Tag Archives: dilma rousseff

Parliamo di fascismo

 Ricardo Aronskind https://ciptagarelli.jimdo.com

L’elezione di Jair Bolsonaro alla Presidenza della Repubblica Federativa ha e avrà un enorme impatto in Brasile e in tutta la nostra regione. E’ un dato geopolitico, economico e sociologico/culturale che non si può ignorare.

Continue reading “Parliamo di fascismo” »

Share Button

Dilma Rousseff: La distruzione di “Mas Medicos”

Dilma Rousseff http://dilma.com.br

L’azione frettolosa ed arrogante del presidente eletto obbliga Cuba a ritirare i medici dal Brasile e può lasciare milioni senza assistenza sanitaria di base.

LA POLITICA ESTERA IN MATERIA SANITARIA, FORMULATA DA TWITTER, MINACCIA DI FAR SPARIRE IL PROGRAMMA MAS MEDICOS

Continue reading “Dilma Rousseff: La distruzione di “Mas Medicos”” »

Share Button

Cubainformacion: Brasile tempo di Resistenza


Brasile: è arrivata l’ora della Resistenza

 

L’ex militare ultrà di destra, misogino ed omofobo Jair Bolsonaro ora è il nuovo presidente del Brasile. Il copione del Dipartimento di Stato, dell’oligarchia e dei grandi media del Brasile si è compiuto alla perfezione.

Continue reading “Cubainformacion: Brasile tempo di Resistenza” »

Share Button

Sconfitta della democrazia in Brasile

Molti si chiedono come sia stato possibile, dopo la promulgazione della Costituzione dei Cittadini, del 1988, ed i governi democratici di Fernando Henrique Cardoso, Lula e Dilma Rousseff, i brasiliani abbiano eletto come presidente un oscuro deputato federale ed apertamente a favore della tortura.

Frei Betto  www.granma.cu

Continue reading “Sconfitta della democrazia in Brasile” »

Share Button

Bolsonaro, WhatsApp e come arrivare al potere con la menzogna

Rosa Miriam Elizalde https://desbloqueandocuba.com

Gli ingenui che credono nella democrazia digitale hanno dimenticato che l’informazione non scorre nel vuoto, ma in uno spazio politico che è già occupato, organizzato e strutturato in termini di potere. E se qualcuno avesse avuto dei dubbi, c’è il Brasile per confermarlo.

Continue reading “Bolsonaro, WhatsApp e come arrivare al potere con la menzogna” »

Share Button

Bolsonaro: il parto del dispotismo che minaccia l’America Latina

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

Leggo nelle reti sociali molte interpretazioni che incolpano il popolo brasiliano di votare -“in democrazia”, ​​dicono- per l’estremista di destra Jair Bolsonaro con un notevole vantaggio sul candidato del Partito dei Lavoratori, Fernando Hadad.

Ora, quale democrazia è quella che ha eletto Bolsonaro? È una democrazia liberale con elezioni periodiche in cui ogni quattro, cinque o sei anni i cittadini dedicano un giorno a votare per chi dirigerà il governo del paese. Il resto del tempo, giorno dopo giorno, anno dopo anno, altri poteri non eletti -economici e mediatici fondamentalmente- condizionano la vita e le percezioni dei cittadini.

Continue reading “Bolsonaro: il parto del dispotismo che minaccia l’America Latina” »

Share Button

Sergio Moro, il nuovo capo del Piano Condor giudiziario in America Latina?

Bruno Sgarzini http://misionverdad.com

Il giudice Moro ha accettato di essere Ministro della Giustizia di Bolsonaro ed è ad un passo dall’essere magistrato della Corte Suprema di Giustizia. Creatore di Lava Jato, Moro è il primo giudice transnazionale dell’America Latina in grado di cittadinizzare la “lotta contro la corruzione”.

Benché il fatto abbia scandalizzato persino gli editori The Economist, che grazie alla sua nomina hanno qualificato come atto politico l’imprigionamento di Lula, il fatto non sorprende nessuno dalla l’evidente parzialità di Moro negli ultimi tempi.

Continue reading “Sergio Moro, il nuovo capo del Piano Condor giudiziario in America Latina?” »

Share Button

Brasile, l’età delle tenebre 

di Jorge Montero (*)  https://ciptagarelli.jimdo.com

“Signori, non siate tanto contenti della sconfitta (di Hitler). Perché anche se il mondo si è levato ed ha fermato il bastardo, la puttana che l’ha partorito è ancora viva”

                                  Bertold Brecht

Jair “Messias” Bolsonaro è presidente del Brasile dopo essere riuscito, domenica scorsa, ad ottenere 57 milioni di voti. Anche se era prevedibile, il suo trionfo nella seconda tornata delle elezioni del paese più influente della regione non è meno allarmante. Il fascismo è arrivato per mezzo delle urne, e viene per restare. Un segnale di allerta continentale.

Continue reading “Brasile, l’età delle tenebre ” »

Share Button

Otto chiavi per comprendere le elezioni in Brasile

Katu Arkonada https://lapupilainsomne.wordpress.com

Questa domenica si celebra il secondo turno delle elezioni in Brasile, ed in caso trionfasse il vincitore al primo turno, Jair Messias Bolsonaro, potrebbe completarsi un circolo che ha avuto inizio con l’impeachment contro Dilma Rousseff ed è continuato con l’incarcerazione senza prove, di Luiz Inácio Lula da Silva.

Continue reading “Otto chiavi per comprendere le elezioni in Brasile” »

Share Button

La via al potere del fascista neoliberale brasiliano

James Petras – http://aurorasito.altervista.org

La decisiva vittoria elettorale del candidato presidenziale brasiliano di estrema destra Jair Bolsonaro ha sorpreso politici ed analisti dei partiti tradizionali di sinistra e di destra. Le possibili implicazioni per il presente e il prossimo futuro solleva una serie di domande fondamentali, sia che rappresenti un “modello” per altri Paesi o sia il risultato delle circostanze specifiche del Brasile. Proseguiremo descrivendo gli eventi e le politiche socio-economici del Brasile che hanno portato alla nascita del regime autoritario e neoliberista di Bolsonaro. Discuteremo poi se circostanze simili emergono altrove e se la politica democratica popolare anti-autoritaria sfida tale minaccia. Concluderemo valutando il futuro dei regimi di estrema destra e dei loro nemici.

Continue reading “La via al potere del fascista neoliberale brasiliano” »

Share Button

Un condor neoliberale sull’America Latina

Elson Concepción Pérez http://www.granma.cu

Nel decennio degli anni ’70 fu l’Operazione Condor, organizzata dalla CIA e dal governo USA, la forma usata per impiantare dittature militari nelle nazioni del Sud America.

I governi democratici di quel tempo furono rovesciati e i partiti politici di sinistra, storicamente abituati a lottare dall’opposizione, non riuscirono a serrare i ranghi e ad affrontare uniti la valanga fascista che si impose e che lasciò migliaia di morti e scomparsi.

Continue reading “Un condor neoliberale sull’America Latina” »

Share Button

Brasile: quando la speranza non basta

Iroel Sánchez  https://lapupilainsomne.wordpress.com

Quindi, a che serve dire la verità sul fascismo che si condanna se non si dice nulla contro il capitalismo che lo origina? Una verità di questo tipo non riporta alcuna utilità pratica.

Essere contro il fascismo senza essere contro il capitalismo, ribellarsi contro la barbarie che nasce dalla barbarie, equivale a reclamare una parte del vitello ed opporsi a sacrificarlo.

Bertolt Brecht, Le cinque difficoltà nel dire la verità

Continue reading “Brasile: quando la speranza non basta” »

Share Button

Brasile: le ragioni della vittoria di Bolsonaro

Bruno Sgarzini, Mision Verdad – http://aurorasito.altervista.org

Inedito è il processo che portava a queste elezioni, così come i risultati e il panorama dopo il primo round segnato da eventi simbolici. 48 milioni di brasiliani hanno votato per Jair Bolsonaro; 30 milioni Fernando Haddad del PT; e 13 milioni da Ciro Gómez del partito democratico laburista. Un paese dipinto nel nord del rosso ptista, e al centro-sud del verde bolsonarista, con le principali città sotto il suo rigido controllo elettorale. Queste sono alcune note di tale processo, che essendo inedite, è impossibile analizzare in modo lineare e convenzionale.

Continue reading “Brasile: le ragioni della vittoria di Bolsonaro” »

Share Button

Nasce un mostro

Atilio Borón  http://www.cubadebate.cu

In una taverna maleodorante dei bassifondi di Monaco, del primo dopoguerra, un caporale smobilitato dell’esercito imperiale austriaco -fallito come pittore e ritrattista- cercava di guadagnarsi la vita scommettendo con gli ubriachi del locale che non riuscivano a colpirlo, con il loro sputo, da distanza di tre metri.

Continue reading “Nasce un mostro” »

Share Button

Brasile: una scelta decisiva

Juan Manuel Karg   www.cubadebate.cu

Molte volte (noi) gli scienziati sociali che flirtiamo con l’ambito giornalistico siamo soliti usare parole rimbombanti per classificare una situazione che si avvicina. Decisiva, trascendentale, estreme: tutto quel carico di valutativo, qualche volta esagerato dal minuto al minuto della ripercussione, avrà un significato concreto per le prossime elezioni presidenziali in Brasile.

Continue reading “Brasile: una scelta decisiva” »

Share Button