Tag Archives: cubainformacion

Cubainformacion: quale crisi sarà teletrasmessa?


Quale crisi sarà teletrasmessa: quella del Venezuela o quella dell’Argentina?

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Abel Moya, atleta cubano che ha richiesto un anno fa -senza ottenerlo- l’asilo politico a Madrid, vive, da mesi, per strada chiedendo l’elemosina (1) (2). È la stessa storia di auto-inganno di molti dei presunti “dissidenti” che, nel 2010, sono arrivati ​​in territorio spagnolo attraverso un accordo tra Cuba, Spagna e Chiesa cattolica (3). Dopo aver esaurito gli aiuti – ricordiamo- alcune di quelle persone sono finite a vivere in strada (4). Ma lo avete letto in qualcuno dei grandi giornali spagnoli? Scommetto di no?

Continue reading “Cubainformacion: quale crisi sarà teletrasmessa?” »

Share Button

Cubainformacion: s come sanzioni e silenzio


Sanzioni al Venezuela: la stampa lava un crimine di lesa umanità?

Contraddire il discorso mediatico che addossa a Nicolás Maduro la crisi economica del Venezuela si paga caro.

In alcuni casi con il linciaggio mediatico: è il caso dell’ex presidente spagnolo José Luis Rodríguez Zapatero, che ha osato relazionare il recente incremento dell’emigrazione venezuelana alle sanzioni USA e dell’Unione Europea.

Continue reading “Cubainformacion: s come sanzioni e silenzio” »

Share Button

Cubainformacion: Yuli


`Yuli ‘, sul ballerino cubano Carlos Acosta: un film politico?

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

“Yuli”, il film di Icíar Bollaín presentato di recente al Festival Internazionale del Cinema di San Sebastian, ritrae la vita di Carlos Acosta (1).

Ci avvicina all’infanzia di un ragazzo cubano che, senza alcuna vocazione iniziale, diventa uno delle principali figure del balletto internazionale in compagnie come il Balletto Nazionale di Cuba, il Houston Ballet, l’Opera di Parigi o il Royal Ballet of London (2).

Continue reading “Cubainformacion: Yuli” »

Share Button

Cubainformacion: bomba fumogena ed attacchi sonori


Russia: bomba fumogena negli “attacchi acustici” … di Cuba?

Esiste una storia creata dai servizi segreti di una grande potenza la cui menzogna è sul punto di essere scoperta dall’opinione pubblica internazionale? Presto apparirà sulla scena … la mano della Russia.

Parliamo dei presunti “attacchi sonici” a funzionari USA a L’Avana, pretesto della Casa Bianca per congelare le relazioni con Cuba.

Continue reading “Cubainformacion: bomba fumogena ed attacchi sonori” »

Share Button

Cubainformacion: crisi ‘migratoria’…in crisi


Crisi migratoria in Venezuela: una guerra fabbricata nelle redazioni?

La campagna mediatica contro il Venezuela si centra, da mesi, su una presunta “crisi migratoria” in quel paese. Il colpevole: Nicolás Maduro. L’inevitabile soluzione: un intervento internazionale “umanitario”.

I grandi media lanciano, ogni giorno, messaggi d’impatto su una “ondata”, una “valanga” incontrollabile di persone che “fuggono” dal Venezuela.

Continue reading “Cubainformacion: crisi ‘migratoria’…in crisi” »

Share Button

Cubainformacion: collassare il sistema di asilo


Collassare il sistema di asilo: un’altra sinistra strategia dell’opposizione venezuelana

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Secondo l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (ACNUR), in Venezuela ci sono circa 170000 rifugiati provenienti dalla Colombia (1), un paese che rimane, dopo la Siria, quello con il maggior numero di persone sfollate a causa della violenza: 7 milioni 700 mila (2).  Continue reading “Cubainformacion: collassare il sistema di asilo” »

Share Button

Cubainformacion: potpourri di notizie false su Cuba


Notizie false contro Cuba: dal Maine alle truppe cubane in Siria?

 

Nell’aprile 2016, un cablo dall’agenzia EFE parlava del sequestro di 400 chili di cocaina a Panama, introdotti in un container proveniente dal porto cubano di Mariel, con destinazione finale Belgio.

Immediatamente, decine di media di tutto il mondo hanno trasformato la storia in notizia. Dopo un’indagine, la Dogana di Cuba ha presentato prove che detto container, nel suo soggiorno nell’Isola, non poteva essere portatore di detta droga.

L’agenzia EFE ha generato un nuovo cablo con la smentita. Ma questo è stato ignorato dai media.

Continue reading “Cubainformacion: potpourri di notizie false su Cuba” »

Share Button

Hackerato il sito di Cubainformacion

Attacco ha parzialmente distrutto il portale Cubainformación TV, che punta a continuare ad andare avanti

Comunicato di Cubainformacion

Nel corso di 11 anni, il sito web Cubainformacion.tv ha subito dozzine di attacchi informatici. Ma nessuno come quello di venerdì scorso, 17 agosto, che è riuscito a parzialmente distruggere il portale.

Continue reading “Hackerato il sito di Cubainformacion” »

Share Button

Nicolás Maduro: il primo assassinio mediatico della storia?


José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

“Sono andato (ad una riunione) e li ho sentiti. Mi hanno detto: sabato uccideremo Maduro con i droni. Abbiamo provato i droni a Caracas, funzionano. E gli ho detto “fatelo”, “andiamo avanti”. (…) Che si prepari (Maduro), perché il gruppo che sta cospirando, miei amici, è gente abbastanza competente. Ha già avuto un primo spavento. Altri arriveranno” (Jaime Bayly su Mega TV, 5 agosto 2018) (1).

Continue reading “Nicolás Maduro: il primo assassinio mediatico della storia?” »

Share Button

Cubainformacion: attentati e terroristi … sì, no, forse


Attentato in Francia, presunto attentato in Venezuela. Terrorista a Madrid, ribelle a Caracas

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Quando si verifica un attentato, agenzie e media internazionali assumono, con disciplina, la versione ufficiale dei governi (1) (2). Salvo che ciò si verifichi in Venezuela.

Allora il tentato assassinio di un presidente eletto si converte in un “presunto attentato” (3) o in un “incidente con droni” (4). Gli autori non sono terroristi, ma un “gruppo ribelle” (5). E la stampa dedica intere pagine ai “dubbi e punti oscuri sulla versione ufficiale” (6), che indicano un’ipotetica “montatura” (7) o “auto-attentato” (8). E’ l’apologia del terrorismo a la carte praticata dai media corporativi.

Continue reading “Cubainformacion: attentati e terroristi … sì, no, forse” »

Share Button

Cubainformacion: commissari politici…made in USA


Viaggiare con il “commissario politico”: l’imposizione di Donald Trump che ha ridotto le visite a Cuba?

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformation

I media internazionali hanno festeggiato la notizia: il numero di turisti a Cuba, nella prima metà del 2018, è diminuito del 5,6% (1), dopo sei anni di crescita al ritmo del 13% annuo (2). “Duro colpo”, “traumatico e devastante” semestre per Cuba, leggiamo sui giornali che già prevedono la non realizzazione delle previsioni economiche del Governo cubano (3).

Continue reading “Cubainformacion: commissari politici…made in USA” »

Share Button

Blocco donazioni internazionali

da CaracasChiAma

Tre trasferimenti di fondi per sostenere il lavoro di solidarietà di Cuba in Argentina nel campo oculistico e uno per aiutare a Cuba le vittime dell’uragano Irma sono stati trattenuti da banche internazionali a causa del blocco statunitense.

60000 € destinati a Cuba da raccolte solidali tedesche,
6800 € raccolti nei paesi baschi per il centro oftalmologico gratuito Che Guevara di Cordoba in Argentina,
3500 € donati per lo stesso progetto da Izquierda Unida dei Paesi Baschi,
7000 € raccolti sempre nei Paesi Baschi per la associazione argentina “Un nuovo mondo è possibile”.

Continue reading “Blocco donazioni internazionali” »

Share Button

Cubainformacion: matrimonio egualitario…ma non x i media


Matrimonio egualitario a Cuba ed in Colombia: guardare al passato o dimenticarlo, come convenga

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

La nuova Costituzione cubana, il cui progetto sarà discusso, durante tre mesi, in assemblee cittadine (1), apre le porte al matrimonio tra persone dello stesso sesso (2).

Continue reading “Cubainformacion: matrimonio egualitario…ma non x i media” »

Share Button

Madrid contro il blocco

Share Button

Cubainformacion: povertà estrema…negli USA


Povertà estrema negli USA: lezioni per Cuba…o per il Venezuela?

 

Il relatore speciale sull’estrema povertà dell’ONU, Philip Alston, ha presentato il suo rapporto sugli USA davanti al Consiglio dei Diritti Umani.

In esso espone che, nel paese più ricco del mondo, ci sono 40 milioni di persone povere. Di queste, 18,5 milioni vivono in estrema povertà. “5,3 milioni”, dice testualmente Philip Alston, “vivono in condizioni di estrema povertà tipiche di un paese del terzo mondo”.

Continue reading “Cubainformacion: povertà estrema…negli USA” »

Share Button