Tag Archives: Geraldina Colotti

Venezuela. Radio Miraflores, la comunicazione al tempo del coronavirus

di Geraldina Colotti

Anaís Pérez è giornalista di Prensa Presidencial Venezuela, un volto noto della televisione nazionale. Attualmente conduce “Perspectivas”, un programma radiofonico trasmesso da Radio Miraflores 95.9 FM che affronta le questioni internazionali del momento e la loro incidenza sulla scena nazionale.

Continue reading “Venezuela. Radio Miraflores, la comunicazione al tempo del coronavirus” »

Share Button

Cina, Cuba, Venezuela, anticorpi solidali contro il coronavirus

di Geraldina Colotti

Quella del convoglio militare che trasporta i cadaveri infetti fuori dalla città di Bergamo, è forse l’immagine più emblematica della tragedia provocata dal coronavirus. Quelle 67 bare erano dirette ad altri forni crematori fuori dalla regione, perché la città può cremarne solo 26 al giorno.

Continue reading “Cina, Cuba, Venezuela, anticorpi solidali contro il coronavirus” »

Share Button

Venezuela. Intervista a Freddy Bernal

di Geraldina Colotti

Quando lo abbiamo incontrato a Caracas, a febbraio, Freddy Bernal ce lo aveva anticipato: “Sappiamo – aveva detto – che un gruppo di paramilitari cercherà di entrare in Venezuela dalla Colombia, ma siamo preparati, li aspetteremo al varco”. E, infatti, qualche giorno fa è arrivata la notizia: 37 paramilitari della banda criminale “Los Rastrojos” sono stati arrestati nel Tachira con 650 kg di esplosivo, e trovati in possesso di uniformi dell’esercito colombiano.

Continue reading “Venezuela. Intervista a Freddy Bernal” »

Share Button

Sullo speciale del Cuatro F dedicato all’8 marzo

di Geraldina Colotti e Veronica Diaz

L’ultimo libro dello scrittore Eduardo Galeano, scomparso nel 2015, è dedicato alle donne. In una galleria di ritratti, poesie, frammenti e riflessioni, compaiono figure femminili che si sono spese per una causa, per la conquista di nuovi spazi di libertà.

Continue reading “Sullo speciale del Cuatro F dedicato all’8 marzo” »

Share Button

Caracas, la voce dei popoli contro l’imperialismo

di Geraldina Colotti

Il professor Izadi avanza verso il microfono a pugno chiuso: “Viva il socialismo bolivariano”, grida. Intanto, davanti al palco si srotola uno striscione che inneggia al “martirio del generale Suleimani”. Lo reggono una donna con un lungo jijab nero e un militante iraniano, venuto a rappresentare il suo governo con una nutrita delegazione. Nel salone dei convegni dell’Hotel Alba Caracas, il pubblico li accoglie con due slogan: “Saludo solidario y revolucionario”, e “saludo femminista y antiimperialista”.

Continue reading “Caracas, la voce dei popoli contro l’imperialismo” »

Share Button

Il buco nero dell’informazione globale

Geraldina Colotti

Alla domanda se fosse ancora possibile cambiare la Bolivia, il presidente in esilio Evo Morales, intervistato da Rafael Correa per RT, ha risposto: “Sì, ma bisogna avere i media dalla propria parte”. Come dargli torto? I suoi governi hanno cambiato il volto del paese, uno dei più poveri dell’America Latina, risollevandolo dal baratro in cui era precipitato negli anni di neoliberismo.

Continue reading “Il buco nero dell’informazione globale” »

Share Button

America Latina, la lezione di Ho Chi Minh

di Geraldina Colotti  www.sinistrainrete.info

Il colpo di stato in Bolivia mobilita e fa discutere. Come mai si è verificato proprio nel paese latinoamericano più lodato per la sua stabilità economica e per la crescita del Pil? E perché ha potuto spiazzare e obbligare all’esilio un presidente di provata esperienza sindacale e un vicepresidente le cui analisi hanno ottenuto l’ammirazione dei marxisti latinoamericani e non solo? Che fase sta attraversando l’America Latina? Che riflessioni possiamo trarne?

Continue reading “America Latina, la lezione di Ho Chi Minh” »

Share Button

Contro il divieto di volo, organizzare l’assalto al cielo

di Geraldina Colotti

Dare “l’assalto al cielo”, come si diceva ai bei tempi in cui la rivoluzione sembrava a portata di mano anche nei paesi capitalisti, richiede indubbiamente preparazione e un certo livello di abnegazione.

Share Button

No Fly List, la guerra dei cieli contro Cuba e Venezuela

di Geraldina Colotti

Il Convegno Antimperialista, che si è concluso all’Avana, ha mostrato una volta ancora il legame strategico che esiste tra Cuba e Venezuela. L’arroganza di Trump e dei governi vassalli, che premono sul governo cubano sperando che abbandoni quello bolivariano in cambio di un piatto di lenticchie, si è nuovamente infranta. Il presidente cubano Miguel Diaz-Canel lo aveva già ribadito a Caracas, concludendo insieme al suo omologo venezuelano, Nicolas Maduro, il Foro di Sao Paolo.

Continue reading “No Fly List, la guerra dei cieli contro Cuba e Venezuela” »

Share Button

L’arroganza di Trump contro Cuba

Vietato viaggiare verso L’Avana?

di Geraldina Colotti

Washington ordina e Madrid s’inchina. Leggere per credere. Avrei dovuto partire la mattina del 31 ottobre per Cuba, con il volo Air Europa delle 10,30. Avevo ricevuto un invito dalla Rete degli intellettuali, artisti e movimenti popolari in difesa dell’umanità, per partecipare al Convegno antimperialista, organizzato dall’Istituto Cubano di Amicizia fra i Popoli, che inizia il 1 dicembre. Avevo fatto il check in online, e pagato la valigia in più con la carta di credito. Avevo ricevuto la carta d’imbarco fino a Madrid e prenotato il posto fino a Cuba.

Continue reading “L’arroganza di Trump contro Cuba” »

Share Button

Nicolas Maduro: “Avanti tutta con la criptomoneta”

di Geraldina Colotti

Sono trascorsi tre anni da quando, il 17 settembre del 2016, il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro ha ricevuto dal suo omologo iraniano, Hasán Rohaní, la presidenza pro tempore del Movimento dei paesi non allineati (MNOAL). Ora l’incarico tocca all’Azerbaijan. Il vertice della Mnoal (la seconda istituzione per grandezza dopo l’ONU, rappresentata da 120 paesi membri) si tenne allora nell’isola di Margarita, in piena guerra economica e diplomatica scatenata contro il successore di Hugo Chavez. Un importante appuntamento internazionale, passato sotto silenzio dai media occidentali.

Continue reading “Nicolas Maduro: “Avanti tutta con la criptomoneta”” »

Share Button

Venezuela. Intervista al viceministro degli Esteri Yvan Gil

di Geraldina Colotti

“L’unica maniera di costruire una economia nuova è rafforzare il potere popolare, il potere creativo del popolo. Per questo la comuna è il nostro progetto strategico”.

Continue reading “Venezuela. Intervista al viceministro degli Esteri Yvan Gil” »

Share Button

Venezuela: Café TECC, un gioiello socio-produttivo nel cuore di Caracas

di Geraldina Colotti

Nel cuore di Caracas, c’è un piccolo gioiello socio-produttivo che risponde al nome di Café TECC (laboratorio sperimentale di cucina Conuquera). Alcuni piatti ma ben curati e con un sapore genuino, da gustare sia all’aperto, nell’ambiente del Museo d’Arte Contemporanea Armando Reverón, sia all’interno, circondati da dipinti di artisti locali che hanno trasformato anche i bagni in un giardino di colori. A gestire il ristorante, c’è un gruppo di giovani, donne e uomini dal look alternativo (artisti, antropologi, agronomi) che spiegano ai clienti la peculiarità di questa oasi di sapore e risparmio nella giungla dei prezzi speculativi.

Continue reading “Venezuela: Café TECC, un gioiello socio-produttivo nel cuore di Caracas” »

Share Button

Guarimbas e sanzioni contro il Venezuela e la resistenza del popolo

di Geraldina Colotti

Il metro a Caracas è pieno. Due donne si fanno largo, cercando di mantenere l’equilibrio, cariche di bottiglie e sacchetti. Specchiandosi nel finestrino, ridono: “Mision Negra Hipolita”, dice una, riferendosi al piano sociale del governo bolivariano rivolto ai senza fissa dimora. L’allenamento quotidiano nel caos incontrollato dei trasporti romani, torna utile.

Continue reading “Guarimbas e sanzioni contro il Venezuela e la resistenza del popolo” »

Share Button

Venezuela. Donne a congresso disegnano la mappa di un nuovo mondo

di Geraldina Colotti

A Caracas, il piazzale antistante il Pantheon trabocca di donne, palloncini e bandiere. Le più giovani aiutano le anziane a sedersi per terra, le bambine guardano affascinate il drone che volteggia sulle teste per catturare le immagini. Questa volta, non si tratta di un drone di guerra come quello caricato di esplosivo che, il 4 agosto dell’anno scorso, avrebbe potuto uccidere il presidente Nicolas Maduro e decapitare la direzione del proceso bolivariano, ma che fortunatamente è stato sventato dall’intelligence bolivariana.

Continue reading “Venezuela. Donne a congresso disegnano la mappa di un nuovo mondo” »

Share Button