Tag Archives: Comando Sud

L’uribismo in crisi intensifica le sue aggressioni contro il Venezuela

https://medium.com/@misionverdad2012

Il jolly Venezuela ha molteplici usi in bocca ai politici e giornalisti colombiani ed è usato in diverse situazioni sia elettorali, economiche o criticamente sociali nel paese vicino, con toni di belligeranza e sottomissione alla politica estera USA.

Se lo scopo di ciò è sviare l’attenzione della popolazione colombiana verso altri eventi (reali o fabbricati) che identifichino un “nemico esterno” che “destabilizza la regione” per non guardare direttamente alla realtà della Colombia, come il ministro Vladimir Padrino López ha detto di recente, allora è un piano che ha poca o quasi nessuna efficacia. La popolarità di Iván Duque precipita, irrimediabilmente, con il passare dei mesi, delle settimane e dei giorni.

Continue reading “L’uribismo in crisi intensifica le sue aggressioni contro il Venezuela” »

Share Button

Confermato: gli eserciti di Brasile e Colombia lavorano per il Comando Sud

https://medium.com/@misionverdad2012

Negli ultimi anni, abbiamo visto come si integra sempre più l’esercito USA nelle strutture militari dell’America Latina e dei Caraibi. Le operazioni multinazionali nella regione sono solo la punta dell’iceberg, che sconfina nello spettacolo, di un’organizzazione transnazionale il cui epicentro si trova negli uffici del Pentagono, in Virginia, USA.

Continue reading “Confermato: gli eserciti di Brasile e Colombia lavorano per il Comando Sud” »

Share Button

Venezuela – comunicato

La Repubblica Bolivariana del Venezuela si rivolge alla comunità nazionale e internazionale nell’opportunità di denunciare le famigerate dichiarazioni rilasciate dal Comando Sud degli Stati Uniti d’America, attraverso il suo account ufficiale sui social network, in cui il Venezuela viene accusato di esercitare un “controllo eccessivo” sulle proprie acque giurisdizionali, mentre la nave da guerra USS PINCKNEY (DDG-91) naviga nella Zona Contigua a una distanza di 16,1 miglia nautiche dalle coste venezuelane.

Continue reading “Venezuela – comunicato” »

Share Button

Le navi iraniane assistono alla veglia funebre di James Monroe

La trama del coraggioso gesto solidario iraniano con il Venezuela si svolge in uno scenario carico di tensioni e pericoli

Raúl Antonio Capote  www.granma.cu

Continue reading “Le navi iraniane assistono alla veglia funebre di James Monroe” »

Share Button

Washington alimenta il conflitto col Venezuela

i dati e gli scenari dell’“operazione antidroga”

Misión Verdad Traduzione Matthias Moretti

Contro il Venezuela, sì ma anche no

 

Il presidente-magnate Donald Trump, affiancato nella sala stampa della Casa Bianca dal capo del Pentagono Mark Esper, dal procuratore generale William Barr e dal capo di stato maggiore congiunto Mark Milley, ha annunciato che gli Stati Uniti lanceranno “operazioni antidroga più efficaci nell’emisfero occidentale per proteggere il popolo statunitense dal flagello mortale delle droghe illegali. Non dobbiamo permettere che i cartelli della droga sfruttino la pandemia per minacciare la vita degli statunitensi”.

Continue reading “Washington alimenta il conflitto col Venezuela” »

Share Button

Forze navali USA schierate al largo delle coste del Venezuela

 sotto il “Comando Sur” con sede in Miami

In piena crisi da Covid-19, il regime di Trump ha schierato una forza navale vicino alle coste del Venezuela per “combattere il traffico di droga” ed impedire che Caracas “tragga profitto dal traffico di droga”. Caracas ha immediatamente risposto denunciando la provocazione USA. Le truppe di terra statunitensi, presenti nella basi USA in Colombia, sono in stato di allerta.

Continue reading “Forze navali USA schierate al largo delle coste del Venezuela” »

Share Button

Guardare a Sud. Possibile blocco navale contro il Venezuela

Angel Guerra  www.jornada.com.mx

Il ministro degli esteri venezuelano, Jorge Arreaza, ha avvertito questa settimana, in un incontro con il corpo diplomatico accreditato a Caracas, che una nuova fase di aggressioni contro il suo paese prevede un blocco navale.

Si comincia a parlare di un blocco navale, un’azione riconosciuta dall’ONU come uso della forza, e tuttavia, si discute nell’Ufficio Ovale, nei dipartimenti della Difesa e dello Stato.

Continue reading “Guardare a Sud. Possibile blocco navale contro il Venezuela” »

Share Button

Vzla: manovre militari USA puntano anche verso la Russia

Siamo alla metà del 2019 e il colpo promosso da Washington contro il governo del presidente Nicolás Maduro si sgonfia.  I dialoghi di Norvegia e Barbados danno un tono politico ai prossimi mesi in Venezuela, ma senza dubbio alcune azioni e dichiarazioni mostrano che da Washington non c’è intenzione di far scendere la temperatura dalla tensione carica di minacce di guerra.

Continue reading “Vzla: manovre militari USA puntano anche verso la Russia” »

Share Button

Si comprano militari…

Una comunicazione del Capo del Comando Sud ha l’irrispettosa e vergognosa pretesa addizionale di coincidere con il 98º Anniversario della battaglia di Carabobo, una delle azioni principali per l’indipendenza venezuelana.

Continue reading “Si comprano militari…” »

Share Button

Un “comando” per dominare il Sud

Nei giorni scorsi, l’inviato dell’autoproclamato presidente ad interim Juan Guaidó, Carlos Vecchio, ha sollecitato un incontro con Faller per affrontare “come restaurare la democrazia in Venezuela”. In una lettera all’alto militare USA consta che la formula dell’invasione e la guerra contro il suo stesso paese è ciò che Guaidó e i suoi più stretti seguaci chiedono

Elson Concepción Pérez www.granma.cu

Continue reading “Un “comando” per dominare il Sud” »

Share Button

Gli USA minacciano di trasformare il Venezuela in un’altra Siria

Il comando meridionale degli Stati Uniti minaccia di trasformare il Venezuela in un’altra Siria se il presidente del paese bolivariano, Nicolás Maduro, rimane al potere.

Continue reading “Gli USA minacciano di trasformare il Venezuela in un’altra Siria” »

Share Button

Military Intervention and Mercenaries, Inc. (MIAMI)

Wayne Madsen, SCF – http://aurorasito.altervista.org

La città di Miami, in Florida, potrebbe essere presentata come mecca per i pensionati che svernano dai climi nordici. Tuttavia, dall’inizio della Guerra Fredda e l’intervento militare degli Stati Uniti in Guatemala, Cuba, Repubblica Dominicana, Cile, Nicaragua, Venezuela, Guyana, Bahamas e altre nazioni dell’emisfero occidentale, Miami divenne rifugio per i ricchi esiliati, affaristi che sfuggono dalle rivoluzioni popolari e dalle elezioni nell’America del Sud e centrale, e spie. La capitale della pensione e delle vacanze degli Stati Uniti divenne rapidamente la “Casablanca tropicale”. Ora sede di migliaia di società a responsabilità limitata legate alla CIA, così come appaltatori militari privati, compagnie aeree semi segrete che operano da aeroporti remoti della Florida, dell’interventista US Southern Command (SOUTHCOM) ed oligarchi in esilio che gestiscono operazioni di destabilizzazione nei loro Paesi nativi.

Continue reading “Military Intervention and Mercenaries, Inc. (MIAMI)” »

Share Button

Confermata presenza militare USA a Panama

Jonathan del Rosario, ministro alla Sicurezza con  Eric Estrada, direttore del Sistema Nazionale delle Frontiere  (Senafront) di Panama, hanno confermato la presenza di militari e apparati aerei statunitensi in questo paese, vicino alla frontiera con la  Colombia.

Continue reading “Confermata presenza militare USA a Panama” »

Share Button

Migrazione venezuelana: altra guerra

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

La guerra contro il Venezuela continua in tutti i modi. Mercoledì 5 si è teneva una riunione del Consiglio Permanente (CP) della pestilenziale OSA per affrontare quello che chiama crisi migratoria in quel paese. Venezuela, il tema che ossessiona il fantoccio Luis Almagro, segretario generale dell’organismo, e gli altri membri del gruppo ossequiante Gruppo di Lima (GL), come se non ci fossero così tanti pressanti problemi irrisolti in America Latina e Caraibi. Nei paesi del GL decine e decine di milioni soffrono la fame, l’analfabetismo, sono costretti ad emigrare, sono vittime di una crisi della sanità pubblica di grandi proporzioni, i giovani -senza istruzione né un lavoro degno- mancano di ogni speranza; flagelli scandalosamente aggravati dal modello neoliberale. Ma questo non preoccupa l’OSA né i governi del GL.

Continue reading “Migrazione venezuelana: altra guerra” »

Share Button

Venezuela: l’intervento internazionale assume posizioni

Marco Teruggi https://albainformazione.com

La costruzione dello scenario internazionale contro il Venezuela si è accelerato. La decisione proviene dalla direzione strategica del conflitto che si trova negli USA. Nikki Haley, ambasciatrice USA presso l’ONU, e James Mattis, Segretario alla Difesa, sono stati gli ultimi due a dispiegarsi nel continente, in particolare nella base centrale: la Colombia.

Continue reading “Venezuela: l’intervento internazionale assume posizioni” »

Share Button