Tag Archives: FMI

Argentina, terremoto continentale

Angel Guerra Cabrera  www.cubadebate.cu

La schiacciante vittoria di Alberto Fernández, candidato alla presidenza del Frente de Todos (FT), nelle elezioni primarie, aperte, simultanee ed obbligatorie d’Argentina (PASO) è un fatto non solo di grande significato politico nazionale, ma regionale e mondiale.

Continue reading “Argentina, terremoto continentale” »

Share Button

Il risultato in Argentina può respingere l’ondata conservatrice

María José Haro Sly* – Global Times

Domenica sono state svolte le elezioni primarie in Argentina. Elezioni preliminari per la definizione dei candidati nei diversi partiti. Le elezioni finali si terranno invece ad ottobre.

Il popolo ha optato per un cambiamento progressista. Alberto Fernandez, professore di diritto penale all’Università di Buenos Aires e capo del gabinetto durante la presidenza di Nestor Kirchner, ha stretto un’alleanza con l’ex presidente Cristina Fernandez de Kirchner come vicepresidente. Hanno sconfitto il presidente Mauricio Macri con il 47% contro il 32% dei voti.

Continue reading “Il risultato in Argentina può respingere l’ondata conservatrice” »

Share Button

Fallimento neoliberista in Argentina

di Fabrizio Verde

L’Argentina neoliberista guidata da Mauricio Macri ha deciso di ripagare i fondi avvoltoio per poi ritrovarsi di nuovo il Fondo Monetario Internazionale in casa. Con le nefaste conseguenze che questo comporta.

Continue reading “Fallimento neoliberista in Argentina” »

Share Button

Evo Morales: l’economia adesso è nelle mani del popolo

non più del Fondo Monetario Internazionale

 

Il presidente boliviano Evo Morales, ha sottolineato che nel periodo neoliberista – proprio come accade adesso in Europa – erano la Banca Mondiale (WB) e il Fondo Monetario Internazionale (FMI) a decidere il destino economico della Bolivia. Tuttavia, adesso è il popolo boliviano che sta costruendo il proprio futuro, secondo il primo presidente indigeno del Paese andino.

Continue reading “Evo Morales: l’economia adesso è nelle mani del popolo” »

Share Button

Venezuela: 30esimo del Caracazo

Il piano economico neoliberista dell’opposizione vuole riportare il paese ai tempi del Caracazo

www.lantidiplomatico.it

Oggi 27 febbraio 2019 cade il 30° anniversario delle proteste popolari contro la politica economica dall’allora presidente Carlos Andrés Pérez (CAP), conosciute come Caracazo.

Politiche economiche analoghe a quelle avanzate dall’attuale opposizione in Venezuela contenute nel cosiddetto Plan País, come nota teleSUR.

Continue reading “Venezuela: 30esimo del Caracazo” »

Share Button

Gli USA strangolano Haiti mentre aggrediscono il Venezuela

Vijay Prashad, Mision Verdad  – http://aurorasito.altervista.org

L’anno scorso, ad ottobre, gli haitiani seguirono due hashtag virali: #PetrocaribeChallenge e #KotKobPetwoKaribea. Se non sei haitiano e non segui attentamente la politica haitiana, puoi essere scusato per non aver notato questo evento. La denuncia su twitter, e presto nelle strade, fu semplice: cosa è successo ai miliardi di dollari che erano nel programma Petrocaribe finanziato dal Venezuela?

Continue reading “Gli USA strangolano Haiti mentre aggrediscono il Venezuela” »

Share Button

Manuale del colpo di stato

Svelato nel 2008 e ancora attuale. Ecco come gli USA usano FMI e Banca Mondiale come “armi non convenzionali”

www.lantidiplomatico.it

Svelato nel 2008 e ancora attuale. Ecco come gli USA usano FMI e Banca Mondiale come “armi non convenzionali”

L’esercito americano usa le principali istituzioni finanziarie globali – la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale (FMI) e l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), tra le altre – come “armi” non convenzionali per promuovere i loro interessi all’estero, secondo quanto rivela un manuale militare segreto del 2008.

Continue reading “Manuale del colpo di stato” »

Share Button

Gli obiettivi dell’impero, Venezuela e Argentina

Horacio Rovelli, CLEA –   http://aurorasito.altervista.org

Entrambe le guerre mondiali 1914-1918 e 1939-1945, così come l’attuale conflitto tra le nazioni più sviluppate, sono fondamentalmente dovute a riserve di petrolio e di energia e/o capacità di generare energia, considerando altri Paesi come colonie o semi-colonie, colonie funzionali ai propri bisogni e interessi.

Continue reading “Gli obiettivi dell’impero, Venezuela e Argentina” »

Share Button

UNICEF: il 48% dei bambini in Argentina soffre la fame

Ma i propagandisti di regime parlano del Venezuela

di Fabrizio Verde www.lantidiplomatico.it

Il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (UNICEF) ha reso nota una relazione da cui si evince che il 48% dei bambini e degli adolescenti in Argentina sono poveri, una situazione deprimente e di vera e propria emergenza sociale scaturita nel quadro delle politiche economiche neoliberiste implementate dal presidente Mauricio Macri.

Continue reading “UNICEF: il 48% dei bambini in Argentina soffre la fame” »

Share Button

Il Nicaragua e l’offensiva neofascista degli USA

Fabián Escalante Font https://lapupilainsomne.wordpress.com

Nell’aprile di quest’anno, i titoli dei giornali e dei mezzi informativi mondiali hanno riportato lo scoppio di una “rivoluzione” in Nicaragua contro il governo del Fronte Sandinista guidato dal comandante Daniel Ortega.

Continue reading “Il Nicaragua e l’offensiva neofascista degli USA” »

Share Button

Mafioso di Miami sloggia un falco CIA

Francisco Arias Fernández http://razonesdecuba.cubadebate.cu

Il Consiglio per la Sicurezza Nazionale USA, dove si concentrano i principali consiglieri del Presidente, negli ultimi mesi si è andato riempiendo di elementi ultra-reazionari guidati dal machiavellico John Bolton, tristemente noto per le sue menzogne ed invenzioni di pretesti per invasioni e qualificato dallo stesso ambiente diplomatico USA come il più antipatico ed incendiario ambasciatore che abbiano avuto gli USA all’ONU.

Continue reading “Mafioso di Miami sloggia un falco CIA” »

Share Button

America Latina minacciata di regresso

Frei Betto –  http://www.cubadebate.cu

In nessun altro continente ci sono stati, negli ultimi trent’anni, cambi tanto significativi come in America Latina e Caraibi. Sono grandi le sfide che si presentano nei 33 paesi, con 600 milioni di abitanti.

Dopo il fallimento del NAFTA (Accordo di Libero Commerio tra USA, Canada e Messico, e Cile come associato) ed il rifiuto della proposta dell’ALCA (Area di Libero Commercio delle Americhe) da parte della maggior parte dei paesi del continente, questo ha iniziato il suo percorso per un cammino proprio. L’America Latina ed i Caraibi hanno raggiunto, infine, la loro maggior età.

Continue reading “America Latina minacciata di regresso” »

Share Button

Argentina-FMI, attivisti per i diritti umani denunciano accordo

di Fabrizio Verde https://www.lantidiplomatico.it

Senza diritti sociali è impossibile vi sia rispetto dei diritti umani. Per questo un gruppo di difensori dei diritti umani in Argentina, con alla testa il premio Nobel per la Pace Adolfo Pérez Esquivel, ha indirizzato una lettera aperta al presidente Mauricio Macri, che ha appena gettato l’Argentina nell’abbraccio mortale del Fondo Monetario Internazionale. Un organismo che nel paese sudamericano ha già compiuto guasti inenarrabili tra la fine del novecento e gli inizi degli anni duemila.

Continue reading “Argentina-FMI, attivisti per i diritti umani denunciano accordo” »

Share Button

Macri riporta il Fondo Monetario Internazionale in Argentina

Il Fondo Monetario Internazionale ha accolto la petizione presentata dal regime neoliberista di Mauricio Macri. L’ Argentina riceverà dall’organismo internazionale un prestito di 30 miliardi di dollari. Attraverso un comunicato, il Fondo guidato dalla francese Lagarde, ha reso noto che il governo argentino ha richiesto quest’intervento per evitare il crollo dell’attività economica e industriale del paese e allontanare il rischio di una grave recessione.

Continue reading “Macri riporta il Fondo Monetario Internazionale in Argentina” »

Share Button

La crisi di governo in Argentina

Alfredo Serrano Mancilla http://www.cubadebate.cu

La comunicazione ha i suoi limiti. Il paese reale non potrà mai essere sostituito dal paese narrato. Sebbene nessuno possa ignorare il crescente ruolo del marketing politico, la realtà quotidiana è così onnipresente che è molto pericolosa sottovalutarla. Il macrismo ha creduto, inizialmente, che potesse coprire l’angustia che ha causato nella gente la crisi cambiaria con un “tutto va bene, tutto è calmo”. Ma no Non lo ha potuto ottenere, questo è certificato da tutti i sondaggi di opinione, indipendentemente dalla loro origine ideologica.

Continue reading “La crisi di governo in Argentina” »

Share Button