Tag Archives: dilma rousseff

Cubainformacion: la ‘cura’ Bolsonaro


Bolsonaro e la cura contro il comunismo che cura

 

“Mai abbiamo avuto un medico, finché è arrivato un cubano che ci irradiò la felicità. Oggi ci tolgono la vita con la partenza dei medici di Cuba dal Brasile”. Erano le parole del cacique Ismael Martín, del villaggio indigeno di Tekohá Karumbey, nello stato del Paraná.

Continue reading “Cubainformacion: la ‘cura’ Bolsonaro” »

Share Button

Persecuzione implacabile…

La caccia ai dirigenti popolari di sinistra dell’America Latina risponde ad un piano ben strutturato in cui si vincolano i poteri giudiziario, parlamentare e mediatico per rovesciare governi progressisti

Elson Concepción Pérez  www.granma.cu

Continue reading “Persecuzione implacabile…” »

Share Button

La battaglia per l’America Latina nel 2018

Non risulta facile, per la prima potenza mondiale, sia economicamente che militarmente, piegare, nella loro totalità, i paesi che per 20 anni hanno plasmato un modello politico di nuovo tipo …

L. Valenzuela  www.cubahora.cu

Continue reading “La battaglia per l’America Latina nel 2018” »

Share Button

Satellite di Washington

Eric Nepomuceno  www.cubadebate.cu

Quando venne eletto presidente, il capitano dell’Esercito Jair Bolsonaro promise ridurre i 29 ministeri che erediterà da Michel Temer a 15. Poi disse che sarebbero stati 17. Questa settimana ha nominato il ventesimo ministro. Ed ha lasciato intendere che potrà crearne altri tre.

Continue reading “Satellite di Washington” »

Share Button

Il vice di Bolsonaro ed i medici cubani

Iroel Sánchez*  http://espanol.almayadeen.net

I mass media sembrano concordare sul fatto che in un paese come Cuba non ci esistano libertà di espressione e pluralismo, mentre questi sì abbondano nella stampa capitalista.

Continue reading “Il vice di Bolsonaro ed i medici cubani” »

Share Button

Distruzione di Argentina e Brasile: regalo per Trump

Emir Sader –  www.cubadebate.cu

Mai l’America Latina era stata così unita ed integrata, come quando Argentina e Brasile hanno cessato di essere rivali per essere alleati, per mano di Luiz Inácio Lula da Silva e Nestor Kirchner e, più tardi, quelle di Cristina Fernandez e Dilma Rousseff. Con il rafforzamento e l’ampliamento del Mercato Comune del Sud (Mercosur), con la fondazione dell’Unione delle Nazioni Sudamericane (UNASUR) ed il suo Consiglio Sudamericano di Difesa, con la creazione della Comunità degli Stati dell’America Latina e dei Caraibi (CELAC); quando per la prima volta l’America Latina ed i Caraibi passavano ad avere un’entità loro, senza USA e Canada, come nell’Organizzazione degli Stati Americani. Mai Washington era stata così isolata dal continente. Le sue scommesse fallivano, una dopo l’altra: Messico, Perù, Colombia, Cile.

Continue reading “Distruzione di Argentina e Brasile: regalo per Trump” »

Share Button

Inaccettabile la manipolazione politica dei programmi umanitari

www.granma.cu

Il ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodríguez Parrilla, ha considerato inaccettabile la manipolazione politica dei programmi umanitari e delle cause sacre come il diritto alla salute da parte del governo brasiliano.

Continue reading “Inaccettabile la manipolazione politica dei programmi umanitari” »

Share Button

Parliamo di fascismo

 Ricardo Aronskind https://ciptagarelli.jimdo.com

L’elezione di Jair Bolsonaro alla Presidenza della Repubblica Federativa ha e avrà un enorme impatto in Brasile e in tutta la nostra regione. E’ un dato geopolitico, economico e sociologico/culturale che non si può ignorare.

Continue reading “Parliamo di fascismo” »

Share Button

Dilma Rousseff: La distruzione di “Mas Medicos”

Dilma Rousseff http://dilma.com.br

L’azione frettolosa ed arrogante del presidente eletto obbliga Cuba a ritirare i medici dal Brasile e può lasciare milioni senza assistenza sanitaria di base.

LA POLITICA ESTERA IN MATERIA SANITARIA, FORMULATA DA TWITTER, MINACCIA DI FAR SPARIRE IL PROGRAMMA MAS MEDICOS

Continue reading “Dilma Rousseff: La distruzione di “Mas Medicos”” »

Share Button

Cubainformacion: Brasile tempo di Resistenza


Brasile: è arrivata l’ora della Resistenza

 

L’ex militare ultrà di destra, misogino ed omofobo Jair Bolsonaro ora è il nuovo presidente del Brasile. Il copione del Dipartimento di Stato, dell’oligarchia e dei grandi media del Brasile si è compiuto alla perfezione.

Continue reading “Cubainformacion: Brasile tempo di Resistenza” »

Share Button

Sconfitta della democrazia in Brasile

Molti si chiedono come sia stato possibile, dopo la promulgazione della Costituzione dei Cittadini, del 1988, ed i governi democratici di Fernando Henrique Cardoso, Lula e Dilma Rousseff, i brasiliani abbiano eletto come presidente un oscuro deputato federale ed apertamente a favore della tortura.

Frei Betto  www.granma.cu

Continue reading “Sconfitta della democrazia in Brasile” »

Share Button

Bolsonaro, WhatsApp e come arrivare al potere con la menzogna

Rosa Miriam Elizalde https://desbloqueandocuba.com

Gli ingenui che credono nella democrazia digitale hanno dimenticato che l’informazione non scorre nel vuoto, ma in uno spazio politico che è già occupato, organizzato e strutturato in termini di potere. E se qualcuno avesse avuto dei dubbi, c’è il Brasile per confermarlo.

Continue reading “Bolsonaro, WhatsApp e come arrivare al potere con la menzogna” »

Share Button

Bolsonaro: il parto del dispotismo che minaccia l’America Latina

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

Leggo nelle reti sociali molte interpretazioni che incolpano il popolo brasiliano di votare -“in democrazia”, ​​dicono- per l’estremista di destra Jair Bolsonaro con un notevole vantaggio sul candidato del Partito dei Lavoratori, Fernando Hadad.

Ora, quale democrazia è quella che ha eletto Bolsonaro? È una democrazia liberale con elezioni periodiche in cui ogni quattro, cinque o sei anni i cittadini dedicano un giorno a votare per chi dirigerà il governo del paese. Il resto del tempo, giorno dopo giorno, anno dopo anno, altri poteri non eletti -economici e mediatici fondamentalmente- condizionano la vita e le percezioni dei cittadini.

Continue reading “Bolsonaro: il parto del dispotismo che minaccia l’America Latina” »

Share Button

Sergio Moro, il nuovo capo del Piano Condor giudiziario in America Latina?

Bruno Sgarzini http://misionverdad.com

Il giudice Moro ha accettato di essere Ministro della Giustizia di Bolsonaro ed è ad un passo dall’essere magistrato della Corte Suprema di Giustizia. Creatore di Lava Jato, Moro è il primo giudice transnazionale dell’America Latina in grado di cittadinizzare la “lotta contro la corruzione”.

Benché il fatto abbia scandalizzato persino gli editori The Economist, che grazie alla sua nomina hanno qualificato come atto politico l’imprigionamento di Lula, il fatto non sorprende nessuno dalla l’evidente parzialità di Moro negli ultimi tempi.

Continue reading “Sergio Moro, il nuovo capo del Piano Condor giudiziario in America Latina?” »

Share Button

Brasile, l’età delle tenebre 

di Jorge Montero (*)  https://ciptagarelli.jimdo.com

“Signori, non siate tanto contenti della sconfitta (di Hitler). Perché anche se il mondo si è levato ed ha fermato il bastardo, la puttana che l’ha partorito è ancora viva”

                                  Bertold Brecht

Jair “Messias” Bolsonaro è presidente del Brasile dopo essere riuscito, domenica scorsa, ad ottenere 57 milioni di voti. Anche se era prevedibile, il suo trionfo nella seconda tornata delle elezioni del paese più influente della regione non è meno allarmante. Il fascismo è arrivato per mezzo delle urne, e viene per restare. Un segnale di allerta continentale.

Continue reading “Brasile, l’età delle tenebre ” »

Share Button