Tag Archives: Geraldina Colotti

Intervista a Geraldina Colotti

di Alessandro Bianchi http://www.lantidiplomatico.it

Vittoria delle elezioni regionali del Chavismo. Come leggere i risultati?

Di sicuro come una grande vittoria, tanto più dopo quattro mesi di attacchi violenti da parte delle destre e una poderosa campagna di discredito a livello internazionale. Il socialismo bolivariano è stato confermato dalle urne in due importanti e ravvicinate occasioni: prima il 30 luglio quando si sono eletti i costituenti (oltre 8 milioni di voti), e poi domenica, con l’elezione dei governatori. Il chavismo ha vinto in 17 Stati su 23 (nel 24°, Distretto Capitale, non si votava).

Continue reading “Intervista a Geraldina Colotti” »

Share Button

Venezuela: giornalisti fermati e propaganda

di Geraldina Colotti*

Provate a entrare in un carcere italiano senza autorizzazione del Ministero di Giustizia. In caso riusciate a ottenerla, dovrete lasciare in custodia tutti gli oggetti non consentiti (praticamente potrete portare solo i vestiti, dopo essere stati accuratamente perquisiti…). Se siete giornalisti, avrete bisogno di un permesso specifico, soprattutto per far entrare apparecchi fotografici e microfoni.

Continue reading “Venezuela: giornalisti fermati e propaganda” »

Share Button

Da Caracas

Si sono concluse a Caracas con una imponente manifestazione antimperialista le quattro giornate di solidarietà mondiale intitolate Todos Somos Venezuela. Dopo un ampio dibattito che si è svolto nei diversi tavoli, è stato approvato un Proclama di sostegno al “dialogo mondiale per la pace, la sovranità e la democrazia bolivariana” e un decalogo di proposte: un Piano d’azione “per rafforzare la solidarietà con la Rivoluzione bolivariana e per dare impulso alle lotte per l’emancipazione dei popoli”.

Continue reading “Da Caracas” »

Share Button

Maduro: certa ‘sinistra’ ha tifato che mi cacciassero

di Geraldina Colotti  http://www.lantidiplomatico.it

Oggi vogliamo presentarvi un altro esempio di manipolazione mediatica che non troverete sui media nostrani. Qui in Venezuela si stanno svolgendo le giornate di solidarietà internazionale Todos somos Venezuela. Un incontro a cui sono stati invitati intellettuali, sindacalisti, partiti dei cinque continenti. Ieri siamo stati nella trasmissione settimanale del presidente Domingo con Maduro insieme alla delegazione italiana. Nel tardo pomeriggio, abbiamo partecipato alla stesura del Piano d’azione internazionale che prevede anche l’articolazione di campagne per combattere l’informazione di guerra.

Continue reading “Maduro: certa ‘sinistra’ ha tifato che mi cacciassero” »

Share Button

Todos Somos Venezuela: un Piano di Azione Internazionale

di Geraldina Colotti http://www.lantidiplomatico.it

Caracas – Nel teatro Teresa Carreno stracolmo partono gli applausi: entrano gli operai brasiliani, i minatori boliviani. Entra la delegazione cinese, accolta con entusiasmo per aver assunto la difesa del governo Maduro e averlo accompagnato nella sua battaglia contro lo strapotere del dollaro. A Caracas iniziano le giornate di solidarietà internazionale con la rivoluzione bolivariana, che si concluderanno il 19 settembre.

Continue reading “Todos Somos Venezuela: un Piano di Azione Internazionale” »

Share Button

La diplomazia aerea e quella terrena

di Geraldina Colotti, http://www.lantidiplomatico.it

Non è la prima volta che il papa argentino approfitta dell’aereo e della presenza dei giornalisti per “esternare” sul tema Venezuela, scartando dalla posizione ufficiale del Vaticano. Lo ha già fatto altre volte. In questo caso, nei cieli sopra Caracas, ha inviato un messaggio a Maduro tramite telegramma durante il viaggio verso la Colombia: “Invio saluti cordiali a sua eccellenza e a tutta la gente del Venezuela – ha scritto Bergoglio -. Pregando perché tutti nella nazione possano promuovere cammini di solidarietà, giustizia e concordia, invoco particolarmente la benedizione di Dio per la pace di tutti voi”.

Continue reading “La diplomazia aerea e quella terrena” »

Share Button

Papa Bergoglio in Colombia: di quale pace stiamo parlando?

di Geraldina Colotti http://www.lantidiplomatico.it

Dal 6 al 10 settembre, i riflettori saranno tutti per il papa Bergoglio, che si reca in Colombia “come pellegrino di speranza e di pace” nel suo ventesimo viaggio all’estero.

“Benvenuto, Francesco, il nostro impegno è per la pace”, risponde il Comando centrale dell’ELN. La guerriglia guevarista, la seconda per importanza dopo le FARC (marxiste-leniniste), ha concluso a Quito (in Ecuador) una tregua temporanea bilaterale e manifesta così l’intenzione di immettersi nello stesso percorso che ha portato le Farc a firmare un accordo con il governo e concludere con una soluzione politica l’ultra cinquantennale conflitto armato in Colombia.

Continue reading “Papa Bergoglio in Colombia: di quale pace stiamo parlando?” »

Share Button

Intervista al Prof. Escarra, grande costituzionalista venezuelano

di Geraldina Colotti, Caracas

Il professore Hermann Escarra è uno dei più grandi costituzionalisti del Venezuela, uno degli ultimi venezuelani ad essere sanzionati dagli USA.

Nella hall dell’hotel Melia, a Caracas, ci porge una copia del suo ultimo libro, Ganar la Paz en la constituyente, appena pubblicato da Editorial Biblioteca Juridica. Escarra è stato coredattore della costituzione bolivariana del 1999 e ora è nella Commissione presidenziale che ha promosso l’attuale processo costituente in Venezuela.

Continue reading “Intervista al Prof. Escarra, grande costituzionalista venezuelano” »

Share Button

Gran parte del paese guarda all’ANC come a una grande speranza

di Geraldina Colotti

“La Forza Armata Nazionale Bolivariana informa il popolo venezuelano e il mondo intero che all’alba di oggi domenica 6 agosto 2017 si è prodotto un attacco terroristico di tipo paramilitare contro la 41ma Brigata Blindata dell’Esercito Bolivariano, ubicata a Valencia, Stato Carabobo…” Inizia così il comunicato del Generale Vladimir Padrino Lopez, ministro della Difesa venezuelano, rivolto al paese. A seguire, la conferma ufficiale dei dati già diffusi sui twitter e nelle reti sociali.

Continue reading “Gran parte del paese guarda all’ANC come a una grande speranza” »

Share Button

Venezuela: giovane donna alla guida dell’ANC

di Geraldina Colotti

Onesimo contro el Cimarron. Si può anche leggere così la presa di posizione del Vaticano contro l’Assemblea Nazionale Costituente. Lo schiavo che ritorna contro lo schiavo fuggiasco delle comuni libere e ribelli che, nella Haiti di Toussaint Louverture interroga i principi di “Liberté, égalité, fraternité”: com’è possibile “che la nostra schiavitù sostenga la libertà dell’Europa”?

Continue reading “Venezuela: giovane donna alla guida dell’ANC” »

Share Button

La Costituente arriva in Parlamento

Geraldina Colotti

Cambiano faccia alla velocità della luce e a quella della “post-verità”. Dopo le dichiarazioni di Ramos Allup, capo del partito Accion Democratica (Ad, il centrosinistra della IV Repubblica), ieri è andato in televisione anche la banderuola per eccellenza, Henrique Capriles Radonski, leader del partito Primero Justicia: per dire che, come l’ex presidente del Parlamento e vicepresidente dell’Internazionale socialista, anche lui parteciperà con la sua compagine alle elezioni regionali e a quelle presidenziali, che terranno l’anno prossimo.

Continue reading “La Costituente arriva in Parlamento” »

Share Button

Venezuela. Tra popolo e cifre, l’opposizione si spacca

di Geraldina Colotti  Caracas, 3 agsoto 2017

Partiamo dalla notizia. Mercoledì, Antonio Mugica, direttore dell’impresa Smartmatic, convoca una conferenza stampa a Londra per denunciare che, a suo parere, i risultati emessi dal Consejo Nacional Electoral venezuelano (CNE) sul voto del passato 30 luglio per l’Assemblea Nazionale Costituente (ANC) “sono stati manipolati” e potrebbe esserci una differenza di almeno un milione di voti rispetto agli 8.098.320 comunicati: “crediamo che la data dell’elezione sia stata manipolata”, ha detto.

Continue reading “Venezuela. Tra popolo e cifre, l’opposizione si spacca” »

Share Button

La “frode di Maduro” e altre fake

di Geraldina Colotti,  Caracas – 3 agosto 2017

Ieri sera eravamo nello storico quartiere 23 Enero, che ospita diverse comunas e spazi autogestiti e la radio comunitaria Al Son del 23. Con noi in trasmissione, oltre a Gustavo – il conduttore – a due giovanissime compagne basche, una giornalista spagnola, tecnici efficientissimi appena adolescenti, c’era l’intellettuale messicano Fernando Buen Abaad, uno degli accompagnatori del processo elettorale per l’Assemblea Costituente: che ha certificato al chavismo oltre 8 milioni di voti e la percentuale più alta mai raggiunta in base al numero di abitanti attuale. Ne abbiamo parlato ieri nell’intervista alla redazione dell’Antidiplomatico.

Continue reading “La “frode di Maduro” e altre fake” »

Share Button

La cronaca da Caracas dello storico voto

di Geraldina Colotti, Caracas, 31 luglio 2017

“Chavez per sempre, ora la Costituente”. Nelle file ai seggi c’è sempre chi fa musica, balla, ritma gli slogan. Una splendida ragazza afrovenezuelana danza e canta con una voce vibrante. Siamo all’interno del Poliedro, il grande spazio per gli eventi ora adibito a seggio elettorale. E’ uno dei 14515 seggi elettorali previsti per votare i 537 esponenti dell’Assemblea Costituente, più gli 8 rappresentanti indigeni che verranno decisi domani 1 agosto secondo le modalità comunitarie dei nativi. Questo seggio “addizionale” è stato allestito in emergenza, per consentire ai cittadini che vivono nelle zone colpite dalle violenze dei “guarimberos” di votare in sicurezza. Per questo è stato dichiarato perimetro sensibile per 500 metri.

Continue reading “La cronaca da Caracas dello storico voto” »

Share Button

Il Venezuela alle urne, la fila si forma all’alba

di Geraldina Colotti da Caracas

All’Unità educativa Miguel Antonio Caro la gente è in fila dalle 4 di mattina. Il presidente Nicolas Maduro, che avrebbe dovuto votare in questo liceo di Caracas, arriva all’improvviso, accompagnato dalla “prima combattente” Cilia Flores, candidata all’Assemblea Nazionale Costituente. Vuole essere il primo a votare.

Continue reading “Il Venezuela alle urne, la fila si forma all’alba” »

Share Button