Tag Archives: cultura

Cuba presente nella Conferenza Mondiale dell’UNESCO

Il ministro di Cultura di Cuba, Alpidio Alonso ha partecipato  alla Conferenza Mondiale della UNESCO sulle  Politiche Culturali e lo sviluppo Sostenibile, Mondiacult-2022, con sede in Messico, terminata venerdì 30 settembre.

Continue reading “Cuba presente nella Conferenza Mondiale dell’UNESCO” »

Share Button

Politica culturale e decolonizzazione nel progetto socialista cubano

Il testo che segue è un estratto del dossier n. 56, Dieci tesi sul marxismo e la decolonizzazione. Questo dossier è il risultato di un lavoro congiunto dell’Istituto Tricontinentale in collaborazione con la Casa de las Américas.

Continue reading “Politica culturale e decolonizzazione nel progetto socialista cubano” »

Share Button

L’industria muove i suoi fili?

di Oni Acosta Llerena, Granma
Traduzione a cura di Centro Studi Italia Cuba

È vorticosa l’ascesa di un’industria musicale che si allontana dai concetti stabiliti dagli stessi padroni che oggi si contraddicono a vicenda. Se guardiamo al rapporto tra le etichette, gli sponsor, i manager e gli artisti con il rispettivo pubblico, scopriremo cambiamenti significativi negli ultimi anni. Il mondo della musica di oggi è ovviamente cambiato, e non perché ne siano responsabili i gusti, le tendenze o le band, ma perché un’alta percentuale dell’industria dell’intrattenimento ci costringe a divertirci a tutti i costi.

Continue reading “L’industria muove i suoi fili?” »

Share Button

Venezuela. “Guerra asimmetrica nella semiosfera”

Intervista esclusiva a Sergio Arria Bohórquez

Geraldina Colotti

In una stanza piena di monitor, fili e tastiere, scorrono ininterrottamente le immagini. Siamo a Caracas, nei locali del ministero della Cultura venezuelano, dove il canale https://culturavenezuela.com/ dà conto, sulle 24 ore e in modo gratuito, della vivacità artistica del paese, e ne custodisce l’archivio. Sergio Arria Bohórquez, antropologo audiovisuale di scuola francese, spiega le potenzialità del progetto, che oggi anima come viceministro della cultura per l’audiovisivo, in base agli orientamenti del ministro Ernesto Villegas. Si tratta di una piattaforma autonoma e basata su software libero, che diffonde gratuitamente i contenuti inseriti dagli artisti.

Continue reading “Venezuela. “Guerra asimmetrica nella semiosfera”” »

Share Button

Buon giorno, Nicolás

Come ogni giorno  Nicolás si sveglia a L’Avana o a Camagüey, a Baracoa o Guane, a Turiguanó o Nueva Gerona, a Santiago o nella valle del Yumurí.

Si alza anche tra le colline di Caracas , le piane della Colombia, le favelas brasiliane, le piramidi messicane, gli ulivi di Granada, i negri di Harlem, la muraglia cinese e i profondi fiumi africani

Continue reading “Buon giorno, Nicolás” »

Share Button

Mecenatismo e politica culturale

Si chiude oggi la XXX Fiera Internazionale del Libro dell’Avana. In mezzo a circostanze molto complesse, sia economiche che epidemiologiche, l’evento culturale più di massa di Cuba può catalogarsi come un successo di fronte alle avversità

Michel E. Torres Corona www.granma.cu

Continue reading “Mecenatismo e politica culturale” »

Share Button

Il cronista della diaspora

Rosa Miriam Elizalde www.cubadebate.cu

Il saggista che per decenni ha dimostrato che l’ubiquità può essere raggiunta in generi così dissimili come la critica, il racconto, l’editoria e le sceneggiature di film, lo scrittore che, essendo così essenziale nello svelare l’anima di Cuba, inventava nuovi concetti, Ambrosio Fornet, classe 1932, è morto pacificamente nella sua casa all’Avana all’età di 89 anni.

Continue reading “Il cronista della diaspora” »

Share Button

Aprile ti aspetta con i libri

Como un regalo per la famiglia cubana, dopo due anni difficili di pandemia, giunge la  30ª Fiera Internazionale del Libro de L’Avana, che durerà dal prossimo 20 aprile al 30 del  mese, per estendersi poi nel resto dell’Isola e terminare in maggio a Santiago di Cuba.

Continue reading “Aprile ti aspetta con i libri” »

Share Button

Come va onorata oggi la grandezza del popolo cubano?

Díaz-Canel ha detto che «In Cuba c’è una forza intellettuale enorme che va vista dalla cultura, perchè qui c’è molto pensiero, molto rigore nelle analisi importanti e questa battaglia la dobbiamo combattere tra tutti». 

Laura Mercedes Giraldez

Continue reading “Come va onorata oggi la grandezza del popolo cubano?” »

Share Button

Il 2022 sarà migliore se avremo più spiritualità

Preservare e gestire efficientemente il patrimonio culturale della nazione, propiziare la partecipazione attiva e cosciente dei cittadini nei processi culturali per soddisfare le loro necessità spirituali e le aspettative di ricreazione, elevare la capacità per apprezzare l’arte e sviluppare le industrie culturali con criteri decolonizzatori sono state definite “priorità del secolo”.

adeleine Sautié Rodríguez

Continue reading “Il 2022 sarà migliore se avremo più spiritualità” »

Share Button

Nuovi maestri garantiscono in Cuba un’alta copertura docente

Il corso scolare 2022 è iniziato a Cuba con la domanda di maestri coperta al  97,5 %, grazie all’incorporazione di docenti laureati.

Continue reading “Nuovi maestri garantiscono in Cuba un’alta copertura docente” »

Share Button

Donne davanti allo specchio

Rosa Miriam Elizalde www.cubadebate.cu

In realtà, non sono due le protagoniste del documentario ‘Charo e Georgina, un’altra volta davanti allo specchio’, della regista Rebeca Chávez, presentato questo mercoledì al Cinema Chaplin dell’Avana. Ci sono tre donne che dialogano, una di loro dietro le telecamere.

Continue reading “Donne davanti allo specchio” »

Share Button

L’educazione in Cuba: uno sguardo regionale di comparazione

A Cuba realmente l’educazione è inclusiva, c’è parità di genere e quando c’è qualche differenza tra maschi e femmine, queste sono al di sopra»,ha valutato Ena Elsa Velázquez Cobiella, ministro d’Educazione, riferendosi ai risultati dello studio regionale comparativo ed esplicativo ERCE-2019, applicato dalla Unesco, riferiti ai fattori socio emozionali.

Share Button

Il capitalismo del XIX secolo e il crollo nel vuoto

La grande fabbrica del «divertimento», l’industria dello spettacolo frivolo, che riproduce stelle e celebrità senza essenza, senz’anima, è la matrice dello schiavo assunto che pullula nelle città super popolate e sempre più violente del capitalismo.

Continue reading “Il capitalismo del XIX secolo e il crollo nel vuoto” »

Share Button

Nell’anno che inizia

Graziella Pogolotti www.juventudrebelde.cu

Abbiamo appena lasciato alle spalle un anno difficile. Alle gravi ripercussioni economiche della pandemia si aggiungono i dolorosi segni sul piano della soggettività. Nell’immediatezza dell’ambiente familiare e nella vasta rete di amici che andiamo costruendo durante la nostra vita, molti abbiamo percepito la straziante sferza delle perdite irreparabili. Tutto questo è avvenuto in circostanze di un necessario confinamento che ha troncato l’insostituibile legame presenziale richiesto per le celebrazioni e per l’interscambio dialogante caratteristico dell’essere umano, gregario per natura.

Continue reading “Nell’anno che inizia” »

Share Button