Tag Archives: Eisenhower

Cuba non ha mai rotto relazioni col popolo USA

Il 3 gennaio del 1961, quando mancavano appena tre settimane al cambiamento presidenziale negli Stati Uniti, il governo del presidente Eisenhower comunicò la rottura delle relazioni diplomatiche del suo paese con Cuba.

Continue reading “Cuba non ha mai rotto relazioni col popolo USA” »

Share Button

55 anni di genocidio contro Cuba

E. Ramirez Cañedo http://www.cubadebate.cu

bloqueo cuba 55 trumpIl 3 febbraio 1962, il presidente USA, John. F. Kennedy, firmò l’Ordine Esecutivo Presidenziale n°3447, attraverso il quale si ufficializzò il blocco totale del commercio con Cuba. I pretesti utilizzati nel documento e che formarono parte, per anni, del discorso dell’elite al potere negli USA, integravano la grande cospirazione dove era imprescindibile presentare l’isola aggredita come l’aggressore. Il suo grande peccato, aver fatto una vera Rivoluzione nell’emisfero occidentale, rompendo con i requisiti minimi “di sicurezza” istituiti dalla nazione del nord per l’America Latina ed i Caraibi, dopo la seconda guerra mondiale.

Continue reading “55 anni di genocidio contro Cuba” »

Share Button

56 anni dalla rottura delle relazioni diplomatiche USA-Cuba

Elier Ramirez Cañedo http://www.granma.cu

Chiarendo i fatti

rompen-relacionesNell’aprile 1959 Fidel si reca negli USA -la sua seconda uscita all’esterno dopo il trionfo della Rivoluzione-, [1] non per chiedere soldi come erano soliti i presidenti della repubblica borghese neocoloniale, ma per spiegare i percorsi che avrebbe preso la Rivoluzione e cercare di ottenere la comprensione del governo e del popolo USA sul nuovo momento storico che si viveva a Cuba.

Continue reading “56 anni dalla rottura delle relazioni diplomatiche USA-Cuba” »

Share Button

Washington contro il Fidel guerrigliero (I)

Angel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

fidel batistaLa conoscenza di quanto fecero gli USA per impedire il trionfo della Rivoluzione cubana è molto importante per la formazione politica delle nuove generazioni di cubani e latino-caraibici.

Continue reading “Washington contro il Fidel guerrigliero (I)” »

Share Button

Il ponte delle spie o la fine di un’operazione CIA?

Fabian Escalante Font https://lapupilainsomne.wordpress.com

downloadL’anno scorso, il talentuoso attore USA Tom Hanks, ha interpretato e prodotto un film diretto da Steven Spielberg denominato ‘Il ponte delle spie’ che, a proposito, ha meritato, per uno dei suoi attori non protagonisti un Oscar, quest’anno, in quella categoria.

Continue reading “Il ponte delle spie o la fine di un’operazione CIA?” »

Share Button

Siamo stati capaci di fare ciò che sembrava impossibile

Eugenio Suarez Perez – Acela Caner Roman

http://www.granma.cu

mediaTra gli ultimi giorni del 1960 e l’inizio del 1961, molte evidenze confermarono che il presidente Eisenhower aveva autorizzato l’attuazione del piano d’invasione di Cuba prima che -il 18 gennaio-, John F. Kennedy si insediasse al governo USA. Per far fronte a questo imminente pericolo, mentre il Governo Rivoluzionario denunciava il piano imperialista al mondo, mobilitava militarmente decine di migliaia di cubani che occuparono i loro posti di combattimento nelle trincee. Preparare il popolo e allertare l’opinione pubblica mondiale impedirono che l’aggressione fosse consumata.

Continue reading “Siamo stati capaci di fare ciò che sembrava impossibile” »

Share Button

Dieci giorni nel cuore dell’impero

A.Caner Roman-E.Suarez Perez http://www.granma.cu

CON HOTEL O SENZA HOTEL, DOVRANNO SENTIRE FIDEL

fidel NY 2Domenica 18 settembre 1960, Fidel Castro iniziò un memorabile viaggio negli USA a capo della delegazione cubana che avrebbe partecipato alla XV Sessione dell’Assemblea Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite.

Continue reading “Dieci giorni nel cuore dell’impero” »

Share Button

Dichiarazione Presidente USA su ambasciate

-IL PRESIDENTE: Buongiorno a tutti. Per favore, prendete posto.

Più di 54 anni fa, nel mezzo della guerra fredda, gli Stati Uniti chiusero la loro ambasciata a L’Avana. Oggi, posso annunciare che gli Stati Uniti hanno concordato ristabilire formalmente le loro relazioni diplomatiche con la Repubblica di Cuba, e tornare ad aprire ambasciate nei nostri rispettivi paesi. Si tratta di un passo storico nei nostri sforzi per normalizzare le relazioni con il governo e il popolo cubano ed iniziare un nuovo capitolo con i nostri vicini delle Americhe. Continue reading “Dichiarazione Presidente USA su ambasciate” »

Share Button

Quanto è costata agli USA la controrivoluzione?

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com

controrivoluzione_contribuenteSecondo quanto appare nel 1° Programma di Covert Action che il presidente Eisenhower approvò, alla CIA nel 1960, l’obiettivo perseguito era quello di “provocare la sostituzione del regime di Castro, con uno che fosse più accettabile per gli USA”.

Continue reading “Quanto è costata agli USA la controrivoluzione?” »

Share Button

Occultano la vera storia

Arthur Gonzalez https://heraldocubano.wordpress.com/

mentirasAlcuni cubani residenti a Miami, che hanno vissuto del racconto di essere “esiliati”, cercano d’inventare storie per giustificare il loro atteggiamento coccodrillesco contro il Governo cubano, ma la verità s’impone per quanto essi intendano ingannare l’opinione pubblica. Su questo aspetto i documenti declassificati della CIA e della Casa Bianca s’incaricano di chiarire il tutto.

Continue reading “Occultano la vera storia” »

Share Button