Tag Archives: Cile

Cubainformacion: doppi standard mediatici

Salamanca ed Altamira: incubi bolivariani

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Il governo cinese ha annunciato che i suoi vaccini contro il coronavirus saranno un bene pubblico mondiale e che fornirà due miliardi di dollari ai paesi colpiti, in particolare del Sud (1). Ciò è in netto contrasto con quello USA, che ha cercato di acquistare, da un laboratorio tedesco, i diritti esclusivi del suo vaccino (2) e che ha ritirato il proprio contributo all’Organizzazione Mondiale della Sanità (3). Ma perché non vediamo un dibattito su questo, che danneggia il futuro dell’umanità, nei palinsesti televisivi?

Continue reading “Cubainformacion: doppi standard mediatici” »

Share Button

Reazione e rivoluzione in America Latina

l’unione civile-militare venezuelana

Il consolidamento dell’unione civile-militare venezuelana è fondamentale per sconfiggere i tentativi golpisti degli USA. La rivoluzione tiene il passo, non solo in Venezuela ma in tutta la regione.

Nell’ottobre 2019, quando un’ondata di proteste investì il Cile, il presidente Sebastián Pinhera chiamò l’esercito invocando la clausola dello “stato di emergenza” della Costituzione. L’immagine dei soldati nelle strade e l’applicazione del coprifuoco immediatamente evocarono una storia buia.

Continue reading “Reazione e rivoluzione in America Latina” »

Share Button

Cuba: il nostro giornalismo è onesto, libero e sovrano

come la terra che difendiamo

Ci si potrebbero segnalare molte cose, ma mai si potrà mettere in discussione il nostro esercizio di difesa della verità, il culto della libertà ed alla piena dignità dell’uomo dichiarate nella nostra Costituzione, essenze che definiscono l’esercizio del nostro giornalismo, libero e sovrano come la terra che difendiamo

Raúl Antonio Capote  www.granma.cu

Continue reading “Cuba: il nostro giornalismo è onesto, libero e sovrano” »

Share Button

Dichiarazione Pubblica dal Cile

A 59 anni dalla Rivoluzione Socialista Cubana

Traduzione Matthias Moretti

Il poeta, intellettuale ed eroe dell’indipendenza di Cuba José Martí, che previde in anticipo e in modo profetico alla fine del XIX secolo le intenzioni degli Stati Uniti di fare dell’America Latina il proprio cortile di casa, si espresse in un occasione dicendo: “Honrar honra”, “Onorare Onora”.

Continue reading “Dichiarazione Pubblica dal Cile” »

Share Button

Cubainformacion: concerto ed operazione fallita

Declassificato: fallimento a Cúcuta

Era la notizia un anno fa: l’ingresso di presunti “aiuti umanitari” ed il concerto Venezuela Aid Live, entrambi a Cúcuta (Colombia).

Il trionfalismo mediatico contrastava con le facce dei presidenti di Colombia e Cile, trasferiti nel luogo, che rivelavano che qualcosa non andava bene.

Continue reading “Cubainformacion: concerto ed operazione fallita” »

Share Button

Cile ritorna sulle strade con nuove proteste

Cile ha ricevuto il primo lunedì di marzo con blocchi di transito, barricate per le strade, piccoli autobus bruciati ed una persona investita. Questo giorno segna il ritorno all’attività dopo il periodo estivo e coincide anche con la tappa dell’anno in cui si intensificheranno le proteste sociali contro il governo del presidente Sebastian Piñera: nei prossimi giorni si aspettano mobilitazioni studentesche, come il “superlunes femminista” annunciato per il 9 marzo, e la protesta in rifiuto alle misure del governo di fronte alla crisi, programmata per l’11 marzo.

Continue reading “Cile ritorna sulle strade con nuove proteste” »

Share Button

L’interferenza USA in Bolivia. Complicità di Argentina, Cile e altri paesi

Stella Calloni, Internazionalista a 36 http://aurorasito.altervista.org

Il 21 novembre si videro truppe speciali, consiglieri e gruppi mercenari stranieri agire a fianco delle forze armate e di sicurezza della Bolivia reprimendo il popolo disarmato nel contesto del colpo di Stato contro il governo del Presidente Evo Morales.

Le indagini indicano i confini permeabili del Paese con Argentina (allora sotto il governo di Mauricio Macri), Cile, Brasile e Paraguay, secondo i ricercatori su “militarizzazione e intervento nel 2018”.

Continue reading “L’interferenza USA in Bolivia. Complicità di Argentina, Cile e altri paesi” »

Share Button

Almagro e le tre “scimmie sagge”

Elson Concepción Pérez  www.granma.cu

Soddisfatto del modo in cui Sebastián Piñera ed i carabineros hanno agito contro i manifestanti cileni e per il suo singolare “attaccamento al rispetto dei diritti umani”, il segretario generale dell’OSA, Luis Almagro, che ha appena visitato il Cile, ha preferito «non vedere» e «non sentire», ma sì «parlare», in cerca del voto necessario per la sua rielezione.

Il personaggio in questione, nello scorso 2019, ha inscenato non pochi show con copione USA, come la sua attiva partecipazione ai piani contro il Venezuela e la riattivazione del Trattato Interamericano di Assistenza Reciproca (TIAR), per riconoscere un possibile intervento militare contro la nazione bolivariana.

Continue reading “Almagro e le tre “scimmie sagge”” »

Share Button

Cubainformacion: una ‘curiosa’ libertà di stampa

La democrazia a manganellate del Cile e la libertà di stampa del Real Madrid

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

E’ parte del bilancio repressivo degli ultimi due mesi in Cile: 26 persone uccise, 28 mila detenute, 113 torturate… (1). Ma solo dopo un rapporto dell’Alto Commissario ONU per i Diritti Umani, la stampa corporativa internazionale ha iniziato, timidamente, a menzionare il tema (2). Evitando, ovviamente, termini come “repressione” o “regime”, riservati a paesi come Cuba (3). Dove -a proposito- la polizia non assassina né spara soda caustica, come nella “democrazia” cilena.

Continue reading “Cubainformacion: una ‘curiosa’ libertà di stampa” »

Share Button

Cubainformacion: i popoli si difendono

Bolivia e Venezuela: popolo disarmato, popolo armato

 

Il Fronte Popolare nella Repubblica spagnola e l’Unità Popolare in Cile hanno optato per la via elettorale e vi hanno vinto. Ma entrambi i processi sono stati annientati da golpe fascisti.

Come è appena successo in Bolivia. In pieno boom economico, eletto con il 47% dei voti, il presidente è andato in esilio per cercare di evitare -senza successo- la mattanza dei suoi seguaci.

Continue reading “Cubainformacion: i popoli si difendono” »

Share Button

La strategia di guerra non convenzionale dell’impero

e la violenza “civile” organizzata

 

In diversi paesi dell’America Latina, in Iran ed in altri luoghi in cui comandano governi non convenienti agli interessi USA, le forze speciali della CIA stabiliscono come modo di ingerenza la creazione di gruppi violenti apparentemente disorganizzati e spontanei che cercano di seminare il caos, criminalizzare le proteste sociali e giustificare l’azione omicida delle forze di sicurezza

Raúl Antonio Capote www.granma.cu

Continue reading “La strategia di guerra non convenzionale dell’impero” »

Share Button

Radiografia completa della crisi politica e sociale che scuote il Cile

http://misionverdad.com

All’inizio di ottobre, quello che è iniziato come un’evasione di massa nella metropolitana di Santiago del Cile come forma di protesta di fronte all’aumento del servizio, si è trasformata in un ciclo di proteste di 21 giorni che, nonostante la repressione, sospensione dell’aumento ed altre misure congiunturali da parte del governo di Sebastián Piñera non hanno potuto essere contenute.

Continue reading “Radiografia completa della crisi politica e sociale che scuote il Cile” »

Share Button

Perché protestano?

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

A causa dell’estensione per gran parte della geografia nostra americana delle radicali proteste sociali, a volte gigantesche, i cosiddetti esperti nei media egemonici cercano di trovarvi una spiegazione.

Continue reading “Perché protestano?” »

Share Button

Il Cile resiste

Alessandra Riccio – https://nostramerica.wordpress.com

Il Presidente del Cile Sebastián Piñera dichiara lo stato di guerra e la risposta corale è: “No estamos en guerra!”. Mi sorprendo ancora di sorprendermi di fronte all’indifferenza generale quando il presidente di uno stato “democratico” si dichiara in guerra contro la sua stessa gente. Sarà che ormai siamo anestetizzati da tanti movimenti di piazza, da tante rivoluzione colorate, da tante immagini di violenza e di morte da non sentirci interpellati dalla risposta dei cileni: “Non stiamo in guerra!”.

Continue reading “Il Cile resiste” »

Share Button

Bolsonaro ha tolto il Brasile dalla mappa dell’America Latina

Eric Nepomuceno  www.cubadebate.cu

Da un mese il Cile vive la crisi più grave e pericolosa dalla fine della dittatura di Augusto Pinochet, nel 1990.

Dopo settimane di violenza e barbarie, il presidente Sebastián Piñera ha accettato di convocare un referendum al fine di giungere ad una costituente per rimpiazzare l’attuale Magna Carta ereditata dai tempi di Pinochet.

Continue reading “Bolsonaro ha tolto il Brasile dalla mappa dell’America Latina” »

Share Button