon (1968-1973) e il suo consigliere per la sicurezza nazionale, Henry Kissinger, stabilirono e seguirono una politica di destabilizzazione in Cile prima della vittoria di Salvador Allende.
Share Button

Alla ricerca del sud

Le recenti sconfitte della destra continentale in Bolivia e in Cile lasciano in discussione la ripetuta ma fallace tesi della fine delle alternative progressive nella Nostra America. In un paio di settimane, i popoli della Bolivia e del Cile hanno inferto duri colpi all’offensiva conservatrice della regione, dimostrando che più che un pendolo politico o una chiusura del ciclo progressista, l’America Latina sta vivendo un crescente inasprimento della lotta politica. In questo ottobre andino del 2020, le urne hanno tradotto gli anni di lotta accumulati dai movimenti sociali di questi popoli, dimostrando l’incredibile capacità di resistenza popolare di fronte alla cruda repressione che hanno dovuto affrontare.

Continue reading “Alla ricerca del sud” »

Share Button

Bolivia e Cile cercano le strade corrette della sovranità e del benessere

La Casa de la Américas si riferisce alla «vittoria ottenuta con indiscutibile vantaggio di voti, che ha fermato ogni possibilità di mettere in pratica gli abituali imbrogli delle elite», in un comunicato emesso mercoledì 28 ottobre a proposito della vittoria elettorale in Bolivia e di quella costituzionale in Cile

Continue reading “Bolivia e Cile cercano le strade corrette della sovranità e del benessere” »

Share Button

Un bilancio degli ultimi avvenimenti in America Latina

Franco Vielma  https://misionverdad.com

L’America Latina è ancora una volta un luogo di scossa, questa volta per lo squilibrio congiunturale che soffre l’agenda della destra regionale alla luce degli eventi che si stanno registrando in diversi paesi della regione.

Il recupero delle istituzioni democratiche per via elettorale in Bolivia, così come il saldo del plebiscito per il cambiamento della Costituzione in Cile, sono le principali tappe che dobbiamo inappellabilmente evidenziare.

Continue reading “Un bilancio degli ultimi avvenimenti in America Latina” »

Share Button

Chile: adiós a la Constitución de Pinochet… ¿para siempre?

Storica vittoria in Cile

 

Il Presidente Miguel Díaz-Canel ha definito in un messaggio nel suo account in Twitter “una storica vittoria”, il risultato della votazione del popolo cileno che con il 78,27% a favore ha approvato la redazione di una nuova Costituzione che sostituisca la vigente, del 1980, dal governo del dittatore Augusto Pinochet.

Continue reading “Chile: adiós a la Constitución de Pinochet… ¿para siempre?” »

Share Button

L’alba del nuovo Cile

Fabrizio Casari www.altrenotizie.org

Ci sarà una nuova Costituzione in Cile. Il 72 per cento dei cileni hanno schiacciato definitivamente la Costituzione pinochettista, approvando la proposta di nuova Costituente. Il pinochetismo diventa così orfano di sovrastruttura giuridico-costituzionale. I 155 costituenti che verranno eletti rappresenteranno l’insieme della società cilena e questo, di per sé, è un tributo in premessa alla nuova pagina della storia cilena che si è aperta da ieri. Tra i 155 vi saranno gli indios Mapuche, il che racconta l’esito valoriale, oltre che politico della vittoria ed offre una suggestione affascinante che si scaglia contro la rappresentanza di classe della minoranza bianca e ricca.

Continue reading “L’alba del nuovo Cile” »

Share Button

Giornata storica in Cile. Il popolo archivia Pinochet e Chicago Boys

di Geraldina Colotti

Una giornata storica, quella vissuta in Cile durante il referendum costituzionale del 25 ottobre. Due i quesiti nella scheda. Il primo chiedeva ai cittadini di approvare o rifiutare una nuova costituzione. In caso affermativo, si doveva scegliere l’organo deputato a redigere la nuova Carta magna. Nel primo caso, un’Assemblea Costituente composta da 155 cittadini, eletti alle prossime amministrative dell’11 aprile 2021 in base a criteri di parità di genere e alla partecipazione di delegati delle popolazioni indigene. Nel secondo, una convenzione mista, ossia 50% di parlamentari designati dal Congresso e l’altro 50% da cittadini eletti con voto popolare, come nel primo caso.

Continue reading “Giornata storica in Cile. Il popolo archivia Pinochet e Chicago Boys” »

Share Button

Cubainformacion: aneddoti senza notizia

Chiudere siti web negli USA, bandire l’ “ideologia LGBT” in Polonia, massacrare in Colombia: aneddoti senza notizia

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Una persona su una sedia a rotelle è stata scaraventata a terra dall’impatto del getto d’acqua della polizia antisommossa (1).

Nello stesso scenario, giorni prima, un poliziotto gettava nel fiume, da un ponte, un manifestante minorenne (2). Entrambe le immagini di repressione sarebbero state prima pagina sulla stampa di mezzo mondo, se fossero avvenute a Cuba o in Bielorussia (3). Ma poiché corrispondono al Cile, non ci sono prime pagine, né condanne da parte USA o dell’Unione Europea (4).

Continue reading “Cubainformacion: aneddoti senza notizia” »

Share Button

Messaggio Atto Internazionale 50esimo Unidad Popular del Cile

Díaz-Canel: Entusiasma ed emoziona che le forze della sinistra d’ America Latina onorino la nostra comune storia di lotte

Messaggio del Presidente della Repubblica di Cuba in occasione dell’Atto Internazionale in omaggio al cinquantenario dell’Unità Popolare del Cile

www.granma.cu

Continue reading “Messaggio Atto Internazionale 50esimo Unidad Popular del Cile” »

Share Button

Cile: ricominciare da zero…

Elson Concepción Pérez

Il Cile realizzerà il 25 ottobre una votazione  alla quale sono chiamati a partecipare circa 14,6 milioni di persone per determinare se approvare o meno l’elaborazione di una nuova Costituzione in sostituzione di quella redatta nell’epoca della dittatura di Augusto Pinochet,  che conserva molti di quei postulati.

Ho il coraggio di dire che il Cile, per quello che ha vissuto dal 11 settembre del 1973 sino a questo ottobre del 2020, è una nazione che presenta un panorama quasi unico in America Latina.

Continue reading “Cile: ricominciare da zero…” »

Share Button

Cubainformacion: Operazione Condor ieri ed oggi

Operazione Condor: impedire l’esempio di Cuba, ieri e oggi

 

L’Operazione Condor, stabilita nel 1975, deve il suo nome all’operazione della CIA per assassinare Fidel Castro in Cile.

Il suo obiettivo era abbattere i movimenti di sinistra in tutta l’America Latina, distruggendo l’esempio della Rivoluzione Cubana.

Continue reading “Cubainformacion: Operazione Condor ieri ed oggi” »

Share Button

Io ero lì, quell’11 settembre del 73 in Cile

Cile 11/09/73: il golpe per fermare la rivoluzione. Il racconto di Erwin Ibarra che all’epoca studiava per entrare nella guardia di Allende

www.ancorafischiailvento.org

«Tre anni prima del golpe la vittoria di Allende fu anche un effetto delle divisioni nella destra. Unidad Popular, invece, era la coalizione che aveva messo insieme i due principali partiti operai (il Pc e i socialisti) con due forze borghesi (il partito radicale e una scissione della Dc, la Izquierda Cristiana) su quello che venne chiamato il “programma delle 40 misure”». L’undici settembre del 73 sorprese Erwin Ibarra, diciannovenne, all’ombra delle Ande, non lontano da Santiago. Lì, a Cañaveral, c’era una delle residenze presidenziali trasformata in scuola militare e politica del Grupo de Amigos Personales del Presidente, una sorta di scorta armata di Allende.

Continue reading “Io ero lì, quell’11 settembre del 73 in Cile” »

Share Button

Michelle Bachelet sarà condannata dalla storia

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

In più di mezzo secolo, si conoscono molti personaggi al servizio degli interessi più sporchi degli USA, e tra questi c’è Michelle Bachelet, Alta Commissaria ONU per i Diritti Umani; sostenuta da Washington come pezzo chiave nei suoi piani contro le nazioni che non sono di suo gradimento.

Da quando ha preso posizione in quell’incarico, Bachelet ha schierato azioni per condannare il Venezuela, quando in realtà quel paese è vittima della guerra economica, commerciale e finanziaria imposta dagli USA per soffocare la sua economia ed incolpare la Rivoluzione Bolivariana di essere un fallimento.

Continue reading “Michelle Bachelet sarà condannata dalla storia” »

Share Button

Maduro: Democrazia contro il blocco

Angel Guerra Cabrera  www.cubadebate.cu

Il 6 dicembre ci sono le elezioni in Venezuela per eleggere tutti i deputati all’Assemblea Nazionale (AN), fatto di straordinaria rilevanza politica. Ma prima di entrare in tale tema, accennerò alle elezioni che si svolgeranno in diversi paesi dell’America Latina nei prossimi mesi, tutte molto importanti nella disputa per la nostra America tra la destra e le forze popolari.

Continue reading “Maduro: Democrazia contro il blocco” »

Share Button