Tag Archives: Exxon Mobil

Venezuela sotto attacco, non possiamo restare a guardare

di Geraldina Colotti* – Editoriale Radio Revolucion

In quasi vent’anni di esistenza, il processo bolivariano ha subito ogni genere di attacchi: una guerra di debole intensità che ha avuto un picco nel golpe contro Chavez del 2002 e un’escalation dagli esiti incerti nel corso degli ultimi 5 anni: gli anni seguiti alla morte di Chavez e all’elezione di Maduro, risultata insopportabile per quei poteri forti intenzionati ad approfittare della congiuntura a loro favorevole e dell’arrivo di Trump al governo.

Continue reading “Venezuela sotto attacco, non possiamo restare a guardare” »

Share Button

Maduro contro l’imperialismo

Edgardo Ramírez http://www.cubadebate.cu/opinion

L’elezione presidenziale del 2018 sarà la battaglia decisiva del teatro di operazioni della guerra economica, diplomatica, politica, sociale e culturale dei governi di Obama e Trump, avviata nel 2013 contro il governo del presidente Nicolas Maduro. Benché il suo governo ha dato, annualmente, la valuta preferenziale al fine di garantire l’acquisto e la vendita dei prodotti che soddisfano le esigenze di consumo del popolo ed il funzionamento dell’economia venezuelana le società private straniere e nazionali, che esercitano il monopolio sulla commercializzazione dei prodotti alimentari, medicinali, prodotti per l’igiene personale, pezzi di ricambio e tecnologie per i trasporti e le industrie; intensificano il loro colpo mortale: la diminuzione delle importazioni di beni e servizi essenziali.

Continue reading “Maduro contro l’imperialismo” »

Share Button

Quello che cerca Rex Tillerson in America Latina

Seguire la rotta del petrolio è forse la guida migliore per comprendere i piani del  segretario di Stado, Rex Tillerson, nel suo giro – anche mediatico – per l’America Latina.

Continue reading “Quello che cerca Rex Tillerson in America Latina” »

Share Button

Maduro: il giro di Tillerson in AL è stato un fallimento

Il presidente venezuelano, Nicolás Maduro, ha assicurato che il  segretario di Stato nordamericano, Rex Tillerson,  durante il suo giro latino americano ha fallito gli intenti ed è stato isolato.

Continue reading “Maduro: il giro di Tillerson in AL è stato un fallimento” »

Share Button

Sì, il Venezuela è la Stalingrado dell’America latina

di Geraldina Colotti – Editoriale radio Revolucion

Le ali del Condor planano di nuovo sull’America latina.

Le ali nere di Rex Tillerson, segretario di stato Usa ed ex presidente della multinazionale petrolifera Exxon Mobil. Nel suo viaggio latinoamericano, Tillerson ha visitato 5 paesi vassalli, quelli più schierati, governati a destra. Quelli che affamano e reprimono, ma per l’occidente restano campioni dei diritti umani: Argentina, Messico, Brasile, Perù, Colombia.

Continue reading “Sì, il Venezuela è la Stalingrado dell’America latina” »

Share Button

Venezuela: Trump pianifica un golpe alla Pinochet

Wayne Madsen SCF  https://aurorasito.wordpress.com

L’amministrazione retrograda di Donald Trump progetta un colpo di Stato militare in Venezuela per estromettere il governo socialista del Presidente Nicolas Maduro. Il segretario di Stato Rex Tillerson, parlando all’Università del Texas prima d’intraprendere un tour in America Latina e Caraibi, ha detto che l’esercito è spesso intervenuto nella politica latinoamericana durante le crisi.

Continue reading “Venezuela: Trump pianifica un golpe alla Pinochet” »

Share Button

Venezuela: i fautori dell’”intervento umanitario” si preparano

di Geraldina Colotti* – La Città Futura

Nel discorso sullo stato dell’Unione, quel gran campione di diritti che risponde al nome di Donald Trump ha bollato il Venezuela come “dittatura socialista” e si è fatto un vanto di aver imposto altre pesanti sanzioni al paese bolivariano e a Cuba.

Continue reading “Venezuela: i fautori dell’”intervento umanitario” si preparano” »

Share Button

Il chavismo verso la vittoria elettorale nel 2018

Ángel Guerra Cabrera  https://lapupilainsomne.wordpress.com

L’ opposizione pianifica di boicottare le elezioni presidenziali del 2018. Questo rischio è stato segnalato dal presidente Nicolas Maduro, riferendosi ai colloqui tenuti nella Repubblica Dominicana tra il suo governo e parte della cosiddetta Mesa de Unidad Democratica (MUD). Già si erano concordati i sette punti all’agenda ma, in quel momento, gli oppositori hanno ricevuto una chiamata da Washington ed hanno cambiato la loro posizione. Lo so da una buona fonte, ha aggiunto il presidente. Tuttavia, ha puntualizzato che nel 2018 ci saranno le elezioni “con tutta l’opposizione o con una parte di essa”.

Continue reading “Il chavismo verso la vittoria elettorale nel 2018” »

Share Button

Mike Pompeo: direttore CIA con interessi nel settore petrolifero

da Mision Verdad – http://www.lantidiplomatico.it

La sua conferma come direttore della CIA nel 2016, dopo la nomina del presidente Donald Trump, ha generato opinioni contrastanti in Senato a causa delle sue dichiarazioni controverse su vari argomenti e la sua posizione ostile verso Hillary Clinton. Con 66 voti a favore e 32 contro ha prestato giuramento come nuovo direttore della CIA dell’amministrazione Trump.

Continue reading “Mike Pompeo: direttore CIA con interessi nel settore petrolifero” »

Share Button

L’ Ora zero in Venezuela: hanno forza sufficiente?

Marco Teruggi https://hastaelnocau.wordpress.com

Sospettano la fine. Donald Trump ha pubblicamente minacciato, con sanzioni economiche, se il governo va avanti nelle elezioni dell’Assemblea Nazionale Costituente (ANC), il 30 luglio. Il Segretario dell’Organizzazione degli Stati Americani, Luis Almagro, è andato di persona al Senato USA per esporre sulla crisi del Venezuela.

Continue reading “L’ Ora zero in Venezuela: hanno forza sufficiente?” »

Share Button

Maduro alla Mogherini: “Venezuela non è una colonia”

di Geraldina Colotti* – Il Manifesto

Venezuela nell’occhio del ciclone e non solo per l’arrivo della tormenta tropicale Don. Dopo tre mesi di proteste violente che hanno provocato 100 morti, le destre hanno deciso di stringere il cerchio, dichiarando giunta «l’ora zero». Oggi verrà formalizzato un governo parallelo, definito di «unità nazionale» (ma senza più della metà del paese). Per domani è stato proclamato uno sciopero generale.

Continue reading “Maduro alla Mogherini: “Venezuela non è una colonia”” »

Share Button

Perché rovesciare il governo del Venezuela?

B. Sgarzini, Venezuela Infos  – https://aurorasito.wordpress.com

Mentre le Nazioni Unite hanno condannato l’attacco di un commando di estrema destra contro la Corte Suprema di Giustizia e il Ministero degli Interni del Venezuela, attentati oscurati dai media (1), l’ambasciatrice statunitense Nikky Haley alle Nazioni Unite ha rifiutato di farlo: “Dobbiamo fare pressione su Maduro, ora ci sono segnali che indicano che comincerà ad usare il potere militare e le armi e vediamo in televisione (sic) che in realtà è molto peggio. E’ una situazione terribile, motivo per cui dobbiamo esercitare su Maduro quanta pressione possiamo“. (2)

Continue reading “Perché rovesciare il governo del Venezuela?” »

Share Button

Venezuela. Exxon Mobile manda in campo il suo uomo

di Geraldina Colotti* – Il Manifesto

Da domani (oggi ndr) al 21 si svolge a Cancun, in Messico, il vertice dell’Organizzazione degli Stati americani (Osa), presieduta dall’uruguayano Luis Almagro. In primo piano, di nuovo il Venezuela. Almagro ha fissato una riunione dei ministri degli Esteri per chiedere l’applicazione della Carta democratica, ovvero un pacchetto di sanzioni sul modello del blocco imposto a Cuba e l’obbligo di un’agenda elettorale diversa da quella prevista nel paese caraibico.

Continue reading “Venezuela. Exxon Mobile manda in campo il suo uomo” »

Share Button

Il Venezuela fa perdere il “bon ton” ai politici nostrani

di Geraldina Colotti* – Il Manifesto

Presto, nuove sanzioni al Venezuela. Lo ha annunciato il segretario di Stato USA, Rex Tillerson ex direttore esecutivo della Exxon Mobil. La multinazionale petrolifera ha un contenzioso aperto con il Venezuela per le nazionalizzazioni intraprese da Hugo Chavez nell’arco petrolifero dell’Orinoco, nel 2007.

Continue reading “Il Venezuela fa perdere il “bon ton” ai politici nostrani” »

Share Button