Tag Archives: CNN

Guerra mediatica al Venezuela

2017: i media USA hanno generato 3880 fake news

di Fabrizio Verde http://www.lantidiplomatico.it

Contro il Venezuela è guerra totale. Una micidiale offensiva che va  all’assedio finanziario all’attacco mediatico continuo. Uno stillicidio di notizie distorte o completamente false, fake news per utilizzare la terminologia attualmente in voga, volto ad accreditare la narrazione di un paese in guerra. Affamato da un regime dispotico che schiaccia ogni dissenso con il tallone di ferro.

Continue reading “Guerra mediatica al Venezuela” »

Share Button

Le 12 vittorie del Presidente Maduro nel 2017

di Ignacio Ramonet http://www.lantidiplomatico.it/

Per cominciare, dobbiamo ricordare che il presidente Nicolás Maduro è il presidente più ingiustamente accusato, calunniato e aggredito nella storia del Venezuela. Ancor più che il comandante Hugo Chávez, fondatore della Rivoluzione Bolivariana. Far uscire a tutti i costi Nicolás Maduro da Palazzo Miraflores è stato ed è l’obiettivo insano dell’opposizione reazionaria interna e dei suoi potenti alleati internazionali a cominciare dal governo degli Stati Uniti d’America.

Continue reading “Le 12 vittorie del Presidente Maduro nel 2017” »

Share Button

Cubainformacion: CNN, Libia e schiavitù…mediatica

Gli schiavi della CNN in Libia, la tranquilla frode in Honduras: duello mondiale d’ipocrisie

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

“Frode” (1), “pucherazo” (manipolazione elettorale) (2) ripeteva la grande stampa internazionale dopo i due recenti processi elettorali in Venezuela. Né l’opposizione né i media sono giunti a presentare una sola prova di ciò (3). Ma governi e titoli condannavano, di nuovo, il governo di Caracas e lo qualificavano come “dittatura” (4) o “regime illegittimo” (5).

Continue reading “Cubainformacion: CNN, Libia e schiavitù…mediatica” »

Share Button

Cubainformacion: plutocrazia mediatica

Share Button

Cubainformacion: internet … tra fakenews e realtà

Cuba: il paese di più rapida crescita di internet … o tutto il contrario?

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

I grandi media internazionali continuano sottolineando che il governo di Cuba ostacola lo sviluppo di Internet per “timore della libertà di informazione” (1). Un argomento che ogni giorno è più debole.

Continue reading “Cubainformacion: internet … tra fakenews e realtà” »

Share Button

Contro vento e marea, la Costituente va!

Gilberto López y Rivas http://www.jornada.unam.mx

La scorsa domenica 16 luglio ha avuto luogo un’innegabile dimostrazione del ruolo che giocano i mass media nella guerra ad ampio spettro che, gli USA ed i suoi alleati interni della cosiddetta Tavola di Unità Democratica (MUD), realizzano contro il popolo ed il governo legittimo e costituzionale del Venezuela. Mentre l’opposizione ha fatto un “plebiscito”, inesistente nell’attuale Costituzione del paese, senza alcun controllo o monitoraggio nazionale ed internazionale su tale consultazione, con comprovate anomalie e frodi, e con una cifra si votanti sin ora sconosciuta, milioni di cittadini hanno partecipato ad una simulazione del processo elettorale per l’Assemblea Nazionale Costituente che si terrà domenica prossima.

Continue reading “Contro vento e marea, la Costituente va!” »

Share Button

Venezuela: 4 vittorie di Maduro che i media ignorano

Ramiro S. Funez – teleSUR – http://www.lantidiplomatico.it

Quattro anni fa, un ex autista di autobus con umili origini di classe operaia è diventato il presidente del Venezuela.

Promettendo di portare avanti l’eredità rivoluzionaria dell’ex presidente Hugo Chavez, Nicolas Maduro si è impegnato a far avanzare gli standard di vita dei poveri e degli oppressi del Venezuela. Continue reading “Venezuela: 4 vittorie di Maduro che i media ignorano” »

Share Button

Donald Trump: terminò l’outsider?

Iroel Sánchez  https://lapupilainsomne.wordpress.com/

trump america latina unidaTutto sembrava indicare che Donald Trump non arrivò alla Casa Bianca con l’America Latina tra le sue priorità.

A differenza di quello che è successo con il Medio Oriente, dove dalla campagna elettorale le sue minacce all’Iran hanno generato risposte dal governo di Teheran e aumentato le tensioni in uno scenario in cui gli USA hanno perso la leadership a partire dal ruolo della Russia nella crisi siriana, in America Latina era stato diverso.

Continue reading “Donald Trump: terminò l’outsider?” »

Share Button

La CNN e la rivoluzione della comunicazione

F. Buen Abad – El Telegrafo http://www.lantidiplomatico.it

cnnMentre ci sono governi neoliberisti che sospendono, in maniera inconsulta e unilaterale, le ‘leggi sui media’ più avanzate; mentre ci sono governi di destra che propugnano “l’autoregolamentazione” dei monopoli mediatici. Mentre il processo di concentrazione mediatica è protagonista delle lotte inter-borghesi calpestando con i monopoli la libertà di espressione dei popoli, si verificano nelle basi dei popoli fenomeni di trascendenza, quantitativa e qualitativa di prim’ordine.

Continue reading “La CNN e la rivoluzione della comunicazione” »

Share Button

Fake news contro il Venezuela

http://www.lantidiplomatico.it

cnnDissolte, come bolle di sapone, le due montature mediatiche architettate dalla CNN in spagnolo con l’obiettivo di vincolare il vicepresidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Tareck El Aissami, al narcotraffico e alla vendita illegale di passaporti.

Continue reading “Fake news contro il Venezuela” »

Share Button

Sfacciata montatura, della CNN, contro il Venezuela

Angel Guerra Cabrera  https://lapupilainsomne.wordpress.com

trmp Tarek El Aissami cnnIl 13 febbraio, il Dipartimento del Tesoro USA ha accusato, come capo del narcotraffico il vice presidente esecutivo del Venezuela, Tarek El Aissami, e ha annunciato “sanzioni” contro di lui: ritirargli il visto e confiscargli i beni posseduti in territorio USA. Giorni prima, un gruppo di legislatori di quel paese, tra cui risaltano i controrivoluzionari d’origine cubana Ileana Ros-Lehtinen, Robert Menendez, Marco Rubio, Mario Diaz Balart e altri simili, avevano indirizzato una lettera al presidente Donald Trump in cui chiedevano una mano più dura contro il Venezuela e si avventavano contro El Aissami, che accusano di collegamenti con il traffico di droga ed il terrorismo internazionale.

Continue reading “Sfacciata montatura, della CNN, contro il Venezuela” »

Share Button

Fake news e provocazioni contro il Venezuela

chavez USAEl vicepresidente del Venezuela, Tareck El Aissami, ha definito ieri, martedì 14, come *una miserabile provocazione* le sanzioni imposte dal governo degli Stati Uniti, tutto questo dopo che gli USA hanno incluso il Venezuela in una lista nera per presunto narcotraffico. ha informato la catena Telesur.

Continue reading “Fake news e provocazioni contro il Venezuela” »

Share Button

CNN «fuori dal Venezuela»

http://www.lantidiplomatico.it

pinocchio CNNL’emittente statunitense CNN continua a diffondere la notizia dove si afferma che l’ambasciata venezuelana in Iraq avrebbe consegnato in maniera fraudolenta dei passaporti venezuelani, nonostante il ministro degli Esteri della Repubblica Bolivariana, Delcy Rodriguez, abbia chiarito alla stessa catena televisiva che si tratta di una «menzogna».

Continue reading “CNN «fuori dal Venezuela»” »

Share Button

La CNN e’ dell’impero mentre teleSUR difende il popolo

http://www.lantidiplomatico.it

telesurLa faziosità e l’opera di disinformazione che attuano sistematicamente i media mainstream contro quei paesi e quelle realtà che non agiscono in conformità con il pensiero dominante, costituisce senza ombra di dubbio un grosso problema. Anche se vi è da dire che gli ultimi accadimenti a livello internazionale – vittoria di Trump negli Usa e Brexit – hanno segnato una netta sconfitta per i mezzi di comunicazione egemonici.

Continue reading “La CNN e’ dell’impero mentre teleSUR difende il popolo” »

Share Button

S.O.S. Non è il Venezuela, è il Messico

Ilka Oliva Corado https://nostramerica.wordpress.com

trasferimentoDa anni il governo di Peña Nieto sta cercando di far passare una Reforma Educativa, e cioè una riforma della scuola che in Messico è pubblica, gratuita e laica, tendente ad abbassare il livello scolastico e ad imporre precarietà ai docenti, il tutto a favore della scuola privata.

Continue reading “S.O.S. Non è il Venezuela, è il Messico” »

Share Button