Tag Archives: Gene Sharp

Per Lula, Cristina, Correa e Maduro

Ángel Guerra Cabrera  https://lapupilainsomne.wordpress.com

Mercoledì 22 Evo Morales twittava: ci uniamo al pronunciamento della Rete degli Intellettuali che denuncia l’azione interventista USA per rovesciare il governo del Venezuela, e promuove la persecuzione mediatica e giudiziaria contro i fratelli Lula, Correa e Cristina.

Continue reading “Per Lula, Cristina, Correa e Maduro” »

Share Button

Consigliere del golpe morbido in Venezuela

confessa in cosa l’opposizione ha fallito

http://misionverdad.com

Nei giorni scorsi, Srdja Popovic è stato intervistato da un media digitale dell’antichavismo. Le sue dichiarazioni forniscono indizi di quali sono i fallimenti fondamentali dell’anti-chavismo, così come i movimenti e discorsi che iniziano a tessersi dai suoi resti quando si intensificano le aggressioni contro il Venezuela.

Continue reading “Consigliere del golpe morbido in Venezuela” »

Share Button

USA, il Golpe Morbido e l’America Latina (parte I)

William Sotolongo García http://razonesdecuba.cubadebate.cu

Negli ultimi dieci anni la situazione in America Latina è un altro interessante esempio di come l’impero ha implementato il cosiddetto “golpe morbido”, il cui autore, Gene Sharp, già aveva avuto la sua incoronazione con l’applicazione e successo dei suoi Metodi di Azioni Nonviolente con la caduta del blocco socialista europeo, alla fine degli anni ’80 del secolo scorso.

Continue reading “USA, il Golpe Morbido e l’America Latina (parte I)” »

Share Button

Nicaragua sotto il fuoco nemico

Luis Varese http://www.lavozdelsandinismo.com

A seis años de la partida de Tomás Borge, que tanta falta nos hace

Con la coraggiosa autocritica, nell’agire del presidente Daniel Ortega, che ha revocato la riforma nei pagamenti della previdenza sociale, detonante delle proteste, il governo del Nicaragua ha iniziato una nuova fase di dialogo volta a rafforzare la democrazia in quel paese.

Continue reading “Nicaragua sotto il fuoco nemico” »

Share Button

Le strade della Guerra Non Convenzionale

costruire un’opposizione

J. Ramón Rodríguez Ruiz http://razonesdecuba.cubadebate.cu

Per distruggere un sistema politico e sconfiggere un progetto sociale avverso, l’imperialismo usa, come parte della Guerra Non Convenzionale (GNC), persone con ideologie compatibili a tale scopo. A volte tale ideologia è facilmente esportabile ad una mente con poca cultura politica o leggera fermezza ideologica; altre è sufficiente che non ci sia decoro in modo che l’ideologia del capitalismo possa essere trasferita ad un individuo con la facilità di una transazione finanziaria e precisamente mediante queste.

Continue reading “Le strade della Guerra Non Convenzionale” »

Share Button

Cos’hanno in comune Ucraina e Venezuela? Lo schema Propp

di Danilo Della Valle http://www.lantidiplomatico.it

Cosa hanno in comune l’Ucraina ed il Venezuela?

Niente, teoricamente. Praticamente invece questi due Paesi attraversati da crisi economiche e di governo hanno in comune molto, più specificatamente la regia delle proteste.

Continue reading “Cos’hanno in comune Ucraina e Venezuela? Lo schema Propp” »

Share Button

Se i manifestanti in … agissero come in Venezuela?

di Clodovaldo Hernández – laiguana.tv 

Che cosa succederebbe se le persone che protestano in Brasile, Colombia, Francia o Argentina – per non parlare direttamente dell’impero – adottassero le strategie del manuale di Gene Sharp, tanto applaudite dalla stampa internazionale nel caso venezuelano?

Continue reading “Se i manifestanti in … agissero come in Venezuela?” »

Share Button

La battaglia d’idee, secondo la pupucracia venezuelana

Alvaro Verzi Rangel (*) http://www.surysur.net

In una nuova escalation di violenza di strada, manifestanti dell’opposizione armati di costose attrezzature, che includevano maschere antigas, hanno provato, mercoledì, il lancio di barattoli con feci ed urina -battezzate puputov- contro effettivi della sicurezza bolivariana.
Continue reading “La battaglia d’idee, secondo la pupucracia venezuelana” »

Share Button

Venezuela: la destra cerca il golpe

Il sindaco del municipio Libertador, di questa capitale, Jorge Rodriguez, denunciò che l’opposizione venezuelana con l’appoggio della destra internazionale, riprese negli ultimi mesi azioni con cui pretende dare un golpe soffice contro Venezuela.

Continue reading “Venezuela: la destra cerca il golpe” »

Share Button

Primavera Araba (… a Cuba), quali i suoi antecedenti?

http://cambiosencuba.blogspot.itCia regime change

Cinque anni fa s’iniziò una serie di proteste in Medio Oriente conosciute come la Primavera Araba. Questi movimenti, come i suoi predecessori “Rivoluzioni colorate” portarono al rovesciamento dei capi di Stato nei paesi attraverso rivolte, insurrezioni, proteste e interventi segreti.

Continue reading “Primavera Araba (… a Cuba), quali i suoi antecedenti?” »

Share Button

Al ritmo del dollaro

Arthur Gonzalez  https://heraldocubano.wordpress.com

tien an menRealmente ci sono atti, contro Cuba, che si programmano negli USA che si convertono in commedie invidiabili anche per i più illustri  sceneggiatori di Hollywood.

Continue reading “Al ritmo del dollaro” »

Share Button

Analisi di una provocazione (fallita)

Pubblici segreti del #YoTambienExijo progettato per Cuba

Norelys Morales Aguilera http://islamiacu.blogspot.it

Parte I

artistasblanco

Nella presentazione del suo libro ‘El lado frío de la almohada’  (‘Il lato freddo del cuscino’ – 2004), la scrittrice spagnola Belen Gopegui commentò che “se dovessi scegliere un obiettivo da raggiungere con questo romanzo sarebbe che le persone interessate a ciò che accade a Cuba smettessero di accontentarsi di quello che dicono i mezzi di comunicazione di massa e cercassero proprie fonti di documentazione”, mentre lei aveva fiducia che ancora possano esistere persone che ottengano avvicinarsi alla verità del suo popolo nel mezzo del bombardamento mediatico, che non cessa ancora. [1]

Continue reading “Analisi di una provocazione (fallita)” »

Share Button

Tania Bruguera ed il burattinaio fallito

Quello che non succederà a Cuba: Tania Bruguera e il burattinaio fallito 

R. Antonio Capote https://eladversariocubano.wordpress.com

sharp_golpeIl serbo Srdja Popovic, leader di OTPOR, dichiara nel documentario ‘Come iniziare una rivoluzione’: “quando Bob Helvey ci ha insegnato la politica dell’azione nonviolenta di Gene Sharp sono rimasto stupito … abbiamo imparato come si distruggono i pilastri di appoggio che sostengono un governo”. Una delle tesi dell’ex colonnello, veterano del Vietnam Bob Helvey, il jujitsu politico, raccomanda occupare le pubbliche piazze, organizzare marce, concerti musicali, azioni plastiche, ecc, per provocare l’azione delle forze di sicurezza.
Continue reading “Tania Bruguera ed il burattinaio fallito” »

Share Button

Tania Bruguera, Cuba e la nazione che vogliamo

R. A. Capote https://eladversariocubano.wordpress.com

paz“Tutti stiamo lavorando volontariamente, in modo disinteressato”, ha commentato Bruguera. “forse abbiamo più fortuna e la gente vuole rimanere più a lungo, forse possiamo creare qualcosa di simile a Occupy Wall Street in Havana”

Continue reading “Tania Bruguera, Cuba e la nazione che vogliamo” »

Share Button

Los Aldeanos, l’USAID ed i piani contro Cuba

Raul Capote https://eladversariocubano.wordpress.com

Ed io dico che chi si presta  come peone del veleno, è due volte stupido e non voglio essere ballerino nella sua festa.

 Silvio Rodríguez

enemigo_raul_capoteAmmetto che è stata una sorpresa ascoltare il rap dedicato da Aldo alla destra fascista venezuelana “Para Venezuela, de Aldo”; uno tiene sempre, in questi casi, un pò di speranza, nonostante che la realtà dell’agire de Los Aldeanos durante la loro carriera musicale, indicava un cambiamento importante dal momento in cui entrarono in contatto con il promotore serbo Rajko Bozic, uno dei produttori dell’Exit Festival in Serbia.

Continue reading “Los Aldeanos, l’USAID ed i piani contro Cuba” »

Share Button